Autore Topic: libri che consiglio  (Letto 18810 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 35.771
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
Re:libri che consiglio
« Risposta #30 il: 07 Luglio 2016, 17:24:44 »
guarda l' 80 % del libro e' qui in word lo mise FDavide ma non mi ricordo dove e purtroppo non riesco ad allegare un word qui fatti dare la mia mail e te lo mando


L'editore vuole che lo ampio, ma ancora non sono riuscito a scrivere altro

Offline esso

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.080
Re:libri che consiglio
« Risposta #31 il: 07 Luglio 2016, 17:47:42 »
ok Mauri
ed io ti invio il nostro come ti dicevo tempo fa
ti va di leggerlo?


Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 35.771
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
Re:libri che consiglio
« Risposta #32 il: 07 Luglio 2016, 19:11:24 »
certo

Offline Luisa Grimoldi

  • Luisa & Cooper
  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 19
Re:libri che consiglio
« Risposta #33 il: 06 Gennaio 2017, 16:00:53 »
"Il cane in città" di Sara Whitehead    Molto carino, semplice ma efficace!Va bene per tutti, anche quelli che non han tempo o voglia di mettersi a leggere un libro impegnativo.

"La comunicazione del cane" di Alexa Capra  Secondo me tutti quelli che hanno un cane dovrebbero leggerlo, anche "Compagni di viaggio" mi è piaciuto ma questo molto di più!

"I segnali calmanti" Turid Rugaas Questo libro non ha bisogno di commenti, è da leggere necessariamente!!!

"L'intelligenza del cane" di Stanley Coren  Bellissimo, molto istruttivo, ti fa vedere le cose in modo diverso.

"All'altro capo del guinzaglio" Patricia McConnell.  Per alcuni è stato eccezionale, a me non è parso così bello ma a quanto pare sono l'unica a pensarla in questo modo quindi mi sento di consigliarlo!

"Pedagogia cinofila" di Roberto Marchiesini  Impegnativo, bisogna leggerlo almeno 3 volte per capirci qualcosa. Non è un libro da leggere nei ritagli di tempo o sull'autobus....però poi se capisci ti apre un mondo!
Lo stesso vale per "Attività e terapie assistite dagli animali" sempre di Marchesini.

"Il mio cane è felice?" di Joel Dehasse.  E' un libro illuminante o almeno per me lo è stato!E' semplice e veloce da leggere ma è adatto a persone già un pochino cinofile (ma non eccessivamente).

"L'arte di addestrare il cane" di Karen Pryor. Bellissimo davvero, simpatico, strautilissimo ma non si trova più nei negozi quindi se si è fortunati si conosce qualcuno che ce l'ha.....


"Ascolta il tuo cane"  di Jean Fennel lo consiglio solo per sapere che esiste anche quel punto di vista ma le nuove teorie (più innovative)  confutano molto il  metodo fennel e io mi sento di essere più in linea con queste che appunto con la Fennel che crea competizione e contrapposizione tra cane e umano!Però non è detto che io abbia ragione.
Grazie dei consigli! Alcuni li ho letti ma alcuni sono per me del tutto nuovi 😊

Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk


Offline Pepetto

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.364
  • ... se abbaia è affidabile al 100%!!🐶
Re:libri che consiglio
« Risposta #34 il: 24 Luglio 2018, 11:40:32 »
Io consiglio "L'uomo che parla ai cani" di Cesar Millan.
Parla della nostra energia e di come i cani la sentano e insegna a diventare il capobranco del nostro cane. Oggi questa parola suscita un po'di disappunto e si tende a dire: "No, non dobbiamo essere capobranco ma guide!" Chi lo afferma si scorda, però, che il capobranco dei lupi è la loro guida! Non è assolutamente un termine negativo, come potrebbe esserlo? Non dobbiamo mai dimenticare che i cani sono animali discendenti dal lupo e hanno bisogno di un capobranco come i bambini hanno bisogno dei genitori.

Offline Ely93

  • Un'Anima in due corpi.
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 3.416
  • Jason~Ely~Anto
Re:libri che consiglio
« Risposta #35 il: 26 Luglio 2018, 16:02:26 »
Io consiglio "L'uomo che parla ai cani" di Cesar Millan.
Parla della nostra energia e di come i cani la sentano e insegna a diventare il capobranco del nostro cane. Oggi questa parola suscita un po'di disappunto e si tende a dire: "No, non dobbiamo essere capobranco ma guide!" Chi lo afferma si scorda, però, che il capobranco dei lupi è la loro guida! Non è assolutamente un termine negativo, come potrebbe esserlo? Non dobbiamo mai dimenticare che i cani sono animali discendenti dal lupo e hanno bisogno di un capobranco come i bambini hanno bisogno dei genitori.

Quest'uomo è assai criticato... Dal mio punto di vista mi trova d'accordo solo sul nostro controllo emotivo, i cani sentono la nostra energia e si comportano di conseguenza. Ho visto tante puntate in TV e i suoi metodi "strattone di qua, strattone di la e sssht" (per la maggiore) non mi piacciono.
Il libro l'avevo pure io

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.525
libri che consiglio
« Risposta #36 il: 26 Luglio 2018, 19:05:17 »
Emma per piacere leggi qualcos’altro.
Ecco una buona biblioteca:
http://www.haqihana.com/8-editoria-e-video?page=1
Poi ‘sta cosa del capobranco. E basta.
Guarda, questo è un librino grazioso e corto:
http://www.haqihana.com/libri/67-dominanza-realta-o-mito.html
Penso che al cane serva semplicemente capire qual è il suo posizionamento sociale, per vivere sereno.
I metodi di Millán sconfessano qualsiasi cosa decente abbia scritto. Non credo molte.

Offline Pepetto

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.364
  • ... se abbaia è affidabile al 100%!!🐶
Re:libri che consiglio
« Risposta #37 il: 14 Agosto 2018, 14:37:57 »
Maria, non mi trovo d'accordo con te. Infatti il concetto del capobranco (che non è negativo, infatti in natura esso è una guida) non può essere "passato" come le mode umane: è qualcosa di totalmente naturale, che ai cani serve immensamente. Se non lo hai mai letto, provaci. Anche io all'inizio valutato essere un capobranco una cosa negativa, in quanto lo ricollegavo all'essere "duri" col cane.
Seguendo i metodi di Cesar, che non prevedono assolutamente violenze, ho migliorato molti comportamenti fastidiosi di Pepe. Provare per credere.

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.525
libri che consiglio
« Risposta #38 il: 14 Agosto 2018, 15:00:33 »
Fate quello che dice, non usate i metodi che usa... Ma hai visto i suoi video?
Leggi, leggi tutti gli articoli di Valeria Rossi su di lui (e la Rossi non era certo una cinofila “innovativa”)...
In quanto al termine “capobranco”, guarda, io sono una mamma. Non ho nemmeno tanto studiato, ma un po’ ho letto di cinofilia. Penso che un cane (e non lo sto umanizzando, ma semplicemente considerandolo per quello che è, non più un lupo ma un animale che da millenni condivide la sua vita con l’uomo), come un bambino, un adolescente, abbia semplicemente bisogno di un punto di riferimento chiaro, di cui riesca a leggere il linguaggio. E nel contempo abbia bisogno di chi sappia leggere il suo, di linguaggio.
Deve sapere qual è la sua posizione sociale nell’ambito familiare, e deve soprattutto sentirsi protetto, perché - se si assume lui il compito di protezione nei confronti dei familiari - può andare in crisi o può mettere in atto comportamenti spiacevoli.
Ma non mi piace sentir parlare né di capobranco né di dominanza. E preferisco chi predica bene e razzola anche bene.

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 35.771
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
Re:libri che consiglio
« Risposta #39 il: 14 Agosto 2018, 16:23:28 »
Cesar  e' il peggior esempio da seguire

Offline Ely93

  • Un'Anima in due corpi.
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 3.416
  • Jason~Ely~Anto
Re:libri che consiglio
« Risposta #40 il: 14 Agosto 2018, 16:49:50 »
Eh Maria... Come darti torto... Il libro l'ho letto e non ci azzecca molto con i comportamenti che lui aveva in TV con i cani dei clienti..
Forse Emma sta usando con Pepe solo una atteggiamento mentale diverso... Senza metodi bruschi e con più consapevolezza e sicurezza in sé stessa, Pepe lo sente e si fida di lei.

Emma però espandi i tuoi confini, prendi in considerazione anche i libri che ti ha consigliato Maria!

Però gli articoli su di lui della Rossi non li ho letti... Corro  :D

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.525
libri che consiglio
« Risposta #41 il: 14 Agosto 2018, 17:53:51 »
Forse Emma sta usando con Pepe solo una atteggiamento mentale diverso... Senza metodi bruschi e con più consapevolezza e sicurezza in sé stessa, Pepe lo sente e si fida di lei.

Di certo la nostra Emma, vista la giovane età, ha bisogno di accreditarsi notevolmente nei confronti di Pepe, che è un giovanotto esuberante e rischierebbe di non darle retta se non le riconosce autorità. In questo senso anche la Rossi riconosceva a Millán una corretta descrizione di che cosa può fare un buon posizionamento del cane nei confronti dell’educatore, e dell’ “energia” che promana da noi quando ci relazioniamo con lui.

Offline Ely93

  • Un'Anima in due corpi.
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 3.416
  • Jason~Ely~Anto
Re:libri che consiglio
« Risposta #42 il: 14 Agosto 2018, 21:12:32 »
In questo senso anche la Rossi riconosceva a Millán una corretta descrizione di che cosa può fare un buon posizionamento del cane nei confronti dell’educatore, e dell’ “energia” che promana da noi quando ci relazioniamo con lui.

Esatto, ho letto anche io l'articolo di Valeria ed infatti dice che l'americano predica benissimo ma razzola maluccio...
Alla fine, da lui, anche io ho imparato a contenere le mie emozioni per essere più razionale possibile prima con Kira ed ora con Jason... Evitare parole inutili che tanto il cane non mi capisce e comunicare invece con il corpo..
Diciamo che bisogna prendere il buono e lasciare stare i metodi invece bruschi che usa su cani probabilmente da recuperare in breve tempo.. Perché in America non aspettano che i canili siano pieni rasi.

Offline sofy94

  • come è bello il mondo insieme a te....
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.664
  • ora e per sempre resterai, dentro i miei occhi....
Re:libri che consiglio
« Risposta #43 il: 14 Agosto 2018, 23:04:19 »
Millan?? Esistono ancora i suoi libri?? ma sopratutto esiste ancora chi li legge?
Ragazzi quello non è nemmeno addestramento, è maltrattamento bello e buono e senza nemmeno troppo nascondere questa cosa.
Devo capire perché la gente vuole a tutti i costi sentirsi superiore ad altri (esseri umani in primis e di conseguenza anche tutto il resto).
Sarà che vivo i miei cani come componenti della famiglia e amici e personalmente quando sono con i miei familiari e con gli amici non tento una scalata gerarchica.
Credo sia giusto leggere tutto. Personalmente ho letto libri che partivano da concetti superati eccome ma credo sia importante avere un bagaglio personale e vedere come le cose si modificano.
L'altro giorno ho trovato un libro di mio nonno del 1970 sull'addestramrnto del cane...ho letto 2 pagine e ho riso, ma lo leggerò sicuramente...perché è un po' il nostro passato.
Poi fortunatamente ci sono ricercatori ed esperti che studiano e scoprono che tante vecchie credenze sono realmente da considerarsi sorpassate, perché i cani per quanto non lo vogliamo ammettere hanno un cervello funzionante, fanno ragionamenti e hanno sentimenti. Poi noi possiamo continuare a credere che insegnargli il seduto con il boccone in mano sia fondamentale o che ci debba obbedire perché quello che diciamo noi è legge...loro ci assecondano ma ai loro occhi sicuramente almeno un po' strani lo siamo 😉

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.525
Re:libri che consiglio
« Risposta #44 il: 14 Agosto 2018, 23:09:39 »
Millan?? Esistono ancora i suoi libri?? ma sopratutto esiste ancora chi li legge?
Ragazzi quello non è nemmeno addestramento, è maltrattamento bello e buono e senza nemmeno troppo nascondere questa cosa.
Devo capire perché la gente vuole a tutti i costi sentirsi superiore ad altri (esseri umani in primis e di conseguenza anche tutto il resto).
Sarà che vivo i miei cani come componenti della famiglia e amici e personalmente quando sono con i miei familiari e con gli amici non tento una scalata gerarchica.
Credo sia giusto leggere tutto. Personalmente ho letto libri che partivano da concetti superati eccome ma credo sia importante avere un bagaglio personale e vedere come le cose si modificano.
L'altro giorno ho trovato un libro di mio nonno del 1970 sull'addestramrnto del cane...ho letto 2 pagine e ho riso, ma lo leggerò sicuramente...perché è un po' il nostro passato.
Poi fortunatamente ci sono ricercatori ed esperti che studiano e scoprono che tante vecchie credenze sono realmente da considerarsi sorpassate, perché i cani per quanto non lo vogliamo ammettere hanno un cervello funzionante, fanno ragionamenti e hanno sentimenti. Poi noi possiamo continuare a credere che insegnargli il seduto con il boccone in mano sia fondamentale o che ci debba obbedire perché quello che diciamo noi è legge...loro ci assecondano ma ai loro occhi sicuramente almeno un po' strani lo siamo