Autore Topic: Ciao piccola mia...  (Letto 1845 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline giabar1974

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.958
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #15 il: 13 Gennaio 2022, 09:33:07 »
Buon ponte Seta.

Mi dispiace tantissimo!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Offline piperita

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 398
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #16 il: 13 Gennaio 2022, 19:36:05 »
Mi dispiace molto , un abbraccio

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.733
    • Il mio profilo Linktree
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #17 il: 14 Gennaio 2022, 06:45:40 »
Grazie a tutti, di cuore.
È veramente veramente complicato combattere il silenzio dei suoni e degli spazi.
È il vuoto che mi spaventa.
Quel vuoto FISICO che mai si colmerà, a differenza del dolore emotivo che lentamente diventerà una sorridente nostalgia consapevole della meraviglia di questi 13 anni.
Ed ogni volta, per me, diventa più insopportabile.
Roberto, ti abbraccio.
Non ho mai visto te, né Seta, né Sara, né la capperina… vi penso tutti, siete speciali.
Scopro adesso, leggendo il diario di Sara, che Seta era anomala come Maebh.
Piena di sole e di luce nel bosco, schiva, abbaiona, una iena nel difendere casa sua, una dolcezza regalata solo ai privilegiati…
Posso solo immaginare l’assenza, il vuoto fisico, che provi tu, e che provano loro.
Col cuore, vi sono vicina, tantissimo.

Offline fedeg

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 175
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #18 il: 14 Gennaio 2022, 13:27:11 »
Buon ponte Seta 💖
Un abbraccio alla tua famiglia umana...

Offline sarasetaorsi

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.000
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #19 il: 14 Gennaio 2022, 14:47:03 »
Grazie di cuore a tutti per il sostegno e il calore. Sapere che Seta ha lasciato un ricordo affettuoso in quanti di voi l’hanno conosciuta o ne hanno sentito parlare mi emoziona tanto.
Purtroppo quel giorno che temevamo è arrivato…
Sentivo già da un po’ che il nostro tempo stava finendo, il passo era lento, lo sguardo più stanco… 
Durante le vacanze natalizie ho cercato di fare una scorpacciata di pisolate sul divano insieme a Seta che ancora, seppur a fatica, riusciva a salire e a distendersi occupando i tre quarti dello spazio. Solo io e lei fino a tardi, la guardavo ed egoisticamente la pregavo di tenere botta ancora per un po’ perché io non ero pronta.
Il vuoto adesso è tanto, la mascherina mi aiuta a “mascherare” il mio stato d’animo e le lacrime che arrivano quando sono in giro o al lavoro.
Anche ieri sera sovrappensiero mi sono detta “adesso, prima che inizi MasterChef, scendo con Seta per la pipì…”
Ci sono anche attimi in cui mi scappa un sorriso perché mi tornano in mente alcuni ricordi o immagini di Seta…
quando nei momenti ruggenti ha cercato con la sua agilità limitata di catturare una lepre; le numerose occasioni in cui questa estate sgattaiolava di nascosto ridacchiando per infilarsi nella tana e nella “dispensa” della volpe; le volte in cui “ha accolto e messo in fuga” i promotori porta a porta; gli abbai allo sfinimento per chiedere qualcosa; quando si rilassava contemplando un panorama o sdraiandosi nel fango; i giochi con le amiche pelose d’infanzia; quando ai raduni tutti i cani interagivano a più non posso e lei dava sfoggio della sua “diversa socialità”; quando si appostava sotto alla griglia della salsiccia (e leccava il pavimento a caccia dei microscopici schizzi di grasso che erano colati); tutte le volte in cui per entrare in una stanza dovevo scavalcarla perché sceglieva sempre delle posizioni strategiche; i primi passi fatti a un anno da Sofia per portare una palla a Seta e, ultimamente, le loro passeggiate; le notti in cui avevo un po’ paura di alzarmi dal letto per andare in bagno perché sapevo che al ritorno, molto probabilmente, avrei trovato il mio posto occupato; quando russava come un trombone, ma io pensavo che fosse Robbi e gli tiravo dei calci per farlo smettere, solo che lui era sveglio…
Una golden diversamente golden, una pelosa “particolare”, per noi unica e speciale.

Offline kaffa

  • Allevamento GoldenMania
  • Administrator
  • *****
  • Post: 4.769
  • "Un uomo di mare diverso da un mare di uomini..."
    • Allevamento GoldenMania
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #20 il: 15 Gennaio 2022, 11:33:54 »
Grazie di cuore a tutti per il sostegno e il calore. Sapere che Seta ha lasciato un ricordo affettuoso in quanti di voi l’hanno conosciuta o ne hanno sentito parlare mi emoziona tanto.
Purtroppo quel giorno che temevamo è arrivato…
Sentivo già da un po’ che il nostro tempo stava finendo, il passo era lento, lo sguardo più stanco… 
Durante le vacanze natalizie ho cercato di fare una scorpacciata di pisolate sul divano insieme a Seta che ancora, seppur a fatica, riusciva a salire e a distendersi occupando i tre quarti dello spazio. Solo io e lei fino a tardi, la guardavo ed egoisticamente la pregavo di tenere botta ancora per un po’ perché io non ero pronta.
Il vuoto adesso è tanto, la mascherina mi aiuta a “mascherare” il mio stato d’animo e le lacrime che arrivano quando sono in giro o al lavoro.
Anche ieri sera sovrappensiero mi sono detta “adesso, prima che inizi MasterChef, scendo con Seta per la pipì…”
Ci sono anche attimi in cui mi scappa un sorriso perché mi tornano in mente alcuni ricordi o immagini di Seta…
quando nei momenti ruggenti ha cercato con la sua agilità limitata di catturare una lepre; le numerose occasioni in cui questa estate sgattaiolava di nascosto ridacchiando per infilarsi nella tana e nella “dispensa” della volpe; le volte in cui “ha accolto e messo in fuga” i promotori porta a porta; gli abbai allo sfinimento per chiedere qualcosa; quando si rilassava contemplando un panorama o sdraiandosi nel fango; i giochi con le amiche pelose d’infanzia; quando ai raduni tutti i cani interagivano a più non posso e lei dava sfoggio della sua “diversa socialità”; quando si appostava sotto alla griglia della salsiccia (e leccava il pavimento a caccia dei microscopici schizzi di grasso che erano colati); tutte le volte in cui per entrare in una stanza dovevo scavalcarla perché sceglieva sempre delle posizioni strategiche; i primi passi fatti a un anno da Sofia per portare una palla a Seta e, ultimamente, le loro passeggiate; le notti in cui avevo un po’ paura di alzarmi dal letto per andare in bagno perché sapevo che al ritorno, molto probabilmente, avrei trovato il mio posto occupato; quando russava come un trombone, ma io pensavo che fosse Robbi e gli tiravo dei calci per farlo smettere, solo che lui era sveglio…
Una golden diversamente golden, una pelosa “particolare”, per noi unica e speciale.

Dopo aver letto questo, non ho, e non riesco a trovare, nessuna parola...
Solo lacrime, miste a sorrisi nel ricordarla...
Vi mando un  grande abbraccio...
 :smileys_0269:
Kaffa
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane."

"Nessuno è obbligato a chiedermi un consiglio e poi a seguirlo.
MA... se mi chiedi un consiglio e poi fai esattamente l'opposto, vuol dire che mi ritieni un idiota.
E io, con chi mi ritiene un idiota, preferirei non avere nulla a che fare.

Allevamento GoldenMania

http://www.golden-data.it
http://www.infocrocche.it

https://www.instagram.com/allevamento_goldenmania/

No tempo? No Cane!!!

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.159
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #21 il: 15 Gennaio 2022, 13:53:25 »
Grazie di cuore a tutti per il sostegno e il calore. Sapere che Seta ha lasciato un ricordo affettuoso in quanti di voi l’hanno conosciuta o ne hanno sentito parlare mi emoziona tanto.
Purtroppo quel giorno che temevamo è arrivato…
Sentivo già da un po’ che il nostro tempo stava finendo, il passo era lento, lo sguardo più stanco… 
Durante le vacanze natalizie ho cercato di fare una scorpacciata di pisolate sul divano insieme a Seta che ancora, seppur a fatica, riusciva a salire e a distendersi occupando i tre quarti dello spazio. Solo io e lei fino a tardi, la guardavo ed egoisticamente la pregavo di tenere botta ancora per un po’ perché io non ero pronta.
Il vuoto adesso è tanto, la mascherina mi aiuta a “mascherare” il mio stato d’animo e le lacrime che arrivano quando sono in giro o al lavoro.
Anche ieri sera sovrappensiero mi sono detta “adesso, prima che inizi MasterChef, scendo con Seta per la pipì…”
Ci sono anche attimi in cui mi scappa un sorriso perché mi tornano in mente alcuni ricordi o immagini di Seta…
quando nei momenti ruggenti ha cercato con la sua agilità limitata di catturare una lepre; le numerose occasioni in cui questa estate sgattaiolava di nascosto ridacchiando per infilarsi nella tana e nella “dispensa” della volpe; le volte in cui “ha accolto e messo in fuga” i promotori porta a porta; gli abbai allo sfinimento per chiedere qualcosa; quando si rilassava contemplando un panorama o sdraiandosi nel fango; i giochi con le amiche pelose d’infanzia; quando ai raduni tutti i cani interagivano a più non posso e lei dava sfoggio della sua “diversa socialità”; quando si appostava sotto alla griglia della salsiccia (e leccava il pavimento a caccia dei microscopici schizzi di grasso che erano colati); tutte le volte in cui per entrare in una stanza dovevo scavalcarla perché sceglieva sempre delle posizioni strategiche; i primi passi fatti a un anno da Sofia per portare una palla a Seta e, ultimamente, le loro passeggiate; le notti in cui avevo un po’ paura di alzarmi dal letto per andare in bagno perché sapevo che al ritorno, molto probabilmente, avrei trovato il mio posto occupato; quando russava come un trombone, ma io pensavo che fosse Robbi e gli tiravo dei calci per farlo smettere, solo che lui era sveglio…
Una golden diversamente golden, una pelosa “particolare”, per noi unica e speciale.

Ciao Sara, non ci conosciamo e non ho avuto il privilegio di conoscere la vostra Seta.
Ho letto i racconti che hai scritto postati da Tiziana.
Era come leggere un libro e me la sono immaginata, in ogni situazione.
Anche la mia Brina era una Golden anomala ..... e speciale.
Capisco la voragine che ha lasciato, ti abbraccio di cuore.

Offline stefanocer

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.225
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #22 il: 15 Gennaio 2022, 19:42:40 »
un abbraccio a tutti voi!


Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.733
    • Il mio profilo Linktree
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #23 il: 15 Gennaio 2022, 20:36:37 »
Grazie di cuore a tutti per il sostegno e il calore. Sapere che Seta ha lasciato un ricordo affettuoso in quanti di voi l’hanno conosciuta o ne hanno sentito parlare mi emoziona tanto.
Purtroppo quel giorno che temevamo è arrivato…
Sentivo già da un po’ che il nostro tempo stava finendo, il passo era lento, lo sguardo più stanco… 
Durante le vacanze natalizie ho cercato di fare una scorpacciata di pisolate sul divano insieme a Seta che ancora, seppur a fatica, riusciva a salire e a distendersi occupando i tre quarti dello spazio. Solo io e lei fino a tardi, la guardavo ed egoisticamente la pregavo di tenere botta ancora per un po’ perché io non ero pronta.
Il vuoto adesso è tanto, la mascherina mi aiuta a “mascherare” il mio stato d’animo e le lacrime che arrivano quando sono in giro o al lavoro.
Anche ieri sera sovrappensiero mi sono detta “adesso, prima che inizi MasterChef, scendo con Seta per la pipì…”
Ci sono anche attimi in cui mi scappa un sorriso perché mi tornano in mente alcuni ricordi o immagini di Seta…
quando nei momenti ruggenti ha cercato con la sua agilità limitata di catturare una lepre; le numerose occasioni in cui questa estate sgattaiolava di nascosto ridacchiando per infilarsi nella tana e nella “dispensa” della volpe; le volte in cui “ha accolto e messo in fuga” i promotori porta a porta; gli abbai allo sfinimento per chiedere qualcosa; quando si rilassava contemplando un panorama o sdraiandosi nel fango; i giochi con le amiche pelose d’infanzia; quando ai raduni tutti i cani interagivano a più non posso e lei dava sfoggio della sua “diversa socialità”; quando si appostava sotto alla griglia della salsiccia (e leccava il pavimento a caccia dei microscopici schizzi di grasso che erano colati); tutte le volte in cui per entrare in una stanza dovevo scavalcarla perché sceglieva sempre delle posizioni strategiche; i primi passi fatti a un anno da Sofia per portare una palla a Seta e, ultimamente, le loro passeggiate; le notti in cui avevo un po’ paura di alzarmi dal letto per andare in bagno perché sapevo che al ritorno, molto probabilmente, avrei trovato il mio posto occupato; quando russava come un trombone, ma io pensavo che fosse Robbi e gli tiravo dei calci per farlo smettere, solo che lui era sveglio…
Una golden diversamente golden, una pelosa “particolare”, per noi unica e speciale.

Offline LabradorLover

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.438
  • Essere nel cuore di un cane è un privilegio
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #24 il: 16 Gennaio 2022, 13:51:20 »
Sono ricordi che tutti quelli che hanno dovuto salutare un loro adorato peloso hanno, sono quei ricordi che ci accompagneranno sempre, che ci faranno sorridere e che ce li ricorderanno in ogni momento. Seta non ho avuto il privilegio di conoscerla di persona, e tutte le volte che negli ultimi anni si aprivano le iscrizioni per il Raduno e che Tiziana esortava Robi a provare ad esserci, speravo che dicesse di si, in maniera da potervi incontrare, ma il destino ha voluto diversamente.
Ora Seta corri serena con tutti i nostri amici che ci hanno preceduto sul ponte....che la terra ti sia lieve, ed un abbraccio enorme a voi tutti.

Anita Carlo Freya e Iside

Offline Mauro•Aaron

  • ...una vecchia leggenda narra, che quando un uomo accoglie e protegge un animale aprendogli la porta di casa, domani, anch'esso farà lo stesso aprendogli il cancello del Paradiso
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.461
  • Solo il tempo ci dirà!
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #25 il: 16 Gennaio 2022, 20:06:02 »
Ciao Seta

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.272
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #26 il: 17 Gennaio 2022, 20:05:56 »
Robi, Sara. Scrivo solo ora perché ero interdetto. Complice un momento mio particolarmente difficile, questa notizia mi ha scosso . In maniera speciale. Intima.
Si scrive e si legge di tutto in queste situazioni.
Misceliamo abbracci e lacrime, prestandoci le spalle a vicenda.
Ci si chiude a pugno, uniti stretti stretti.
Ma chi affronta la perdita resta sempre, inesorabilmente e fottutamente solo.
Solo col miele dei propri ricordi.
Solo perché lo vuole , assapora intimamente il miele dei ricordi.
Che dello stesso color del miele hanno il pelo.
Capire… cercare di farlo. Mille dolori uguali ma dissimili.
Una cosa resta . Comune. Inespugnabile all’assalto del dolore.
Quel calore sotto le dita… quella seta, appunto.
Rassicurante. Che resta, resta.
Passano giorni come secondi o anni, ma resta.
Ingrigisci e resta. Muori, perché poi muori… e resta.
E solo allora stacchi la mano da quel pelo caldo e come casa, perché lo ritrovi dall’altra parte .
Pensatela libera dalla sua clessidra, mentre ad occhi chiusi sentite tra le dita quel pelo.
Miele. Sotto un cielo di Monet. Che confonde crema e indaco.
Vi voglio bene

..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.015
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #27 il: 18 Gennaio 2022, 18:52:35 »
Non posso dire altro se non grazie.
Di cuore.
Ed ancora grazie.

staff@golden-forum.it

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.015
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #28 il: 10 Febbraio 2022, 12:39:17 »
“Distinguersi avvicinarsi e riconoscersi
Dimenticare tutti i fuochi spenti, i mostri i fallimenti
Liberare tutti i prigionieri
Non ti preoccupare
Nelle cose scure come nelle cose chiare Noi ci andremo insieme”


GIOVANNI TRUPPI


Ciao piccola mia,
è quasi un mese che fisicamente ci hai lasciato.
E lo so, scusami, che dovrei lasciarti andare, che dovrei lasciarti libera di correre serena senza doverti preoccupare ancora di noi che quaggiù non riusciamo a sopportare il dolore.
Ma come si fa a non sentire la tua mancanza quando ogni angolo del nostro mondo parla, anzi urla, di te?
Piano piano sto portando via le ciotole, i guinzagli, le cucce, le spazzole.
Ho chiuso il sacco del cibo e i bastoncini per i denti per poi portarli in canile.
Ho tolto i tuoi teli dalle macchine e cercato di eliminare qualche pelo di quel colore dorato che ci ha invaso la vita per 13 anni.
Riesco a fare poco alla volta, sai.
Dipende molto dalle lacrime, dai ricordi che mi assalgono, da quel bastardo raggio di sole che illumina dove ti piaceva sdraiarti.
Ma ci provo con costanza, magari usando gli abbracci di Sofia e Sara per sorreggermi.
E so anche che dovrei essere io a confortare la sofferenza silenziosa e fiera di Sofia o ad asciugare gli occhi di mia moglie mentre cerca di non far vedere il dolore che le accarezza il volto.
Teoricamente so tutto, ci sono già passato e credevo che andando avanti con l’età, la consapevolezza, il vissuto, fosse più “semplice” allontanarmi fisicamente da te.
Che povero illuso che sono.
Ho scoperto che proprio l’età, la consapevolezza ed il vissuto rendono l’anima ed il cuore più sensibili e deboli di fronte al silenzio ed al vuoto.
La solitudine non si misura in quante persone ti stanno accanto nel dolore, ma in quante persone condividono con te quella solitudine e quel dolore.
In questo mese ho visto molti occhi vuoti, molti sguardi persi nell’inutile ricerca di te e questo, se possibile, ha reso la tua assenza ancora più insopportabile.
Lo so, piccola mia, che non è questo che ci hai insegnato e che, anzi, ci stai spronando ad usare la tua gioia ed il tuo amore, a non disperdere tutta la meraviglia che abbiamo creato assieme.
E quindi io, che avrei dato tutto per farti vivere ancora, mi sono messo a cercare occhi di cui innamorarmi di nuovo e, insieme a Sara, abbiamo iniziato a cullare l’idea di accogliere un'altra compagna pelosa nella nostra esistenza, considerando tutte le condizioni e difficoltà attuali, soprattutto le mie.
Ed è arrivata lei.







Una scricciolina con un musetto da baciare ed un sederotto che è un inno alla felicità.
Si chiamerà Bibi, come il soprannome di Sofia da piccola ed è nata il 15 novembre (tu il 14, un’altra “coincidenza” di date, come quella di Sofia e Sasha).
E so che adesso stai sorridendo, magari con Sasha, mentre guardate il tramonto come facevamo assieme o pensate alle vocine stupide che faremo con lei.
Da oggi, piccola mia, piano piano cercherò di lasciarti andare un po’ di più, condividendo il tuo amore con questa soffice palla di pelo che, sono sicuro, ci ruberà il cuore come hai fatto tu.
Non ti arrabbiare se ogni tanto piangerò ancora sentendo i tuoi passi, il tuo odore o la tua anima che mi sfiora.
Se Sara od io ci fermeremo a fissare con nostalgia i tuoi posti preferiti o i luoghi che han segnato la nostra meravigliosa avventura.
Sai che siamo umani e deboli e che tu vivrai per sempre con e dentro di noi.
Ciao e grazie, eterno amore mio, non ridere troppo mentre corriamo dietro a Bibi ed al suo ondeggiare incerto, stiamo solo cercando di ricominciare a respirare.

staff@golden-forum.it

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.159
Re:Ciao piccola mia...
« Risposta #29 il: 10 Febbraio 2022, 12:52:45 »
Buona vita alla piccola Bibi, è in una splendida famiglia
❤️❤️❤️ Seta sarà felice della vostra scelta
Le tue parole mi hanno commosso
« Ultima modifica: 11 Febbraio 2022, 12:32:25 da kaffa »

 


Privacy Policy - Cookie Policy