Autore Topic: Cucciolo Golden Americano  (Letto 561 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline russofr

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 3
Cucciolo Golden Americano
« il: 25 Marzo 2021, 13:52:33 »
Buongiorno a tutti, come scritto nella mia presentazione mi chiamo Francesco e con i miei genitori vorremmo accogliere un cucciolo di Golden Retriever di linea Americana.

Il primo ostacolo da superare è il fatto che mia madre ha paura dei cani. Fino ad oggi è riuscita ad accarezzare solo cani di piccola taglia come dei barboncini, ma ad un Pastore Tedesco (che ha la mia ragazza) non riesce ad avvicinarsi a meno di 50 cm - 1 metro circa. Lei, sebbene abbia questa paura, è comunque propensa a volerlo il cane. Io le ho già cercato di spiegare che una volta che prendi un cucciolo ed è tuo la visione delle cose cambia totalmente e crescendolo la paura svanisce e ti ci affezioni. La sua richiesta sarebbe quella di portarla in un allevamento dove sono presenti cani di questa razza e vedere se lei riesce a interagire e come con il cane. Ora, io scrivo qui sul forum perché vorrei chiedervi se c’è qualcuno che ha avuto un precedente del genere in prima persona o anche con un familiare. E vi chiederei anche qual è il modo più giusto per farle affrontare la cosa.

So che è presto parlare già di cuccioli ed allevamenti in quanto se il feedback di mia madre è negativo purtroppo non se ne fa nulla. Però abbiamo pensato di informarci già sugli allevamenti in maniera tale che se dobbiamo fare questo “esperimento” lo vorremmo fare direttamente nell’allevamento in cui prenderemo il cucciolo, anche per creare una sorta di continuità tra la nostra storia familiare e l’allevatore/allevatrice. Errato? Correggetemi se sbaglio… siamo alla prima esperienza e siamo apertissimi a consigli e “correzioni”.

Siamo pugliesi, abitiamo nel Salento, ma non abbiamo assolutamente problemi a muoverci in tutt’Italia (isole escluse). Gli allevamenti che ho “selezionato” tra i tanti (anche se in realtà son pochini quelli di Golden Americani) sono:
  • Goldendorado, sul quale però sono un pochino titubante in quanto ho letto alcuni pareri non del tutto positivi riguardo: carattere degli allevatori (definiti burberi), determinate clausole nei contratti, tipologie di contratto di co-proprietà, prezzo elevato.
  • Golden Hill
  • LabradorToscana
Questi sono quelli che, leggendo qua e là, mi sono sembrati i più professionali ed affidabili. Come già detto sopra accettiamo però consigli su ulteriori allevamenti e, ovviamente, consigli e pareri sui tre allevamenti già da me citati.

Tengo a precisare che ancora non abbiamo contattato alcun allevamento anche perché con la situazione COVID-19 al momento siamo impossibilitati anche a partire, però non appena la situazione si sbloccherà siamo pronti a farlo.

E, ovviamente, grazie anticipatamente a tutti coloro che perderanno un po' del loro tempo dietro questo topic.

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.405
  • 💝
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #1 il: 25 Marzo 2021, 19:41:41 »
Dai un'occhiata a Just kiss di Massimo Vecchi a Bologna. Cani molto belli, poche cucciolate l'anno.

Offline morgana

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 279
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #2 il: 25 Marzo 2021, 20:09:40 »
ciao Francesco benvenuto. Ti rispondo io che ci sono passata l’anno scorso e dovro’ passarci di nuovo perche’ voglio prendere una sorellina alla mia americanina. Andiamo per gradi e in ordine:
1) questione mamma. Anche se la tua teoria non e’ insensata, portare una persona che ha paura dei cani in un allevamento e’ come costringere uno che soffre di vertigini a camminare su una corda sospesa su un burrone.... a mio parere sarebbe troppo traumatico per tua mamma, e gli allevatori tendono a guardare con un po’ di sospetto chi ha paura dei cani.... oltretutto considera che in allevamento non appena entri (spesso) c’e’ tutta una serie di code festose e scodinzolanti che ti vengono incontro per farsi fare le coccole, e non e’ per niente bello chiedere al proprietario di chiudere i cani perche’ tua mamma ha paura (oltre a mettere anche in imbarazzo lei). Ultimo ma non ultimo, questo sarebbe semmai un passo da fare DOPO la scelta dell’allevamento, DOPO essersi messi in lista d’attesa e quando e’ gia’ nata la cucciolata della quale uno dei cuccioli sarebbe destinato a te. Pertanto se temi che la mamma non possa superare le sue paure, non parti nemmeno con tutto l’iter che per gli americani e’ un po’ lungo.

2) attualmente la richiesta di cuccioli - e di linea americana a maggior ragione che ce ne sono di meno - supera abbondantemente l’offerta.  In taluni allvamenti c’e’ da aspettare un anno e mezzo per avere un cucciolo e siccome ovviamente sono esseri viventi e la fattrice puo’ partorirne 9 ma anche 2 (e una fattrice e’ corretto che possa riposare tra un parto e l’altro pertanto solitamente la fanno partorire una sola volta l’anno) gli allevatori (seri) che hanno pochi cani non prendono prenotazioni.  Uno per telefono ha risposto: io ho circa una trentina di cuccioli l’anno e ho prenotazioni per 50, risentiamoci eventualmente tra 6 mesi. Devi pertanto partire convinto di prenderlo il cucciolo, scegliere l’allevamento e metterti in lista d’attesa.

3) Questione allevamenti, hai valutato anche Francesco Abbinante che e’ nella tua regione? Venendo agli altri, Goldendorado e’ un allevamento storico, molto grande (hanno molte fattrici) strutturato, pulito e i cani vivono in box molto grandi in mezzo al verde. La titolare Silvia con me e’ stata educata e gentile, Walter caratterialmente piu’ scostante, ma mica te li devi sposare gli allevatori :-) certo che non puoi impostare con loro il rapporto che auspichi. I contratti che dici sono a tutela della loro linea, ma non credo lo facciano per tutte le cucciolate, forse solo quelle di “alta genealogia” perche’ e’ una selezione accurata che non vogliono sia riprodotta dai privati, pertanto ti compri ilcane ma il pedigree e la possibilita’ di riprodurlo resta intestato a loro. I prezzi? Sono dovunque uguali. Se non scegli un figlio di qualche campione pluripremiato ci vogliono dai 2000/2500 in su per un americano.
Non posso che confermarti che sia Maruska Tonelli, (labradortoscana) che Tiziana Orazi (Goldenhill) sono persone squisite, serie e veramente dedite ai cani e alla loro passione.
Io la mia l’ho presa da Massimo (Justkiss Bologna che ti ha suggerito Dani), ma anche lui e’ pieno di richieste.

p.s. io ho esperienza di amici con genitori e/o figli che avevano paura. In tutti i casi, avendo preso il cane da cucciolo la paura e’ stata superata con la crescita in casa e dall’amore e dalla dolcezza del golden, pertanto io fossi te starei sereno per tua mamma. Magari - cosa importante - non sceglierlo tu il cucciolo ma fatti consigliare dall’allevatore: un cucciolo (meglio femmina) con un temperamento piu’ basso in modo tale che sia da adulto un cane tranquillo e pacioccone, vedrai che tua mamma non lo mollera’ piu. In bocca al lupo per la ricerca.

“il futuro non e’ fissato, il destino e’ quello che ci creiamo noi”. John Connor

Offline Lucio_74

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 18
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #3 il: 26 Marzo 2021, 12:55:51 »
Ciao !

In questa stessa sezione del forum ti consiglio di leggere la discussione intitolate "Quale sarà l’allevamento di Artù?" perchè potrai trovare tantissime informazioni sugli allevatori di golden americani.
Ti consiglio di leggerlo proprio perché chi l'ha scritto così come te è in cerca di un cucciolo di golden americano

Io ne ho due di golden americani, gli allevamenti non sono tantissimi e come ti hanno giustamente detto sono attualmente quasi tutti con lunghe liste di attesa.
Sii paziente, scegli con calma anche se ciò significherà aspettare qualche mese in più...

qualsiasi dubbio chiedi pure !

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.238
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #4 il: 26 Marzo 2021, 17:02:40 »

Magari - cosa importante - non sceglierlo tu il cucciolo ma fatti consigliare dall’allevatore: un cucciolo (meglio femmina) con un temperamento piu’ basso in modo tale che sia da adulto un cane tranquillo e pacioccone, vedrai che tua mamma non lo mollera’ piu. In bocca al lupo per la ricerca.

D'accordissimo sul fatto di farsi aiutare dall'allevatore per la scelta del cucciolo con il carattere più idoneo.
Però sul fatto che le femmine siano più tranquille e pacioccone dei maschi non mi ritrovo per niente.
Dei miei quattro Golden che ho, avuto,  tre femmine e un maschio, il più tranquillo è proprio il maschio😊

Offline russofr

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 3
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #5 il: 27 Marzo 2021, 14:55:25 »
Grazie mille a tutti per le utilissime informazioni e consigli che mi state dando.

Mia madre sembra che al momento sia più innamorata lei che io all'idea del cucciolo ahah, speriamo..

Per quanto riguarda il sesso del cane noi vorremmo un maschietto, giocherellone e dolce, ovviamente come avete detto voi ci lasceremo consigliare dall'allevatore poi.

Ho letto che sia qui che nel topic "Quale sarà l'allevamento di Artù" avete consigliato alcuni allevamenti che non hanno affisso, ma il fatto di avere l'affisso ENCI è una garanzia in più?

Comunque, attualmente i miei sembrano propensi a mettersi in contatto con LabradorToscana, vi terrò aggiornati sullo "stato di avanzamento lavori" :D
Ringrazio nuovamente tutti!

Offline morgana

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 279
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #6 il: 06 Aprile 2021, 01:04:11 »
no, l’affisso purtroppo non e’ una garanzia.... ci sono allevamenti con affisso che sono  i peggiori cagnari d’italia.
“il futuro non e’ fissato, il destino e’ quello che ci creiamo noi”. John Connor

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.239
Re:Cucciolo Golden Americano
« Risposta #7 il: 06 Aprile 2021, 16:19:40 »
Non so se arrivo tardi ma ti porto la mia esperienza, non con la mamma, ma con mio figlio... Per un episodio avvenuto quando ancora era nel passeggino di un dobberman che gli si è buttato sopra scappato dal giardino di un vicino di casa, mio figlio ha coltivato la paura per i cani, animali in genere... Quando si è trattato di prendere Spank aveva 10 anni e io ero divisa in due dal desiderio di avere un cane e dal timore che mio figlio non l'accettasse o ne avesse timore ... Da qui anche la scelta verso questa razza che pur con tutte le cautele del caso è una razza ben propensa al prossimo e dall'aspetto sicuramente più rassicurante di altre razze... Gli allevatori amano anche conoscere via mail le caratteristiche della famiglia alla quale fisseranno un appuntamento, per cui scrissi a vari allevatori oltre che del mio stile di vita, di chi ero anche dei miei timori e delle paure di mio figlio, e ti dirò che nessuno mi ha chiuso la porta, anzi, sono stati tutti molto comprensivi anche a farci visitare gli allevamenti...
Una in particolar modo colse l'occasione di farmi andare ad un expo in modo che mio figlio potesse vedere tante razze di cani che comunque rimanevo dentro i ring o nei kennel senza entrare troppo in contatto, e alla fine della gara ci siamo conosciute e lei ha dato il guinzaglio della sua goldenina, una dolcezza infinita, in mano a mio figlio e abbiamo passeggiato insieme fuori dallo stand della fiera... Lui contentissimo, si è reso conto che quel cane era buonissimo, si è tranquilizzato tanto e la settimana dopo siamo andati in allevamento... Lei ha dato il via libera ai suoi cani (gli ha aperto la porta dello steccato dove già erano liberi in ettari di terra) dopo che noi eravamo scesi dalla macchina, fatto due chiacchiere e nessuno di loro ci è saltato addosso nonostante fossero sempre in corsa felici ... Alla fine della giornata, mio figlio ha detto che voleva un figlio di quel cane tanto buono che aveva passato con noi il pomeriggio e così fu... Ora apprezza tutti i cani, ci si è abituato, non ha la passione che ho io ma il vedere che i cani non sono tutti come quello che l'aveva assalito sul passeggino, gli ha fatto passare la paura, e spero che succeda così anche per tua mamma...
Anche mio suocero ha paura dei cani, ma da quando portiamo Spank da lui ci si è affezionato, non gli metterà mai la mano in bocca ma lo accarezza, e chiede sempre come sta quando non lo vede ...
Poi ovviamente parla con l'allevatore, a noi ha dato quello che secondo lei era nella cucciolata il cane più tranquillo per quello che un cucciolo di due mesi possa essere tranquillo e per quello che si può capire del carattere da adulto, ma ti dirò che lui è come non averlo... Argento vivo addosso quando si tratta di stare con i suoi simili, quando è libero fuori di correre ... ma in casa è un peluche .... A due mesi sono un pò agitati, quindi prepara tua mamma che sicuramente qualche graffietto con i dentini o le unghiette affilate è da mettere in conto ma poi passa e se fin da subito vi fate seguire da un educatore e lo tenete attivo mentalmente e fisicamente, sarà più suo che tuo ;)...
Poi loro hanno un sesto senso .... pensa che quando avevo mia nonna di 100 anni lui si avvicinava come noi ci avviciniamo ad un calice di cristallo ... E non gli avevo detto o chiesto niente, evidentemente leggono con chi possono permettersi certi comportamenti e con chi meno... Con me quando è libero se non mi metto contro un palo rischio il pelo contro pelo del suo sederone contro le ginocchia :D :D :D ... Sentono l'inimmaginabile ...