Autore Topic: FAQ: Il Kennel  (Letto 2933 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Golden Forum Staff

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 12
FAQ: Il Kennel
« il: 11 Luglio 2016, 16:26:11 »
01) IL KENNEL: COS’E’???
Partiamo con lo spiegare cosa si intende per Kennel, in inglese la parola significa allevamento.
Il kennel altro non è che un box domestico dove il vostro piccolo arrivato a casa, potrà riposare tranquillo, è un modo per evitare che il cucciolo possa farsi del male, ingoiando corpi estranei o rosicchiando fili elettrici o altro in vostra assenza.
In commercio se ne possono trovare di varie misure, colori e materiali.
Il kennel deve essere abbastanza grande da permettere al cane di assumere comodatamene la posizione "in piedi" senza tenere la testa incassata o sbatterla contro il lato superiore.
Altresì per l’uso domestico deve permettere al cane di dormire in posizione comoda e di muoversi.
Ma soprattutto il kennel è un modo per insegnare al vostro cucciolo le prime nozioni dell’educazione.

02) PERCHÉ USARLO e istruzioni per l’uso
Un cucciolo che arriva nella nuova casa, sarà per i primi giorni spaesato, intimorito dal nuovo ambiente e alla naturale ricerca di uno spazio tutto suo.
Uno spazio raccolto e protetto, una tana.
In commercio si trovano per i nostri amici e a volte credo soprattutto per noi, svariati tipi di cucce, di cuscini, più o meno imbottiti, divanetti, e a volte addirittura vere e proprie impalcature molto carine ma poco utili.

- Il Kennel è il miglior modo per abituare il cucciolo alla nuova casa, intanto perché è appunto uno spazio piccolo e raccolto, dove il cucciolo avrà a disposizione il peluche che sa di mamma (peluche messo nella cassa parto)
che servirà a calmarlo.
- Un cucciolo libero per casa troverà sicuramente, anche sotto i nostri occhi, qualcosa da fare per passare il tempo, tipo rosicchiare cose che nemmeno sapevamo di avere, ingoiare quel pezzettino di plastica che abbiamo cercato per mesi e mai trovato, rosicchiare le gambe delle sedie o far sparire per magia l’angolo del tappeto, persiano o Ikea che sia, arrampicarsi sui divani e mille altre cose che nemmeno la mente più contorta riuscirebbe ad elencare, con il risultato che potrebbe farsi seriamente del male:
A)   salendo e scendendo dai divani
B)   procurandosi un blocco intestinale per aver ingoiato qualcosa che magari non riesce più ad espellere per via naturale vedi  ad esempio piccoli giochini, soprammobili, stracci, etc. etc. ( e  in questi casi la corsa dal veterinario con eventuale intervento diventa obbligatoria).
C)  avvelenandosi, ingerendo sostanze tossiche o medicinali ( vedi  blister di compresse tipo pillola anticoncezionale lasciati inavvertitamente in giro, o eventuali detergenti o disinfettanti a cui un cucciolo libero può arrivare)
D)  prendendosi una gran bella scossa elettrica rosicchiando fili della corrente, o venendo a contatto con apparecchiature elettriche e a questo punto, a volte, la corsa dal veterinario risulta purtroppo inutile.

Mi sembra chiaro che nei momenti in cui decidiamo di mettere il cucciolo nel Kennel, che sia solo o semplicemente perché è ora del suo riposino, la porta deve essere chiusa, in caso contrario il cucciolo si sentirà libero di andare dove gli pare, di seguirvi se siete in casa, e chiaramente avremo perso il senso dell'utilizzo del Kennel.
Ricordiamo che il kennel ci sarà utile soprattutto quando noi non saremo in casa e quindi impossibilitati a controllare i movimenti del cucciolo, abituarlo a starci dentro con la porta aperta è pressoché inutile, lui non lo concepirà mai come tana, e soprattutto non inizierà a capire i primi     fondamenti dell'educazione.
Per un cucciolo è importante che qualcuno "gestisca" i suoi spazi, fa parte del processo di apprendimento, decidere quando metterlo nel kennel, chiudere la porta e decidere che lui debba stare lì dentro, non sono una cattiveria, ma semplicemente far capire al cucciolo chi decide cosa si fa, quando si fa e dove si fa.
Credetemi tutto questo vi metterà al riparo da tanti episodi di "ansia da separazione" che purtroppo sono sempre più frequenti in cani che non hanno ben chiaro in mente quale sia il loro posto, e soprattutto che tanto il suo compagno umano torna sempre da lui.
 
Il Kennel inoltre non è solo utile per la salvaguardia del cucciolo, può infatti aiutarci nella sua educazione igienica:  i cuccioli sporcano, si sa, svariate volte al giorno (e anche di notte) tendenzialmente però, se non ci sono problemi di salute, non sporcano nel posto dove dormono.
Se noi quindi saremo pronti nel momento in cui il cucciolo si sveglia, a portarlo subito nel posto adibito alla sua toilette (prato o traversina igienica), il piccolo imparerà velocemente qual è il posto giusto dove sporcare, aiutato chiaramente dalle nostre lodi e complimenti.
Provate ad immaginare invece un cucciolo libero in casa di notte, mentre voi dormite  lui magari si sveglierà e tranquillamente si troverà qualcosa da fare, e tra queste cose ci sarà anche "fare i bisognini" che tanto "ini" non sono, bene immaginate al vostro risveglio di mettere i piedi in uno di questi bisognini... la giornata non inizierebbe nel migliore dei modi non vi pare???
Durante le prime notti nella nuova casa, se posizioneremo il Kennel a "portata di voce" o comunque vicino a noi aiuteremo il cucciolo a sentirsi sicuro e protetto, inoltre in questo modo sarà possibile sentirlo se si dovesse svegliare per un bisognino impellente ( ricordiamoci che i cuccioli a 60/65 giorni non hanno ancora il totale controllo della vescica e una pipì potrebbe benissimo scappare),  quindi potremo portarlo nel posto che abbiamo adibito per i suoi bisogni velocizzando ulteriormente il suo apprendimento igienico.
L'aspetto più importante però è che siamo noi a dover imparare l’uso corretto del kennel, soprattutto dobbiamo convincerci che NON LO STIAMO METTENDO IN CASTIGO e soprattutto NON DOBBIAMO USARE IL KENNEL COME POSTO PER PUNIRE IL CUCCIOLO.
Nel kennel si entra sempre con un premietto o con un giochino, con voce allegra e senza ansia.
Non si usa il kennel per punire il cucciolo dopo una marachella, facendolo otterremmo l’effetto contrario, ossia il cucciolo non assocerà il kennel a posto sicuro, ma a punizione e chiaramente non ci vorrà più entrare.

Soprattutto non facciamo capire al cucciolo che siamo noi i primi ad essere in ansia quando lo chiudiamo nel kennel, evitiamo scene del tipo "Povero piccolino, mamma torna subito sai?" i cuccioli infatti ci annusano e sanno perfettamente quando non siamo a nostro agio comportandosi di conseguenza  quindi, in questo caso, non starebbero tranquilli, ma inizierebbero ad abbaiare per uscire dal kennel.

Scoprirete poi che nel kennel i nostri cuccioli dormono il "sonno profondo" quello che li aiuterà a crescere.

03) DOVE ACQUISTARE IL KENNEL
Potete acquistare il kennel in pet-shop forniti o sui siti online, in genere si trovano a prezzi abbordabili su Zooplus.

Esistono in commercio vari tipi di kennel, in vari materiali, plastica, stoffa, e quelli classici in metallo zincato, questi ultimi sono i più indicati, perché il cucciolo pur essendo in sicurezza, può vedere e partecipare alla vita familiare, e noi stessi possiamo controllarlo mentre è all’interno.

Al momento dell’acquisto teniamo presente le misure del kennel e pensiamo che il nostro cucciolino crescerà in men che non si dica, quindi conviene acquistare un kennel che ci serva anche quando il piccolo sarà cresciuto.
Tendenzialmente le misure che riguardano i golden sono:
per una femmina circa L 90 x P 60 x H 65 cm
per un maschio circa L 105 x P 70 x H 75 cm

04) IL KENNEL IN AUTO
Il kennel è anche il miglior modo per trasportare il nostro cane in auto.
Prima di tutto per la sua sicurezza e anche per la salvaguardia della nostra auto e per nostra praticità...
- Per la sua sicurezza: perché può sempre capitare un incidente, anche solo un semplice tamponamento... Immaginate cosa potrebbe succedere se in caso di rottura di un finestrino, il cane terrorizzato scappasse per strada... In casi meno gravi, può capitare di dover effettuare una manovra violenta, frenare o scartare un ostacolo. Il cane, se lasciato libero, rischia di farsi molto male, venendo proiettato in avanti o da una parte all'altra dell'abitacolo. Nel kennel, se questo è ben ancorato alla vettura, è molto più protetto, perché non può entrare in contatto con altri oggetti, e non ha modo di sbattere contro l'abitacolo dopo aver acquisito una grande velocità.
A tal proposito Vi invitiamo a visionare questo interessante video: http://www.youtube.com/watch?v=uWnRyL2RInQ

- Per la salvaguardia della nostra auto: può capitare infatti che a volte i cani, e sopratutto i cuccioli nei primi mesi, come i bambini, patiscano l’auto, con conseguenti vomitini, e a volte pipì e cacche... Bene... immaginiamo il nostro cucciolo posizionato nel vano posteriore della nostra auto, o peggio ancora sui sedili posteriori, libero, che alla prima curva fa nell’ordine tutte e tre le cose sopraelencate, prima che voi troviate il posto dove parcheggiare, scendiate dall’auto, e riusciate a prendere il piccolo, questi si sarà già impanato sempre nelle tre cose sopra elencate, ma questo è il minimo... Provate a pensare agli interni della vostra auto...!
Per non parlare del vostro stato d’animo che in quel momento non sarà dei più gioiosi, e chiaramente non vi rivolgerete al cucciolo con voce allegra e giocosa, a meno che non siate dei masochisti... il vostro tono sarà, credo, un pelino irritato, e il cucciolo lo percepirà, con conseguente associazione da parte sua che in fondo l’automobile non è un bel posto dove stare e in seguito il rifiuto di salirci.
Tutto questo è facilmente risolvibile, perché il kennel è dotato di un vassoio sottostante dove, se anche il cane dovesse patire l’auto, si raccoglierebbero pipì e quant’altro... sarà quindi sufficiente fermarsi e ripulire il vassoio, ma il tutto resterà comunque circoscritto al kennel e non sparso per tutta l’automobile.

- Per nostra praticità: provate a pensare alle borse della spesa, posizionate nel portabagagli insieme al vostro peloso che sicuramente sarà educatissimo, ma una bella bistecca è senz’altro una grande tentazione anche per il cane più educato... risultato, vostro marito mangerà scatolette anche stasera!
E non solo, immaginatevi, chiaramente parlo per le donne, la spesa da portare a casa, magari avete anche un bimbo piccolo, e chiaramente il vostro peloso che vi siete portate dietro, cosa o chi portate prima in casa?? Sembra uno di quei giochi di abilità non trovate???
Bene anche queste situazioni il kennel si dimostra un valido aiutante perché il vostro amico starà tranquillo nella sua "tana" mentre voi portate in casa, spesa e bimbo...e chiaramente poi anche il quattro zampe!
« Ultima modifica: 11 Luglio 2016, 18:30:48 da kaffa »