Autore Topic: Importanza variazione dieta e mangimi diversi  (Letto 383 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline franclaviz

  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 73
Importanza variazione dieta e mangimi diversi
« il: 15 Dicembre 2020, 14:14:04 »
Allego interessante video del dott. Guiggi, uno tra i più seri e rigorosi esperti di nutrizione veterinaria, sull’importanza ormai scientificamente dimostrata di ruotare alimentazione nel cane, alternando marche e gusti diversi se si parla di crocchette. Anche la veterinaria nutrizionista del mio cane mi ha detto la stessa cosa, che ormai è risaputo e supportato dalla letteratura scientifica che sia molto meglio, salvo patologie particolari, variare il più possibile, cambiando marche (3/4 differenti) a ogni sacco circa (ogni 1 - 3 mesi). Purtroppo persistono ancora retaggi di falsi miti, appoggiati dalle aziende mangimistiche che ovviamente spingono a far rimanere fedeli allo stesso mangime, come appunto quello che il cane non abbia necessità di cambiare alimentazione, o come quello che non vada mischiato secco e umido per i tempi digestivi diversi, tutta mitologia ampiamente smentita dalla scienza.


Online Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.121
Re:Importanza variazione dieta e mangimi diversi
« Risposta #1 il: 15 Dicembre 2020, 18:11:41 »
Il mio veterinario pensa esattamente il contrario, secondo lui una volta trovata la " crocchetta giusta" non bisogna cambiare.
Io mi fido di lui ......

Offline franclaviz

  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 73
Re:Importanza variazione dieta e mangimi diversi
« Risposta #2 il: 16 Dicembre 2020, 01:54:52 »
Esprimerò il mio pensiero, senza intenzione alcuna di entrare in polemica.
Temo non sia una questione di pensarla o meno diversamente, è confermato dalla letteratura scientifica, chi dice il contrario sostiene una tesi che non è sorretta da dati scientifici, bisognerebbe sempre chiedere quali sono le fonti scientifiche alla base. Poi magari tra qualche anno verrà dimostrato che una volta trovata la crocchetta giusta non bisogna cambiare, la scienza si muove per conferme e confutazioni, al momento non è così. Molti dei veterinari che ho conosciuto, sicuramente validissimi nel loro lavoro, parlando di alimentazione sapevano poco o nulla, quasi tutti mi hanno consigliato Royal canin o Hill’s o Natural trainer come non plus ultra. Uno di essi, una volta, ostentando sicurezza in materia, mi aveva bocciato le Regal leggendone l’etichetta in quanto “non hanno neanche un minimo di carne fresca, è solo farina di carne, sono davvero crocchette mediocri”. Poi ognuno è liberissimo di agire in modo diverso perchè ad esempio ha un cane particolarmente sensibile come il mio e preferisce non rischiare, ma io personalmente mi fido della scienza, non delle opinioni contrarie di singoli individui.