Autore Topic: FAQ: Gli Antiparassitari  (Letto 6391 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Golden Forum Staff

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 12
FAQ: Gli Antiparassitari
« il: 11 Luglio 2016, 16:27:51 »

1) COSA SONO GLI ANTIPARASSITARI PER CANI?
Sono dei preparati chimici o naturali in grado di proteggere i nostri cani da pericolosi parassiti.

 
2) COSA E QUALI SONO I PRINCIPALI PARASSITI DEL CANE?
I parassiti sono organismi che vivono a spese di un altro essere vivente chiamato ospite.
Il parassitismo è una vera e propria simbiosi che si viene a creare tra l’ospite e il parassita, essendo quest’ultimo un essere vivente inferiore appartenente al regno vegetale (batteri, funghi e virus) o animale.
I parassiti del cane si dividono in:
- Ectoparassiti che vivono sulla superficie esterna dell’ospite e presentano un esoscheletro chitinoso, un corpo segmentato e appendici articolate.
Sono ectoparassiti: acari e zecche (classe Arachnida e Acarini), pulci, pidocchi masticatori e succhiatori, zanzare, mosche e flebotomi (classe Insecta).
- Endoparassiti che vivono invece all'interno del corpo parassitato occupando le più diverse localizzazioni: (sangue, cavità interne, organi vari).
Sono endoparassiti: filaria, anchilostomi, tricuridi, ascaridi, tenie e giardia.

 
3) PERCHÉ È IMPORTANTE PROTEGGERE I NOSTRI CANI DA QUESTI PARASSITI?
E’ importante proteggerli perché i parassiti possono trasmettere al loro ospite malattie gravi e infezioni secondarie della pelle.
Alcune malattie possono anche essere contagiose per l’uomo (zoonosi).
 

4) COME AGISCONO GLI ANTIPARASSITARI?
I prodotti antiparassitari chimici agiscono immediatamente e hanno media/lunga efficacia.
Sono veri e propri farmaci e come tali vanno considerati. Per questo è importantissimo seguire scrupolosamente le indicazioni riportate sul foglietto illustrativo sia per posologia che per modalità di assunzione.
Hanno azione preventiva e curativa. Come tutti i farmaci possono avere effetti collaterali anche gravi.
Gli antiparassitari naturali, di norma ipoallergenici e di più breve efficacia nel tempo, possiedono azioni indirette sugli insetti modificando aspetti comportamentali, fisiologici, riproduttivi.
La loro azione non è immediata e vengono maggiormente apprezzati per un’azione più preventiva che curativa.
 

5) DA CHE ETÀ SI PUÒ INIZIARE A UTILIZZARLI?
- Antiparassitari chimici: generalmente dopo le 7 -8 settimane di vita del cane.
Particolare attenzione andrà posta per i soggetti anziani, o portatori di pregresse patologie, nelle femmine in gravidanza e in allattamento.
- Antiparassitari naturali: non sono segnalate particolari precauzioni se non una soggettiva intolleranza a uno specifico principio attivo o eccipiente del prodotto.
 

6) QUALI SONO LE MODALITÀ PER SCEGLIERE IL GIUSTO ANTIPARASSITARIO?
Gli antiparassitari sono numerosi e con differenti principi attivi, per questo è importantissimo seguire il consiglio del proprio veterinario di fiducia che in base al soggetto (razza ed età), all’ambiente in cui vive e al suo stile di vita saprà prescrivere il corretto prodotto.
Particolare attenzione andrà posta alla presenza di gatti in casa perché alcuni antiparassitari chimici contengono principi attivi per loro velenosi.
 

7) LA COPERTURA ANTIPARASSITARIA È DA ATTUARE SOLO NEL PERIODO ESTIVO?
Con l’aumento delle temperature in questi ultimi inverni e soprattutto la presenza del riscaldamento nelle abitazioni, alcuni parassiti (ad esempio pulci e zanzare) sono presenti costantemente, per questo sempre più veterinari consigliano di proteggere il cane per tutto l’anno. Ricordiamo che è sempre meglio prevenire che curare.
 
 8) QUALI SONO LE VIE DI SOMMINISTRAZIONE?
Le principali vie di somministrazione sono:
- topica: polveri, soluzioni/lozioni, shampoo, spot- on, spray, collari
- sistemica: via orale e iniettabile.

Analizziamole separatamente:

Via Topica:
- Polveri:
hanno il vantaggio del basso costo, ma con questo tipo di formulazioni risulta difficoltoso effettuare un dosaggio accurato del preparato, e la ridotta attività residua richiede frequenti applicazioni (mediamente ogni 4–7 giorni) .
Sono utilizzati principalmente nel cane per eliminare pulci e zecche.
Si tratta per lo più di principi attivi considerati “datati” e generalmente poco sicuri per la facile possibilità d’ingestione o inalazione sia da parte del proprietario che dell’animale.
- Soluzioni, lozioni:
questi preparati in gocce o lozioni, sono utilizzabili per applicazioni locali su aree o parti limitate del corpo. Le soluzioni per spugnature o/e bagni sono disponibili sotto forma di polveri, emulsioni e soluzioni da diluire in acqua e utilizzare per spugnature o bagni su tutto il corpo o su aree localizzate. Hanno il vantaggio di un’attività immediata sui parassiti, ma richiedono applicazioni più o meno frequenti in base al tipo di parassita, e hanno una scarsa praticità d’impiego.
Molti di questi prodotti sono tossici nel gatto.
- Shampoo:
i bagni antiparassitari sono ancora in uso soprattutto presso le toelettature e trovano la loro principale applicazione nell’eliminazione rapida tutti gli ectoparassiti presenti. Come le polveri tendono ad avere un’azione residua di protezione molto bassa. Hanno generalmente un discreto effetto antiparassitario, che si manifesta solo durante la fase di lavaggio del mantello, scomparendo quasi totalmente dopo la fase di risciacquo.
- Spot-on:
sono le formulazioni di più recente introduzione sul mercato grazie alla loro estrema facilità d’applicazione e la buona efficacia che mantiene un discreto effetto residuo.
I principi attivi in soluzione concentrata sono contenuti in piccole fiale o pipette di materiale plastico.
Si applicano direttamente sulla cute dell’animale, spostando il pelo, in uno o più punti dietro la nuca, tra le scapole, o lungo la linea dorsale.
Questi prodotti spot -on vengono applicati per via topica ma, secondo i principi attivi che contengono, possono essere a loro volta suddivisi in prodotti ad attività topica, ad attività sistemica o ad attività mista (topica + sistemica).
- Spray:
i principi attivi sono in soluzioni liquide pronte all’uso e sono spruzzate con o senza l’aggiunta di gas propellenti. Si può trattare tutto il corpo dell’animale ottenendo un’efficacia rapida ma con un effetto residuo generalmente limitato, variabile anche secondo il grado d’infestazione ambientale.
Hanno il vantaggio di avere un costo di solito basso, ma l’applicazione può essere poco agevole per i soggetti di taglia grande e pelo lungo, nei quali spesso il farmaco risulta sotto dosato.
- Collari:
i principi attivi antiparassitari sono inglobati nella matrice di plastica o resine sintetiche che costituiscono il collare stesso, e sono rilasciati gradualmente sul pelo dell’animale.
Hanno il vantaggio di avere una grande facilità di impiego e una lunga durata, arrivando a proteggere anche per diversi mesi, (da 1 a 8 ), dai parassiti per i quali sono indicati.
Possono essere pericolosi se applicati nei gatti e nei cani a vita libera: il collare può facilmente impigliarsi in arbusti, pali, ecc. strangolando l’animale, inoltre il rilascio continuo d’antiparassitario può causare l’assorbimento dei farmaci da parte del proprietario.

Via sistemica:
-Via orale:
si tratta generalmente di prodotti di facile somministrazione e ben tollerati.
-Via iniettabile:
poco praticata dopo la commercializzazione degli stessi principi attivi per via topica (spot-on).

Fonte:
ECTOPARASSITOSI E PRURITO NEL CANE E NEL GATTO:
MANIFESTAZIONI CLINICHE, METODICHE DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE LUISA CORNEGLIANI*, DIEGO GATTI , PAOLA PERSICO*
*Liberi professionisti, Milano; § Bayer Health Care-AH, Milano

 

9) QUALI SONO I PRINCIPALI EFFETTI COLLATERALI?
Nessun farmaco antiparassitario chimico è esente dal provocare danni, vedi ad esempio dermatiti da contatto, prurito, alopecia, torpore o agitazione, nausea, vomito, diarrea etc etc.
E' sempre bene ricordare l’importanza di seguire correttamente le istruzioni del foglietto illustrativo del prodotto.
Alcuni effetti collaterali possono infatti essere potenziati o addirittura innescati da una scorretta applicazione/somministrazione.
 

10) LAVAGGI DEL CANE E APPLICAZIONE DI ANTIPARASSITARI: COME INTERAGISCONO TRA LORO?
Anche se la maggior parte dei foglietti illustrativi degli spot-on o dei collari non riportano questa indicazione, sarebbe buona norma non fare il bagno 5-7 giorni prima dell’applicazione e 5-7 giorni dopo.
Questi prodotti infatti si distribuiscono grazie al grasso presente sulla cute. Lavando il cane la cute verrà sgrassata e impiegherà almeno 5-7 giorni prima di riformare il film lipidico.
Quindi un antiparassitario contenuto in un collare o in uno spot-on applicato subito dopo il bagno, non si distribuirà uniformemente sul corpo dell’animale e vedrà diminuire così la sua efficacia.
Dopo una settimana si può applicare tranquillamente il prodotto e aspettare almeno un’altra settimana prima di far fare un bagno al mare o al fiume, per evitare che venga di nuovo eliminato prima di essere assorbito.
 

11) E’ POSSIBILE ASSOCIARE PIÙ PRODOTTI?
L'associazione di più antiparassitari chimici deve essere sempre valutata e prescritta dal proprio veterinario per non incorrere in problemi legati a sovradosaggio dei principi attivi.
L’associazione di un prodotto naturale ad uno chimico presenta invece meno rischi.
 

12) QUALI SONO I PRINCIPALI ANTIPARASSITARI CHIMICI?

a) SPOT-ON

Advantix ® (Bayer)

Principi attivi: Imidacloprid 100 mg/ml +Permetrina 500 mg/ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides felis, Ctenocephalides canis ) Prevenzione- Trattamento: per 4 settimane. Azione larvicida sull’ambiente
- Zecche: (Riphicephalus sanguineus e Ixodes ricinus ) -Prevenzione -Trattamento per 4 settimane
  Per Dermacentor reticulatus: Prevenzione-Trattamento per 3 settimane
- Zanzare: Prevenzione (Repellente)
  Per Aedes aegypti 2 settimane
  Per Culex Pipiens 4 settimane
- Flebotomi: Prevenzione (Repellente):
  Per Phlebotomus papatasi 2 settimane
  Per Phlebotomus Perniciosus 3 settimane
- Mosca cavallina: Stomoxys calcitrans Prevenzione- (Repellente) per 4 settimane.
- Pidocchi: Trattamento.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Una volta aperta, la pipetta va svuotata sulla pelle del cane, ripartendo il contenuto in almeno 4 punti, a partire dalle scapole, fino alla base della coda, in modo che la soluzione rimanga tutta sulla pelle dell'animale e non coli sul pelo, (pena la mancata efficacia del prodotto).
Per mantenere un'efficacia repellente adeguata, il prodotto va riapplicato ad intervalli di 3 settimane.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Questo prodotto è estremamente tossico per i gatti e potrebbe essere fatale, a causa della peculiare fisiologia di questa specie che è incapace di metabolizzare certi composti tra cui la Permetrina.
Quindi occorre evitare il contatto dei gatti con i cani trattati nello stesso ambiente assicurandosi che i gatti non lecchino il prodotto, se ciò accadesse rivolgersi subito ad un medico veterinario.
Non si deve permettere che Advantix venga a contatto con i corsi d'acqua per almeno 48 ore poiché potrebbe essere pericoloso per pesci e organismi. Prodotti contenenti Permetrina sono tossici per le api mellifere.
Può essere usato in cagne in gravidanza e allattamento . Adatto anche per cuccioli dalle 7 settimane di vita. È efficace anche se il cane si bagna.

----------------------------------

Frontline® (Merial)

Principi attivi:Fipronil 10g/100ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione- Trattamento per 3 mesi
- Zecche: Prevenzione- Trattamento per 1 mese
- Pidocchi: Trattamento

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità di applicazione:
Applicare il prodotto sulla cute dell'area interscapolare, zona in cui il cane non arriva a leccarsi, evitando l'asportazione del prodotto. Il contenuto della pipetta va applicato direttamente sulla cute, non sul pelo: premere sulle pareti della pipetta, fino a completo svuotamento.
Il Fipronil si diffonde nell'epidermide, concentrandosi nelle ghiandole sebacee dei follicoli piliferi, nelle 24 ore successive all'applicazione.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI CONIGLI 
E' importante che il prodotto sia applicato in una zona in cui l'animale non riesca a leccarsi e fare attenzione perché gli animali non si lecchino a vicenda dopo il trattamento. Si consiglia di evitare immersioni in acqua o bagni nei 2 giorni successivi l'applicazione del prodotto e bagni con una frequenza superiore ad una volta alla settimana poiché non ci sono dati disponibili a dimostrazione di quanto questo interferisca sull'attività del prodotto. Si possono utilizzare shampoo emollienti prima del trattamento, ma, se utilizzati settimanalmente dopo l'applicazione del prodotto, riducono la durata della protezione nei confronti delle pulci a circa 5 settimane.

----------------------------------

Frontline Combo® (Merial)

Principi attivi: 1 pipetta da 2,68 ml di soluzione per cani dai 20 ai 40 Kg contiene: Fipronil 268,00 mg, (S)-Methoprene 241,20mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione - Trattamento (4 settimane), azione ovicida e larvicida nell’ambiente (6 settimane)
- Zecche: Prevenzione -Trattamento (2 settimane)
- Pidocchi masticatori: Trattamento

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità applicazione:
Per applicazione topica cutanea. Estrarre la pipetta dalla confezione tenere la pipetta dritta e picchiettare leggermente sulla parte stretta della pipetta in modo che il liquido contenuto rimanga nella parte larga della pipetta. Rompere l'estremità pre- tagliata; aprire i peli alla base del collo dell'animale, tra le scapole, e mettere in evidenza la cute; porre l'apice della pipetta sulla cute e schiacciare la pipetta più volte fino a completo svuotamento applicando il prodotto direttamente sulla cute.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI CONIGLI
In mancanza di dati, non utilizzare il prodotto nei gattini di età inferiore alle 8 settimane e/o di peso inferiore a 1kg. Non utilizzare in animali malati (malattie sistemiche, con febbre o convalescenti).

----------------------------------

Frontline Triact ®(Merial)

Principi attivi: per cani grandi 20-40 Kg: Fipronil 270,4 mg, Permetrina 2019,2 mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione -Trattamento (4 settimane)
- Zecche: (Dermacentor reticulatus) Prevenzione- Trattamento: azione repellente da 7 giorni fino a 4 settimane dal trattamento. Tuttavia, singole zecche possono attaccarsi al cane e staccarsi nelle prime 24 ore dall'infestazione. Il prodotto ha una efficacia acaricida immediata nei confronti di Rhipicephalus sanguineus e Ixodes ricinus, ma è possibile che non vengano eliminate tutte le zecche entro 48 ore dal trattamento se queste sono già presenti al momento dell'applicazione del prodotto.
Il prodotto possiede un’efficacia acaricida nei confronti delle zecche: (Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus, Rhipicephalus sanguineus) persistente per 4 settimane.
- Flebotomi: Prevenzione (Repellente anti-feeding) per 3 settimane nei confronti dei flebotomi (Phlebotomus perniciosus).
- Zanzare: Repellente per 4 settimane nei confronti delle zanzare (Culex pipiens).
- Mosche cavalline: Repellente- Trattamento (Stomoxys calcitrans) per 5 settimane.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Prodotto da applicare in due punti: base testa e base del collo.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Per cani dalle 8 settimane d’età e/o con peso a partire dai 2 kg; protegge il cane dalla Leishmaniosi e da altre malattie dovute ai parassiti grazie all'effetto repellente.

----------------------------------

Effipro® (Virbac)

Principi attivi: Fipronil 100mg/ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione-Trattamento: 8 settimane
- Zecche: Prevenzione- Trattamento :4 settimane contro le zecche (Rhipicephalus sanguineus, Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus). Se sono presenti le zecche di alcune specie (Rhipicephalus sanguineus ed Ixodes ricinus) , quando si somministra il prodotto non tutte le zecche potrebbero essere uccise entro le 48 ore dalla prima applicazione, ma potrebbero essere uccise entro una settimana.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità applicazione:
Pipette termo formate: tenere la pipetta in posizione verticale. Scuotere la parte più stretta della pipetta per assicurarsi che il contenuto sia entro la parte più larga della stessa. Rompere il sigillo in cima alla pipetta spot-on lungo la linea segnata. Separare il pelo del cane fino a che sia visibile la pelle. Porre la punta della pipetta direttamente contro la cute scoperta e schiacciare gentilmente alcune volte per svuotare il contenuto. Ripetere l’operazione in uno o due differenti punti della schiena del cane.
Pipette in polipropilene: rimuovere la pipetta dalla confezione in blister. Tenere la pipetta in posizione verticale, svitare e tirare via il tappo. Rigirare il tappo e porre l’altra estremità ancora sulla pipetta. Avvitare il tappo per rompere il sigillo, quindi rimuovere il tappo dalla pipetta. Separare il pelo del cane fino a che sia visibile la pelle. Porre la punta della pipetta direttamente contro la cute scoperta e schiacciare gentilmente alcune volte per svuotare il contenuto. Ripetere l’operazione in uno o due differenti punti della schiena del cane. È importante assicurarsi che il prodotto sia applicato su di un’ area dove l’animale non possa leccarlo e assicurarsi che gli animali non si lecchino tra di loro dopo il trattamento. Si deve fare attenzione al fine di evitare una eccessiva umidificazione del pelo con il prodotto poiché questo causerà un aspetto attaccaticcio del pelo nel punto di applicazione. Ad ogni modo, se dovesse accadere, questo scomparirà entro le 24 ore dopo l’applicazione.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI CONIGLI
PER I GATTI UTILIZZARE PRODOTTO SPECIFICO: EFFIPRO SPOT-ON GATTO

In mancanza di dati disponibili non utilizzare in cuccioli di età inferiore ai 2 mesi o con peso inferiore ai 2 kg. Non utilizzare su animali malati (malattie sistemiche, febbre…) o convalescenti.

----------------------------------

Expot® (Msd Animal Health)

Principi attivi: Una pipetta pari a 1 ml di soluzione contiene: Permetrina 40:60 (cis:trans) 65% p/p (corrispondente a 744 mg)

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione- Trattamento 4 settimane
- Zecche: Prevenzione- Trattamento 4 settimane
- Pidocchi: Prevenzione- Trattamento 4 settimane
- Zanzare: Prevenzione 4 settimane
- Flebotomi: Prevenzione 4 settimane
- Mosche: Prevenzione 4 settimane

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Cani di peso superiore ai 15 kg: 2 pipette da 1 ml da applicare scostando il pelo, una tra le due scapole e l'altra sulla regione della groppa, in corrispondenza della base della coda.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Non usare su animali malati, convalescenti o con estese lesioni della pelle. Non usare contemporaneamente ad altri antiparassitari. Non utilizzare nei cuccioli al di sotto delle 2 settimane d'età.

----------------------------------

Stronghold ®(Ptfizer)

Principi attivi:
Stronghold 120 mg soluzione al 12% per spot-on per cani 10,1–20,0 kg:Selamectina 120 mg
Stronghold 240 mg soluzione al 12% per spot-on per cani 20,1–40,0 kg:Selamectina 240 mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione - Trattamento per un mese dopo la somministrazione di una singola dose.
   Ciò è conseguenza delle proprietà adulticida, larvicida ed ovicida del prodotto. Il prodotto esercita attività ovicida per 3 settimane dopo la somministrazione. Il prodotto può essere di aiuto nel     controllo delle pre-esistenti infestazioni ambientali da pulci nelle aree in cui l’animale ha accesso.
- Filaria: Prevenzione della filariosi cardiopolmonare causata da Dirofilaria immitis somministrato con frequenza mensile.
  Stronghold può essere somministrato senza rischi negli animali infetti da forme adulte di filaria cardiopolmonare.
  In conformità alle norme di una buona pratica veterinaria, prima di intraprendere il trattamento con Stronghold, si raccomanda tuttavia di sottoporre all’esame per accertare l’eventuale presenza di forme adulte di filaria cardiopolmonare tutti gli animali di età pari o superiore a 6 mesi che vivono in zone dove è presente un vettore.
- Acari: dell’orecchio (Otodectes cynotis): Trattamento
- Pidocchi masticatori: (Trichodectes canis) : Trattamento
- Rogna sarcoptica: (sostenuta da Sarcoptes scabiei):Trattamento
- Ascaridi intestinali: (Toxocara canis forme adulte): Trattamento

NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI

Modalità applicazione:
Mantenendo la pipetta in posizione verticale premere il tappo in maniera decisa per forare la guarnizione di chiusura, quindi togliere il tappo. Scostando il pelo evidenziare una piccola zona di cute alla base del collo davanti alle scapole dell’animale.

Avvertenze speciali:
Non utilizzare in animali di età inferiore a 6 settimane.
Gli animali possono essere bagnati due ore dopo il trattamento senza ridurre l’efficacia del prodotto. Non applicare il prodotto sul pelo bagnato. A distanza di 2 o più ore dal trattamento tuttavia, è possibile lavare o bagnare l’animale senza ridurre l’efficacia del prodotto. Per il trattamento degli acari dell’orecchio non applicare direttamente nel canale auricolare. Per limitare le possibilità di leccamento da parte dell’animale è importante applicare la dose come da indicazioni. Nel caso si verificasse un leccamento significativo è possibile osservare raramente nel gatto un breve periodo di ipersalivazione.
UTILIZZO PERMESSO SUI GATTI

----------------------------------

Practic Flevox ®(Novartis)

Principi attivi: Piriprolo 125mg/ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalidescanis e C. felis): Trattamento-Prevenzione delle infestazioni da pulci per un minimo di 4 settimane
- Zecche: (Ixodes ricinus, Rhipicephalus sanguineus, Ixodes scapularis, Dermacentor reticulatus, Dermacentor variabilis, Amblyomma americanum) Trattamento- Prevenzione per 4 settimane.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità applicazione:
Picchiettare la parte stretta della pipetta assicurando così che il contenuto sia nella parte principale della pipetta. Strappare l'estremità superiore della pipetta lungo la linea premarcata. Dividere il mantello sul dorso dell'animale, fra le scapole, fino a rendere visibile la cute. Assicurarsi che il prodotto sia depositato sulla cute. Nei cani di grande taglia applicare la pipetta da 5 ml in 2-3 punti lungo la linea del dorso in direzione caudale per evitare che la soluzione scivoli via.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI    NON USARE SUI CONIGLI
Non usare in cani di età inferiore alle 8 settimane o di peso inferiore ai 2 kg. Non usare in caso di ipersensibilità.

----------------------------------

Vectra 3D® (Ceva)

Principi attivi:
Per cani da 10–25 kg: Dinotefuran (mg) 196- Piriproxifene(mg) 17,4 - Permetrina (mg) 1429
Per cani da 25–40 kg: Dinotefuran (mg) 256- Piriproxifene(mg) 22,7- Permetrina (mg) 1865

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides felis e Ctenocephalides canis): Prevenzione- Trattamento per un mese.
  Previene anche la moltiplicazione di pulci per due mesi dopo l’applicazione inibendo l’apertura delle uova (attività ovicida) ed inibendo la comparsa di adulti da uova deposte da pulci adulte (attività larvicida).
- Zecche: (Rhipicephalus sanguineus e Ixodes ricinus: Prevenzione - Trattamento per un mese.
(Dermacentor reticulatus) Prevenzione- Trattamento fino a tre settimane
- Flebotomi: (Phlebotomus perniciosus) Prevenzione (repellente) per un mese
- Zanzare: (Culex pipiens, Aedes aegypti) Prevenzione(repellente) per un mese

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Premere delicatamente l’applicatore ed applicare il medicinale veterinario sulla cute lungo la schiena del cane, iniziando dalle spalle fra le scapole, con un numero di applicazioni e sequenza come illustrato nel foglietto del medicinale.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Non usare in caso di ipersensibilità ad uno o più principi attivi o ad uno degli eccipienti.

----------------------------------

Effitix® (Virbac)

Principi attivi:Fipronil 61 mg/ml - Permetrina 545 mg/ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides spp.) Prevenzione- Trattamento per 4 settimane.
- Zecche: (Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus e Rhipicephalus sanguineus). Prevenzione-Trattamento per 4 settimane.
   Se sono presenti zecche quando il prodotto viene applicato, non tutte le zecche sono abbattute entro le prime 48 ore, ma possono essere uccise in una settimana. Il trattamento riduce indirettamente, per 4 settimane dopo l’applicazione, il rischio di trasmissione di malattie trasmesse da zecche infette (babesiosi canina).
- Flebotomi e Zanzare: Prevenzione (repellente anti-puntura) contro flebotomi (Phlebotomus perniciosus) e zanzare (Culex pipiens, Aedes aegypti) per 4 settimane.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Separare il pelo dell'animale fino a quando sia visibile la pelle. Posizionare la punta della pipetta direttamente contro la cute scoperta e schiacciare delicatamente più volte per svuotare il contenuto in due-quattro punti diversi, a seconda del peso corporeo, sulla schiena dell'animale. Come indicazione per un cane di peso inferiore a 20 kg il prodotto deve essere applicato in due punti, mentre in cani di peso superiore ai 20 kg applicare il prodotto in 2-4 punti.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Non usare in caso di ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non usare in animali malati (i.e. malattie sistemiche, febbre) o in animali convalescenti.

----------------------------------

Certifect® (Merial) Medicinale veterinario soggetto a prescrizione veterinaria.

Principi attivi: per singola dose pipetta da 4,8ml a doppia camera per cani 20-40kg
Fipronil:268mg - (S) Methoprene:241,2 mg - Amitraz :320 mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Zecche: Prevenzione- Trattamento (Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus, Rhipicephalus sanguineus, Ixodes scapularis, Dermacentor variabilis, Haemaphysalis elliptica, Haemaphysalis longicornis, Amblyomma americanum e Amblyomma maculatum) per 5 settimane.
- Pulci: Prevenzione- Trattamento (Ctenocephalides felis e Ctenocephalides canis) per 5 settimane.
   Prevenzione della infestazione ambientale da pulci tramite l’inibizione dello sviluppo di tutti gli stadi immaturi delle pulci.
- Pidocchi masticatori: (Trichodectes canis): Trattamento.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità applicazione:
Per la confezione da 3 pipette, separare un blister dagli altri strappando lungo la linea perforata. Utilizzare un paio di forbici e tagliare il blister lungo la linea tratteggiata. Prelevare la pipetta, tenendola rivolta verso l’alto. Tagliare la parte superiore della pipetta con delle forbici. Separare il pelo fino a che la pelle non sia visibile. Posizionare la punta della pipetta sulla pelle. Premere la pipetta e applicare circa la metà del contenuto alla base della testa. Ripetere l’applicazione alla base del collo, tra le scapole, fino al completo svuotamento della pipetta.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI    NON USARE SUI CONIGLI
Non utilizzare in animali malati:(es. malattie sistemiche, diabete, febbre) o convalescenti. E’ importante assicurarsi che il prodotto sia applicato su pelle asciutta, in una zona dove l’animale non riesca a leccarsi, e fare attenzione affinché gli animali non si lecchino l’un l’altro dopo il trattamento. Dopo il trattamento, l’area di applicazione potrebbe assumere un aspetto umido o untuoso. Il prodotto si mantiene efficace dopo l’esposizione alla luce solare o se l’animale si bagna dopo pioggia, bagni o immersioni in acqua. Tuttavia, lavaggi o immersioni dell’animale immediatamente dopo il trattamento, oppure lavaggi troppo frequenti potrebbero ridurre la durata dell’attività. In questi casi non trattare più frequentemente di una volta ogni quindici giorni. Gli animali trattati non dovrebbero essere lavati nelle 48 ore successive al trattamento.
Questo medicinale veterinario contiene Amitraz, che può portare a reazioni avverse neurologiche nell’uomo. L’Amitraz è un inibitore delle monoamino ossidasi (I-MAO), pertanto, persone in cura con medicinali contenenti I-MAO devono fare particolare attenzione nel maneggiare questo prodotto. Per ridurre la probabilità di inalazione, si raccomanda di applicare il prodotto all’aria aperta o in locali ben ventilati.

----------------------------------

Advocade®(Bayer) Medicinale veterinario soggetto a prescrizione veterinaria.

Principi attivi: per cani grandi 10-25 Kg: Imidacloprid 250mg , Moxidectin 62,5mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides felis): Prevenzione- Trattamento per 4 settimane
- Acari dell'orecchio: (Otodectes cynotis): Trattamento singolo
- Rogna sarcoptica: (sostenuta da Sarcoptes scabiei var.canis): Trattamento singolo ripetuto 2 volte a distanza di 4 settimane
- Demodicosi: (sostenuta da Demodex canis): Trattamento singolo con 2-4 dosi ripetute a distanza di 4 settimane.
- Filaria: dirofilariosi (stadi larvali L3 e L4 di Dirofilaria immitis) :Trattamento mensile durante il periodo dell'anno in cui sono presenti le zanzare oppure durante tutto l'anno.
  Il trattamento va iniziato un mese prima la prevista esposizione alle zanzare e proseguito fino ad un mese oltre.
- Nematodi gastrointestinali: Prevenzione- Trattamento mensile (stadi larvale L4, adulti immaturi e adulti di Toxocara canis, Ancylostoma caninume Uncinaria stenocefala, adulti di Toxocara leonina e Trichiuris vulpis.

NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI

Modalità applicazione:
Per esclusivo uso esterno. Applicare sulla cute fra le scapole.
Tenendo la pipetta in posizione verticale, ruotare e togliere il cappuccio. Rigirare il cappuccio e rimettere l'estremità opposta sulla pipetta. Ruotare il cappuccio per rompere il sigillo e quindi rimuovere il cappuccio della pipetta. Mentre il cane è in posizione quadrupedale, ripartire il mantello tra le scapole fino a rendere visibile la cute, quindi appoggiare l'estremità della pipetta sulla cute e spremere più volte in modo deciso fino a vuotare tutto il contenuto direttamente sulla cute. Nei cani di peso superiore ai 25 kg il prodotto deve essere applicato equamente in 3 o 4 punti sulla sommità del dorso, a partire dalle scapole fino alla base della coda. In ogni punto ripartire il mantello fino a rendere la cute visibile. Non applicare in nessuno dei punti una quantità eccessiva di prodotto in modo che questo non scivoli sui fianchi dell'animale.

Avvertenze speciali:
Non utilizzare nei cuccioli di cane sotto le 7 settimane d'età, trattare i cani di peso inferiore a 1 kg sul rapporto rischio-beneficio. L'esperienza sull'utilizzo del prodotto in cani malati o debilitati è limitata, perciò per questi casi occorre valutare il rapporto rischi-benefici. Non è stata valutata la tollerabilità del prodotto durante la gravidanza e l'allattamento, in studi di laboratorio su ratti e conigli non si sono evidenziati effetti teratogeni, fetotossici o maternotossici.
Non permettere agli animali trattati recentemente di leccarsi a vicenda. Come con qualsiasi prodotto contenente lattoni macrociclici, si deve prestare attenzione ai cani Collie, Bobtail e con razze e incroci ad esse correlate; in particolare, è importante impedire l’assunzione orale da parte dell’animale trattato e/o da parte di altri animali. E' improbabile che un breve contatto dell'animale con l'acqua, in una o due occasioni tra i trattamenti mensili riduca in maniera significativa l'efficacia del prodotto. Dopo il trattamento e per almeno 4 giorni si deve impedire agli animali trattati di entrare nelle acque di superficie in quanto il prodotto ha effetti dannosi sui microrganismi acquatici.
Per i gatti, deve essere utilizzato il prodotto corrispondente "Advocate per gatti", che contiene il 10 % di Imidacloprid e l'1.0 % di Moxidectin.

----------------------------------

Fiprotix® (Alfamed)

Principi attivi: per cani di taglia grande ogni pipetta da 4,4 ml contiene:
Fipronil 268,4 mg ,Permetrina 2398,0 mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides spp): Prevenzione- Trattamento per 4 settimane
- Zecche: (Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatos e Rhipicephalus sanguineus): Prevenzione-Trattamento per 4 settimane.
  Se sono presenti zecche quando il prodotto viene applicato, non tutte le zecche sono abbattute entro le prime 48 ore, ma possono essere uccise in una settimana.
  Il trattamento riduce indirettamente, per 4 settimane dopo l'applicazione, il rischio di trasmissione di malattie trasmesse da zecche infette per 4 settimane (babesiosi canina).
- Flebotomi -Zanzare: un trattamento determina un’attività repellente (anti-puntura) contro flebotomi, (Phlebotomus perniciosus) e zanzare (Culex pipiens, Aedes aegypti) per quattro settimane.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Suddividere il contenuto della pipette in due - quattro punti, a seconda del peso corporeo, compresi tra le scapole e la base della coda. Operazione facilitata grazie alla pipetta trasparente. Come indicazione per un cane di peso inferiore a 20 kg il prodotto deve essere applicato in due punti, mentre in cani di peso superiore ai 20 kg applicare il prodotto in 2-4 punti.
Ripartire il mantello fino a rendere visibile la cute. Appoggiare l'estremità della pipetta sulla cute e spremere una parte su ciascuno dei punti di applicazione.
Non applicare una quantità eccessiva di prodotto in nessuno dei punti, per evitare che coli lungo i fianchi dell’animale.
Alla fine dell'applicazione controllare di aver svuotato completamente la pipetta.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Fiprotix® è estremamente tossico per i gatti e potrebbe essere fatale a causa della peculiare fisiologia del gatto, che non è in grado di metabolizzare certi composti tra cui la Permetrina.
Per impedire che i gatti vengano accidentalmente esposti al prodotto, tenere i cani trattati lontano dai gatti fino a quando i punti di applicazione non siano asciutti.
E’ importante assicurare che i gatti non possano leccare il sito di applicazione di un cane che è stato trattato con questo prodotto.
Se ciò avviene, consultare immediatamente un veterinario.

Alcuni cani sono esposti all'acqua in modo frequente a causa di lavaggi o per nuotare. In generale si raccomanda, se il cane ha bisogno di essere bagnato o lavato, di farlo alcuni giorni prima dell’applicazione del prodotto oppure due settimane dopo l’applicazione Fiprotix® rimane efficace anche se l'animale si bagna. Tuttavia, una prolungata e intensa esposizione all'acqua dovrebbe essere evitata. In caso di frequente esposizione all'acqua la persistenza dell’efficacia del prodotto può risultare ridotta. In questi casi non ripetere il trattamento più frequentemente di una volta alla settimana.
Si deve prestare attenzione a evitare che il contenuto della pipetta venga in contatto con gli occhi o la bocca dei cani trattati.
Si deve fare attenzione a somministrare correttamente il prodotto Fiprotix® come descritto nelle istruzioni di utilizzo. In particolare si deve impedire l'assunzione per via orale dovuta al fatto che l’animale trattato o altri animali lecchino il sito dove è stato applicato il prodotto.


b) COLLARI

Scalibor® Protector Band (Intervet)

Principi attivi: Deltametrina 1,000g

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Zecche: Prevenzione –Trattamento per 6 mesi
- Pulci: Prevenzione- Trattamento per 4 mesi
- Flebotomi: Prevenzione (Repellente) per 5 mesi
- Zanzara: (Culex pipiens pipiens) Prevenzione (Repellente) per 6 mesi
  NB Per ottenere una prevenzione completa nei confronti di zecche, pulci, flebotomi e zanzare si consiglia di sostituire Scalibor dopo 4 mesi dalla prima applicazione.
 
NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Utilizzare un collare per soggetto. Il collare deve essere applicato preferibilmente 1 settimana prima che gli animali vengano introdotti in un ambiente infestato, in quanto la sua piena attività antiparassitaria viene raggiunta dopo una settimana.
Regolare il collare attorno al collo dell’animale senza stringerlo, tagliare la parte eccedente, lasciandone 5 cm dal fermaglio.

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Lavarsi le mani con acqua fredda e sapone dopo aver applicato il collare. Non permettere ai bambini di giocare o di mettere in bocca il collare. Evitare il contatto con bocca ed occhi.
Anche se il bagno non pregiudica l’efficacia del collare, quest’ultimo dovrebbe essere rimosso prima di un bagno o di una nuotata del cane in quanto il principio attivo è nocivo per i pesci e per gli altri organismi acquatici.
I cani non devono entrare in acqua per i primi 5 giorni dopo l’applicazione del collare.
Non utilizzare nei cuccioli di età inferiore alle 7 settimane.
Non utilizzare in animali che presentino lesioni cutanee estese.

----------------------------------

Seresto ®(Bayer)

Principi attivi: per cani con peso superiore agli 8 kg collare da 70 cm : Imidacloprid 4,50g – Flumetrina 2,03g .
Entrambi i principi attivi sono rilasciati a basse concentrazioni lentamente e continuativamente dal sistema a matrice polimerica del collare verso l’animale.

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenochephalides felis , C canis): Prevenzione- Trattamento per 8 mesi. Azione ovicida e larvicida sull’ambiente per 8 mesi.
- Zecche: (Ixodes Ricinus, Rhipicephalus sanguineus) Prevenzione- Trattamento per 8 mesi.
   Per Dermatocentor reticulatus: Trattamento per 8 mesi
   Azione contro larve, ninfe e zecche adulte.
   Le zecche già presenti sul cane prima del trattamento potrebbero non essere uccise entro 48 ore dopo l’applicazione del collare e restare attaccate e visibili.
   Si raccomanda pertanto di rimuovere le   zecche già presenti sul cane al momento dell’applicazione: la prevenzione delle infestazioni da zecche inizia entro 2 giorni dopo l’applicazione del collare.
- Pidocchi pungitori/masticatori:(Trichodectes canis): Trattamento.

Per quanto riguarda la protezione del farmaco verso la Leishmaniosi un comunicato della Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.175 del 30-7-2014) riporta:
"I dati di due studi clinici di campo condotti in aree endemiche per Leishmania infantum indicano una significativa riduzione del rischio di trasmissione di Leishmania da parte dei flebotomi nei cani
trattati, rispetto a quelli non trattati, mentre non è stata stabilita l'efficacia del prodotto nella prevenzione delle punture di flebotomo. Non è stata presa in esame l'influenza del lavaggio con
shampoo o delle immersioni in acqua per quanto riguarda la trasmissione della leishmaniosi canina. "

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2014-07-30&atto.codiceRedazionale=14A05738&elenco30giorni=false

Anche se il collare non è quindi registrato per attività repellente contro i Flebotomi, altri studi riportano quanto segue: "L'uso di collari contenenti il 10% di Imidacloprid e 4,5% di Flumetrina ha conferito protezione a lungo termine contro l'infezione da L. infantum a cani situati in un'area iper-endemica, rappresentando così una strategia affidabile e sostenibile per ridurre la frequenza e la diffusione di questa malattia tra la popolazione canina, che alla fine comporterà una riduzione dei rischi connessi per la salute umana."
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23451043


NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Togliere il collare dal sacchetto protettivo appena prima dell’uso. Srotolare il collare e assicurarsi che non ci siano refusi dei connettori di plastica all’interno del collare. Regolare il collare intorno al collo dell’animale senza stringere troppo (a titolo di guida, dovrebbe essere possibile inserire due dita tra il collare e il collo dell’animale). Far scorrere il collare in eccesso attraverso il passante e tagliare qualsiasi parte in eccesso di oltre 2 cm.
Il collare deve essere indossato continuamente per 8 mesi.

Avvertenze speciali:
Non usare in cuccioli di età inferiore alle 7 settimane di vita.
Il prodotto è resistente all’acqua e resta efficace se il cane si bagna. Tuttavia devono essere evitati una prolungata ed intensa esposizione all’acqua, nonché abbondanti lavaggi con shampoo, poiché la durata dell’attività può risultare ridotta.
Questo prodotto non deve essere disperso nei corsi d’acqua perché potrebbe essere pericoloso per i pesci ed altri organismi acquatici.
Non permettere ai bambini piccoli di giocare con il collare o di metterlo in bocca. Non consentire che gli animali che indossano il collare dormano nello stesso letto del proprietario, soprattutto se bambini.


c) SPRAY

Duowin ® (Virbac)

Principi attivi: Permetrina 1,88 g/100ml, Piriproxifene 20mg/100ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Trattamento per 60 giorni. Attività ovicida e larvicida per 10 settimane
- Zecche: Trattamento per 30 giorni
- Flebotomi: Prevenzione per 2 settimane nei cani adulti e 1 settimana nei cuccioli.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA

Modalità applicazione:
Applicare il prodotto sul pelo asciutto e pulito.
Applicare il prodotto fino a che il pelo sia completamente inumidito. Massaggiare il mantello, soprattutto nelle razze a pelo lungo, così da lasciar penetrare il prodotto fino alla pelle. Lasciar essiccare senza asciugare, infine spazzolare il mantello.
Non spruzzare negli occhi, all’interno delle orecchie e nella bocca o nelle loro vicinanze. In caso di intolleranza un semplice shampoo permette di eliminare il prodotto.
34-50 vaporizzazioni per cani di grande taglia (20-29 Kg p.v.);
51-100 vaporizzazioni per cani di taglia molto grande (30-60 Kg p.v.).

Avvertenze speciali:
NON USARE SUI GATTI
Non usare su cuccioli di età inferiore ai 3 mesi.
Non usare su animali malati o convalescenti o con estese lesioni della pelle o femmine allattanti.
Non superare la dose consigliata. Non usare contemporaneamente ad altri antiparassitari.

----------------------------------

Frontline ® (Merial)

Principi attivi: Fipronil 0,25g /100ml

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione- Trattamento per 3 mesi
- Zecche: Prevenzione-Trattamento per 1 mese
- Pidocchi: Prevenzione-Trattamento
  Per una corretta prevenzione ectoparassitaria è consigliabile effettuare trattamenti mensili nei periodi di maggiore stagionalità.
 
NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità applicazione:
Nebulizzare "contropelo" tutta la superficie del corpo dell'animale, da una distanza di 10-20 cm, tenendo il flacone in posizione verticale.
In funzione della lunghezza del pelo, nebulizzare da 3 a 6 ml di prodotto/kg di peso. Tale volume corrisponde a 2-4 nebulizzazioni (1 erogazione è pari a 1,5 ml) per ogni kg di peso.
La nebulizzazione va praticata in modo omogeneo, così da "bagnare" uniformemente il pelo di tutto il corpo. Al termine della nebulizzazione, frizionare accuratamente il dorso, le spalle, i fianchi, l'addome, le zampe ed il collo per far arrivare il prodotto a diretto contatto con la cute.
Per la testa e l'area attorno agli occhi, applicare il prodotto su un guanto e passarlo delicatamente "contropelo" su queste parti.
Al termine di queste operazioni, lasciare asciugare naturalmente.
Il Fipronil si concentra nelle ghiandole sebacee dei follicoli piliferi, nelle 24 ore successive all'applicazione.
I bagni, la pioggia, gli shampoo non interferiscono sulla durata d'attività del prodotto nei confronti degli ectoparassiti.

Avvertenze speciali:
Solo per uso esterno.
Evitare di spruzzare il prodotto negli occhi degli animali, sulle mucose e all'interno dell'orecchio.
E' importante che gli animali non si lecchino l'un l'altro dopo il trattamento.
Si consiglia di non permettere ai cani di nuotare in corsi d'acqua nei 2 giorni successivi all'applicazione del prodotto poiché il Fipronil può essere dannoso per gli organismi acquatici.
Può essere utilizzato nei cuccioli dai due giorni di vita in poi.
Il prodotto può essere usato nella cagna e nella gatta sia durante la gravidanza che durante il periodo dell'allattamento.


d) COMPRESSE PER SOMMINISTRAZIONE ORALE

Bravecto® (Intervet)

Principi attivi: per cani dai 20 ai 40Kg ogni compressa masticabile contiene: Flunaraner 1000mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: Prevenzione- Trattamento (Ctenocephalides felis) per 12 settimane.
   Il prodotto contribuisce al controllo della popolazione ambientale di pulci nelle aree a cui i cani trattati hanno accesso.
   Le nuove pulci che infestano il cane vengono uccise prima della deposizione di uova vitali.
- Zecche: Per Ixodes ricinus, Dermacentor reticulatus e D. variabilis Prevenzione –Trattamento per 12 settimane. Per Rhipicephalus sanguineus 8 settimane

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità di somministrazione:
Per cani dai 20 ai 40kg 1cp da 1000mg
Somministrare Bravecto compresse masticabili al momento del pasto o all’incirca all’orario del pasto. Bravecto è una compressa masticabile ed è ben accettata dalla maggior parte dei cani.
La compressa non dev’essere né spezzata né divisa.
Qualora il cane non l’assumesse volontariamente, è possibile la somministrazione con il cibo o direttamente in bocca. Il cane deve essere mantenuto sotto osservazione durante la somministrazione per accertarsi che la compressa venga ingerita.
Per un ottimale controllo dell'infestazione da pulci, il medicinale veterinario deve essere somministrato a intervalli di 12 settimane. Per un ottimale controllo delle infestazioni da zecche, i tempi di ripetizione del trattamento dipendono dalla specie di zecche.

Avvertenze speciali:
In assenza di dati disponibili, il medicinale veterinario non deve essere utilizzato nei cuccioli di età inferiore a 8 settimane e/o nei cani di peso inferiore a 2 kg. Il prodotto non deve essere somministrato ad intervalli inferiori a 8 settimane poiché la sicurezza non è stata valutata per intervalli più brevi. Durante le prove cliniche di campo non è stata osservata alcuna interazione tra Bravecto compresse masticabili per cani e i medicinali veterinari abitualmente utilizzati.
NB: I parassiti devono iniziare ad alimentarsi sull’ospite per essere esposti al fluralaner; pertanto il rischio di trasmissione di malattie trasmesse da parassiti non può essere escluso.

-------- Nota redattori ----------
Si rende noto che sul sito Change.org è stata lanciata una petizione, già firmata da migliaia di utenti, che chiedono l'immediato ritiro dal mercato del farmaco.
Mentre infatti l'incidenza di effetti collaterali è segnalato per essere basso, la gravità degli effetti risulta essere preoccupante.
In rete sono stati segnalati problemi legati a gravi forme di pancreatite, vomito sanguinante, insufficienza renale, crisi epilettiche e respiratorie.
Per ulteriori approfondimenti:
https://www.change.org/p/bravecto-flea-tick-treatment-should-be-removed-from-the-market-without-delay?recruiter=61598725&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-no_src-reason_msg
http://yourpetsneedthis.com/wp-content/uploads/2015/11/Bravecto-fluralaner-ADE-report.pdf

Per questi motivi, si sottolinea quindi ancora una volta l'importanza di consultarsi sempre con il proprio medico veterinario riguardo la scelta del farmaco antiparassitario.
----------------------------------

Trifexis®(Elanco)

Principi attivi: per cani dai 23,2Kg ai 36 Kg ogni compressa contiene: Spinosad 1620mg, Mibelmicima Ossima 27mg.

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides felis) Prevenzione- Trattamento per 4 settimane
- Filaria: (L3, L4 Dirofilaria immitis) Prevenzione della Filariosi cardiopolmonare con somministrazioni mensili.
  NB: Cani che vivono in aree in cui la filariosi cardiopolmonare non è endemica: Trifexis può essere usato nell’ambito della prevenzione stagionale delle pulci, (sostituendo il trattamento con un prodotto antipulci monovalente), nei casi in cui sono diagnosticate infestazioni concomitanti da nematodi gastrointestinali. Un singolo trattamento è efficace per il trattamento dei 6 nematodi gastrointestinali.
  Una volta trattata l’infestazione da nematodi, l’ulteriore prevenzione delle infestazioni da pulci dovrebbe essere continuata con un prodotto monovalente.
  Cani che vivono in aree in cui la filariosi cardiopolmonare è endemica: per la prevenzione della dirofilariosi e il trattamento e la prevenzione concomitanti delle infestazioni da pulci, il medicinale veterinario deve essere somministrato ad intervalli mensili regolari durante il periodo dell’anno in cui zanzare e pulci sono presenti. Il medicinale veterinario deve essere somministrato 1 mese prima della comparsa prevista delle zanzare. Si raccomanda che il trattamento per la prevenzione della filariosi cardiopolmonare venga continuato a intervalli mensili regolari fino ad almeno 1 mese dopo l’ultima esposizione alle zanzare e tuttavia, utilizzando Trifexis, per non oltre 6 mesi consecutivi nel corso dell’anno. Se utilizzato per sostituire un altro prodotto per la prevenzione della dirofilariosi, somministrare la prima dose di Trifexis entro un mese dall’ultima dose del medicinale precedente. I cani in viaggio in una regione a rischio di filariosi cardiopolmonare dovrebbero iniziare l’assunzione del prodotto medicinale entro un mese dall’arrivo in tale area. Il trattamento di prevenzione della dirofilariosi deve essere continuato con cadenza mensile, somministrando l’ultima dose un mese dopo che il cane ha lasciato la regione e tuttavia, utilizzando Trifexis, per non oltre 6 mesi consecutivi nel corso dell’anno.
- Nematodi gastrointestinali:
Anchilostomi (L4, adulti immaturi (L5) e adulti di Ancylostoma caninum
Ascaridi (adulti immaturi L5 e adulti di Toxocara canis e adulti di Toxascaris leonina)
Tricocefali (adulti di Trichuris vulpis) Trattamento con singola somministrazione.

NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI

Modalità di somministrazione:
Il medicinale veterinario deve essere somministrato con cibo o immediatamente dopo il pasto. Sulla base della situazione epidemiologica locale, il medicinale veterinario può essere somministrato a intervalli mensili per tutta la stagione alla dose raccomandata. Tuttavia, tale prodotto di combinazione (Trifexis) non deve essere somministrato per oltre 6 mesi consecutivi nel corso dell’anno. Se il cane non accetta la(e) compressa(e) direttamente in bocca, è possibile mescolarla(e) con il cibo. La durata dell’efficacia può risultare ridotta se la dose viene somministrata a stomaco vuoto. Dopo la somministrazione della compressa, tenere il cane sotto osservazione. In caso di vomito entro un’ora dalla somministrazione e se la compressa è visibile, somministrare nuovamente un’altra dose completa. Se si salta una dose, somministrare il medicinale veterinario con il pasto successivo. Iniziare, quindi, una nuova posologia mensile a partire da quel giorno.

Avvertenze speciali:
Trifexis non deve essere usato nei cani di età inferiore alle 14 settimane.
Un effetto indesiderato comune nelle prime 48 ore dopo l’assunzione è il vomito (osservato in 1 animale su 10). Nella maggior parte dei casi il vomito è di natura lieve e transitoria e si risolve senza bisogno di trattamento. Altri effetti indesiderati comuni sono letargia, inappetenza, diarrea, prurito, dermatite (infiammazione della cute) e arrossamento della cute e del padiglione auricolare.

----------------------------------

Nexgard ® (Merial)

Principi attivi: per cani con peso dai 25 ai 50 kg ogni compressa masticabile contiene: Afoxolaner 136,0mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci: (Ctenocephalides felis e C. canis) Trattamento per 5 settimane. Il prodotto può essere utilizzato come parte di una strategia di trattamento per il controllo della dermatite allergica da pulce.
  Il prodotto elimina le pulci prima che producano le uova prevenendo quindi la contaminazione della casa.
- Zecche: (Dermacentor reticulatus, Ixodes ricinus, Rhipicephalus sanguineus): Trattamento fino ad un mese. Per potere essere esposte al principio attivo pulci e zecche devono attaccarsi all’ospite ed iniziare il pasto di sangue. Per le pulci (C. felis), l’effetto inizia a manifestarsi entro 8 ore dall’attaccamento all’ospite. Per le zecche, l’effetto (morte) si manifesta entro 48 ore dall’attaccamento all’ospite.

NON E’ ATTIVO PER LA FILARIA
NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI


Modalità di somministrazione:
Per cani con peso dai 25 ai 50 kg: una compressa da 136mg
Le compresse sono masticabili e appetibili per la maggior parte dei cani. E’ possibile somministrare le compresse con il cibo nel caso il cane non accettasse di assumerle direttamente.

Avvertenze speciali:
In assenza di dati disponibili, il trattamento di cuccioli di età inferiore alle 8 settimane e/o di cani di peso inferiore a 2 kg si deve basare su una valutazione del rapporto rischio-beneficio da parte del veterinario responsabile.
Per consentire l’esposizione dei parassiti all’Afoxolaner, è necessario che questi inizino il pasto di sangue sull’ospite; quindi non è possibile escludere il rischio di trasmissione di malattie proveniente dal parassita.

----------------------------------

Nexgard Spectra® (Merial)

Principi attivi: per cani con peso tra 15-30 kg ogni compressa masticabile contiene: Afoxolaner 75,00 mg Mibelmicina ossima 15,00mg

Su quali parassiti è attivo e che tipo di azione possiede?
- Pulci:(Ctenocephalides felis e C.canis) Trattamento per 5 settimane
- Zecche:(Dermacentor reticulatus, Ixodes ricinus, Rhipicephalus sanguineus)
  Trattamento per 4 settimane; per potere essere esposte al principio attivo pulci e zecche devono attaccarsi all’ospite ed iniziare il pasto di sangue.
- Nematodi gastrointestinali: ascaridi (Toxocara canis e Toxascaris leonina), anchilostomi (Ancylostoma caninum e Ancylostoma braziliense) e tricuridi (Trichuris vulpis).
  Per il trattamento dei nematodi gastrointestinali è efficace una sola somministrazione
- Filaria: (larve di Dirofilaria immitis): Prevenzione mediante somministrazione mensile.
Il farmaco elimina le larve di Dirofilaria immitis fino ad un mese dopo la loro trasmissione per opera delle zanzare, quindi il prodotto deve essere somministrato a intervalli regolari mensili nei periodi dell’anno in cui i vettori sono presenti, iniziando entro un mese dalla prima esposizione attesa alle zanzare. Il trattamento deve proseguire fino a un mese dopo l’ultima esposizione alle zanzare. Per stabilire un programma di trattamento regolare, si raccomanda di scegliere ogni mese lo stesso giorno o la stessa data. Quando si sostituisce un altro prodotto per la prevenzione della filariosi cardio-polmonare nel corso di un programma di prevenzione della filariosi cardio-polmonare, si deve iniziare il primo trattamento con NEXGARD SPECTRA alla data in cui avrebbe dovuto essere somministrato il farmaco precedente.

NON E’ ATTIVO PER I FLEBOTOMI

Modalità di somministrazione:
Per cani con peso dai 15 ai 30 Kg: una compressa da 75mg /15mg
Le compresse sono masticabili e appetibili per la maggior parte dei cani. È possibile somministrare le compresse con il cibo nel caso il cane non accettasse di assumerle direttamente.

Avvertenze speciali:
Per consentire l’esposizione di pulci e zecche all’Afoxolaner, è necessario che queste inizino il pasto di sangue sull’ospite; quindi non è possibile escludere il rischio di trasmissione di malattie mediante questi vettori. Si può sviluppare una resistenza dei parassiti a qualsiasi particolare classe di antiparassitari, dopo un uso frequente, ripetuto di un prodotto di quella classe. Pertanto, l’impiego di questo prodotto si deve basare sulla valutazione di ogni singolo caso e sulle informazioni epidemiologiche locali in merito alla sensibilità delle specie bersaglio, per limitare la possibilità di selezionare una resistenza in futuro.
In assenza di dati disponibili, il trattamento di cuccioli di età inferiore alle 8 settimane e di cani di peso inferiore a 2 kg si deve basare su una valutazione del rapporto rischio-beneficio da parte del veterinario responsabile. Nelle aree endemiche per la filariosi cardio-polmonare, i cani devono essere testati per valutare l’eventuale presenza di una infestazione da dirofilarie, prima della somministrazione di Nexgard Spectra. A discrezione del veterinario, i cani infestati devono essere trattati con un adulticida per rimuovere le dirofilarie adulte. Il farmaco non è indicato per l’eliminazione delle microfilarie. Nei collie e razze correlate, il dosaggio raccomandato deve essere rigorosamente rispettato.


13) QUALI SONO LE PRINCIPALI SOSTANZE UTILIZZATE NEGLI ANTIPARASSITARI NATURALI?
Sicuramente gli Oli Essenziali come:
• OE di Lavanda (Lavandula vera DC anche detta Lavandula angustifolia Mill.): l’OE estratto dai fiori di Lavanda si è dimostrato efficace contro alcune famiglie di acari e zecche. Il suo effetto è sia repellente che adulticida, a seconda delle concentrazioni.
• OE di Menta (Mentha piperita e Mentha pulegium L. in particolare): l’essenza di Menta è riconosciuta come efficace repellente per diverse famiglie di zanzare, oltre che avere un discreto effetto larvicida. Alcuni studi hanno dimostrato la sua efficacia in campo contro gli acari della rogna.
• OE di Citronella (genere Cymbopogon): questa pianta della famiglia delle Graminaceae, o meglio l’intero genere cui appartiene, è da sempre utilizzato dagli indigeni dell’Amazzonia come repellente naturale. Senza dubbio è uno dei rimedi naturali più studiato e il suo potere repellente è del 100% verso diversi tipi di zanzare nelle ore successive l’applicazione.
• OE di Zenzero (Zigiber officinalis) : questa meravigliosa spezia dalle mille proprietà, ha dimostrato fra l’altro in alcuni studi di possedere una notevole attività repellente verso diverse famiglie di insetti pungitori fra cui anche Culex quinque fasciatus, una zanzara vettore di diverse malattie di uomo e animali (zoonosi) presente nei paesi tropicali.
• OE di Eucalipto (Eucaliptus globulus): l’OE di questa pianta è utilizzato da millenni per le sue proprietà repellenti e diversi studi moderni ne hanno dimostrato l’efficacia sia verso ditteri come la zanzara tigre che altre classi di insetti.
• OE di Timo (Thymus vulgaris): questo OE ha dimostrato potenti attività antibatteriche e antimicotiche, fatto che già di per sé lo potrebbe candidare per una miscela ad uso cutaneo. Alcuni studi inoltre indicano la sua efficacia nelle lesioni cutanee causate dalla leishmaniosi, per le quali sarebbe persino superiore al glucantime. Ai documentati effetti acaricidi e insetticidi, studi recenti hanno aggiunto anche proprietà repellenti.
• OE di Basilico (Ocimum basilicum): un’altra splendida pianta mediterranea il basilico, che ha già dimostrato una buona attività antibatterica e antivirale. Anche se non efficace su alcuni tipi di zecche, l’OE di questa pianta ha dimostrato buone proprietà repellenti verso diversi tipi di zanzare.
• OE di Albero del Tè (Melaleuca alternifolia : il “famoso” Tea Tree Oil. L’OE dell’Albero del Te, originario di Australia e Nuova Zelanda, è conosciuto a ragione. Le sue proprietà antibatteriche, antivirali e antinfiammatorie sono infatti studiate da anni. Quasi sempre presente per via della sua potente attività antifungina, è da tenere in conto che, specialmente nei gatti, non sono infrequenti fenomeni di allergia o reazione a questo OE. Tutti questi OE sono in genere miscelati in un olio base che per scopi antiparassitari è di solito:
• l’Olio della pianta di Neem. Questo olio, che non è un Olio Essenziale, ma un prodotto comunque totalmente naturale estratto dalle foglie, frutti e corteccia di una pianta denominata Azadirachta indica, originaria dell’India e della Birmania, è ricco di antiossidanti naturali ed esplica una forte azione antivirale, antibatterica e repellente. Varie parti dell’albero di Neem hanno dimostrato un’azione verso alcuni parassiti dei nostri animali, fra cui pulci, moscerini pungitori, zanzare e zecche.
NB: E’ importante fare sempre attenzione alle associazioni, perché spesso l’olio di Neem viene abbinato a piretrine o piretroidi per aumentarne l’efficacia, e in questo caso torna ad essere pericoloso per i gatti.
• Aglio:
L’effetto dell’aglio come repellente per pulci e zecche è dovuto all’odore rilasciato attraverso l’epidermide del cane quando i suoi componenti vengono metabolizzati, odore a noi impercettibile. Se usato in combinazione con il lievito di birra è un ottimo repellente contro pulci e zecche.
L’aglio appartiene alla famiglia dell’Allium, un genere di piante spermatofite monocotiledoni appartenenti alla famiglia delle Liliaceae dall’aspetto di piccole erbacee annuali o perenni dalla tipica infiorescenza a globo e forte aroma di aglio o cipolla.
Tanto nell’aglio, quanto nella cipolla, troviamo l’ n-propyl-disulfide, ma si ritiene che altre tre sostanze estratte dalle cipolle bollite possano causare anemia emolitica (Yamato e al., 1994). Il metabolismo dei disulfidi porta infatti alla formazione di radicali liberi dell’ossigeno i quali possono danneggiare direttamente la parete dei globuli rossi provocando emolisi intravasale. I radicali liberi possono anche denaturare l’emoglobina la quale precipita all’interno degli eritrociti provocando la formazione di corpi di Heinz ed eccentrociti. Queste cellule danneggiate vengono rimosse dal circolo dal sistema reticolo-endoteliale o vanno incontro ad emolisi con conseguente anemia.
La tossicità di questi alimenti dipende però da diversi fattori, quale tipologia, se freschi o secchi e ovviamente dal peso del cane, dalla sua salute generale e da fattori variabili individuali, come predisposizioni genetiche.
Si ricorda che la dose tossica riportata per il cane è pari allo 0.5% del peso dell’animale (Kinsbury,1964; Spice,1976).
I segni clinici classici dell’intossicazione da aglio, cipolla e simili sono: pallore delle mucose, ittero e colorazione bruno-rossastra delle urine. Inoltre si possono avere tachicardia, tachipnea o dispnea, barcollamento, debolezza, intolleranza allo sforzo, e nei casi più gravi collasso. Possono essere presenti anche inappetenza, dolorabilità addominale vomito e diarrea. In alcuni casi è stata segnalata la presenza di odore di cipolla nelle urine o nell’aria espirata. La sintomatologia può non essere evidente per alcuni giorni dopo l’ingestione, l’unico sintomo precoce può essere la comparsa di diarrea per uno o due giorni dal momento dell’ingestione del tossico e, anche se il cane non mangia più aglio o cipolla, i sintomi persistono per alcuni giorni. Dal momento che i globuli rossi vengono costantemente rigenerati dal midollo, un cane dovrebbe ingerire questa quantità di cipolla o di aglio ripetutamente e regolarmente per provocare un danno permanente.
Ad ogni modo, è sconsigliabile far assumere ad animali che soffrono di anemia o animali che devono subire un intervento chirurgico, tali alimenti. Inoltre, i cuccioli prima delle 6-8 settimane non devono consumare aglio poiché non iniziano a riprodurre nuovi globuli rossi che dopo quell’età, (quindi no anche agli omogenizzati per umani che contengono cipolla).
Il Dott. Pitcairn (autore di The Complete Guide to Natural Health for Dogs and Cats), suggerisce le seguenti quantità di aglio fresco per i cani, a seconda della loro taglia:
da 5 a 7 kg – mezzo spicchio
da 10 a 18 kg – 1 spicchio
da 20 a 32 kg – 2 spicchi
da 35 a 40 kg – 2 spicchi e mezzo
oltre 45 kg – 3 spicchi
Come nella maggior parte delle erbe, è buona norma fare delle interruzioni nella somministrazione: uno o due giorni a settimana o periodicamente un’intera settimana.


14) QUALI SONO LE PRINCIPALI MARCHE CHE PRODUCONO ANTIPARASSITARI NATURALI?
In commercio si trovano facilmente numerosi prodotti naturali sotto forma di spray, spot-on, collari o integratori da somministrare per via orale, (a base soprattutto di aglio e lievito di birra). Tra le principali marche troviamo:
Aurora Biofarma, Belfarm, Bephar, Camon, Candioli, Orme naturali, Petformance, Slais, Union B.I.O, Salus Pet, Zetamax etc etc

15) QUALI SONO I LIMITI DEGLI ANTIPARASSITARI NATURALI?
Il primo grande limite è lo scarso effetto parassiticida delle molecole naturali; la maggior parte degli Oli Essenziali ha infatti sostanzialmente un effetto repellente, vale a dire rende sgradita la permanenza sulla pelle del nostro animale o evita l’avvicinamento. Questo tipo di effetto è particolarmente importante nei confronti degli insetti pungitori, come flebotomi e zanzare, ma vi sono alcune situazioni in cui potremmo avere necessità di eliminare i parassiti, non solamente repellerli. Ad esempio un animale allergico al morso di pulce deve essere protetto con particolare attenzione, evitando totalmente il contatto con questi parassiti, oppure animali immunodepressi, cani e gatti di canile o gattile, animali con infestazioni massicce. Insomma, diversi casi non possono prescindere dal prodotto chimico parassiticida. Un altro limite purtroppo degli antiparassitari naturali è la durata. I prodotti chimici hanno infatti una durata più lunga, che va dai 20 giorni a un mese per gli spot-on (fialette da applicare sulla cute), ai 5/8 mesi di alcuni collari, passando per uno-tre mesi di alcuni farmaci a somministrazione orale. La maggior parte dei prodotti naturali spot-on dichiara di necessitare di un’applicazione ogni 15 giorni, ma secondo diversi studi pubblicati la durata degli OE presenti all’interno potrebbe essere di gran lunga minore (parliamo di ore).

Fonti:
http://www.natural-dog-health-remedies.com/garlic-for-dogs.html
http://www.aivpa.it/files/upload/rivista_articolo/00043_anemia-emolitica-da-intossicazione-da-cipolle-in-un-cane.pdf
http://www.mariamayer.it/2016/05/05/la-natura-ci-aiuta-antiparassitari-naturali-per-cane-e-gatto/
« Ultima modifica: 28 Febbraio 2017, 21:32:41 da kaffa »