Autore Topic: coda e orecchie tagliate  (Letto 4240 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline esso

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.080
coda e orecchie tagliate
« il: 01 Aprile 2016, 10:31:53 »
ciao forum.
il 17/04/2016 a Marsala hanno organizzato una mostra internazionale.
ieri assieme al mio amico Carlo, titolare dei pastori dell'asia andiamo per effettuare l'iscrizione, e ci viene detto che non possiamo partecipare in quanto la legge oramai dice che coda e orecchie tagliate sono illegali.
ora mi chiedo. ma da quando è entrata in vigore?
soltanto in Italia credo.?
i cani già sono arrivati dal Monte Negro  così, evidentemente li non hanno di sti problemi.
quindi ci dicono di portare un certificato fatto dal vet come se sono state tagliate per problemi di salute, e noi non lo troviamo corretto per niente.
il cane maschio merita, è molto bello, è pregiato, oltretutto ha una linea di sangue molto quotata negli altri paesi, tranne che in Italia.
poi ci chiedono la fattura di acquisto , che non c'è, abbiamo soltanto una ricevuta che attesta che il cane ha 3 anni.
noi troviamo questo sistema assurdo, ma non sapendo esattamente quando è entrata in vigore la legge siamo andati via delusissimi.
porto esempio. la legge è entrata in vigore nel 2014 e il cane è in Italia dal 2013, e precedentemente già aveva partecipato ad altre mostre, adesso non viene più accettato.
secondo voi è giusto?
cosa si potrebbe fare?


Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 24.845
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #1 il: 01 Aprile 2016, 10:41:45 »
come un grande personaggio antico di questo forum disse...


" i cani hanno una coda e due orecchie per un motivo "....


ed ecco un illluminante articolo di Valeria Rossi...


http://www.tipresentoilcane.com/2011/10/10/taglio-delle-orecchie-fatti-misfatti-polemiche-e-inganni/

staff@golden-forum.it

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 24.845
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #2 il: 01 Aprile 2016, 10:44:46 »
rilancio...


http://ilblog.codealvento.it/2009/11/gli-manca-la-parola/


ed anche...


Code e orecchie dei cani
a cura del dott. Francesco Carrani

"Il problema di fondo e' far capire che l'animale al quale si tagliano le orecchie e/o la coda non soffre."

Il Dott. Carrani offre il suo punto di vista scientifico e medico alla questione, al di fuori di ogni sospetto:

Quando ho letto questa frase ho avuto la conferma che quello che stavo leggendo non era un racconto di fantasia ma il solito trito e ritrito condensato di luoghi comuni riguardante la presunta utilità di certe pratiche subite da molti cani.
Io credo veramente che la scienza non rinneghi il proprio passato ma cerchi di migliorarlo ed in questo e' sicuramente aiutata dall'evoluzione morale ed etica dell'uomo. E veramente un anacronismo che l'uomo oggi voglia continuare ad imitare cio' che gli antichi romani facevano ai loro cani da combattimento, a meno che non si voglia far combattere il proprio cane.
In dieci anni di professione veterinaria credo di avere curato si e no una ventina di lesioni traumatiche alla coda di cani da caccia, un numero certamente inferiore alle lesioni procurate, per esempio, dal cinghiale ai cani della muta oppure alle lesioni procurate dalle spighe di graminacee nelle orecchie o nei polmoni. Allora dovremmo mettere armature ai cani da cinghiale oppure tappi nelle orecchie o dotare di mascherine i cani da caccia o meglio non mandarli più a caccia a causa di questi pericoli ?


Mi piacerebbe chiedere ai sostenitori dell'amputazione della coda, come mai al setter inglese ed al pointer, due tra le razze da caccia più diffuse, non si amputa la coda; forse che loro sono più furbi del breton o dello spinone e non si fanno male quando cacciano ? Gli otoematomi sono secondari, nella maggior parte dei casi, a scuotimento delle orecchie per problemi di otite; e' molto raro che si formi un otoematoma semplicemente per aver sbattuto un orecchio, altrimenti dovremmo tagliare le orecchie a tutti i cani. Il motivo storico dell'amputazione dell'orecchio è noto a tutti, o quasi, ed è che il cane che combatte deve offrire meno punti deboli possibili all'avversario ed un orecchio svolazzante, facile bersaglio di un morso, si lacera con facilità e sanguina abbondantemente.
Purtroppo le motivazioni addotte in favore delle amputazioni sono solo scuse tese a giustificare un atto che è frutto della strumentalizzazione dell'animale da parte dell'uomo.


Ogni volta che , per stimolare la discussione, chiedo ai proprietari di un cucciolo perché vogliono amputare coda ed orecchie, mi sento rispondere perché se lo lasciamo integro non SOMIGLIA più ad un dobermann oppure perché con le orecchie lunghe non SEMBRA più aggressivo come quelli con le orecchie tagliate Sembrare, somigliare, apparire, queste sono le reali motivazioni delle amputazioni subite dai nostri cani. Le risposte dei proprietari testimoniano come il motivo principale sia esclusivamente estetico e non funzionale. Non esiste un motivo diverso da quello medico per amputare una coda od un orecchio. Se l'uomo taglia un pezzo d'orecchio ad un altro uomo contro la sua volontà viene chiamato criminale, se però lo fa ad un cane, sicuramente mai consenziente, allora viene fatto passare come un benefattore della razza.


Tornando ad analizzare il problema dal punto di vista del cane e non dell'uomo mi chiedo come sia possibile affermare che il cane non soffre !!! Già, forse chi dice questo non ha mai assistito a queste pratiche; cosa si intende con sofferenza ? Piangere ? Ebbene i cuccioli che subiscono l'amputazione della coda piangono eccome; ah già, piangono poco, allora soffrono poco, ok d'accordo comunque un pochino soffrono ed è sempre peggio che non soffrire per niente; chi ha il potere di stabilire quanto deve soffrire un cane ?


Peccato che le orecchie vengano amputate a cuccioli gi– grandi, normalmente dai 2 ai 3 mesi. A parte il fatto che devono subire un'anestesia generale che necessita di accurati controlli preoperatori, a parte che qualche soggetto, nonostante questi controlli, muore per un'anestesia inutile (le statistiche parlano chiaro), come si fa a dire che non soffre un cucciolo sottoposto a medicazioni continue per lunghi periodi, costretto spesso a portare protezioni perché non danneggi l'impalcatura, spesso tenuto lontano dai suoi simili proprio nel momento più importante per la socializzazione !! Questa non la chiamate sofferenza ? Sarebbe il momento di smetterla di parlare di fratture delle vertebre coccigee perché il boxer e' ipereccitabile o di otoematomi perché sbatte le orecchie, queste sono scuse puerili ed antiquate, in realtà sono solo falsità propinate per raggiungere i propri scopi che sono solo ed esclusivamente estetici.
 
La caratteristica andatura del boxer od il galoppo del dobermann sono assolutamente innaturali, la coda non serve solo a scodinzolare, funzione peraltro indispensabile per comunicare con gli altri cani, ma e' un timone ed un bilanciere fondamentale per le corrette andature del cane, chi possiede un pastore tedesco, altra razza da lavoro, lo sa bene. Rispetto molto di più chi ammette i fini estetici delle amputazioni, aldilà del fatto che sia giusto o sbagliato, non sta a me giudicare, ma non riesco a tollerare chi maschera le proprie azioni dietro il velo di un falso amore verso l'animale ed il suo benessere. Dovrebbe essere universalmente accettato che gli unici interventi chirurgici sull'animale, se vogliamo parlare in termini di benessere, sono quelli giustificati da patologie che minacciano la salute dell'animale stesso, il resto invenzione. Chiedetelo ad un boxer.

Dott. Francesco Carrani
Medico Veterinario presso la Clinica Veterinaria Cascina (PI)
Specialista in malattie dei piccoli animali 

staff@golden-forum.it

Offline Gloria Donati

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 7.907
  • Tass il mio tesoro e il mio kender
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #3 il: 01 Aprile 2016, 10:52:19 »
Bisognerebbe leggere bene il regolamento ENCI, ma credo che se il cane viene dall'estero deve avere un pedigree del paese di provenienza, se quindi in quel paese alla nascita era legale il taglio della coda e delle orecchie  non credo ce il cane possa essere squalificato..


Offline esso

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.080
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #4 il: 01 Aprile 2016, 11:12:40 »
Roberto, intendiamoci io personalmente sono d'accordo al non tagliare il nulla, ci mancherebbe.
è che fa rabbia il non poter partecipare perchè il cane viene da un'altro paese dove le usanze sono altre.
se prima partecipava e l'ENCI lo sa pure, dovrebbero fare, che dopo la data di entrata in vigore legge, se presenti un cane che successivamente furono tagliate orecchie e coda, non li accetti.
visto che ENCI sa che quel cane ha partecipato in passato alle mostre, secondo me lo dovrebbero accettare con tanto di documentazione alla mano.
trovo disumano tagliare il tutto al cane, ma la domanda in se non era questa, e gli articoli che mi sono stati elencati sinceramente non fanno per me in quanto amante del cane e di tutti gli animali terrestri, e non posso far altro  che essere d'accordo
Roberto grazie, ma non hai risposto alla domanda correttamente.
riformulo: trovate corretto non accettare un cane che già partecipava prima della legge?
 


Offline esso

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.080
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #5 il: 01 Aprile 2016, 11:19:14 »
Bisognerebbe leggere bene il regolamento ENCI, ma credo che se il cane viene dall'estero deve avere un pedigree del paese di provenienza, se quindi in quel paese alla nascita era legale il taglio della coda e delle orecchie  non credo ce il cane possa essere squalificato..

esatto.... il pedigree e quello estero ma presentato,  accettato, tradotto, in italiano dall'Enci stessa, quindi lui è in possesso di un pedigree europeo di tutto rispetto.
noi andremo comunque alla mostra, e chiaramente se becchiamo irregolarità denunceremo l'enci.
noi siamo convinti di trovare dei PT con tutto tagliato.
e adesso mi vado a spulciare il regolamento.


Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 24.845
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #6 il: 01 Aprile 2016, 12:00:11 »
http://www.tipresentoilcane.com/2015/04/23/orecchie-tagliate-vietate-in-expo-ma-poi-vincono/


http://www.quotidiano.net/animali/animali-cani-orecchie-1.1488739


In Germania, Svizzera, Belgio, Danimarca, Norvegia, Austria, Svezia, Inghilterra, Israele sono molto più rigidi, ad esempio...
in molti di questi paesi non si possono "esporre" cani mutilati ANCHE se provenienti da altri paesi dove la mutilazione è ammessa...
In Francia e Islanda SOLO se provengono da altri paesi possono partecipare...
In molti paesi dell'est si può ancora mutilare ed esporre...



Ė possibile, in Svizzera, partecipare ad esposizioni canine con cani che hanno subito
operazioni di resezione?
Cani con orecchie e/o coda recise illegalmente, o importati illegalmente, non possono per
legge partecipare alle esposizioni canine. Inoltre, la società cinologica svizzera ha deciso di
vietare completamente la partecipazione ai cani con orecchie e/o coda recise a partire dal
2006.


http://old.enci.it/documenti/DICHIARAZIONE_CONGIUNTA_ANMVI_ENCI_FNOVI.pdf
http://old.enci.it/documenti/Regolamento%20esposizioni%20canine.pdf



I cani con coda od orecchie tagliate devono essere ammessi alle esposizioni in accordo con
la legislazione in vigore nel paese di origine e nel paese in cui si svolge l’esposizione. Il
giudizio di questi cani, coda e orecchie tagliate o meno, non deve essere discriminante e
deve rispettare lo standard riconosciuto della razza in vigore.


qui PARE che siano vietate solo a soggetti allevati in Italia ( purtroppo, aggiungo io... Ma è una mia opinione... )


Così va meglio ?
 ;)

staff@golden-forum.it

Offline esso

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.080
Re:coda e orecchie tagliate
« Risposta #7 il: 01 Aprile 2016, 12:33:20 »
grazie Roberto.
mi rendo conto che siamo in Italia.
ciao


Offline Mauro•Aaron

  • ...una vecchia leggenda narra, che quando un uomo accoglie e protegge un animale aprendogli la porta di casa, domani, anch'esso farà lo stesso aprendogli il cancello del Paradiso
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.371
  • Solo il tempo ci dirà!
coda e orecchie tagliate
« Risposta #8 il: 01 Aprile 2016, 21:50:09 »
In Italia non possono più esporre nemmeno cani esteri con taglio di orecchie, in pratica anche se vieni da un paese dove il taglio è ammesso non puoi più  partecipare ad un expo italiana è da poco che vige questa regola.
Collegandomi al discorso del pastore dell'asia centrale e avendo il dobermann nel cuore pur essendo stato sfavorevole al taglio questa razza non è più la stessa, esteticamente parlando è un altro cane sembra quasi un nuovo segugio tedesco, è come se non suscitasse più il rispetto dovuto visto che nasce come  difensore della persona, forse con il tempo mi abituerò ma sono moltissimi anni che ci fanno vedere il dobermann in quel modo mentre ora è parecchio diverso.





Aaron Barbara & Mauro