Autore Topic: Riscaldamento a pavimento, consigli ...  (Letto 286 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.198
Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« il: 13 Giugno 2020, 21:08:54 »
Ho letto un pò di vecchi post sull'argomento ma a parte qualche consiglio sull'uso della brandina piuttosto che cuscinone, piuttosto che lasciargli a contatto con il caldo del pavimento, erano tanti post e non ho trovato qualcosa relativo alla salute del cane...
Stiamo pensando di cambiare casa e ultimamente leggo che va di moda per le nuove case il riscaldamento a pavimento... Lì per lì mi è sembrata una buona idea per eliminare soprattutto i termo alle pareti che occupano spazio poi mi sono venuti mille dubbi sul fatto che al cane possa far male camminare per quasi 5/6mesi all'anno su una superficie più calda, stare in piedi fermo mentre mangia con le zampe a contatto con il caldo, sdraiarsi sul caldo e respirare un'aria che alla sua altezza è immagino più calda rispetto a quella della stanza... noi siamo abbastanza "nordici" quindi non sarebbero temperature alte ma da un punto di vista della sua salute, non è che poi sentirebbe lo sbalzo termico tra il marciapiede a zero gradi, la muta del pelo, la circolazione, i cuscinetti sempre al caldo ...
Voi avete esperienze in merito? Perchè già a me non convince molto, io che giro quasi sempre scalza pensare a tutto questo caldo che mi sale sulle gambe mentre sono in piedi mi prende male, e mi sono immedesimata in Spank ...
Scusate se ho sbagliato sezione ma non sapevo dove chiederlo ...
Grazie

Online LabradorLover

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.092
  • Essere nel cuore di un cane è un privilegio
Re:Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« Risposta #1 il: 13 Giugno 2020, 22:08:01 »
Ciao, noi 3 anni fa quando abbiamo cambiato casa abbiamo messo il riscaldamento a pavimento e nn ci siamomai trovati così bene...un calore diverso, più sano, il portafoglio che ne guadagna decisamente ( ci costamolto meno ora in villetta che prima in appartamento con riscaldamento tradizionale). Quindi lo rifarei 1000 volte. Questione cani...coi vecchi impianti era un problema perché l'acqua circolava a 60 gradi, mentre coi nuovi gira a circa 32 (ovvio devi cobentare bene i muri...serramenti con ottima tenuta...ecc)...percui senti lievemente la piastrella non proprio gelata, ma non percepisci il "caldo". Avevo qualche dubbio con Iside visto che i golden patiscono più il caldo dei lab (Freya non aveva mai avuto problemi), ma devo dire che con tutto l'inverno fatto, neanche Iside ha mai avuto problemi (passava le ore sdraiata beatamente per tetta)...e considera che loro dormono nel Kennel. Quindi io nn ci vedo problemi, oltre al fatto che nn hai più i termosifoni che ti condizionano l'arredamento. Ti ho fatto un breve riassunto...se hai bisogno di altre info chiedi senza problemi.

Offline giabar1974

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.599
Re:Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« Risposta #2 il: 14 Giugno 2020, 15:00:52 »
Ciao. Anch’io sto per trasferirmi in una casa con il riscaldamento a pavimento ed avevo qualche dubbio.
Poi ho letto che l’acqua circola ad una temperatura più bassa e che quasi non si sente sul pavimento, ma che comunque tutto l’ambiente si riscalda in maniera più uniforme e più sano.
Quindi starei tranquillo!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.198
Re:Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« Risposta #3 il: 14 Giugno 2020, 16:02:11 »
Ciao, noi 3 anni fa quando abbiamo cambiato casa abbiamo messo il riscaldamento a pavimento e nn ci siamomai trovati così bene...un calore diverso, più sano, il portafoglio che ne guadagna decisamente ( ci costamolto meno ora in villetta che prima in appartamento con riscaldamento tradizionale). Quindi lo rifarei 1000 volte. Questione cani...coi vecchi impianti era un problema perché l'acqua circolava a 60 gradi, mentre coi nuovi gira a circa 32 (ovvio devi cobentare bene i muri...serramenti con ottima tenuta...ecc)...percui senti lievemente la piastrella non proprio gelata, ma non percepisci il "caldo". Avevo qualche dubbio con Iside visto che i golden patiscono più il caldo dei lab (Freya non aveva mai avuto problemi), ma devo dire che con tutto l'inverno fatto, neanche Iside ha mai avuto problemi (passava le ore sdraiata beatamente per tetta)...e considera che loro dormono nel Kennel. Quindi io nn ci vedo problemi, oltre al fatto che nn hai più i termosifoni che ti condizionano l'arredamento. Ti ho fatto un breve riassunto...se hai bisogno di altre info chiedi senza problemi.

Grazie gentilissimo, mi hai rassicurato un pò ... Forse i racconti che ho sentito si riferiscono ai vecchi impianti perchè una mia amica mi ha detto che quando lei li aveva anni fa, mentre stava in piedi scalza a far da mangiare, le saliva lentamente il caldo sulle gambe e per lei era una piacevole sensazione ... A me questa sensazione non piacerebbe, oltre che non fa bene alla circolazione, per cui penso ai nostri bau che stando sui polpastrelli potrebbero avere troppo caldo .... Ma evidentemente le cose ora sono cambiate ... Sul risparmio energetico avevo sentito anche io che ci sono vantaggi e l'indubbio vantaggio di non avere i termosifoni alle pareti...
Poi per chi abita al piano terra immagino anche sia una protezione in più dal freddo naturale che può salire dal terreno ... Rivaluterò la possibilità... Approfitto per chiederti un'ultima cosa, l'impianto esce dal pavimento sul muro in un punto preciso, un punto per piano immagino, occupa molto spazio?

Online LabradorLover

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.092
  • Essere nel cuore di un cane è un privilegio
Re:Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« Risposta #4 il: 14 Giugno 2020, 20:32:43 »
Ciao, su più piani non lo so perché noi siamo su un piano unico, ma ritengo che ogni piano abbia il suo collettore. In ogni caso il collettore si mette in linea di massima in posizione centrale in modo da avere le linee relativamente lunghe uguali. La cassetta che contiene il mio è circa largo 1 metro, alto 60 cm e profondo 15 cm. Ha una porta apribile, ma che alla fine, una volta calibrato limpianto, praticamente non si apre più. È abbastanza grande perché per ogni stanza ci sono più serpentine per diminuire la dispersione di calore...ad esempio noi per saline e cucina ne abbiamo 6. Gli unici locali in cui metti anche i termoarreda sono i bagni per poter alzare la temperatura in fretta. Un altro consiglio è quello di mettere un termostato per ogni stanza in modo da poter gestire bene le temperature in base alle diverse esposizioni delle stanze...una piccola spesa in più subito  ma che ti ritorna indietro con gli interessi...chiedi se vuoi

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 8.450
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« Risposta #5 il: 15 Giugno 2020, 09:49:26 »
Ciao Chiara, ti riporto l'esperienza di una coppia di amici con enorme Terranova. Riscaldamento a pavimento.Il tatonissimo soffre meno di quando avevano l'impianto classico e, nel freddo pavese, tenevano i caloriferi a manetta. Ora risparmiano dobloni, il caldo e' a detta loro piu' salutare ed il gigante sta persino meglio.

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.198
Re:Riscaldamento a pavimento, consigli ...
« Risposta #6 il: 15 Giugno 2020, 18:05:29 »
Mi state convincendo ... o meglio se dovesse essere non sarà caldo come me l'avevano descritto ... Grazie!!!