Autore Topic: Socializzazione in tempo di Covid-19  (Letto 428 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Socializzazione in tempo di Covid-19
« il: 15 Marzo 2020, 18:08:40 »
Ciao, scorrendo la pagina FB della dottoressa Barbara Gallicchio possiamo leggere alcune osservazioni interessanti per favorire lo sviluppo cerebrale del cucciolo in questo periodo difficile.

SOCIALIZZAZIONE...
quando mai avremmo potuto immaginare uno scenario nel quale, finito di spiegare alle persone che devono  iniziare a portare fuori i cuccioli  al più presto per consentire loro una normale socializzazione intra e interspecifica...sappiamo che non sarà possibile.
Mi chiedo come faranno i cuccioli che oggi hanno 9, 10 settimane, nel pieno del periodo evolutivo della mente, con queste limitazioni pesantissime e costretti nelle case o al giretto intorno a casa, senza - di fatto - poter essere avvicinati da estranei, incontrare liberamente e giocare con altri cani/umani a diventare individui normalmente dotati nelle sfere funzionali di relazione che abbisognano di pratica e affinamento.
E poi le mie terapie comportamentali sono basate proprio su stimolazione e miglioramento delle capacità funzionali sociali, sui gruppi interattivi, sul maggior tempo da trascorrere fuori impegnati in attività fisiche e mentali. Attività nelle quali si richiede l'interazione in termini di prossimità con professionisti, educatori, istruttori, semplici amici. Anche questo impossibile.
I proprietari dovranno aumentare le interazioni in casa, balconi e terrazzi (e giardini, per i fortunati), inventare giochi e attività anche fisiche, per esempio costruire percorsi di fiuto nelle varie stanze o dietro i mobili (nascondere qualcosa intorno o sotto al divano o al letto), stimolare il riporto e le attivazioni mentali e, non dimentichiamo, ogni tanto dare al cane (soprattutto se è cucciolo o se in passato ha avuto problemi da separazione) qualcosa da fare o rosicchiare e lasciarlo qualche minuto da solo nella stanza, con la porta chiusa, altrimenti sarà difficile poi che accetti di stare senza di noi, quando auspicabilmente ricominceremo a vivere!

Tornando sull'argomento "socializzare nonostante la quarantena"
E allora che fare?

1. VARIARE L'ALIMENTAZIONE: le esperienze gustative, olfattive, orali e manuali sono importantissime
offrire qualcosa di morbido e fresco da leccare (ad es. yogurt)
qualcosa di secco che si sbriciola (ad es pane molto duro)
qualcosa di duro che non si sbriciola (osso grande e crudo) e dev'essere trattenuto con le mani
qualcosa da lacerare i (carne)
qualcosa di fresco da fare in piccoli pezzi (mela, carota)

2. I GIOCHI:
quelli sociali, FONDAMENTALI, da nascondino alle attivazioni mentali, da quelli di lancio e stimolazione del riporto alle piste di ricerca al tira e molla e possiamo inserire qualche novità sorprendente (ad es. le bolle di sapone o i giocattoli meccanici)
Alcuni proprio il riporto non lo faranno, e allora potremmo preparare le canne da pesca con appeso un peluche, perfetto per i levrieri e certi segugi e, per i lottatori ad ogni costo, un peluche gigante
gioco solitario: tutto quello che può essere masticato e suona (pupazzetti con il sonaglio - fantastici per i Terrier),  che si accartoccia (bottiglie di plastica), o da cui si spreme fuori qualcosa di gustoso (coni), palle e palline di tutti i materiali (le più grandi per i distruttori), ci sono molte varietà di masticabili ma anche quelli fatti in casa vanno benone, pure se si possono sbrindellare (ad es un tubo di cartone)
Bassotti e terrier adoreranno le piste che corrono sotto i letti o addirittura in una "tana" ricavata in uno scatolone cui avremmo praticato una porta di ingresso e una di uscita.
Non usare sempre bocconcini da mangiare!

3. MANIPOLAZIONI:non ho mai capito perchè tante persone non si sforzino di creare un rapporto di totale fiducia nelle proprie mani; ora c'è tutto il tempo ed è un vantaggio ineguagliabile. Quando il cucciolo è rilassato, allora possiamo iniziare un massaggio profondo che parta dal naso e arrivi alle dita dei 4 piedi e alla punta della coda, senza mai interrompersi se il cucciolo si agita, al massimo finire un po' rapidamente ma  forzandolo con delicata fermezza se fa i capricci (parlando con tono calmo e rassicurante).Qualche volta capita un vero ribelle: non lasciarlo andare se non si è rilassato, convincerlo, e alla fine imparerà ad amare questo momento di contatto
In questo ambito, usiamo anche il nostro corpo per aumentare l'intimità, facendo coccole a terra, distesi ed è questa l'occasione per iniziare l'abituazione a spazzole, asciugamano, phon,
Cogliamo l'occasione per insegnare al cucciolo l'accettazione di una breve attesa prima di dare qualcosa...la gestione della frustrazione può essere importante, soprattutto nelle personalità iper (ad es. Lupo cecoslovacco, primitivi).

STIMOLIAMO TUTTI I SENSI disponibili (non dimentichiamo i rumori)
CONDIVIDIAMO con tutti quelli a portata di mano!
Ecco, questo è un bel programma.

Offline morgana

  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 85
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #1 il: 16 Marzo 2020, 01:59:02 »
Molto interessante Maria, grazie! Proprio stasera mi ero riproposta di cercare un po’ online qualche spunto per i giochi e la socializzazione della pupattola..... purtroppo vedo sempre piu’ spesso (ora poi non ne parliamo, ma la distanza e’ giustificata adesso) gente che esce col cane in modo frettoloso, solo esclusivamente per i bisogni, che impedisce l’avvicinamento di altri cani anche solo per un’annusatina.... possibile che siano tutti cani aggressivi? possibile che il cane non abbia piacere ad interagire con un suo simile? oppure magari si ha fretta di tornare ai propri impegni, oppure non si ha tempo per guardare cosa fa il cane perche’ si deve guardare il telefono, oppure forse si e’ cresciuto un cane poco socievole perche’ anche noi siamo aridi e troppo superficiali? Domande che non prevedono risposte, solo riflessioni sulla difficolta’ di socializzazione umana e canina in periodo di “social”

Ora vado a nanna che domattina sveglia presto per fare uscire la pisciona, ma domani mi leggo attentamente i suggerimenti. Grazie ancora!

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #2 il: 16 Marzo 2020, 06:51:37 »
Purtroppo ora con gli altri cani e con gli altri umani non si può... E ricordiamoci sempre che la socializzazione va fatta senza guinzaglio, oppure comunque con il guinzaglio lungo e lasco.
Ma adesso apriamo la mente dei cuccioli con:
- umani bizzarri (far camuffare i familiari con indumenti “strani”, cappelli, occhiali da sole, caschi, impermeabili, stampelle, trolley, ombrelli, ecc.);
- oggetti e rumori strani (bambole, aspirapolvere, spazzoloni, phon, stenditoi, sedie a sdraio, biciclette, bottiglie, bidoni, oggetti riflettenti di metallo...;
- oggetti da masticare: stracci arrotolati, bottiglie di plastica schiacciate (attenzione che non mangino pezzi);
- giochi di attivazione mentale (si possono fare con semplici oggetti, ne trovate anche sul canale di Eleonora Mentaschi, scuola cinofila “Il mio Cane” - “Smart Dog” - - tira e molla (poco e attenzione a terminare con un cane non troppo agitato. Bisogna insegnare il “finito”, al termine del gioco);
- giochi olfattivi in genere (ci ritorno in un altro post);
- palestra con oggetti e con il corpo (ci ritorno).

Offline Harlock1967

  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 65
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #3 il: 16 Marzo 2020, 08:13:31 »
grazie mille...
per noi è il primo cucciolo, e siamo rimasti sorpresi dalla utilità degli esercizi mentali (sia a livello di calmare il cucciolo sia di educarlo).

quindi GRAZIE dei suggerimenti

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #4 il: 16 Marzo 2020, 09:45:12 »
grazie mille...
per noi è il primo cucciolo, e siamo rimasti sorpresi dalla utilità degli esercizi mentali (sia a livello di calmare il cucciolo sia di educarlo).

quindi GRAZIE dei suggerimenti

Prego!
La PRIMA cosa, che non tutti tengono presente quando si rapportano a un cucciolo, non è calmarlo né educarlo.
Ovvero, la calma e l’autocontrollo fanno parte di un percorso educativo nel senso etimologico del termine: far emergere dall’individuo, nel modo migliore, le sue qualità e vocazioni di razza e individuali.
Quindi, in OGNI tipo di attività che svolgiamo assieme, ciò che dobbiamo aver presente è lo sviluppo di una RELAZIONE.
Impariamo a guardarci e a conoscerci, interpretando i nostri linguaggi così differenti.

Per quanto riguarda l’abitudine all’autocontrollo, sono molto utili i giochi, perché deve essere chiaro quando si inizia e quando si termina:
- “Sei pronto?”
- “Finito”, con il gesto delle due mani.
Per i giochi di problem solving, mettere un tappeto e poi toglierlo è un ottimo sistema per delimitare un set, una situazione.

Inoltre è utile proporre la ciotola del cibo tenendola alta al petto finché il cucciolo non si siede (da solo, senza comandi verbali) e anche fare un gioco che si chiama “hand”: un bocconcino sul palmo della mano, fatto scendere lentamente, e lasciato a disposizione solo se il cucciolo è fermo e non ci si avventa sopra. È un esercizio da costruire un po’ per volta, tenendo conto del livello di eccitazione di ogni individuo.
Alla fine si può anche mettere il bocconcino a terra e poi dare il segnale verbale “vai”...
« Ultima modifica: 16 Marzo 2020, 11:14:57 da LaMaria »

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 8.136
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #5 il: 16 Marzo 2020, 10:34:54 »
Quoto tutto cio' che ha scritto la Nostra Maria, che tanto tanto tanto ha studiato e che ora....a ns beneficio....condivide preziosi consigli .
Aggiungo che, sin da cuccioli, e' consigliabile fare uno step che in futuro rendera' non tanto, ma di piu'.
Cosa che non sapevo 5 anni orsono: LAVORARE COL TATO PER FAR SI CHE PRENDA CONSAPEVOLEZZA DEL POSTERIORE.
E farlo da cucciolo. Si perche' i ns orsetti....non ne hanno ! Esercizi simpatici tipo camminare avanti e indietro ( ops...avan en indrio :) ) su di una scala a pioli sdraiata sul pavimento. Provare a salire due o tre gradini e ridiscenderli in retro.

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #6 il: 16 Marzo 2020, 11:23:07 »
Quotissimo!
Lavorare con semplici palestre nel primo anno di vita è fondamentale!
Quindi, come dicevo, ritornerò sull’argomento “palestra”.
Aggiungo anche - e in casa sembra banale ma non lo è - di cominciare fin da subito con il richiamo, utilizzando, quando si è vicini, un suono con la bocca che sia uguale per tutti.
Servirà poi anche al guinzaglio!

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #7 il: 17 Marzo 2020, 15:59:26 »
PALESTRA CON IL CORPO

Per un cucciolo sarà molto utile e gratificante relazionarsi con il nostro corpo facendo anche un po’ di movimento sul posteriore.
Sediamoci per terra, a gambe divaricate.
Chiamiamo il cucciolo e premiamolo con un bocconcino quando arriva. Usando la nostra mano come target, invitiamolo a seguirla, facendogli scavalcare le nostre gambe.
Se qualcun altro della famiglia vuole collaborare, ben venga!
Premiamolo quando segue bene la direzione, e dopo un po’ di “scavalchi”.
Possiamo anche piegare le gambe, rimanendo seduti per terra, e invitarlo a passare nello spazio fra il piede e il nostro bacino.
Altre varianti della palestra con il corpo sono descritte qui:

https://www.petlevrieri.it/l-inserimento/palestra-con-il-corpo-insieme-ai-nostri-cani/

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #8 il: 18 Marzo 2020, 11:48:07 »
Quoto tutto cio' che ha scritto la Nostra Maria, che tanto tanto tanto ha studiato e che ora....a ns beneficio....condivide preziosi consigli .
Aggiungo che, sin da cuccioli, e' consigliabile fare uno step che in futuro rendera' non tanto, ma di piu'.
Cosa che non sapevo 5 anni orsono: LAVORARE COL TATO PER FAR SI CHE PRENDA CONSAPEVOLEZZA DEL POSTERIORE.
E farlo da cucciolo. Si perche' i ns orsetti....non ne hanno ! Esercizi simpatici tipo camminare avanti e indietro ( ops...avan en indrio :) ) su di una scala a pioli sdraiata sul pavimento. Provare a salire due o tre gradini e ridiscenderli in retro.
PALESTRA CON OGGETTI

Gli allevatori più consapevoli mettono fin da subito i cuccioli alle prese con la propriocezione.
In particolare, come ben avverte Renny, non hanno consapevolezza del posteriore.
Quindi, fin da subito, potremo favorire il movimento proponendo al cucciolo di scavalcare piccoli ostacoli come cuscini o paraspifferi. Molto utili sono le vecchie gomme d’automobile, sdraiate per terra, all’interno delle quali metteremo dei bocconcini per incentivare l’entrata e l’uscita.
Il movimento avanti - indietro si può fare semplicemente anche mettendo due file di sedie abbastanza ravvicinate per formare un corridoio; si invita il cucciolo a seguirci lungo il corridoio e poi lo si fronteggia camminando in avanti e invitandolo a indietreggiare. Ci si può aiutare con un bocconcino in mano, ma non troppo appetitoso affinché non salti per prenderlo.
Potremo anche favorire la conoscenza di superfici e materiali diversi, invitandolo a camminare su sacchetti della spazzatura, lastre di plexyglass, cartoni, griglie, ecc.
L’importante è non strafare.
Una cosa per volta; ogni esperienza deve essere piacevole e concludersi in modo positivo.
Inventiamoci poi degli esercizi...
- passare sotto a una sedia
- scavalcare una scatola o un catino
- entrare in uno scatolone con i bordi bassi o in una bacinella vuota...

Offline Harlock1967

  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 65
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #9 il: 18 Marzo 2020, 11:56:51 »
Buon giorno..

Volevo fare una domanda : questi esercizi che proponete vanno bene per qualsiasi età o ci sono fasce di età?
Grazie

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #10 il: 18 Marzo 2020, 12:04:50 »
Ciao, ovviamente si deve lavorare in progressione, ma è bene cominciare fin dai tre mesi, proponendo la socializzazione con materiali diversi e il movimento su ostacoli molto bassi e facili.
La palestra con il corpo si può fare da subito. Dai cinque-sei mesi si potrà anche fare l’otto fra le gambe...
Il cucciolo acquisisce competenze e soprattutto fiducia in se stesso e nel proprietario.
Io dico sempre che il “bravo!” è il miglior sistema educativo, perché favorisce la relazione.

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 12.814
Re:Socializzazione in tempo di Covid-19
« Risposta #11 il: 02 Aprile 2020, 15:34:21 »
Buongiorno, vi segnalo una bella iniziativa di quattro lezioni cinofile online, con super espertissime/i... a breve ci si potrà iscrivere sul sito.