Post recenti

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10
1
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da MARCANTONIO il Ieri alle 20:37:00 »
i terrier ed in particolare i jack sono diversi
2
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da DM87 il Ieri alle 20:09:33 »
dipende anche molto dal cane con Rocky ci giocavo con la treccia ma per infole lui strappa e cpsi facevo terminare il gioco
ciao Marcantonio, no Rum la mordicchia e se continua dopo un po' la sfila tutta filo per filo ma ne deve passare di tempo e prima che ci riesca si è già stancato
se vinco io con la treccia lui vuole ancora giocare saltandomi addosso per afferrare la treccia
3
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da MARCANTONIO il Ieri alle 20:07:56 »
dipende anche molto dal cane con Rocky ci giocavo con la treccia ma per infole lui strappa e cpsi facevo terminare il gioco
4
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da DM87 il Ieri alle 19:43:25 »
Se piazzi la treccia a terra tenendola bene giù con le mani, vedrai che la lascia. Se gliela lasci tu e lui te la riporta per giocare, è una bella cosa. Se gli lasci la treccia e lui se la porta via per masticarsela un po’, va bene lo stesso.
Io mi faccio delle trecce con scarti di teli di spugna oppure pile.
Okok , se ho ben capito devo mantenere la treccia e portarla sul pavimento cosicché lui la lasci?
Se non ricordo male, quando la mollavo lui se ne andava con la treccia in bocca e cominciava a giocarci facendomi abbastanza ridere perché sembrava un chitarrista metallaro per come agitava la testa 😅😂
Noi abbiamo diverse corde però forse dovremmo comprarne qualcun'altra perché si sono un po' rovinate.
5
Vivere ed Educare / Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da LaMaria il Ieri alle 19:40:53 »
Se piazzi la treccia a terra tenendola bene giù con le mani, vedrai che la lascia. Se gliela lasci tu e lui te la riporta per giocare, è una bella cosa. Se gli lasci la treccia e lui se la porta via per masticarsela un po’, va bene lo stesso.
Io mi faccio delle trecce con scarti di teli di spugna oppure pile.
6
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da DM87 il Ieri alle 19:33:28 »
(Io comunque al tira e molla qualche volta ci giocherei. È proprio un gioco - se ben fatto, con trecce morbide, un po’ elastiche, e lunghe - che aiuta a capire fin dove si può arrivare. Se  il cucciolo è troppo remissivo, lo si fa vincere. Se è competitivo, lo si fa perdere. Se salta addosso, cartellino giallo. Parlatene con l’educatrice.)
Ah ecco. Avevo visto qualche video dove praticamente il tira e molla si fa innanzitutto con il sorriso e poi anziché tirare bisogna andare da destra e sinistra e viceversa. Ad una certa, dire "lascia!" oppure non dire nulla.
Nel nostro caso Rum è molto competitivo perché una volta provai a giocarci, ricordando, e tirava come un dannato finché non mollavo la presa!
7
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da LaMaria il Ieri alle 19:28:13 »
(Io comunque al tira e molla qualche volta ci giocherei. È proprio un gioco - se ben fatto, con trecce morbide, un po’ elastiche, e lunghe - che aiuta a capire fin dove si può arrivare. Se  il cucciolo è troppo remissivo, lo si fa vincere. Se è competitivo, lo si fa perdere. Se salta addosso, cartellino giallo. Parlatene con l’educatrice.)
8
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da DM87 il Ieri alle 19:27:03 »
Scusami se ho compreso male, alle volte si fa fatica a capire da poche righe scritte, e mi sembrava di leggere un po’ di frustrazione.
Da quanto racconti in modo più esteso, state facendo tutti la vostra parte.
Ma Rum è un cucciolo, e i cuccioli a volte sono frustranti. Se non ha ancora alzato la zampa per marcare, comunque, non è ancora un adolescente.
E con tutti i cuccioli ci vuole molta pazienza e continuare senza demordere nell’offrire chiare indicazioni su che cosa si può fare e che cosa no.
A una madre canina basta a volte alzare la testa per far desistere un cucciolo; noi possiamo dire “ehi, ehi…”. La mamma usa anche il ringhio. Anche noi possiamo usare il no con tono basso e cupo, e possiamo usare il corpo per dare dei segnali di chiusura o apertura.
Spero che la vostra educatrice cinofila vi dia degli spunti operativi e non coercitivi.
Per come lavoro, mi interessa sempre sapere come sono le dinamiche familiari, ma non è questa la sede per fare valutazioni né offrire soluzioni pronte.
Però c’è un fatto. Tua madre probabilmente viene considerata da Rum come la “mamma” referente, e quindi più credibile, mentre voi figli potreste risultare a volte come dei compagni di gioco, a volte dei competitori. Di fatto, credo che tu faccia quanto nelle tue facoltà, ma fai sempre attenzione ad essere chiaro nelle indicazioni. Non avere paura di sbagliare. Tutti facciamo errori, l’importante è lasciare la porta sempre aperta alla relazione e al cambiamento.
Ti dico solo che ora il mio Sean ha un anno e mezzo. Da cucciolo ha rosicchiato scarpe e mobili, ha fatto buche in giardino, ha distrutto giocattoli.
Poi magicamente ha smesso.
E non è per merito mio.
Ciao Maria, non ti preoccupare, ci mancherebbe.
Guarda, anche io ho pensato che mia mamma viene vista appunto come la mamma però come dici tu, è un cucciolo e di marachelle ne combina!

Devo dirti la verità: non ha distrutto neppure un mobile né fatto disastri e noi non è che gli dicevamo NO!, semplicemente non ci andava oppure avevamo sempre pronta l'alternativa come una corda, un osso, un corno, qualsiasi cosa potesse aiutarlo nella dentizione.
Posso dirti che lo lasciamo solo e non ha fatto manco un danno nonostante abbia a sua disposizione un lume in porcellana e due uova in ceramica stilizzata. Mi credi che nemmeno li considera? 😅😂

Generalmente usiamo anche noi il NO o comunque toni bassi e calmanti tipo il "piaaaaaano, bravooooo" specialmente quando lo devo spazzolare.

Che dire, speriamo!
9
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da LaMaria il Ieri alle 19:23:28 »
Scusami se ho compreso male, alle volte si fa fatica a capire da poche righe scritte, e mi sembrava di leggere un po’ di frustrazione.
Da quanto racconti in modo più esteso, state facendo tutti la vostra parte.
Ma Rum è un cucciolo, e i cuccioli a volte sono frustranti. Se non ha ancora alzato la zampa per marcare, comunque, non è ancora un adolescente.
E con tutti i cuccioli ci vuole molta pazienza e continuare senza demordere nell’offrire chiare indicazioni su che cosa si può fare e che cosa no.
A una madre canina basta a volte alzare la testa per far desistere un cucciolo; noi possiamo dire “ehi, ehi…”. La mamma usa anche il ringhio. Anche noi possiamo usare il no con tono basso e cupo, e possiamo usare il corpo per dare dei segnali di chiusura o apertura.
Spero che la vostra educatrice cinofila vi dia degli spunti operativi e non coercitivi.
Per come lavoro, mi interessa sempre sapere come sono le dinamiche familiari, ma non è questa la sede per fare valutazioni né offrire soluzioni pronte.
Però c’è un fatto. Tua madre probabilmente viene considerata da Rum come la “mamma” referente, e quindi più credibile, mentre voi figli potreste risultare a volte come dei compagni di gioco, a volte dei competitori. Di fatto, credo che tu faccia quanto nelle tue facoltà, ma fai sempre attenzione ad essere chiaro nelle indicazioni. Non avere paura di sbagliare. Tutti facciamo errori, l’importante è lasciare la porta sempre aperta alla relazione e al cambiamento.
Ti dico solo che ora il mio Sean ha un anno e mezzo. Da cucciolo ha rosicchiato scarpe e mobili, ha fatto buche in giardino, ha distrutto giocattoli.
Poi magicamente ha smesso.
E non è per merito mio.
10
Vivere ed Educare / Re:Paura di sbagliare educazione
« Ultimo post da DM87 il Ieri alle 18:57:49 »
Ti prego, smettila di assumere nei suoi confronti un atteggiamento che lui probabilmente legge come una pura competizione nonché un sopruso.
Rischi di incrementare una percezione negativa, che può scaturire in un disturbo competitivo di relazione.
I cuccioli rosicchiano. I cuccioli strappano. Poi a un certo punto smettono, ma, se si continua a dare importanza a ciò che fanno di sbagliato, si fissano comunque a fare cose che non vanno.
Non vuoi che salga sul divano?
Siediti ai piedi del divano con lui e mettigli un tappeto solo per lui lì vicino.
Non vuoi che rosicchi la brandina? Offrigli un’altra attività. Spesso loro si annoiano, basta una ricerca olfattiva per distrarli. Una bottiglia di plastica schiacciata. Una treccia fatta di lenzuola vecchie…
Maria, ma che competizione, diamine! Non gioco al tira e molla proprio per evitare ciò così come quando prende qualcosa in bocca non gliela strappo mai ma gli offro l'alternativa e associo il lascia! Stavamo giocando insieme con il legnetto, gliel'ho offerto io proprio per fargli rosicchiare qualcosa dopo la passeggiata e semplicemente lo faceva cadere e si buttava subito sulla brandina!

Non era né competizione né nulla, anzi, ero super calmo tanto che raccoglievo ogni volta il legnetto. Gioco con lui ogni giorno, riporto, esercizi, uscite e così via.

Col divano semplicemente gli diciamo di NO quando non prende la rincorsa, si allontana e lo premiamo o gli diciamo "Bravo Rum!" Sorridenti. Piu di così? Che devo fare?

Mai mi sognerei di entrare in competizione, tanto che non gioco manco alla lotta o appunto al tira e molla ma soltanto al riporto. Il cerca l'ho fatto qualche volta così come quel gioco dove prima gli faccio vedere l'oggetto, gli dico il nome e poi gli dico "Vai rum, prendi la carota!" E poi gli dico il lascia così impara anche il comando e lo premio.

Alcune volte prende la rincorsa e salta sul divano e gli dico "NO Rum, non si fa!" Senza arrabbiarmi ma con tono fermo e deciso. E cosa fa? Tira fuori i denti e arriccia il muso, pure di sopra!

Scusate, sarà che oggi non è giornata però passo ogni giorno il tempo con lui il più delle volte giocando, uscendo e facendo esercizi, anche coccole e manipolazioni (spazzola, pulizia occhi, zampe e orecchie) sempre con la massima calma. Forse è un mio limite, sbaglio ogni giorno però non mi piace il fatto che non posso neppure alzare un po' il tono e subito tira fuori i denti (e attenzione, il tono, non le mani o altro, mai mi sognerei di farlo anche se purtroppo ho commesso io l'errore di farlo).

Vado un po' a rilassarmi, fortunatamente Rum è andato con mio fratello dall'addestratrice e farà anche la puppy. Mente libera per me!
Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10

Privacy Policy - Cookie Policy