Autore Topic: AD UN AMICO (RENATO)  (Letto 2194 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 36.333
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
AD UN AMICO (RENATO)
« il: 10 Settembre 2023, 20:58:37 »
Cosa scrivere ad un amico, seppur virtuale come Renato,
la prima cosa e' sicuramente ammirazione, per come sta gestendo,
questo suo momento difficile. La seconda cosa e' di dirgli di non mollare mai,
anche quando tutto si fa cupo, di tenersi strette le due meravigliose cane che ha,
io ho tentennato parecchio ad un certo punto col diablo, mi si stringeva il cuore,
gli parlavo, gli dicevo di non mollare e che avremmo combattuto insieme ed il diablo,
e' rifiorito, certo non credo che saltera' piu' ogni tanto tirando il guinzaglio cade, ma
e' tornato il diablo, quindi amico mio non mollare mai.
La terza cosa e' inviarti un grandissimo abbraccio, siamo fatti della stessa pasta e vinceremo.
Sono sicuro che anche Teo stia facendo il tifo per te.
Teo Artu' e Rocky

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.710
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #1 il: 11 Settembre 2023, 12:41:48 »
Mi hai commosso amico mio. Grazie. Puoi capire come mi sento. Nel quotidiano, soprattutto in ufficio, a volte tutto sembra lontano, senza rumore. Non ascolto se non per quel che concerne problematiche lavorative. E non parlo. Perché ho costante il pensiero di questa mutata condizione. Puoi capirmi , mi riesce difficile anche parlarne. Dovermi genuflettere al destino , saper che invano per anni ho avuto mille premure. Ritrovarmi soddisfatto se la vedo camminate per 800mt, lei che è indomita. E Charlie poi, che intelligente come è ha ulteriormente rallentato i suoi ritmi ( già lenti ..). Grazie
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 36.333
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #2 il: 11 Settembre 2023, 16:22:48 »
Io ho la fortuna di essere in pensione, quindi il diablo ha avuto tutto il mio tempo, quello che hai detto, mi ha riportato a Teo, stava male ed io in ufficio sembravo uno zombie, avevo solo un pensiero fisso, quindi ti capisco benissimo, sei forte quelli come noi combattono contro tutto e tutti quindi solo pensieri positivi forza amico mio.
Ps, La pena la comprendo benissimo quando dovevo portare a fare i bisogni Rocky, con guinzaglio e una cinta sotto la pancia a sostenerlo, per fare solo 4 passi di numero, come mi si stringeva il cuore
Teo Artu' e Rocky

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.710
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #3 il: 15 Settembre 2023, 16:12:27 »
Sono arrivato a casa ieri pomeriggio e subito ho capito che al gomito si era riaccentrato il dolore. Breve uscita sui
Prati … aveva difficoltà. Oggi ferie perché stamani abbiamo fatto il vaccino a Luna e gli esami del
Sangue completi annuali a Charlie.Stamattina con la Kira uscita solo al parco … uguale.zoppia al gomito. Alle 15.00 lho riportata fuori ( anche perché stasera abbiamo la sessione mensile di agopuntura quindi uscita anticipata grazie alle ferie)… ancora zoppia. Ed anche in casa sopratutto se si rialza marca molto. Tutto iniziato ieri in concomitanza al brutto tempo ( sta aprendo da poche ore ma c’è umidità e caldo). A meno che si sia fatta male ieri pomeriggio saltando dal divano… penso che sia dovuto al clima . Che per la artrosi è micidiale. Sono sconfortato, quando avvengono questi peggioramenti nonostante non si esageri col moto e dopo settimane di stabilità .. il morale va a pezzi. Stasera parto alle 18, alle 19 sarò dalla vet che le fa agopuntura e ne avremo sino alle 20. Sentiamo che dice lei ma ormai si sa: ci sono gg brutti e gg meno brutti. Che desolazione che provo, un gg quasi corricchia e accenna pure a giocare… quello dopo sdolora e zoppica. Credimi ormai son due anni che si va avanti così vedo, come sapevo, che si può solo peggiorare. Per me è devastante
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 36.333
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #4 il: 15 Settembre 2023, 17:47:23 »
so che fa male, ma non devi arrenderti amico mio, rileggiti quello che passavo io con Teo, spero ti dia ulteriore forza
Teo Artu' e Rocky

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.710
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #5 il: 16 Settembre 2023, 09:12:55 »
Si sì ricordo benissimo la tua via crucis . Mi restó impressa. Ora deve stare qualche gg a riposo, e stamani comunque inizio col Rymadil per qualche gg. Stamattina solo giardino per i bisogni e niente passeggiata. In giornata le caricherò in auto e le porterò in un prato. Così da non farla camminare troppo. Io avevo già una quotidianità tiratissima, quando stava bene. Quando ha iniziato coi problemi ho iniziato a fare uscite singole, che vuol dire alzarsi alle 4.30 ogni mattina. Ed è un massacro. Ma perlomeno so che lei fa tot strada, Charlie invece se vuole sta più in giro. Così invece, quando ha dolori.. semplicemente non so gestire la cosa. Non so interpretare come e cosa farle fare. Quanto riposo e quanto invece un minimo di moto per mantenere i muscoli. Non dormo più una mazza, da mesi e mesi. Forse da inizio pandemia. Sempre peggio, mi sto caricando di ansie, preoccupazioni, senso di colpa e di ineguatezza. Più faccio … più mi spendo…eppure continuo ad avere speranze infrante. Non sono stupito e so benissimo che sta maledetta patologia peggiora inevitabilmente. Lo so. Ieri la vet della agopuntura, che ormai mi conosce … mi ha detto che mi capisce. Lei passo una cosa simile col suo cavallo. Ed è una professionista quindi con approccio oggettivo e veterinario. Però non riesco a farle scattare l’interruttore che mi permetta di accettare la cosa. Come destino. Seppur infame. Sono al limite e quando come successo in sti gg lei peggiora , mi assale una cosa che non riesco a descrivere. Tutto il resto non conta più un kzz. Ho provato a mollare riunioni di lavoro a metà , andarmene proprio liquidando superiori e colleghi in due minuti.
Certo che non mollo, che i miei doveri e l’impegno verso di lei saranno sempre al massimo. Quello non mancherà amico mio. Come faccio a mollare? Ma al contempo sono a pezzi. Non me ne faccio una ragione. Ho provato tutto e con tutti, spendo fiumi di denaro, non mi frega più un kzz di casa, moto, uscire… sto perennemente a pensare perché. Perché .
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.942
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #6 il: 16 Settembre 2023, 11:54:37 »
Ciao Renato, ti capisco.
Quando si ama così tanto qualcuno, è davvero difficile e impossibile accettare e arrendersi al fatto di non poter fare qualcosa per aiutarlo, nonostante si sia provato veramente di tutto.
E adesso con l'autunno che arriva so, da fibromialgica, che la situazione è ancora più complicata.
Da ansiosa come sono, capisco perfettamente le tue ansie e le tue preoccupazioni.
Però davvero il senso di colpa no, non hai nessuna colpa con tutte le accortezze e con tutto quello che fai per Kira e Charlie.
Un abbraccio forte

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.973
  • 💝
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #7 il: 16 Settembre 2023, 14:02:26 »
Renato la prima cosa che devi fare è accettare la situazione altrimenti non ne esci. Ci sono situazioni che per quanto noi facciamo non possiamo cambiare ma possiamo accettare. Accetta che ci siano giorni no, giorni in cui non riesce ad uscire se non in giardino.  Lasciala trovare il suo tran tran, loro sanno gestirsi. Non serve a nulla darsi colpe, non hai colpa tu e non ha colpe lei. Un abbraccio forte.

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.710
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #8 il: 16 Settembre 2023, 16:07:45 »
Renato la prima cosa che devi fare è accettare la situazione altrimenti non ne esci. Ci sono situazioni che per quanto noi facciamo non possiamo cambiare ma possiamo accettare. Accetta che ci siano giorni no, giorni in cui non riesce ad uscire se non in giardino.  Lasciala trovare il suo tran tran, loro sanno gestirsi. Non serve a nulla darsi colpe, non hai colpa tu e non ha colpe lei. Un abbraccio forte.
Lo so amica mia, lo so. Ma non immagini come mi sento. Lei colpe certo non ne ha e ci mancherebbe. Quando vuole farsi una minicorsetta non la freno anche se ho il cuore in gola. La lascio vivere , con mille premure ma lo faccio. Mi dispiace così tanto, non riesco a spiegare ciò che provo.
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.710
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #9 il: 16 Settembre 2023, 16:19:59 »
Ciao Renato, ti capisco.
Quando si ama così tanto qualcuno, è davvero difficile e impossibile accettare e arrendersi al fatto di non poter fare qualcosa per aiutarlo, nonostante si sia provato veramente di tutto.
E adesso con l'autunno che arriva so, da fibromialgica, che la situazione è ancora più complicata.
Da ansiosa come sono, capisco perfettamente le tue ansie e le tue preoccupazioni.
Però davvero il senso di colpa no, non hai nessuna colpa con tutte le accortezze e con tutto quello che fai per Kira e Charlie.
Un abbraccio forte
Grazie cara. Contrariamente a mia moglie che accetta la cosa e non ne fa un dramma, io invece non ci riesco tanto che anche le discussioni in casa sono all’ordine del giorno. Non faccio apposta credimi, non ci riesco. Io provo per lei esattamente ciò che penso voi che siete genitori provate per un figlio. Sta con me da quando la tenevo in una mano tanto era piccola. Ed ho cambiato la mia vita per lei, grazie a lei. Avete ragione su tutti i fronti, ne sono consapevole. Solo che ho tanta tanta rabbia e tanto tanto crepacuore che lo so solo io.
Pensa che una volta durante una discussione in casa ( causa mia fobia ed apprensione) Mary mi ha detto: ma
 ti rendi conto che stai rovinandoti la vita? Ma quando se ne andrà che farai ? Mi preoccupi. Che farai ? Ti lasci morire pure tu?
Ed ha ragione da vendere. Lo so. Avete tutti ragione. Ma sta a me trovare quella chiave di volta che mi permetta di accettare e capire che le cose stanno così. Che pur amandola alla follia resta un cane. Non una figlia. E che non mi sopravviverà.
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.973
  • 💝
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #10 il: 16 Settembre 2023, 16:40:42 »
Grazie cara. Contrariamente a mia moglie che accetta la cosa e non ne fa un dramma, io invece non ci riesco tanto che anche le discussioni in casa sono all’ordine del giorno. Non faccio apposta credimi, non ci riesco. Io provo per lei esattamente ciò che penso voi che siete genitori provate per un figlio. Sta con me da quando la tenevo in una mano tanto era piccola. Ed ho cambiato la mia vita per lei, grazie a lei. Avete ragione su tutti i fronti, ne sono consapevole. Solo che ho tanta tanta rabbia e tanto tanto crepacuore che lo so solo io.
Pensa che una volta durante una discussione in casa ( causa mia fobia ed apprensione) Mary mi ha detto: ma
 ti rendi conto che stai rovinandoti la vita? Ma quando se ne andrà che farai ? Mi preoccupi. Che farai ? Ti lasci morire pure tu?
Ed ha ragione da vendere. Lo so. Avete tutti ragione. Ma sta a me trovare quella chiave di volta che mi permetta di accettare e capire che le cose stanno così. Che pur amandola alla follia resta un cane. Non una figlia. E che non mi sopravviverà.
. Quando decidiamo di dividere la nostra vita con un cane sappiamo che ci doneranno immenso amore e che il rovescio della medaglia sarà l'immenso dolore che proveremo quando ci lasceranno. Ognuno di noi trova la sua via per affrontare il distacco e la troverà nel momento in cui si troverà ad affrontare il momento. Nel frattempo il segreto è vivere l'oggi e se l'oggi non è quello che speravamo o quello che avrebbe dovuto essere dobbiamo avere la capacità di adeguarci e vivere cio' che ci viene dato. Ha ragione Mary, devi fartene una ragione perché non serve ne a lei ne a te che tu ti dia la croce addosso. Non cambia il dolore il fatto che tu la consideri come una figlia e un altra persona lo consideri solo un cane perché quando ami c'è un solo modo di amare e quando perdi questo amore soffri sempre e comunque. Ma la vita va avanti e chi ci ha accompagnato per un tratto restera' per sempre dentro di noi

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.308
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Re:AD UN AMICO (RENATO)
« Risposta #11 il: 16 Settembre 2023, 21:14:28 »
Sono d'accordo con Dani, anche se capisco perfettamente il dolore perfido che racconti.

staff@golden-forum.it

 


Privacy Policy - Cookie Policy