Autore Topic: Grain-free e cardiomiopatia dilatativa  (Letto 25527 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #75 il: 18 Febbraio 2020, 14:40:55 »
Ho trovato questa discussione e dagli articoli che ho letto non sempre c'è correlazione tra mancata integrazione di taurina o basso valore di taurina nelle analisi e DCM. Quindi occhio. Sfogliate i post introduttivi sul gruppo facebook. Quello che si dice è che la lista ingredienti conta fino ad un certo punto, la cosa più importante è capire come tutti gli ingredienti reagiscono tra loro.

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.157
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #76 il: 18 Febbraio 2020, 15:31:35 »
Beh, Kaffa ha gia' spiegato esaustivamente tutto a riguardo. Con riferimento a parecchi articoli anche da fonti USA : lo fece gia' in tempi non  sospetti.
In ciccioli....cicciolissimi....la cosa preoccupante e' che su un campione considerevole di cani testato , l'incidenza e' risultata maggiore nei  cani alimentati con mangimi ChampionPetFoood ( Acana/Orijen). Interazione, grain free, mancanza di taurina....resta il fatto che QUELLE formulazioni han destato preoccupazione.
E...te lo dico da ex acanista convinto...purtroppo e' un dato di fatto. Oggettivo.

..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #77 il: 18 Febbraio 2020, 16:04:21 »
Esatto, questo per dire che spesso la lista degli ingredienti non basta a valutare un alimento, in generale. Sono iscritto al gruppo facebook ed è veramente devastante leggere le storie dei proprietari e dei loro cani affetti da cardiomiopatia, alcuni cambiando dieta e prendendo farmaci sono riusciti a sopravvivere, altri...

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.157
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #78 il: 18 Febbraio 2020, 16:14:28 »
Io infatti ho cambiato la pappa a Kira dopo 4 anni, nonostante mi avesse dato risultati eccezionali sotto ogni punto di vista.

..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #79 il: 18 Febbraio 2020, 16:29:01 »
Capisco bene...speriamo che riescano presto a capire i nessi tra questa patologia e il regime alimentare.

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.621
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #80 il: 18 Febbraio 2020, 20:25:21 »
Anch'io davo Acana, poi qui sul forum ho letto di questo problema e ho cambiato anche se mi trovavo molto bene. Adesso ho provato Simpson ma si grattano un po' e gli occhietti a volte lacrimano. Non so se provare Farmina....

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #81 il: 18 Febbraio 2020, 22:44:23 »
Queste sono le linee guida della WSAVA per la scelta del cibo, da come ero rimasto poche case produttrici soddisfano tutti i "requisiti", spero che le cose siano migliorate nel frattempo. Anche a me Farmina incuriosisce.

https://wsava.org/wp-content/uploads/2020/01/Selecting-the-Best-Food-for-your-Pet.pdf

Offline franco.oscar

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 356
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #82 il: 23 Settembre 2020, 11:38:31 »
Mi allaccio anche io alla discussione.
Dopo 10 anni di grain free ho letto la possibile correlazione tra grainfree e cardiomiopatia, mentre sembra piú ''solida'' scientificamente la tesi della carenza di taurina sempre in relazione alla stessa malattia cardiaca.
Attualmente  sto somministrando le  Kudo adriatic fish ma ben presto passeró alla linea LG sempre di Kudo(penso le ''kudo lg turkey duck senior light'', visto che il ragazzino ha giá 10 anni, nonostante l'ottima forma fisica).
Attualmente come integratori prende solo ''Artikrill'' e tra poco lo sostituiró con ''Artikrill Dol'' per prevenzione o comunque un inizio di artrosi.

In che quantitá mi consigliate di integrare la Taurina?
Il veterinario mi ha detto che in presenza di cardiomiopatia dilatativa la dose consigliata per il peso del mio cane é di 2g al giorno, mentre per prevenirla basta meno della metá. a me sembrano valori comunque alti, anche se in realtá non ho elementi per giudicare, almeno in maniera oggettiva.

Chiedo consiglio a voi, che sicuramente ne sapete piú di me.
Per curiositá: qualcuno ha mai provato le sopracitate ''kudo lg turkey duck senior ligh''?
Buona giornata a tutti!

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #83 il: 23 Settembre 2020, 15:47:48 »
Non sempre la "Diet-associated DCM", come viene chiamata in america, presuppone bassi livelli di taurina nel sangue, così si legge spesso sul famoso gruppo facebook, a cui ti consiglio di iscriverti. Io non so se farei un' integrazione preventiva...il vet appoggia questa scelta? Piuttosto farei esami e/o eco.

Offline Tiziana

  • Allevamento GoldenMania
  • Administrator
  • *****
  • Post: 8.784
    • Allevamento GoldenMania
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #84 il: 23 Settembre 2020, 17:50:43 »
Non credo che si possa prevenire un problema cardiaco...e personalmente non somministrerei Taurina in questo caso, diverso se ci fossero già problemi al cuore e se la terapia è prescritta da un vet a livello mantenimento.

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.157
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #85 il: 23 Settembre 2020, 17:53:10 »
Mi trovo d’accordo : a suo tempo mi informai per la medesima questione e l’assunzione a scopo preventivo di Taurina mi dissero era sconsigliata.

..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline franco.oscar

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 356
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #86 il: 23 Settembre 2020, 18:11:23 »
Grazie per le risposte, non mi é chiara solo una cosa:
se nelle crocchette che attualmente mangia non é presente la taurina come additivo alimentare, come può non essere carente di tale sostanza? so che si trova comunque( non ho idea in quale percentuale) nella carne, nei pesci uova ecc, ma se basta la quantità che il cane assorbe da questi, perché in molte crocche viene aggiunto come additivo appunto?
Chiedo solo per fare chiarezza.
Ciao ciao!

Per Tiziana: non si puó prevenire un problema cardiaco é vero, ma se la carenza di taurina aumenta il rischio di contrarre una determinata malattia, se la assumo nelle giuste quantità diminuisco, di conseguenza, le possibilitá di contrarla no?

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #87 il: 23 Settembre 2020, 19:57:21 »
Da quello che so il cane, a differenza del gatto, riesce a sintetizzare la taurina da altri amminoacidi. Credo sia per questo che molte aziende non integrano le proprie formule con taurina. C'è da dire che la DCM ha anche una forte componente genetica. Io fossi in te sentire con il vet e se avessi paura o volessi togliermi dubbi farei esami specifici piuttosto che integrare preventivamente...ma la scelta spetta a te. Ti lascio un vecchio articolo  della Dr. Freeman e ti copio incollo il punto n. 2:

Most dogs being diagnosed with DCM do not have low taurine levels. Some owners continue to feed a BEG diet but supplement taurine thinking that this will reduce their risk for heart disease.  In our hospital, we currently measure taurine in all dogs with DCM, but more than 90% of our patients with DCM in which taurine has been measured have normal levels (and the majority are eating BEG diets).  Yet some of these dogs with DCM and normal taurine levels improve when their diets are changed.  This suggests that there’s something else playing a role in most cases – either a deficiency of a different nutrient or even a toxicity that may be associated with BEG diets.  Giving taurine is unlikely to prevent DCM unless your dog has taurine deficiency.  And given the lack of quality control for dietary supplements, you can introduce new risks to your dog if you give a supplement without evidence that she needs it.
https://vetnutrition.tufts.edu/2018/11/dcm-update/

Io ne parlerei approfonditamente con il vet e mi farei consigliare da lui. Facci sapere


Offline franco.oscar

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 356
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #88 il: 24 Settembre 2020, 00:15:01 »
Grazie, gentilissimo!

Offline bitazz

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 38
Re:Grain-free e cardiomiopatia dilatativa
« Risposta #89 il: 24 Settembre 2020, 09:05:52 »
Di niente! Purtroppo si sa ancora troppo poco riguardo il collegamento tra alcuni grain free e dcm. Altro articolo che parla di golden retriever, e di livelli bassi di taurina, preso dal whole dog journal. Parlane con il tuo vet, ciao!

Certain breeds of dogs (or lines within breeds) are susceptible to DCM due to taurine insufficiency, where the amount of taurine (or its precursors, methionine and cysteine) in the diet is enough for most dogs, but not for them. These breeds include the American Cocker Spaniel, English Setter, Golden Retriever, Labrador Retriever, Newfoundland, and Saint Bernard. If your dog belongs to one of these breeds, then you should be more concerned about what you’re feeding than the average pet owner.