Autore Topic: Patentino per conduttore/proprietario cane  (Letto 976 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline M.Rosa&Renny

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.510
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Patentino per conduttore/proprietario cane
« il: 09 Ottobre 2018, 14:19:41 »
Ragazzi, apro questo topic dal basso della mia ignoranza, cercando se possibile tutti insieme di far lumi su di un documento a mio personalissimo parere indispensabile.E sul quale in Italia vige una norma , sempre a mio personalissimo parere, lacunosa.
Cito da JustDog.it del 2015


Il patentino è un documento che viene rilasciato ai possessori di cani che frequentano un apposito corso per diventare proprietari responsabili. Il corso intende fornire nozioni sulla normativa vigente e sulle caratteristiche fisiologiche ed etologiche del cane, in modo da indirizzare il proprietario verso il possesso responsabile.

Tale corso è facoltativo per chi vuole conoscere meglio il proprio cane o pensa di prenderne uno, mentre è obbligatorio per i proprietari di cani che hanno dimostrato disturbi del comportamento o sono stati dichiarati "a rischio elevato" dal servizio veterinario della Asl.
In quest'ultimo caso, le spese del corso sono a carico del proprietario.
Il corso prevede materie quali lo sviluppo comportamentale del cane nelle diverse fasi di vita, le principali cause di sofferenza dell'animale e gli errori di comunicazione nella relazione uomo-cane.
Il corso base dura dieci ore e il patentino viene rilasciato dopo un test di verifica finale.

Ad organizzare i corsi per i proprietari dei cani sono i comuni, insieme alle Asl. Saranno sempre i comuni, in collaborazione con i servizi veterinari e in base ai dati dell'Anagrafe canina, ad individuare i proprietari obbligati a svolgere i percorsi formativi.
Gli animali che hanno manifestato problemi comportamentali gravi o hanno causato lesioni a persone, animali o cose devono infatti essere elencati in un registro aggiornato, tenuto dai servizi veterinari.
I proprietari di questi cani dovranno seguire un maggior numero di sessioni didattiche e seguire moduli pratici con il proprio animale.
Il percorso formativo per i proprietari che intendono prendere il patentino è stato realizzato da un gruppo di lavoro, istituito e coordinato dalla FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani), composto da medici veterinari che hanno messo a disposizione le loro conoscenze scientifiche e le loro esperienze professionali, collaborando tra loro e con il Ministero della Salute.

Ricordiamo che il proprietario di un cane è responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall’animale stesso.
Inoltre, occorre precisare che non è possibile stabilire il rischio di una maggiore aggressività di un cane sulla base dell’appartenenza ad una razza o ai suoi incroci, pertanto non ha più validità l’elenco delle razze canine a rischio di aggressività, contenuto nell’Ordinanza del 2008.
In base agli obblighi previsti dalla legge, il proprietario o detentore del cane deve:

* Utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a mt. 1,50 durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate dai comuni;
* Portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti;
* Affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente;
* Acquisire un cane assumendo informazioni sulle sue caratteristiche fisiche ed etologiche, nonché sulle norme in vigore;
* Assicurarsi che il cane abbia un comportamento adeguato alle specifiche esigenze di convivenza con persone e animali rispetto al contesto in cui vive;
* Raccoglierne le feci e avere con sé strumenti idonei alla raccolta delle stesse, quando conduce l’animale in ambito urbano.

Alcuni dei doveri basilari dei proprietari sono sanciti da leggi, decreti, regolamenti e ordinanze che regolamentano il comportamento corretto in ambito internazionale, nazionale, regionale o comunale.
Oltre agli obblighi di legge, è doveroso, da parte di un buon proprietario, ricordare che non tutte le persone amano i cani e rispettare le esigenze e i punti di vista degli altri.
Per ulteriori approfondimenti sul corso formativo per prendere il patentino potete consultare il documento messo a disposizione dal Ministero della Salute.


Riferendoci al MdS, troviamo altre info generiche  ma importanti che delineano i buoni comportamenti e le abitudini corrette da tenere quando si e' in compagnia dell'amico peloso, oltre ad un'insieme di altri suggerimenti , info sulla  gestione del cane, rif. legislativi o relativi veti legislativi.
Dove e come farlo? Qua si apre un universo con confini spesso poco definiti. Alcune belle realta' cittadine hanno Dipartimenti Veterinari che organizzano momenti formativi. Gratuiti. Ci sono scuole cinofile che fanno corsi, piu' o meno costosi. Centri di addestramento . Ce' l'Enci col CAE-1.
La mia opinione, e come sempre scrivo e' personale ed opinabile, e' che sarebbe auspicabile avere un riferimento unico, magari un Ente. Che il corso sia proposto non dico gratuitamente ( sarebbe il massimo e brave le realta' che lo propongono) ma ad un prezzo popolare. E che sia obbligatorio per tutti. A prescindere da razza, taglia, sesso del cane. Magari con una eta' minima di accesso ( credo sia valutabile 12/14 anni).
Chiedo a chi ne sa sicuramente piu' di me cosa ne pensa e se ha maggiori info. Magari  legati a progetti di legge o decreti impantanati. Io l'ho conseguito tramite una scuola di formazione cinofila. Pagando il corso .Cio' non  toglie che sicuramente a mio parere  possano esistere corsi piu' validi o cmq equivalenti magari organizzati appunto dal Pubblico.
Per Kaffa/Tiziana : in qualita' di allevatori  avete maggiori info sulla norma vigente o su progetti futuri a riguardo?
url=https://pitapata.com][/url]

Online MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 34.724
  • Teo e Artu' le due pesti che amo di piu'
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #1 il: 09 Ottobre 2018, 14:44:18 »
Renato, e' la parola facoltativo che non mi piace, dovrebbe essere obbligatorio

Offline Tiziana

  • Allevamento GoldenMania
  • Administrator
  • *****
  • Post: 8.018
    • Allevamento GoldenMania
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #2 il: 09 Ottobre 2018, 15:26:01 »
I corsi che vengono organizzati dai comuni e dalle Asl....purtroppo sono molto all'acqua di rose....sia Romi che io abbiamo frequentato e preso il patentino, ma solo per capire appunto come si svolgeva il corso stesso...


Ok, al di là dell'essere facoltativo e a discrezione del proprietario, è un corso di un paio di gg. dove appunto si fanno cenni sul comportamento canino, sullo sviluppo dei cani, sull'approccio uomo/cane....ma il tutto in due gg.
Quindi se hai già delle basi può essere una rispolverata di quello che sai, ma a parer mio NON è un corso che possa servire a chi decide di avvicinarsi a razze particolari....


Il discorso è più articolato e secondo me dovrebbe partire dagli allevatori, ora io mi domando ma perchè io che allevo Golden, OBBLIGO tutti i miei clienti a frequentare una giornata, dove ci sono un veterinario comportamentista, una ortopedica, Romi ed io che raccontiamo tutto quello che può succedere nella vita con un cane...tutto magari no, ma tanto si....corredato da tanto di slide e durante il quale pretendiamo la collaborazione da parte dei nuovi compagni dei cuccioli per capire se possono essere o meno in grado di vivere e di saper gestire un cane dai primi giorni a casa, e invece chi alleva queste razze non si forma per poter capire a chi sta cedendo un cane con esigenze sicuramente diverse da un Golden??? Perchè manca la volontà di fare le cose per bene, perchè vendere è una delle poche che contano...a chi è un optional.


Certo, non è facile dire ad un futuro proprietario che è OBBLIGATO a frequentare un corso per poter prendere un mio cucciolo, negli anni di insulti sul fatto che lo facevo solo per guadagnare di più, sono arrivati, ma tant'è...se non frequenti non mi dimostri di volerti mettere in gioco, di aver voglia di capire e di imparare se è il caso e quindi forse meglio che tu non abbia un cane...un qualsiasi cane!!!


Resta il fatto che mancano leggi adeguate riguardo il detenere razze con un certo temperamento da chi magari non è in grado ne caratterialmente, ne fisicamente, ne psicologicamente di detenerle. E qui purtroppo noi possiamo fare ben poco se non rimetterci al buon senso degli allevatori stessi.

Online MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 34.724
  • Teo e Artu' le due pesti che amo di piu'
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #3 il: 09 Ottobre 2018, 15:33:50 »
quoto tutto

Offline M.Rosa&Renny

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.510
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #4 il: 09 Ottobre 2018, 15:59:12 »
I corsi che vengono organizzati dai comuni e dalle Asl....purtroppo sono molto all'acqua di rose....sia Romi che io abbiamo frequentato e preso il patentino, ma solo per capire appunto come si svolgeva il corso stesso...


Ok, al di là dell'essere facoltativo e a discrezione del proprietario, è un corso di un paio di gg. dove appunto si fanno cenni sul comportamento canino, sullo sviluppo dei cani, sull'approccio uomo/cane....ma il tutto in due gg.
Quindi se hai già delle basi può essere una rispolverata di quello che sai, ma a parer mio NON è un corso che possa servire a chi decide di avvicinarsi a razze particolari....


Il discorso è più articolato e secondo me dovrebbe partire dagli allevatori, ora io mi domando ma perchè io che allevo Golden, OBBLIGO tutti i miei clienti a frequentare una giornata, dove ci sono un veterinario comportamentista, una ortopedica, Romi ed io che raccontiamo tutto quello che può succedere nella vita con un cane...tutto magari no, ma tanto si....corredato da tanto di slide e durante il quale pretendiamo la collaborazione da parte dei nuovi compagni dei cuccioli per capire se possono essere o meno in grado di vivere e di saper gestire un cane dai primi giorni a casa, e invece chi alleva queste razze non si forma per poter capire a chi sta cedendo un cane con esigenze sicuramente diverse da un Golden??? Perchè manca la volontà di fare le cose per bene, perchè vendere è una delle poche che contano...a chi è un optional.


Certo, non è facile dire ad un futuro proprietario che è OBBLIGATO a frequentare un corso per poter prendere un mio cucciolo, negli anni di insulti sul fatto che lo facevo solo per guadagnare di più, sono arrivati, ma tant'è...se non frequenti non mi dimostri di volerti mettere in gioco, di aver voglia di capire e di imparare se è il caso e quindi forse meglio che tu non abbia un cane...un qualsiasi cane!!!


Resta il fatto che mancano leggi adeguate riguardo il detenere razze con un certo temperamento da chi magari non è in grado ne caratterialmente, ne fisicamente, ne psicologicamente di detenerle. E qui purtroppo noi possiamo fare ben poco se non rimetterci al buon senso degli allevatori stessi.
Personalmente ritengo che il lavoro da voi fatto , in tal senso, sia encomiabile.  davvero.
Quindi anche per te dovrebbe esister una normatizzazione adeguata in materia?
Spesso le scuole di addestraemnto lucrano, non nel senso che il corso di per se non sia valido ( ad esempio una settimana di aula ed esercizi , esame decisamente severo, parecchio confronto aulico appunto per capire chi si ha di fronte). Pero' sinceramente....i costi sono alti.
Chapeau ai comuni e alle realta' che, seppur poca roba, pero' promuovono i corsi base  magari appunto a titolo gratuito ( sapevo dell'Insubria, anni fa..).
Concordo su tutto, ma da quanto deduco anche voi allevatori non avete ulteriori info se " qualcosa stia bollendo in pentola"...
url=https://pitapata.com][/url]

Offline kaffa

  • Allevamento GoldenMania
  • Administrator
  • *****
  • Post: 4.412
  • "Un uomo di mare diverso da un mare di uomini..."
    • Allevamento GoldenMania
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #5 il: 09 Ottobre 2018, 17:01:26 »
Personalmente credo che grn parte di questo compito di "educazione" dovrebbe essere a carico dell'allevatore.
Ogni razza è diversa, e nessuno come un allevatore conosce le caratteristiche della "propria" razza e dei propri soggetti.

Ben venga quindi il patentino per i possessori di cani, magari su due livelli, con il secondo obbligatorio per chi ha razze con determinate caratteristiche, che vanno educate con ancora più attenzione.

In Svizzera fanno qualcosa del genere, gestito dai singoli cantoni, da noi ogni 2 o 3 anni se ne parla, ma poi finisce tutto nell'oblio...

Ma prima di questo, a mio avviso, servirebbe il "patentino dell'allevatore", da assegnare a coloro che hanno dimostrato di saper insegnare, e si impegnano a farlo, ai futuri proprietari quale è il corretto rapporto "uomo/cane".
E il buon allevatore DOVREBBE anche saper scegliere a chi è il caso di affidare un cane e a chi no, ma qua mi rendo conto che "chi vende" non sempre è nella condizione di fare il difficile, mentre questa è una delle caratteristiche di chi alleva spinto da una grande passione e da uno sviscerato amore per i cani in generale e per i propri cuccioli in particolare.
Purtroppo a fare i difficili "non si fa cassa"... Ma questo è vero solamente se si è in pochi a farlo...
In una società "utopica", SE tutti gli allevatori facessero la giusta selezione (dei cani e della clientela), forse, e dico "FORSE" sarebbe più facile.
Ed invece spesso perdi la vendita, per aver voluti "imporre" delle regole (di buon senso) e il cliente fa da un altro allevatore, che non fa domande e Ti appioppa il cane dicendo che "è perfetto per Te", incassa i dovuto e tanti saluti....
Assicuro che non sono eccezioni, anzi è la norma...
Kaffa
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane."

"Nessuno è obbligato a chiedermi un consiglio e poi a seguirlo.
MA... se mi chiedi un consiglio e poi fai esattamente l'opposto, vuol dire che mi ritieni un idiota.
E io, con chi mi ritiene un idiota, preferirei non avere nulla a che fare.

Allevamento GoldenMania

http://www.golden-data.it
http://www.infocrocche.it

https://www.instagram.com/allevamento_goldenmania/

No tempo? No Cane!!!

Online MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 34.724
  • Teo e Artu' le due pesti che amo di piu'
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #6 il: 09 Ottobre 2018, 17:11:03 »
purtroppo allevatori come Voi Davide, son sempre piu' rari, anche quella di Rocky m'ha fatto una testa tanta e un mese intero dopo avermelo dato, a vederlo e vedere come interagiva con me.(la peste davanti a lei faceva l'angioletto, poi salito in macchina, tornava diavolo lol)

Offline Francesca*

  • Aspirante RESILIENTE!
  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 31.579
  • Amo i potenti, la dittatura e le fave di TonKa!
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #7 il: 09 Ottobre 2018, 18:36:48 »
Quoto mauri, purtroppo la vostra serietà non appartiene a molti. Io certe razze di cani li vedo al 90% nelle mani della gente meno adatta

Offline M.Rosa&Renny

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.510
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #8 il: 10 Ottobre 2018, 08:15:59 »
Personalmente credo che grn parte di questo compito di "educazione" dovrebbe essere a carico dell'allevatore.
Ogni razza è diversa, e nessuno come un allevatore conosce le caratteristiche della "propria" razza e dei propri soggetti.

Ben venga quindi il patentino per i possessori di cani, magari su due livelli, con il secondo obbligatorio per chi ha razze con determinate caratteristiche, che vanno educate con ancora più attenzione.

In Svizzera fanno qualcosa del genere, gestito dai singoli cantoni, da noi ogni 2 o 3 anni se ne parla, ma poi finisce tutto nell'oblio...

Ma prima di questo, a mio avviso, servirebbe il "patentino dell'allevatore", da assegnare a coloro che hanno dimostrato di saper insegnare, e si impegnano a farlo, ai futuri proprietari quale è il corretto rapporto "uomo/cane".
E il buon allevatore DOVREBBE anche saper scegliere a chi è il caso di affidare un cane e a chi no, ma qua mi rendo conto che "chi vende" non sempre è nella condizione di fare il difficile, mentre questa è una delle caratteristiche di chi alleva spinto da una grande passione e da uno sviscerato amore per i cani in generale e per i propri cuccioli in particolare.
Purtroppo a fare i difficili "non si fa cassa"... Ma questo è vero solamente se si è in pochi a farlo...
In una società "utopica", SE tutti gli allevatori facessero la giusta selezione (dei cani e della clientela), forse, e dico "FORSE" sarebbe più facile.
Ed invece spesso perdi la vendita, per aver voluti "imporre" delle regole (di buon senso) e il cliente fa da un altro allevatore, che non fa domande e Ti appioppa il cane dicendo che "è perfetto per Te", incassa i dovuto e tanti saluti....
Assicuro che non sono eccezioni, anzi è la norma...
Sono perfettamente d'accordo su tutto.
Sul patentino per gradi, magari dove possibile abbinato ad attivita' didattico educative coi ragazzi delle scuole.
E sulla responsabilita' morale dell'allevatore.
Capisco la logica del guadagno e del far cassa.
Pero' come sottolinei tu se gli allevatori fossero tutti formati in egual maniera e, conseguentemente, fornissero un supporto anche pratico ai nuovi proprietari...tutta la categoria ne trarrebbe enorme lustro, ma se sono pochi che usano questo metro.....
Conosco e frequento chi alleva e si adopera come voi, formandosi in prima persona e seguendo poi il peloso dalla scelta della famiglia, alla educazione di base del tato passando per il supporto partico della gestyione del cane da parte della famiglia. Confermo ed e' vero...si riduce di molto il guadagno e sovente le papabili famiglie scelgono altri allevamenti.
Penso che sia una occasione mancata.Per chi alleva.Ma l'impresa si fa coi numeri in positivo, quindi la fredda logica forse li giustifica...
url=https://pitapata.com][/url]

Offline titty59

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.926
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #9 il: 10 Ottobre 2018, 11:01:04 »
La teoria del "sapere in cosa mi vado a cacciare" ;D  obligatoria ,credo che in Italia sia piu' utopistica che pratica.Kaffa ,come al solito ha evidenziato molto bene , vari aspetti della problematica,ma personalmente credo che  il buonsenso oggettivo, sia la sola cosa che conti realmente per limitare  i drammatici eventi che ci troviamo sempre piu spesso a vivere, che hanno come protagonisti i nostri amati.
Ciao

Offline M.Rosa&Renny

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.510
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #10 il: 11 Ottobre 2018, 10:31:27 »
Per kaffa: ieri ho sentito un amico svizzero per altre questioni e, parlando, e' saltato fuori il discorso del patentino. Lui ha un doby da UD e....ha dovuto fare un esamino ! Pero' da quanto ho capito ( mezzo in inglese e mezzo in tedesco...) quando fece il corso UD col tato gia sapeva che poi avrebbe dovuto farlo: se ho bene inteso e' la normale prassi dopo il corso UD ( che cmq devi superare). Cazzarola!!!
url=https://pitapata.com][/url]

Offline kaffa

  • Allevamento GoldenMania
  • Administrator
  • *****
  • Post: 4.412
  • "Un uomo di mare diverso da un mare di uomini..."
    • Allevamento GoldenMania
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #11 il: 11 Ottobre 2018, 12:33:55 »
Eh…  ma loro "So' Svizzeri"...

Kaffa
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane."

"Nessuno è obbligato a chiedermi un consiglio e poi a seguirlo.
MA... se mi chiedi un consiglio e poi fai esattamente l'opposto, vuol dire che mi ritieni un idiota.
E io, con chi mi ritiene un idiota, preferirei non avere nulla a che fare.

Allevamento GoldenMania

http://www.golden-data.it
http://www.infocrocche.it

https://www.instagram.com/allevamento_goldenmania/

No tempo? No Cane!!!

Offline M.Rosa&Renny

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.510
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #12 il: 11 Ottobre 2018, 12:46:52 »
ahahhahahhahah....e' vero!
url=https://pitapata.com][/url]

Offline DaNina

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 527
  • Sii amico del mio cane e sarai anche mio amico
Re:Patentino per conduttore/proprietario cane
« Risposta #13 il: 11 Ottobre 2018, 16:35:11 »
Concordo assolutamente con quanto dicono Tiziana e Kaffa. Purtroppo di allevatori come voi io non ne ho ancora visti, allevatori che “obbligano” i potenziali adottanti a seguire dei corsi per le gestione del cucciolo, che si interessano della loro crescita, che non spariscono una volta incassati i quattrini (e non pochi) questi sono veri allevatori che si, lo fanno per mestiere, ma dietro c’e Passione vera e amore.
C'è poi quello che nel pacchetto “all’ inclusive “ ti ci mette delle lezioni gratuite con dei fantomatici dog-trainer, peccato però che una volta che carichi il tuo cucciolo in macchina .. ops, come si chiama il cucciolo appena dato?
E poi si piange oooohhh se si piange !