Autore Topic: Riflessioni dopo mini tour allevamenti  (Letto 777 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ilaria2021

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 12
Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« il: 19 Novembre 2021, 16:13:26 »
Ciao a tutti.
Volevo condividere con  voi alcune riflessioni dopo un mini tour di allevamenti fatto tra ottobre e novembre.
Premetto che non siamo partiti con l'idea di preferire un golden inglese rispetto a un americano, anzi forse avevo più che altro in mente di vedere dal vivo i famosi americani per capire le differenze con gli inglesi. Comunque la selezione dei quattro allevamenti da vedere l'ho fatta sulla base di questo forum, ma anche di recensioni su Facebook e Google, stabilendo che per il momento non avremmo fatto più di 2 ore e mezza di macchina.
Abbiamo così selezionato e visitato, nell'ordine:
- Labradortoscana ad Aulla (che avevo cominciato a seguire mesi fa sui social e che mi aveva colpito per i cani e per l'allevatrice)
- Golden Della Val d'Aveto (a Venturina in questo momento, e che ho aggiunto alla lista leggendo un po' di post su questo forum)
- Waterworld son's, sopra Firenze
- Royal Crest (di cui avevo conosciuto un cucciolo quest'estate, e di cui mi ero innamorata; e poi volevo conoscere la famosa Colorado e i suoi cani!)
Tendenzialmente non posso dire che ce ne sia stato uno che mi ha colpito negativamente o da cui sia uscita pensando "vabbè depenniamolo". Allevatrici tutte gentili, disponibili già fin dalla prima telefonata (Colorado forse un po' più brusca, ma credo  dipenda anche dalla lingua straniera).
Però:
da Labradortoscana abbiamo visto da vicino solo un adulto e una cucciola americani (bellissimi e buonissimi), mentre gli inglesi erano troppo lontani, nei recinti e non siamo riusciti a vederli bene.
da Waterworld son's abbiamo fatto la visita più breve (comunque lunga un'ora) e insieme ad altra gente (una famiglia di 5 persone) per cui più che altro è stata l'allevatrice a parlarci e noi nel frattempo ci accarezzavamo gli americanoni che ci giravano intorno in cerca di coccole.
da Royal Crest abbiamo aspettato circa 40 minuti prima che Colorado finisse altri due appuntamenti, ma nel frattempo siamo stati da soli con dei cuccioli da urlo
da I Golden della Val d' Aveto siamo stati due ore (come ad Aulla), abbiamo fatto il giro dei recinti, e abbiamo parlato di tantissime cose con Maddalena Massone, mentre alcuni cani (tutte femmine) che erano libere interagivano con noi in maniera a dir poco esuberante

Io ero partita pensando che alla fine avrei confermato l'idea che mi ero fatta su internet riguardo a Labradortoscana, e che ci saremmo impegnati con Maruska Tonelli, ma la cosa che mi ha spiazzato è che alla fine sia per me sia per il mio compagno il feeling maggiore sembrerebbe essere scattato con Maddalena Massone e quindi Golden della Val d'Aveto. C'è piaciuto il fatto che abbia un giusto numero di cani, che faccia poche cucciolate all'anno, e in generale che le sue femmine partoriscano al massimo 3 volte nella vita, tra i 2 e i 7 anni circa. Ci sono piaciute le sue idee di educazione, il fatto che il cane debba essere tale e che non venga umanizzato facendogli peraltro poi prendere abitudini che rischiano di complicare la vita ai proprietari. Fin da subito mi è piaciuto il fatto che si sia resa disponibile a consigliarci altri allevamenti "che sa come lavorano" se, nel momento in cui volessimo il cucciolo, lei non ne avesse disponibili. Ma a parte ciò non so dirvi come mai siamo più orientati verso di lei rispetto agli altri, perché sembra davvero una questione di pancia.

Al momento non abbiamo preso impegni, anche perché per noi non è il momento giusto. Non so se ricontattare Labradortoscana e chiedere di tornare in allevamento specificatamente per vedere meglio gli inglesi.
Non so nemmeno se sia il caso in generale di vedere altri allevamenti: quattro sono troppo pochi? sono già un buon numero e rischio di confondermi le idee?
So che può sembrare una cavolata (la stessa Massone mi ha detto che è un problema secondario) ma l'unico dubbio è sul colore dei suoi cani: quelli che abbiamo visto erano tutti abbastanza chiari,e abbiamo piacciono un po' più scuri.

Non so, ho le idee un po' confuse. Cosa faccio? mi fido dell'istinto e ci fermiamo qui nella ricerca, oppure andiamo avanti?
Chiedo i vostri consigli nonché eventuali esperienze con gli allevamenti da me visitati!
Grazie mille

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.825
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #1 il: 19 Novembre 2021, 17:16:44 »
De I Golden della Val d'Aveto ho sentito parlare solo che positivamente, anche dalla allevatrice dei miei.
I miei sono chiari, ma io il "problema" del colore non me lo sono mai posto, preferisco di gran lunga prendere un cane da una persona che mi ha ispirato fiducia, che mi spiega tutto e risponde a tutte le questioni che possono venirmi in mente e che so che ci sarà sempre se mai avessi bisogno in futuro di consigli o per la crescita del cucciolo.
Io la mia la sento ancora adesso quando ho un problema, e sono passati quasi sei anni.

Offline Ilaria2021

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 12
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #2 il: 19 Novembre 2021, 17:34:47 »
Brina sei una sicurezza qui dentro, sempre pronta a rispondere ai dubbi, a dare consigli o riportare esperienze!  :) :)
Comunque sì, quello del colore è decisamente un "non problema", e infatti la frase mi è caduta nella conversazione un po' così, quasi come una riflessione ad alta voce. Alla fine l'allevatrice ci ha fatto un'ottima impressione , così come i cani (e le femmine libere erano super affettuose e giocherellone)

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.198
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #3 il: 19 Novembre 2021, 20:39:47 »
Posso parlare solo dei GDA e dei Crest. Gli altri non li conosco. Il primo è , attualmente, tra i top breeder preferiti in Italia. E le ragioni le hai già colte tu. Tutti i GDA che ho conosciuto erano cani molto molto belli ma sopratutto estremamente equilibrati. Sereni. E l’allevatrice ha fama ben meritata: aiuta nella scelta, consiglia nel dubbio, segue la family poi. Insomma … un must have!
Crest: qua entriamo in una dimensione differente, ne meglio né peggio, ma profondamente diversa. Un esempio spiccio : hai dinanzi una nuova BMW  M5 ed una nuova Jaguar xj . Stupende entrambe, stilose, di classe. La bmw ha un gran blasone , oggi. Più veloce, tecnologica, sportiva ed efficace. La Jaguar magari , anzi sicuramente, sarà meno sportiva e meno cool… ma porta in dono il fascino del lusso innato. Del prestigio meritato.
Crest ha fatto la storia del golden in Italia, ed ha una storia affascinante . Avvincente. Appassionante. Colorado vive da sempre per i suoi cani .. SUOI perché la linea Crest negli anni ( molti) è inconfondibile. Dual Purpose reali, ma davvero! Per sentito dire , ed io del sentito dire mi fido come della grandine a mezzanotte, l’eccellenza di anni addietro un po’ si è perduta. Però ripeto.. chiacchiere di allevatori su allevatori perché mi ci gioco le palle che un privato dinanzi ad un Crest 2021 ed uno 2010… si fermerebbe a giudicar colore o prestanza . Stop.
Hai comunque tra le tue scelte due tra i migliori allevamenti italiani. Uno dei due ti ha conquistata. A mio avviso quando scatta la molla… scatta. Fidati del tuo istinto e della fama di GDA.

..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.589
  • 💝
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #4 il: 20 Novembre 2021, 08:11:10 »
Bart arriva da i Golden dell'Aveto
 di Maddalena Massone . Ha 1 anno e io rifarei mille Mille mila volte la scelta. Ha cani bellissimi, selezionati, campioni, lei è sempre disponibile per qualsiasi cosa e risponde sempre. Sull'esuberanza non ti posso dare torto, Bart è un cane molto attivo, sveglio, curioso e ha bisogno di essere impegnato di fisico ma anche di testa. È una linea da lavoro e quindi più minuto e molto agile. È una delle poche allevatrici che io conosca che ti assicuro il cane per la displasia e secondo me è tanta roba soprattutto per una come me che con la Golden di prima ha avuto seri problemi dal punto di vista della displasia.Se scegli lei è una sicurezza

Offline Mauro•Aaron

  • ...una vecchia leggenda narra, che quando un uomo accoglie e protegge un animale aprendogli la porta di casa, domani, anch'esso farà lo stesso aprendogli il cancello del Paradiso
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.452
  • Solo il tempo ci dirà!
Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #5 il: 22 Novembre 2021, 14:33:04 »
Il mio Aaron è un R. Crest e posso dire che mai scelta fu più azzeccata, non è stato preso certamente per la simpatia o empatia verso Colorado, ma i suoi cani per bellezza dolcezza e tipicità sono indiscutibili.

Offline Ilaria2021

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 12
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #6 il: 22 Novembre 2021, 15:22:22 »
Bart arriva da i Golden dell'Aveto
 di Maddalena Massone . Ha 1 anno e io rifarei mille Mille mila volte la scelta. Ha cani bellissimi, selezionati, campioni, lei è sempre disponibile per qualsiasi cosa e risponde sempre. Sull'esuberanza non ti posso dare torto, Bart è un cane molto attivo, sveglio, curioso e ha bisogno di essere impegnato di fisico ma anche di testa. È una linea da lavoro e quindi più minuto e molto agile. È una delle poche allevatrici che io conosca che ti assicuro il cane per la displasia e secondo me è tanta roba soprattutto per una come me che con la Golden di prima ha avuto seri problemi dal punto di vista della displasia.Se scegli lei è una sicurezza
Bellissimo Bart  :) Avevo già letto di lui!

Offline Ilaria2021

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 12
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #7 il: 22 Novembre 2021, 15:25:04 »
Il mio Aaron è un R. Crest e posso dire che mai scelta fu più azzeccata, non è stato preso certamente per la simpatia o empatia verso Colorado, ma i suoi cani per bellezza dolcezza e tipicità sono indiscutibili.
Grazie per la risposta. Diciamo che, essendo noi al primo cane, ci affideremmo tantissimo a chi ce lo vende. Sinceramente, per come sono fatta, temo che con Colorado mi farei mille scrupoli a farle le domande, anche una volta preso il cane con noi. Forse non sarei totalmente a mio agio, e avrei sempre paura di disturbarla. Questo un po' mi frena, devo dire.

Offline Micki

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 172
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #8 il: 25 Novembre 2021, 12:35:01 »
Io di questi che hai citato conosco solo I golden della Val D’Aveto e posso dirti che, come comunque ti ha già detto Saveria,è un ottimo allevamento di cui parla bene anche la mia allevatrice che è la stessa di Saveria😂 i cani sono bellissimi e collabora anche con un altro famoso allevamento che ogni anno vince il mondiale, quindi per carattere, bellezza e temperamento vai sul sicuro. Poi per il colore se inglese o americano li è questione di gusti e devi decidere tu. Mi pare che visto Aron sia ottimo anche Royal crest

Offline Micki

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 172
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #9 il: 25 Novembre 2021, 12:37:58 »
De I Golden della Val d'Aveto ho sentito parlare solo che positivamente, anche dalla allevatrice dei miei.
I miei sono chiari, ma io il "problema" del colore non me lo sono mai posto, preferisco di gran lunga prendere un cane da una persona che mi ha ispirato fiducia, che mi spiega tutto e risponde a tutte le questioni che possono venirmi in mente e che so che ci sarà sempre se mai avessi bisogno in futuro di consigli o per la crescita del cucciolo.
Io la mia la sento ancora adesso quando ho un problema, e sono passati quasi sei anni.
Esatto quoto in pieno, io andai da Elisa senza visitare nessun altro perché’ gia la conoscevo in quanto allevattice del cane di mio cognato, ma se avessi dovuto rivolgermi altrove sarei andata, anche per vicinanza in effetti, dai golden della val D’Aveto e perché li ho visti dal vivo più di una volta girando per santo Stefano e sono oggettivamente molto belli

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.198
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #10 il: 27 Novembre 2021, 07:18:19 »
Ecco, tanto per : conosco personalmente Mauro ed Aaron. Anche se purtroppo non ci si vede da parecchio. Sottoscrivo ogni parola dell’amico Mauro: il carattere di Aaron è semplicemente eccezionale. Un cane estremamente socievole, sereno ed equilibrato al massimo. Condivide con la sua famiglia la passione per la montagna quindi cane estremamente atletico ed in forma . Ma mai sopra le righe, anche tra monti e Valli: sempre sempre sempre equilibrato. Esteticamente poi ineccepibile, diverso dai mastodonti che purtroppo… da anni… alcuni selezionano. Tanto che ci son golden che paion maremmani!
Indiscutibilmente la tempra ed il carattere del tato di Mauro son figli di fina selezione.
Quindi ribadisco, uno o l’altro allevamento la scelta sarà azzeccata

..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline Nik_Kyra

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 11
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #11 il: 28 Novembre 2021, 12:35:10 »
Domanda per Dani e Ilaria che ha visitato l'allevamento di Maddalena Massone. Volevo chiedere se i GDA sono tutti linee da lavoro? Grazie mille.

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.589
  • 💝
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #12 il: 28 Novembre 2021, 13:16:07 »
Domanda per Dani e Ilaria che ha visitato l'allevamento di Maddalena Massone. Volevo chiedere se i GDA sono tutti linee da lavoro? Grazie mille.
Se vai sul sito  è spiegato bene. Poi oddio io non è che ho gran dimistichezza con la differenza tra linea da lavoro e linea di bellezza. L'allevamento ha tra i suoi cani fio fiore di campioni ed esteticamente sono molto belli. La cucciolata di Bart sono 4maschi e 2 femmine. Io sono in contatto con 2 proprietari dei maschi e sono molto diversi tra loro. Bart è minuto, 30 kg per 57 cm al garrese ma ha una forza pazzesca, molto agile e molto sveglio. Ha bisogno di essere impegnato sia fisicamente che di testa. I GDA sono come Golden per nulla massicci, piuttosto snelli. I fratelli hanno preso dal papà che è dell' allevamento di Maria del Mar ed è una tipologia di maschio più massiccio infatti rispetto a Bart sono 37 kg e un po' più alti.Bart ha preso dalla mamma. Rispetto alla Golden che avevo prima è un altro modo di essere cane, lei era buonissima e dolcissima lui è curioso, attento, impara velocissimamente e ha bisogno di essere impegnato. Sicuramente richiede più tempo ❤️

Offline Mauro•Aaron

  • ...una vecchia leggenda narra, che quando un uomo accoglie e protegge un animale aprendogli la porta di casa, domani, anch'esso farà lo stesso aprendogli il cancello del Paradiso
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 13.452
  • Solo il tempo ci dirà!
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #13 il: 29 Novembre 2021, 16:04:24 »
Ecco, tanto per : conosco personalmente Mauro ed Aaron. Anche se purtroppo non ci si vede da parecchio. Sottoscrivo ogni parola dell’amico Mauro: il carattere di Aaron è semplicemente eccezionale. Un cane estremamente socievole, sereno ed equilibrato al massimo. Condivide con la sua famiglia la passione per la montagna quindi cane estremamente atletico ed in forma . Ma mai sopra le righe, anche tra monti e Valli: sempre sempre sempre equilibrato. Esteticamente poi ineccepibile, diverso dai mastodonti che purtroppo… da anni… alcuni selezionano. Tanto che ci son golden che paion maremmani!
Indiscutibilmente la tempra ed il carattere del tato di Mauro son figli di fina selezione.
Quindi ribadisco, uno o l’altro allevamento la scelta sarà azzeccata
Grazie mille Renato sei sempre gentilissimo, vero non ci si vede da un bel po’, chissà prima o poi.

Offline Ilaria2021

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 12
Re:Riflessioni dopo mini tour allevamenti
« Risposta #14 il: 29 Novembre 2021, 18:33:19 »
Domanda per Dani e Ilaria che ha visitato l'allevamento di Maddalena Massone. Volevo chiedere se i GDA sono tutti linee da lavoro? Grazie mille.
La differenza del cane da lavoro l'ho notata in maniera evidente su una femmina di labrador (la trovi anche sul sito) che lì per lì non mi sembrava neanche un labrador, da quanto era minuta. In effetti poi non abbiamo approfondito l'argomento dal punto di vista delle misure, relativamente al golden. Però, ora che mi ci fai pensare, posso dirti che forse i cani che abbiamo visto erano in effetti un po' più piccoli rispetto ad altri visti, quanto meno le femmine che erano libere.
Dani mi sembra sia stata decisamente più esaustiva della sottoscritta   :)