Autore Topic: Paura di sbagliare educazione  (Letto 48391 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #135 il: 16 Marzo 2024, 12:14:00 »
Che io sappia, premiare il comportamento desiderato...
Quindi l'ordine è:
Lo lascio solo -> piange -> non rientro -> smette di piangere -> attendo 1 Min e vado -> se non sta piangendo, gli dò il premio.

Giusto?

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.563
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #136 il: 16 Marzo 2024, 15:06:31 »
Comprendo la frustrazione del non saper che pesci pigliare... all'inizio anche per me è stato così, in preda ai suoi scatti di pazzia, esuberanza e mordicchiamento... ho dovuto per fino accorciare i capelli a mia figlia che aveva 6 anni e non farle più le due trecce perchè lui le vedeva muovere e le voleva prendere, le saltava addosso, lei correva via spaventata, le trecce svolazzavano e lui sempre più eccitato le saltava sopra... Per dirti che i momenti difficili ci sono, però passano, nel senso che ci sono atteggiamenti tipici di un cucciolo che vuole solo giocare... Crescono in fretta e cambiano di conseguenza i comportamenti... smetteranno certi atteggiamenti ma ne inizieranno altri (se penso alla adolescenza con il testosterone a mille e le cagnoline e le liti con gli altri maschietti)... Ci vuole tanta pazienza ma soprattutto credibilità e fermezza.... Fermezza nel senso che loro sentono i nostri ferormoni, se siamo agitati si agitano, se siamo calmi e autorevoli lo sentono... Difficile? sì, capisco che ci sono quei 5 minuti che ti fanno impazzire ma è la strada per acquisire la loro fiducia... Provate a fare in casa la vostra vita, tranquilli come che lui non ci sia nei momenti in cui la vostra vita non è con lui e per lui... Poi dedicategli del tempo solo per lui, iniziate il gioco voi e lo finite voi, lo fate stancare, lo fate giocare, lo coccolate, lo spazzolate, lo premiate se ha comportamenti corretti.... Deve capire che voi gestite il suo tempo i suoi giochi e le sue risorse ... anche i giochi, non lasciateli a disposizione... primo, si annoia dopo poco, due pensa di avere il controllo sulle cose... no, il controllo lo dovete avere voi, anche del cibo... lui deve entrare nella mentalità che voi siete la sua risorsa di sostentamento, per cui vi deve rispettare ma al tempo stesso è tranquillo perchè sa che voi provvederete a lui...
Per cui se è il momento delle pulizie o del preparare da mangiare e dovete spostarvi da una stanza all'altra, lo ignorate, non è momento di gioco con lui... se nell'ignorarlo con fermezza lui si comporta bene, lo premiate anche con una carezza...
Come vanno le prime uscite? Perchè sicuramente il fatto di farlo uscire lo stancherà, lo indurrà piano piano a fare i suoi bisogni fuori e sicuramente quando tornerà a casa sarà più calmo e rilassato

Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #137 il: 16 Marzo 2024, 17:51:10 »
Comprendo la frustrazione del non saper che pesci pigliare... all'inizio anche per me è stato così, in preda ai suoi scatti di pazzia, esuberanza e mordicchiamento... ho dovuto per fino accorciare i capelli a mia figlia che aveva 6 anni e non farle più le due trecce perchè lui le vedeva muovere e le voleva prendere, le saltava addosso, lei correva via spaventata, le trecce svolazzavano e lui sempre più eccitato le saltava sopra... Per dirti che i momenti difficili ci sono, però passano, nel senso che ci sono atteggiamenti tipici di un cucciolo che vuole solo giocare... Crescono in fretta e cambiano di conseguenza i comportamenti... smetteranno certi atteggiamenti ma ne inizieranno altri (se penso alla adolescenza con il testosterone a mille e le cagnoline e le liti con gli altri maschietti)... Ci vuole tanta pazienza ma soprattutto credibilità e fermezza.... Fermezza nel senso che loro sentono i nostri ferormoni, se siamo agitati si agitano, se siamo calmi e autorevoli lo sentono... Difficile? sì, capisco che ci sono quei 5 minuti che ti fanno impazzire ma è la strada per acquisire la loro fiducia... Provate a fare in casa la vostra vita, tranquilli come che lui non ci sia nei momenti in cui la vostra vita non è con lui e per lui... Poi dedicategli del tempo solo per lui, iniziate il gioco voi e lo finite voi, lo fate stancare, lo fate giocare, lo coccolate, lo spazzolate, lo premiate se ha comportamenti corretti.... Deve capire che voi gestite il suo tempo i suoi giochi e le sue risorse ... anche i giochi, non lasciateli a disposizione... primo, si annoia dopo poco, due pensa di avere il controllo sulle cose... no, il controllo lo dovete avere voi, anche del cibo... lui deve entrare nella mentalità che voi siete la sua risorsa di sostentamento, per cui vi deve rispettare ma al tempo stesso è tranquillo perchè sa che voi provvederete a lui...
Per cui se è il momento delle pulizie o del preparare da mangiare e dovete spostarvi da una stanza all'altra, lo ignorate, non è momento di gioco con lui... se nell'ignorarlo con fermezza lui si comporta bene, lo premiate anche con una carezza...
Come vanno le prime uscite? Perchè sicuramente il fatto di farlo uscire lo stancherà, lo indurrà piano piano a fare i suoi bisogni fuori e sicuramente quando tornerà a casa sarà più calmo e rilassato

Grazie Chia!
Sì ci vuole moooolta pazienza e fermezza. Personalmente, sistemo i giochi e sono io a darglieli e toglierli quando si deve giocare. Per il resto ha fisso solo un pupazzo fisso nella cuccia. E quando esagera negli altri giochi, mollo tutto e lo ignoro

discorso uscite: beeh, pian piano si sta abituando. cammina ancora poco, circa 10-15 min ma non vogliamo forzare la mano... Piano piano aumenteremo! Poi ha fatto ieri il secondo vaccino e quindi lo facciamo uscire stando attenti...

Poi, discorso cibo (mio appunto personale): la ciotola gliela diamo solo al momento del mangiare. Ma soprattutto, facciamo in modo che non si avventi su di essa e prima di lasciarla a terra aspettiamo che si sieda e stia fermo altrimenti la riprendiamo.

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 369
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #138 il: 18 Marzo 2024, 05:43:17 »
Guarda, siccome ci fa tenerezza ormai glielo concediamo il divano! Ma solo quello  :D

Beh! Noi i consigli te li stiamo dando per il suo bene... poi se vuoi farlo salire e scendere dal divano a meno di 3 mesi scelta tua!

Come già specificato nel mio precedente post e sicuramente come intendeva anche "orsidanna", la scelta di far salire o meno il cane sul divano o farlo dormire con te nel letto è del tutto personale e non c'è nulla di male. Infatti il mio Aaron DORME NEL LETTONE con noi e sale e scende dal divano è mi ruba anche il posto senza problemi !

Il discorso era di NON FARLO ORA ! E' un cucciolo e il salire e scendere o scivolare accidentalmente sul pavimento può recare danni molto seri!
Poi quando avrà almeno 8-10 mesi potrai esser lievemente più flessibile e superato l'anno di età ed esserti accertato con le lastre ufficiali che l'accrescimento articolare è completato ed è sano al 100% allora potrai farlo anche saltare dove vuole. A 3 MESI E' FORTEMENTE SCONSIGLIATO.
Ti ricordo sempre che le basi che stai costruendo in questi primi mesi delicati (dalla corretta alimentazione, alla socializzazione, dal rispetto delle regole al comportamento nel gioco, dalla crescita armoniosa e controllata al superamento delle fobie) si ottiene come ha già sottolineato M.Rosa&Renny con PAZIENZA - COOERENZA - COSTANZA! Quel che costruisci nei primi 7 mesi è ciò che ti ritroverai nei prossimi 10-12 anni!

Meno errori fai adesso, meno problemi avrai con un cane adulto!

Cerca di documentarti il più possibile. Youtube è pieno di videolezioni effettuate da educatori cinofili, veterinari e comportamentalisti. Comincia con le nozioni base (ad esempio leggi Valeria Rossi, Irene di Qua la zampa e simili). Poi avrai tempo un domani di approfondire con la cinofilia avanzata alla Angelo Vaira, l'eziologia cinofila,interpretare i segnali calmanti nel branco, i bias cognitivi, gli stadi Neotenici  :) :D  :D.

Per ora cerca di apprendere il prima possibili le cose più semplici per crescere bene un cucciolo. La "finestra temporale" della crescita è stretta: un errore nutrizionale o comportamentale o di socializzazione portato avanti per questi primi 3-4 mesi e corretto troppo tardi, non hai idea dei danni che ti ritrovi nel cane adulto per i successivi 10 anni e le difficoltà nel correggerli!


Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #139 il: 18 Marzo 2024, 15:42:05 »
Beh! Noi i consigli te li stiamo dando per il suo bene... poi se vuoi farlo salire e scendere dal divano a meno di 3 mesi scelta tua!

Come già specificato nel mio precedente post e sicuramente come intendeva anche "orsidanna", la scelta di far salire o meno il cane sul divano o farlo dormire con te nel letto è del tutto personale e non c'è nulla di male. Infatti il mio Aaron DORME NEL LETTONE con noi e sale e scende dal divano è mi ruba anche il posto senza problemi !

Il discorso era di NON FARLO ORA ! E' un cucciolo e il salire e scendere o scivolare accidentalmente sul pavimento può recare danni molto seri!
Poi quando avrà almeno 8-10 mesi potrai esser lievemente più flessibile e superato l'anno di età ed esserti accertato con le lastre ufficiali che l'accrescimento articolare è completato ed è sano al 100% allora potrai farlo anche saltare dove vuole. A 3 MESI E' FORTEMENTE SCONSIGLIATO.
Ti ricordo sempre che le basi che stai costruendo in questi primi mesi delicati (dalla corretta alimentazione, alla socializzazione, dal rispetto delle regole al comportamento nel gioco, dalla crescita armoniosa e controllata al superamento delle fobie) si ottiene come ha già sottolineato M.Rosa&Renny con PAZIENZA - COOERENZA - COSTANZA! Quel che costruisci nei primi 7 mesi è ciò che ti ritroverai nei prossimi 10-12 anni!

Meno errori fai adesso, meno problemi avrai con un cane adulto!

Cerca di documentarti il più possibile. Youtube è pieno di videolezioni effettuate da educatori cinofili, veterinari e comportamentalisti. Comincia con le nozioni base (ad esempio leggi Valeria Rossi, Irene di Qua la zampa e simili). Poi avrai tempo un domani di approfondire con la cinofilia avanzata alla Angelo Vaira, l'eziologia cinofila,interpretare i segnali calmanti nel branco, i bias cognitivi, gli stadi Neotenici  :) :D  :D.

Per ora cerca di apprendere il prima possibili le cose più semplici per crescere bene un cucciolo. La "finestra temporale" della crescita è stretta: un errore nutrizionale o comportamentale o di socializzazione portato avanti per questi primi 3-4 mesi e corretto troppo tardi, non hai idea dei danni che ti ritrovi nel cane adulto per i successivi 10 anni e le difficoltà nel correggerli!
Bruno, credimi, ci stiamo impegnando tanto nell'educazione con questo metodo gentile. Ma appunto gli prendono quelle giornate dove puoi anche dire No a raffica ma niente, anche ad offrirgli alternative, farlo uscire, farlo giocare e sfogare.
Oggi per esempio ha strappato ben 5 traversine nonostante avesse mangiato, fosse uscito, giocato in veranda e poi sul terrazzo.
Discorso divano: stiamo mettendo le sedie, il concederglielo è solo sotto la nostra supervisione cioè può salire e scendere grazie a noi

Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #140 il: 19 Marzo 2024, 11:32:52 »
Buongiorno a tutti
oltre agli esaurimenti nervosi e sconforto
volevo chiedervi un parere... l'educatore ci ha dato un ulteriore consiglio per abituarlo a stare da solo...
praticamente avendo noi la cucina direttamente collegata alla veranda con una semplice porta, ci ha detto di iniziare a farlo abituare a stare da solo anche fuori e non soltanto dentro casa partendo da 15-30 minuti mettendogli a disposizione acqua e giochi (specialmente per i denti) e premiarlo.

ci ha detto poi che uno degli errori più frequenti è trattare il cucciolo come se fosse un umano e farsi fregare dai pianti quando semplicemente quello che voi (noi in questo caso) dovete fare è insegnare al cane di essere da un lato indipendente e dall'altro in grado di stare in compagnia.

cosa ne pensate?

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 369
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #141 il: 19 Marzo 2024, 15:27:30 »
Buongiorno a tutti
oltre agli esaurimenti nervosi e sconforto
volevo chiedervi un parere... l'educatore ci ha dato un ulteriore consiglio per abituarlo a stare da solo...
praticamente avendo noi la cucina direttamente collegata alla veranda con una semplice porta, ci ha detto di iniziare a farlo abituare a stare da solo anche fuori e non soltanto dentro casa partendo da 15-30 minuti mettendogli a disposizione acqua e giochi (specialmente per i denti) e premiarlo.

ci ha detto poi che uno degli errori più frequenti è trattare il cucciolo come se fosse un umano e farsi fregare dai pianti quando semplicemente quello che voi (noi in questo caso) dovete fare è insegnare al cane di essere da un lato indipendente e dall'altro in grado di stare in compagnia.

cosa ne pensate?

TUTTO CORRETTO!
Acqua fresca sempre a disposizione.
Giochi tipo KONG (se devi comprarlo prendi il blu - PUPPY)
NON UMANIZZARLO (esatto!), devi sempre mantenere la relazione uomo-cucciolo e non uomo-neonato! Non fare ragionamenti troppo complessi come "il cane mi fa i dispetti", "poverino si è offeso"... il cane è FELICE se comprende bene il suo ruolo e ha istruzioni chiare e cooerenti.

Se alcuni giorni ad esempio può salire sul divano e quando avete pulito no;
Se alcuni giorni riceve cibo da tavola mentre pranzate e quando ci sono ospiti no;
Se può saltarvi addosso al rientro a casa se avete la tuta, mantre non può se avete vestito elegante;
Se trovate divertente e lo incoraggiate se scava nel giardino, ma vi arrabbiate se poi scava e distrugge il roseto;
Se è divertente vederlo mordicchiare e giocare il vecchio paio di ciabatte ma non deve assolutamente mordicchiare le scarpe nuove e costose;
questi sono i classici esempi che mandano in "confusione" il cane!
Loro non capiscono le Eccezioni e sono molto Metodici a hanno i loro Rituali.

Quindi solita regola sui cuccioli:
PAZIENZA - COERENZA - COSTANZA !

Soprattutto COERENZA e con tutti i membri familiari

Condivido le indicazioni dell' educatore.


Offline sofy94

  • come è bello il mondo insieme a te....
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.749
  • ora e per sempre resterai, dentro i miei occhi....
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #142 il: 19 Marzo 2024, 15:46:16 »
Scusate se rompo le uova nel paniere ma io resto sempre più basita.
Questo cucciolo ha meno di tre mesi e quello che leggo è solo ed esclusivamente come far s[size=78%]mettere dei comportamenti, come lasciarlo solo, come non fargli distruggere le traversine, come bloccarlo quando morde.[/size]
E la relazione dov'è? le esperienze belle insieme dove sono?
L' insegnarti cosa puoi fare, invece di quello che non devi fare?
Leggo 5 traversine distrutte e la domande che mi sorge è: perché avete 5 traversine?
Quello che state facendo ora sono le basi della vostra relazione e per ora mi sembra tutto un no, nervosismo, e tutto quello che non deve fare.
Ricordati che poi tutto ciò avrà un costo.
Leggo: il cane è dominante.
Oltre al mito della dominanza, da cosa lo deduciamo?
Dal fatto ch non ascolti i nostri no?
Dal fatto che quando lo sgridiamo ci risponde?
La prima potrebbe semplicemente un non capire la seconda è che forse non ha alternative e trovandosi con le spalle al muro prova a fare esattamente quello che fino ad ora ha visto come insegnamento (loro fanno così, forse lo devo fare anche io)
Anche l' educatore che consiglia di ignorare il pianto di un cucciolo di meno di 2 mesi e anzi di iniziare ad isolarlo socialmente in giardino per 30 minuti...senza possibilità di replica...io boh.


In un post sull'educazione di un cucciolo mi aspetto: divertimento, felicità, scorribande fatte insieme, passeggiate in cui impariamo, giochi con il cucciolo e conoscenza con altri cani, giochi con oggetti, prime libertà, iniziare con le piccole prime richieste fatte sempre a mo' di gioco, imparare ad andare in macchina, la masticazione per i dentini, la gestione del guinzaglio morbido.


Io capisco che per chi non ha mai avuto un cucciolo sia difficile sopratutto per chi non lo voleva nemmeno e poi si trova a doverlo gestire ma cucciolo è ora se non Ve lo godete in quanto tale, domani è adolescente (e se abbiamo sfruttato male la relazione e l'educazione prima, arriva tutto il conto dopo. Cane frustrato, cane ansioso, cane pauroso, cane molto indipendente, cane che usa la forza come unica comunicazione ecc...) E poi adulto.
In più questo cucciolo è stato tolto anche prima dalla famiglia d'origine quindi anche peggio.
Voi dovete sopperire a quella mancanza.... Una mamma insegna al cucciolo tutto tramite comunicazione ma ti garantisco che una mamma serena, non cazzia il cucciolo per ogni cosa anzi gioca tantissimo e tramite gioco detta confini e limiti.
La pazienza è una dote che ogni buona mamma ha.
Poi quando diventano adolescenti la pazienza diminuisce.


Godetevi questo labrador.


P.s.Sarò fagocitata in questo momento perché ho 2 labrador di 2 anni che sto seguendo con una frustrazione motivazionale altissima.
Una gestione delle emozioni pessima.
Zero collaborazione con i proprietari ma che in realtà vorrebbero solo qualcuno che li capisca e che diventi per loro una buona guida... Solo che ora va decostruito tanto prima di ricostruire



Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.992
  • 💝
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #143 il: 19 Marzo 2024, 16:06:15 »
Scusate se rompo le uova nel paniere ma io resto sempre più basita.
Questo cucciolo ha meno di tre mesi e quello che leggo è solo ed esclusivamente come far s[size=78%]mettere dei comportamenti, come lasciarlo solo, come non fargli distruggere le traversine, come bloccarlo quando morde.[/size]
E la relazione dov'è? le esperienze belle insieme dove sono?
L' insegnarti cosa puoi fare, invece di quello che non devi fare?
Leggo 5 traversine distrutte e la domande che mi sorge è: perché avete 5 traversine?
Quello che state facendo ora sono le basi della vostra relazione e per ora mi sembra tutto un no, nervosismo, e tutto quello che non deve fare.
Ricordati che poi tutto ciò avrà un costo.
Leggo: il cane è dominante.
Oltre al mito della dominanza, da cosa lo deduciamo?
Dal fatto ch non ascolti i nostri no?
Dal fatto che quando lo sgridiamo ci risponde?
La prima potrebbe semplicemente un non capire la seconda è che forse non ha alternative e trovandosi con le spalle al muro prova a fare esattamente quello che fino ad ora ha visto come insegnamento (loro fanno così, forse lo devo fare anche io)
Anche l' educatore che consiglia di ignorare il pianto di un cucciolo di meno di 2 mesi e anzi di iniziare ad isolarlo socialmente in giardino per 30 minuti...senza possibilità di replica...io boh.


In un post sull'educazione di un cucciolo mi aspetto: divertimento, felicità, scorribande fatte insieme, passeggiate in cui impariamo, giochi con il cucciolo e conoscenza con altri cani, giochi con oggetti, prime libertà, iniziare con le piccole prime richieste fatte sempre a mo' di gioco, imparare ad andare in macchina, la masticazione per i dentini, la gestione del guinzaglio morbido.


Io capisco che per chi non ha mai avuto un cucciolo sia difficile sopratutto per chi non lo voleva nemmeno e poi si trova a doverlo gestire ma cucciolo è ora se non Ve lo godete in quanto tale, domani è adolescente (e se abbiamo sfruttato male la relazione e l'educazione prima, arriva tutto il conto dopo. Cane frustrato, cane ansioso, cane pauroso, cane molto indipendente, cane che usa la forza come unica comunicazione ecc...) E poi adulto.
In più questo cucciolo è stato tolto anche prima dalla famiglia d'origine quindi anche peggio.
Voi dovete sopperire a quella mancanza.... Una mamma insegna al cucciolo tutto tramite comunicazione ma ti garantisco che una mamma serena, non cazzia il cucciolo per ogni cosa anzi gioca tantissimo e tramite gioco detta confini e limiti.
La pazienza è una dote che ogni buona mamma ha.
Poi quando diventano adolescenti la pazienza diminuisce.


Godetevi questo labrador.


P.s.Sarò fagocitata in questo momento perché ho 2 labrador di 2 anni che sto seguendo con una frustrazione motivazionale altissima.
Una gestione delle emozioni pessima.
Zero collaborazione con i proprietari ma che in realtà vorrebbero solo qualcuno che li capisca e che diventi per loro una buona guida... Solo che ora va decostruito tanto prima di ricostruire
👏👏👏👏

Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #144 il: 19 Marzo 2024, 16:06:23 »
Scusate se rompo le uova nel paniere ma io resto sempre più basita.
Questo cucciolo ha meno di tre mesi e quello che leggo è solo ed esclusivamente come far s[size=78%]mettere dei comportamenti, come lasciarlo solo, come non fargli distruggere le traversine, come bloccarlo quando morde.[/size]
E la relazione dov'è? le esperienze belle insieme dove sono?
L' insegnarti cosa puoi fare, invece di quello che non devi fare?
Leggo 5 traversine distrutte e la domande che mi sorge è: perché avete 5 traversine?
Quello che state facendo ora sono le basi della vostra relazione e per ora mi sembra tutto un no, nervosismo, e tutto quello che non deve fare.
Ricordati che poi tutto ciò avrà un costo.
Leggo: il cane è dominante.
Oltre al mito della dominanza, da cosa lo deduciamo?
Dal fatto ch non ascolti i nostri no?
Dal fatto che quando lo sgridiamo ci risponde?
La prima potrebbe semplicemente un non capire la seconda è che forse non ha alternative e trovandosi con le spalle al muro prova a fare esattamente quello che fino ad ora ha visto come insegnamento (loro fanno così, forse lo devo fare anche io)
Anche l' educatore che consiglia di ignorare il pianto di un cucciolo di meno di 2 mesi e anzi di iniziare ad isolarlo socialmente in giardino per 30 minuti...senza possibilità di replica...io boh.


In un post sull'educazione di un cucciolo mi aspetto: divertimento, felicità, scorribande fatte insieme, passeggiate in cui impariamo, giochi con il cucciolo e conoscenza con altri cani, giochi con oggetti, prime libertà, iniziare con le piccole prime richieste fatte sempre a mo' di gioco, imparare ad andare in macchina, la masticazione per i dentini, la gestione del guinzaglio morbido.


Io capisco che per chi non ha mai avuto un cucciolo sia difficile sopratutto per chi non lo voleva nemmeno e poi si trova a doverlo gestire ma cucciolo è ora se non Ve lo godete in quanto tale, domani è adolescente (e se abbiamo sfruttato male la relazione e l'educazione prima, arriva tutto il conto dopo. Cane frustrato, cane ansioso, cane pauroso, cane molto indipendente, cane che usa la forza come unica comunicazione ecc...) E poi adulto.
In più questo cucciolo è stato tolto anche prima dalla famiglia d'origine quindi anche peggio.
Voi dovete sopperire a quella mancanza.... Una mamma insegna al cucciolo tutto tramite comunicazione ma ti garantisco che una mamma serena, non cazzia il cucciolo per ogni cosa anzi gioca tantissimo e tramite gioco detta confini e limiti.
La pazienza è una dote che ogni buona mamma ha.
Poi quando diventano adolescenti la pazienza diminuisce.


Godetevi questo labrador.


P.s.Sarò fagocitata in questo momento perché ho 2 labrador di 2 anni che sto seguendo con una frustrazione motivazionale altissima.
Una gestione delle emozioni pessima.
Zero collaborazione con i proprietari ma che in realtà vorrebbero solo qualcuno che li capisca e che diventi per loro una buona guida... Solo che ora va decostruito tanto prima di ricostruire
NON abbiamo 5 traversine, ho detto che abbiamo cambiato 5 traversine inteso come 5 volte, mi sarò spiegato male. Questo vuol dire che ne ha strappata una, ne abbiamo messa una nuova, strappata anche quella, fino ad arrivare alla quinta.
Nonostante lo facciamo giocare e sfogare con tanti giochi, nonostante io mi ci dedichi ad insegnargli anche una serie di comandi non troppo complicati. Nonostante mi stia impegnando nell'insegnargli il NO e il Lascia.

P.S. il cucciolo ha quasi 3 mesi, tra meno di una settimana. Quando deve imparare a socializzare e allo stesso tempo restare indipendente? a 1 anno?

Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #145 il: 19 Marzo 2024, 16:11:02 »
TUTTO CORRETTO!
Acqua fresca sempre a disposizione.
Giochi tipo KONG (se devi comprarlo prendi il blu - PUPPY)
NON UMANIZZARLO (esatto!), devi sempre mantenere la relazione uomo-cucciolo e non uomo-neonato! Non fare ragionamenti troppo complessi come "il cane mi fa i dispetti", "poverino si è offeso"... il cane è FELICE se comprende bene il suo ruolo e ha istruzioni chiare e cooerenti.

Se alcuni giorni ad esempio può salire sul divano e quando avete pulito no;
Se alcuni giorni riceve cibo da tavola mentre pranzate e quando ci sono ospiti no;
Se può saltarvi addosso al rientro a casa se avete la tuta, mantre non può se avete vestito elegante;
Se trovate divertente e lo incoraggiate se scava nel giardino, ma vi arrabbiate se poi scava e distrugge il roseto;
Se è divertente vederlo mordicchiare e giocare il vecchio paio di ciabatte ma non deve assolutamente mordicchiare le scarpe nuove e costose;
questi sono i classici esempi che mandano in "confusione" il cane!
Loro non capiscono le Eccezioni e sono molto Metodici a hanno i loro Rituali.

Quindi solita regola sui cuccioli:
PAZIENZA - COERENZA - COSTANZA !

Soprattutto COERENZA e con tutti i membri familiari

Condivido le indicazioni dell' educatore.
Grazie mille sempre per la tua disponibilità e soprattutto per i consigli dati, Bruno (non capisco se il tuo Golden si chiama Bruno oppure è il tuo nome 😅😂)

Quello che vogliamo fare è costruire un rapporto col cucciolo quanto più sano possibile ma allo stesso tempo educarlo all'indipendenza, come è giusto che sia. Il cane non è un umano, è un animale, ha esigenze e bisogni diversi.
Noi ci dedichiamo a lui ogni giorno, con pazienza e amore, altrimenti non giocheremo con lui, non gli insegneremo nulla, non staremo semplicemente in compagnia con lui.

L'altro giorno sono stato con lui ad insegnargli il riporto, il lascia, il resta. Per carità, non ha nemmeno tre mesi, eppure riesce a restare fermo 20-30 secondi se non è in un momento agitato. Così come deve abituarsi a stare in giardino solo, tanto che oggi ha dormito tanto tempo da solo, fuori!

Stiamo con lui 24 ore al giorno, gli vogliamo bene nonostante ci faccia sclerare e strappi ogni traversina che cambiamo (ne abbiamo 2, una in cucina e una in giardino), quindi non mi spiego perché non dovremmo costruire un rapporto con lui.

A proposito, abbiamo il KONG piccolo però è rosso, non blu... MAI CIBO DA TAVOLA, SOLO IL SUO E FUORI IN GIARDINO. DEVE ASPETTARE CHE LA CIOTOLA SIA A TERRA E NOI GLI DICIAMO VAI.

Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #146 il: 19 Marzo 2024, 16:24:36 »
Scusate se rompo le uova nel paniere ma io resto sempre più basita.
Questo cucciolo ha meno di tre mesi e quello che leggo è solo ed esclusivamente come far s[size=78%]mettere dei comportamenti, come lasciarlo solo, come non fargli distruggere le traversine, come bloccarlo quando morde.[/size]
E la relazione dov'è? le esperienze belle insieme dove sono?
L' insegnarti cosa puoi fare, invece di quello che non devi fare?
Leggo 5 traversine distrutte e la domande che mi sorge è: perché avete 5 traversine?
Quello che state facendo ora sono le basi della vostra relazione e per ora mi sembra tutto un no, nervosismo, e tutto quello che non deve fare.
Ricordati che poi tutto ciò avrà un costo.
Leggo: il cane è dominante.
Oltre al mito della dominanza, da cosa lo deduciamo?
Dal fatto ch non ascolti i nostri no?
Dal fatto che quando lo sgridiamo ci risponde?
La prima potrebbe semplicemente un non capire la seconda è che forse non ha alternative e trovandosi con le spalle al muro prova a fare esattamente quello che fino ad ora ha visto come insegnamento (loro fanno così, forse lo devo fare anche io)
Anche l' educatore che consiglia di ignorare il pianto di un cucciolo di meno di 2 mesi e anzi di iniziare ad isolarlo socialmente in giardino per 30 minuti...senza possibilità di replica...io boh.


In un post sull'educazione di un cucciolo mi aspetto: divertimento, felicità, scorribande fatte insieme, passeggiate in cui impariamo, giochi con il cucciolo e conoscenza con altri cani, giochi con oggetti, prime libertà, iniziare con le piccole prime richieste fatte sempre a mo' di gioco, imparare ad andare in macchina, la masticazione per i dentini, la gestione del guinzaglio morbido.


Io capisco che per chi non ha mai avuto un cucciolo sia difficile sopratutto per chi non lo voleva nemmeno e poi si trova a doverlo gestire ma cucciolo è ora se non Ve lo godete in quanto tale, domani è adolescente (e se abbiamo sfruttato male la relazione e l'educazione prima, arriva tutto il conto dopo. Cane frustrato, cane ansioso, cane pauroso, cane molto indipendente, cane che usa la forza come unica comunicazione ecc...) E poi adulto.
In più questo cucciolo è stato tolto anche prima dalla famiglia d'origine quindi anche peggio.
Voi dovete sopperire a quella mancanza.... Una mamma insegna al cucciolo tutto tramite comunicazione ma ti garantisco che una mamma serena, non cazzia il cucciolo per ogni cosa anzi gioca tantissimo e tramite gioco detta confini e limiti.
La pazienza è una dote che ogni buona mamma ha.
Poi quando diventano adolescenti la pazienza diminuisce.


Godetevi questo labrador.


P.s.Sarò fagocitata in questo momento perché ho 2 labrador di 2 anni che sto seguendo con una frustrazione motivazionale altissima.
Una gestione delle emozioni pessima.
Zero collaborazione con i proprietari ma che in realtà vorrebbero solo qualcuno che li capisca e che diventi per loro una buona guida... Solo che ora va decostruito tanto prima di ricostruire
inoltre, aggiungo, gli stiamo insegnando semplicemente a non mordicchiare gli oggetti, i mobili e le mani. Non di certo gli vietiamo di giocare.
Io, ogni giorno, gioco con lui anche solo 30 minuti in veranda e prima del pranzo lo porto sul terrazzo a farlo sfogare e giocare, gli insegno qualche comando come il lascia e il resta. E il pomeriggio la stessa cosa. Inoltre siamo sempre pronti con i giochi, gomma, legno, plastica, ci inventiamo qualcosa di nuovo pur di farlo divertire per evitare che mordicchi le persone (e vi assicuro che lo fa tantissimo, ma ci mancherebbe, è piccolo e ha i denti in fiamme).
Non gli vietiamo di vivere ma come noi dobbiamo adeguarci a lui, lui deve adeguarsi a noi. E ripeto, ciò non significa che lui deve smettere di fare il cane, semplicemente non deve ad esempio mordere e distruggere un mobile, mangiare una presa elettrica con il rischio che la 220 volt gli si scarichi addosso con conseguente morte, non deve mordere (per giocare) le gambe o le mani (e vi assicuro che a furia di giocare con lui così come ad insegnargli le cose ho le mani completamente devastate, non ho mai usato tanta acqua ossigenata in 24 anni d'età come quella che sto usando in questi due mesi). E per evitare questi problemi ABBIAMO COMPLETAMENTE MODIFICATO LA DISPOSIZIONE DELLA CUCINA E DELLA VERANDA PER EVITARE CHE SALGA SULLE SCALE E SI FACCIA MALE. E vi assicuro, se cade dalle scale che abbiamo noi, lui nemmeno arriva a 3 mesi d'età.
Se non gli volessimo bene non lo porteremo fuori casa anche solo 10-15 minuti rispettando le sue esigenze, con guinzaglio morbido. Non gli staremmo dietro a spazzolarlo (nonostante lui si dimeni).

In merito alla dominanza, si capisce perchè segue ognuno di noi, ha sempre la coda alzata e mordicchia. Non ama le carezze sul corpo e sulla testa ma nemmeno sotto il musetto dove invece dovrebbero essere apprezzate. Se sollevato da terra comincia ad agitarsi mordicchiando e non si calma. Se non gli si danno le attenzioni, comincia ad agitarsi e a mordicchiare qualsiasi cosa, strappare traversine, portarsi dietro tappeti o altro.
Basta informarsi sul Test di Campbell per i cuccioli.

Offline sofy94

  • come è bello il mondo insieme a te....
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.749
  • ora e per sempre resterai, dentro i miei occhi....
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #147 il: 19 Marzo 2024, 16:55:09 »
Commento solo due cose:
Il test di Campbell è un test degli anni 80... Ti assicuro che dagli anni 80 ad oggi, c'è un mondo.
Che non significa che vada buttato nel cesso ma significa che non è un test effettuato su un cucciolo una volta a dirti chi hai davanti.
Sicuramente qualche info ce la da ma non è da un test fatto a X  giorni senza aver visto la crescita del cane a dirti chi è.
Dici che tollera poco le manipolazioni, queste quando avvengono? Come avvengono? Abbiamo il consenso del cucciolo o il cucciolo deve sopportare e basta?
Qualcuno vi sta insegnando la manipolazione corretta? E non leggendo un articolo di internet ma avendo voi e il cucciolo sottomano che vi dica dome e quando farla?
Il cane deve imparare ad essere indipendente e non lo dobbiamo trattare come un bambino, chi ha mai parlato di avere un bambino?
Un cucciolo a 2 mesi non può essere indipendente perché dipende in tutti e per tutto dalla mamma prima e da noi per ovvie ragioni dopo.
Ricordo che il cane non è un animale solitario ma vive in branco. Questo non significa che non debba imparare a star in casa da solo (tutti lavoriamo) ma sicuramente non mi incapponirei come prima cosa.
In più se il cane non è appagato, tranquillo,sereno  in una zona prima con noi come pensiamo che ci stia da solo?
Il cucciolo che segue sempre e comunque è abbastanza normale, pian piano quello che gli va insegnato è che può rimane 30 secondi nella stessa stanza da solo anche se noi ci allontaniamo.
Un cane adulto che segue sempre è un cane che vuole controllare perché non è sicuro non perché è dominante.
Comunque in non sto mettendo in discussione il fatto che voi vi state impegnando (che poi farlo uscire, giocarci ed interagire con lui mi sembra quanto meno il minimo) sto cercando di farti capire che c'è altro, che la relazione non si può basare su quello che non può fare, ma su quello che può fare ma sopratutto che potete fare insieme.


Il mio consiglio è sempre farvi seguire da un educatore capace.




Offline DM87

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 256
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #148 il: 19 Marzo 2024, 17:23:23 »
Commento solo due cose:
Il test di Campbell è un test degli anni 80... Ti assicuro che dagli anni 80 ad oggi, c'è un mondo.
Che non significa che vada buttato nel cesso ma significa che non è un test effettuato su un cucciolo una volta a dirti chi hai davanti.
Sicuramente qualche info ce la da ma non è da un test fatto a X  giorni senza aver visto la crescita del cane a dirti chi è.
Dici che tollera poco le manipolazioni, queste quando avvengono? Come avvengono? Abbiamo il consenso del cucciolo o il cucciolo deve sopportare e basta?
Qualcuno vi sta insegnando la manipolazione corretta? E non leggendo un articolo di internet ma avendo voi e il cucciolo sottomano che vi dica dome e quando farla?
Il cane deve imparare ad essere indipendente e non lo dobbiamo trattare come un bambino, chi ha mai parlato di avere un bambino?
Un cucciolo a 2 mesi non può essere indipendente perché dipende in tutti e per tutto dalla mamma prima e da noi per ovvie ragioni dopo.
Ricordo che il cane non è un animale solitario ma vive in branco. Questo non significa che non debba imparare a star in casa da solo (tutti lavoriamo) ma sicuramente non mi incapponirei come prima cosa.
In più se il cane non è appagato, tranquillo,sereno  in una zona prima con noi come pensiamo che ci stia da solo?
Il cucciolo che segue sempre e comunque è abbastanza normale, pian piano quello che gli va insegnato è che può rimane 30 secondi nella stessa stanza da solo anche se noi ci allontaniamo.
Un cane adulto che segue sempre è un cane che vuole controllare perché non è sicuro non perché è dominante.
Comunque in non sto mettendo in discussione il fatto che voi vi state impegnando (che poi farlo uscire, giocarci ed interagire con lui mi sembra quanto meno il minimo) sto cercando di farti capire che c'è altro, che la relazione non si può basare su quello che non può fare, ma su quello che può fare ma sopratutto che potete fare insieme.


Il mio consiglio è sempre farvi seguire da un educatore capace.
Scusami Stefy, ma noi lo accarezziamo anche semplicemente quando sta sdraiato o seduto. E semplicemente appena lo accarezziamo sotto il musetto o sul petto inizia ad agitarsi e mordicchiare.
Va bene il test di Campbell è vecchio, non consideriamolo.

Allora ditemi cosa dovremmo fare con sto cucciolo di due mesi e mezzo, ci giochiamo, gli stiamo dietro, stiamo attenti che non mangi cose pericolose e vi assicuro che ne combina di tutti i colori. Se non lo consideriamo, piange, se lo consideriamo mordicchia. E ci giochiamo per evitare che prenda le nostre mani o gambe.

Fatemi capire. I no non vanno bene, i lascia non vanno bene, a sto punto gliela diamo vinta per qualsiasi cosa. Ditemi cosa fare e immediatamente mi impegnerò nell'attuare quanto detto.

A questo punto i vari consigli letti su questo forum anche in altre discussione vanno a farsi benedire.

Un cucciolo a due mesi e mezzo non può essere indipendente, ditemi cosa fare allora. Abbiamo dormito con lui le prime due settimane svegliandoci alle 4-5 con la cervicale distrutta. Ora sta imparando a dormire solo perché non potevo fare dormire mia madre con 3 ernie cervicali o mio fratello che il mattino alle 7 va a lavorare e dormiva a malapena 4 ore.

Sinceramente resto sempre più confuso sull'educazione da dare ad un cucciolo. Mi sento perso e non sappiamo cosa fare.

Offline sofy94

  • come è bello il mondo insieme a te....
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.749
  • ora e per sempre resterai, dentro i miei occhi....
Re:Paura di sbagliare educazione
« Risposta #149 il: 19 Marzo 2024, 17:34:16 »
Scusami Stefy, ma noi lo accarezziamo anche semplicemente quando sta sdraiato o seduto. E semplicemente appena lo accarezziamo sotto il musetto o sul petto inizia ad agitarsi e mordicchiare.
Va bene il test di Campbell è vecchio, non consideriamolo.

Allora ditemi cosa dovremmo fare con sto cucciolo di due mesi e mezzo, ci giochiamo, gli stiamo dietro, stiamo attenti che non mangi cose pericolose e vi assicuro che ne combina di tutti i colori. Se non lo consideriamo, piange, se lo consideriamo mordicchia. E ci giochiamo per evitare che prenda le nostre mani o gambe.

Fatemi capire. I no non vanno bene, i lascia non vanno bene, a sto punto gliela diamo vinta per qualsiasi cosa. Ditemi cosa fare e immediatamente mi impegnerò nell'attuare quanto detto.

A questo punto i vari consigli letti su questo forum anche in altre discussione vanno a farsi benedire.

Un cucciolo a due mesi e mezzo non può essere indipendente, ditemi cosa fare allora. Abbiamo dormito con lui le prime due settimane svegliandoci alle 4-5 con la cervicale distrutta. Ora sta imparando a dormire solo perché non potevo fare dormire mia madre con 3 ernie cervicali o mio fratello che il mattino alle 7 va a lavorare e dormiva a malapena 4 ore.

Sinceramente resto sempre più confuso sull'educazione da dare ad un cucciolo. Mi sento perso e non sappiamo cosa fare.
Capisco benissimo il tuo sentirti perso e sconfortato e sopratutto sentire e leggere tutto e il contrario di tutto.
Proprio per questo ti consiglio un/a educatore/trice che vi possa aiutare.
Dove abitate magari possiamo provare a darvi una mano a trovare qualcuno di valido

 


Privacy Policy - Cookie Policy