Autore Topic: Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??  (Letto 18185 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 370
Ciao a tutti,
domani su invito della mia veterinaria ho appuntamento in clinica con una  Veterinaria esperta in "Fisiopatologia della riproduzione degli animali domestici".

Il nostro caro Aaron che ha ormai 1a e 9m non è più il tenero cucciolone giocherellone di una volta, ma fa troppo "IL MASCHIO" !

Si da cucciolo ha seguito costanti incontri di socializzazioni nelle Puppy Class, poi corsi Base di Obedience, libero sempre di giocare con altri cani di tutte le specie e sesso ed era sempre stato un magnifico giocherellone...

Purtroppo negli ultimi mesi, nonostante tutto, il suo atteggiamento con altri maschi è cambiato radicalmente!
Anche gli addestratori e i comportamentalisti al campo hanno notato questo suo comportamento "rissoso" con altri maschi interi!

In genere segue bene i comandi e ha un buon "richiamo", con le persone , i bambini, gli stimoli esterni è equilibratissimo e anche con le femmine e con i cuccioli si comporta bene; ma se c'è un maschio sia in passeggiata al guinzaglio sia entrambi sciolti la rissa è assicurata!!

E purtroppo sono già diversi gli episodi capitati di risse violente (apparentemente immotivate, non per competizione, ne territorio, ne gelosia) dove nonostante il nostro tempestivo intervento spesso si è finiti con ferite e sangue e zoppie tra i litiganti... :'(

Anche al guinzaglio annusa piste olfattive in modo ossessivo, marca molto spesso ogni albero e lampione alzando più possibile la gamba, e ogni incrocio anche a distanza di marciapiede di un altro maschio (dal barboncino al maremmano) sempre solito atteggiamento di sfida : sguardo fisso negli occhi, non risponde al richiamo dell' attenzione su di noi, pelo irto sulla schiena, petto in fuori e comincia un lieve ringhiare. Se non si cambia strada avvicinandosi tira come un mulo e tenta la rissa senza motivo!

Anche al parco libero e tranquillo di giocare sereno, se vede un maschio parte all'attacco...

A casa spesso improvvisamente è diventato ansioso, a volte abbaia in allerta per ogni minimo rumore (prima non lo faceva) e sembra in continuo stato di allerta...

A questo punto su consiglio degli addestratori e della comportamentalista, ci hanno consigliato di provare con la castrazione chimica perchè potrebbero esser gli ormoni un pò alti.

La Dottoressa che incontriamo domani utilizza il SUPRELORIN (impianto intrascapolare che dura circa 6 mesi) e in molti mi hanno detto che hanno avuto buoni risultati gia dopo il primo mese e allo scadere dei 6 mesi non è servito ne ripeterlo ne passare alla castrazione chirurgica in quanto quell' atteggiamento di "maschio bullo" era scomparso...

Il tutto ovviamente potrebbe essere risolutivo se questo cambio caratteriale è di natura ormonale e non comportamentale!

Qualcuno di voi ha avuto esperienze in merito con questa castrazione chimica e vuole condividere l'esperienza?
Pro e Contro?
Nella ricerca sul forum ho trovato solo vecchissimi post in merito e ci terrei a conoscere la vostra esperienza soprattutto a distanza di tempo...

Grazie a tutti

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.777
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #1 il: 26 Gennaio 2021, 07:41:43 »
Ciao Bruno, al solito i tuoi interventi sono chiari ed esaustivi. E mai acerbi, quindi nionostante io abbia due femmine ti racconto cio' che so di un maschio  al quale han fatto i Suprelorin. labrador, molto molto "alto" come atteggiamento. Disciplinato e patatoso in famiglia, accomodante e paziente con le femmine ma....un Natural Pet Killer coi maschi!  Un po' come il tuo tato.Con l'aggravante che , in sede di lavoro in acqua, staccava completamente il cervello se si trovava nelle vicinanze ( per modo di dire...50mt!) di un altro binomio con cane maschio. Non mi dilungo sulla gravita' degli episodi accaduti, in un contest come il lago...con imbraghi...gommoni...figuranti...e sopratutto in acqua ( credimi, veder un lab di 40 kg aggredire nuotando un altro tato e' da pelle d'oca). Dopo millemile sedute con comportamentalista, incontri con cani zen ( senza nessun o quasi risultato) ecc son passati all'impianto sottocutaneo. beh, ci ha messo un pochetto di tempo ( 15gg) pero' si e' di molto smussata l'indole belligerante. E' rimasto un cane moooooooolto sul pezzo ed all'erta con altri maschi in presenza, ma perlomeno non parte...non attacca...si limita a far veder quanto ce l'ha duro ( ironia che ci sta in sto caso...) .Si impettisce, gonfia come un pavone e si pone come il Ras del gruppo. Ma senza piu' partire in quarta. C'e' da dire che e' rimasto all'erta, quindi se un altro maschio OSA abbaiargli contro...beh allora non c'e' Suprelorin che tenga!
Dal mio punto di vista, come ben sottolineato nel tuo post, molto dipende da cosa sia la natura scatenante di cotanta bellicosita'.
Pero' qualcosa si ottiene, per quel che ho potuto constatare io. Per un altro Hovawart del gruppo, quasi altrettanto bellicoso, la propriataria ha invece optato per la castrazione in quanto tento' la via dell'impianto con un precedente maschio ma dopo pochi mesi, un anno forse, torno' pian piano agguerrito.  Questo secondo Howy invece , con la castraziione, si e' totalmente calmato e...anzi...sul lavoro ha una attenzione ed un rendimento migliori.
Pero' anche qua: tutto dipende dalla causa. Ci son casi di cani castrati rimasti pero' belligeranti.
A mio modestissimo parere, conoscendoti un po' per come vivi il tuo Aaron e quanto tu ci tenga a far tutto al meglio, se fossi in te proverei. Magari senza aspettative elevatissime, ma il tentativo lo farei di per certo.
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.571
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #2 il: 26 Gennaio 2021, 08:51:20 »
Per la mia esperienza ti posso dire che la castrazione chimica è stata una prova che si è rivelata uguale alla castrazione chirurgica, nel senso che gli effetti sono stati i medesimi ed è stato pertanto un ottimo banco di prova ... Non avevamo il problema della aggressività verso maschi ma l'essere sopra le righe sempre, dall'annusare gli odori in modo compulsivo, dal montare, dall'essere fin troppo giocoso ... E devo dire che tutto si è attenuato ... Gli effetti dopo l'impianto nella scapola sono stati dopo un 15gg. tempo che faccia effetto, i testicoli si ritraggono e a quel punto capisci che il processo ha avuto inizio, poi ovviamente rimangono gli ormoni in circolo ancora un pò ... L'effetto è durato quasi un anno, poi cominci a vedere i testicoli ricrescere, a quel punto siamo passati alla castrazione definitiva perchè comunque questi cicli ormonali non fanno benissimo a quel punto dopo la prova o non si fa niente o si procede chirurgicamente.
Ma concordo molto con il precedente post, dipende molto da cosa è spinto quel comportamento, che potrebbe non essere dovuto ai soli ormoni ... Di certo tentare con la chimica non gli fa male rispetto al beneficio che potrebbe trarre...

Offline Vega87

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.921
  • SIRIO-MANU-FRANCY
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #3 il: 26 Gennaio 2021, 09:36:10 »
Ciao a tutti,
domani su invito della mia veterinaria ho appuntamento in clinica con una  Veterinaria esperta in "Fisiopatologia della riproduzione degli animali domestici".

Il nostro caro Aaron che ha ormai 1a e 9m non è più il tenero cucciolone giocherellone di una volta, ma fa troppo "IL MASCHIO" !

Si da cucciolo ha seguito costanti incontri di socializzazioni nelle Puppy Class, poi corsi Base di Obedience, libero sempre di giocare con altri cani di tutte le specie e sesso ed era sempre stato un magnifico giocherellone...

Purtroppo negli ultimi mesi, nonostante tutto, il suo atteggiamento con altri maschi è cambiato radicalmente!
Anche gli addestratori e i comportamentalisti al campo hanno notato questo suo comportamento "rissoso" con altri maschi interi!

In genere segue bene i comandi e ha un buon "richiamo", con le persone , i bambini, gli stimoli esterni è equilibratissimo e anche con le femmine e con i cuccioli si comporta bene; ma se c'è un maschio sia in passeggiata al guinzaglio sia entrambi sciolti la rissa è assicurata!!

E purtroppo sono già diversi gli episodi capitati di risse violente (apparentemente immotivate, non per competizione, ne territorio, ne gelosia) dove nonostante il nostro tempestivo intervento spesso si è finiti con ferite e sangue e zoppie tra i litiganti... :'(

Anche al guinzaglio annusa piste olfattive in modo ossessivo, marca molto spesso ogni albero e lampione alzando più possibile la gamba, e ogni incrocio anche a distanza di marciapiede di un altro maschio (dal barboncino al maremmano) sempre solito atteggiamento di sfida : sguardo fisso negli occhi, non risponde al richiamo dell' attenzione su di noi, pelo irto sulla schiena, petto in fuori e comincia un lieve ringhiare. Se non si cambia strada avvicinandosi tira come un mulo e tenta la rissa senza motivo!

Anche al parco libero e tranquillo di giocare sereno, se vede un maschio parte all'attacco...

A casa spesso improvvisamente è diventato ansioso, a volte abbaia in allerta per ogni minimo rumore (prima non lo faceva) e sembra in continuo stato di allerta...

A questo punto su consiglio degli addestratori e della comportamentalista, ci hanno consigliato di provare con la castrazione chimica perchè potrebbero esser gli ormoni un pò alti.

La Dottoressa che incontriamo domani utilizza il SUPRELORIN (impianto intrascapolare che dura circa 6 mesi) e in molti mi hanno detto che hanno avuto buoni risultati gia dopo il primo mese e allo scadere dei 6 mesi non è servito ne ripeterlo ne passare alla castrazione chirurgica in quanto quell' atteggiamento di "maschio bullo" era scomparso...

Il tutto ovviamente potrebbe essere risolutivo se questo cambio caratteriale è di natura ormonale e non comportamentale!

Qualcuno di voi ha avuto esperienze in merito con questa castrazione chimica e vuole condividere l'esperienza?
Pro e Contro?
Nella ricerca sul forum ho trovato solo vecchissimi post in merito e ci terrei a conoscere la vostra esperienza soprattutto a distanza di tempo...

Grazie a tutti

Ciao Bruno,
ultimamente intervengo molto poco, ma qui ci tenevo a dire la mia perchè ci rivedo tantissimo la situazione con il mio Sirio.

Noi però abbiamo optato direttamente per quella chirurgica.

Sirio è diventato intollerante ai maschi molto tardi verso i Tre anni e il Vet all'epoca fu chiaro: non mi garantiva i risultati. Abbiamo tentato comunque e ti dico se potessi tornare indietro farei l'intervento molto prima.
Ora non tira più al guinzaglio, non gli viene la bava per ogni odore / calore che sente e soprattutto non abbiamo più avuto un problema con i maschi.

Lui è rimasto il patato sorridente e coccolone che era, anzi forse è addirittura migliorato.

Ovviamente, sulle scelte personali di ognuno io non discuto, dovete valutare bene voi che conoscete il vostro Aron. :)

Buona giornata e facci sapere .
In Paradiso si entra per favoritismo. Se si entrasse per merito, tu resteresti fuori ed il tuo cane entrerebbe al posto tuo

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.364
    • Il mio profilo Linktree
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #4 il: 26 Gennaio 2021, 20:19:04 »
Ciao, come educatrice cinofila ho a che fare con maschi sotto castrazione chimica, ma non posso entrare nel merito del farmaco utilizzato. Devo dire però che può migliorare di molto l’interazione con gli altri cani maschi, in vista di un’eventuale castrazione definitiva.
Il problema si porrebbe nel caso di un cane in difficoltà con le persone e altre situazioni, perché un calo di testosterone potrebbe acuire timori e insicurezze.
Però, da come descrivi Aaron, io sarei molto tranquilla nel fidarmi del vet comportamentalista.

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 370
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #5 il: 27 Gennaio 2021, 04:31:52 »
Intanto un grazie per avermi condiviso i vostri feedback  ;)
Oggi abbiamo incontrato la specialista della clinica ed era gia ben informata sull' anamnesi del mio Aaron in quanto si era gia confrontata con la collega che lo segue dai primi mesi e con l'ortopedico che lo controlla.
La Dottoressa è stata molto scrupolosa nel voler visionare la cartella clinica digitale, i precedenti esami sangue e urine, ecografie addome e tutto ciò che poteva esser rilevante.
Una lunga ed esaustiva chiaccherata e soprattutto ci ha chiesto COSA CI ASPETTAVAMO da questa castrazione chimica...
Notando che comunque ero gia abbastanza informato e documentato in materia (e mastico abbastanza la fisiologia e farmacologia medica ;D) è passata subito ad illustrarci pro e contro riportati in lettaratura e le sue dirette esperienze cliniche sui suoi pazienti.

Se il cane è ben socializzato, non ha vissuto esperienze traumatiche e non si tratta di un problema comportamentale, la castrazione chimica può dare buoni risultati su alcuni atteggiamenti (così come riportato anche dalle vostre esperienze nei post precedenti).

Nonostante Aaron fosse stato visitato per un normale controllo ortopedico neanche 10 giorni fa, ha voluto comunque "tastare con mano" (gioco di parole??) la salute di Aaron con una attenta visita.

In tutto questa fase il mio cucciolone era un dolcissimo Trudy gioioso, educato, seguiva i comandi seduto e a terra, slinguazzava me e la dottoressa, sdraiato sul fianco rilassato, molto collaborativo.... ;
è passato in corridoio della clinica un pastore tedesco maschio un po agitato e il mio dolcissimo peluche di scatto ha cominciato ad aspirare con il tartufo come un Dyson ed è diventato una iena incazzata peggio di dr.Jekyll e Mr.Hyde!!... :o :o

La dottoressa sempre con le opportune cautele e senza poter garantire risultati su questi cambi comportamentali era abbastanza convinta che la castrazione chimica poteva essere una scelta opportuna ed una via abbastanza sicura da percorrere anche per diminuire questi improvvisi stati ansiosi che avevamo notato anche noi in questi ultimi mesi.

Si è deciso quindi di procedere all'impianto intrlascapolare oggi stesso. Aaron non ha sentito nulla, nonostante l'ago fosse del diametro di uno spaghetto :-\ ed è stato iniettato come se fosse un microchip.

Ci ha fatto attendere per ulteriore precauzione altri 20 minuti in sala di attesa per monitoraggio e quindi ci ha congedado con appuntamento tra 20 giorni per un controllo ed eventuale ecografia urogenitale e prostatica.

Ci ha informati che nei prossimi giorni il sito di inoculazione potrebbe leggermente gonfiarsi ed esser dolente, ma è un fenomeno del tutto normale.
I primi effetti di riduzione testicolare e prostatico sarà graduale e si completerà in circa 3 settimane, mentre la conta spermatica (cosa che poco ci interessa al momento) potrebbe restare alta ed esser fertile anche per le prossime 5-6 settimane.

I primi "effetti" dovremmo cominciare a percepirli tra 15-20 giorni in un continuo crescendo e ci ha consigliato di lavorare e rafforzare in sinergia anche a livello comportamentale sugli atteggiamenti acquisiti verso altri maschi sia al campo che in strada.

Un consiglio molto interessante che non avevamo mai considerato ma dettato dalla sua esperienza clinica, è stato il suggerirci di procedere anche al vaccino antirabbico. :icon_confused:
Questo solo per evitare eventuali problematiche legali con l'ASL se in qualche futuro ipotetico "scontro" al parco o in campo resta coinvolto e ferito un "umano".
Indipendentemente dalla copertura assicurativa sui danni,
in questi casi l'ASL potrebbe procedere di ufficio alla quarantena del cane "morsicatore". Con il vaccino antirabbico sul libretto questa procedura può essere evitata (... e in questo periodo di quarantena ne abbiamo gia fatta abbastanza noi e "loro"!!!).

Mi sono dilungato nei dettagli così da poter esser utile a chi in futuro cerchera' questo argomento sul forum condividendo anche la nostra esperienza. Vedrò di aggiornarlo alla prossima visita di controllo e nei futuri cambiamenti che spero di notere nei prossimi mesi.

A presto...

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.777
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #6 il: 27 Gennaio 2021, 08:39:00 »
Bene Bruno, bene. Confermo tutto quanto scritto sul vaccino antirabbico. Noi come cani da salvamento siamo obbligati a farlo, per ovvi motivi. Resta inteso che , appunto, anche nel "civile" e' un buono scrupolo.
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 3.085
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #7 il: 27 Gennaio 2021, 09:20:18 »
Hai fatto per il vaccino antirabbico, conosco una signora il cui cane era stato sottoposto a quarantena dopo aver morsicato unac persona, perché non vaccinato.
Ormai poi il richiamo è ogni tre anni.
Savina, Nebbia e Emma

Offline Micki

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 540
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #8 il: 21 Settembre 2023, 09:03:55 »
Buongiorno a tutti, scusate se rispolvero questo vecchio post ma avrei bisogno di qualche consiglio in merito. Mi allaccio soprattutto a quanto scritto da Bruno perché mi ritrovo un po’ nella stessa situazione con barney (22 mesi). Premetto che è un cane dolcissimo, affettuosissimo e seguito da sempre da un educatore, entrambi i miei cani lo sono ma, essendo alla prima esperienza ho preferito farmi accompagnare passo passo da un esperto per la loro gestione. Sono al momento entrambi interi, thalion ha 4 anni e barney 2, e ultimamente mi è stata proposta dalla veterinaria la soluzione della castrazione chimica in previsione di una eventuale castrazione chirurgica.
Scusate se mi dilungo un attimo ma provo a spiegarmi meglio: entrambi i miei cani non montano e ho notato che ultimamente patiscono un po’ i calori vari di femmine intorno a casa, ululano per capirci 😅😅 l’altra sera non sapevo come fare 🤦‍♀️🤦‍♀️. E quello vabbè direi che è normale no? Però mi domando se ha senso, visto che non montano lasciarli interi. Su barney poi la domanda è rivolta anche al fatto che è un bel po territoriale, con altri maschi non sempre è pacifico, anzi, è un cane molto esuberante, in passeggiata spesso se c’è un odore di femmina impazzisce e vi giuro che sulla condotta al guinzaglio ci lavoro tantissimo. Quindi con la veterinaria pensavamo di fare questa prova per valutare se questo tipo di problemi, comunque gestibili a fatica ma gestibili, si risolverebbero in parte almeno con un calo di ormoni. Nel caso poi ovviamente procederemmo a quella chirurgica. Io, non prendetemi in giro, ho valutato questa strada perché castrarli subito definitivamente mi spiace🤦‍♀️ e qua sono io che sbaglio lo so, perché li umanizzo …ma, non so come farmi capire, ho mille dubbi su quella definitiva anche perché si sente tutto e il contrario di tutto. Quindi se potete aiutarmi ben vengano pareri e esperienze. Bruno con Aron come ti sei trovato? Hai poi proceduto con quella chirurgica o no? Grazie e scusate se mi sono dilungata troppo

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 370
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #9 il: 21 Settembre 2023, 15:23:36 »
Ciao, apri una vecchia discussione che avrei riaperto io in questi giorni!
La castrazione chimica ad Aaron risale al lontano gennaio 2021 e l'effetto sarebbe dovuto durare 6 mesi.
E invece è durato MOOLTO di più!

L'arousal di Aaron è sceso notevolmente, ha smesso di marcare ogni albero ogni 10 metri, di camminare muso a terra come un segugio e ha smesso di piangere ogni femmina che incontrava!
Questo effetto è durato quasi 2 anni!

Con l'aggressività verso altri maschi ho notato solo MINIMI cambiamenti nell'atteggiamento, ma almeno non partiva più con l'aria da Killer inferocito, ma reazioni sempre da MASCHIONE IMPETTITO E MINACCIOSO ma un po più placato...

Anche la stessa dimensioni dei testicoli in questi 2 anni è rimasta rimpicciolita. Negli ultimi mesi invece ormai da prima di giugno, notiamo che Aaron avrà di nuovo il testosterone sempre più alto!
Gradualmente le passeggiate sempre di più con muso a terra, di nuovo ha cominciato a marcare ogni albero, se sente femmine in calore impazzisce, piagnucola e poi non mangia, è più agitato e di nuovo ha lo sguardo da killer ogni maschio che vede !
Anche i tescoli sono diventati più grandi e ritornati normali.

Proprio ieri ne ho parlato con la veterinaria e mi ha confermato che la risposta della castrazione chimica è variabile e soggettiva. Diversi cani come Aaron, anche al termine dell'effetto del SUPRELORIN di 6 mesi, impiegano molto tempo prima di ripristinare i valori normali di testosterone (un effetto collaterale da tener presente se il maschio trattato sarà un riproduttore o si vuole farlo accoppiare in futuro!).

Considerando che Aaron è stressato da questa situazione e considerando come ha reagito bene alla prima castrazione chimica, ci ha suggerito di rifarla in questi giorni (dopo analisi del sangue ed ecofast urogenitale di controllo).

. I
o, non prendetemi in giro, ho valutato questa strada perché castrarli subito definitivamente mi spiace🤦‍♀️ e qua sono io che sbaglio lo so, perché li umanizzo …ma, non so come farmi capire, ho mille dubbi su quella definitiva anche perché si sente tutto e il contrario di tutto.

Comprendo i tuoi dubbi etici ma la castrazione va soprattutto analizzata da un punto di vista medico!
La castrazione chimica o chirurgica implica una serie di modificazioni ormonali e questi agiscono non solo sulla capacità riproduttiva... anzi!!!
Ci sono pro e contro!
Un cane intero PUO' andare incontro a tumore prostatico (benigno e maligno), tumore testicolare, riduce il rischio di fistole anale.

Un cane castrato invece è più predisposto a tumori prostatici non ormone dipendenti, osteosarcoma, emangiosarcomj e problemi osteo-articolari.

Quindi la soluzione migliore non c'è  ;)
Per l'aspetto comportamentale, quanto possa influire la castrazione e tutto ancora in discussione in base a quanto siano comportamenti dettati da un eccesso ormonale e quanto ci sia invece di componente comportamentale.

Di sicuro se come nel mio caso con Aaron, vedi un cane che non riesce più a godersi una passeggiata tranquilla, vive con il muso a terra, piange disperato al passaggio di ogni femmina anche non in estro, piagnucola e non mangia, allora abbassare quell'eccesso di testosterone può solo migliorare la sua qualità di vita.

Quindi nei prossimi giorni , come suggerito dalla stessa veterinaria, provvederemo a far impiantare un nuovo SUPRELORIN  e sperare che gli effetti durino a lungo come per il primo impianto!

Se deciderai anche tu la strada della castrazione chimica provviaoria devi sapere che l'effetto non è immediato, anzi nei primi 15-30 giorni potrebbe esser peggio, ma è normale! Subito dopo vedrai una riduzione del volume dei testicoli e comincerà l'effetto.

Io per esperienza personale la consiglio vivamente in situazioni di forte disagio come sta succedendo ad Aaron negli ultimi mesi.
Ma ripeto i risultati sull'aspetto comportamentale e per sedare l'aggressività verso altri maschi non è affatto garantita (anzi in alcuni casi potrebbe anche peggiorare!)

Offline Micki

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 540
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #10 il: 21 Settembre 2023, 15:50:49 »
Vorrei provare perché ora che vive sotto di noi una cagnolina che quando è andata in calore me li ha fatti impazzire, credo che potrebbe migliorare non solo la loro ma anche la mia qualità di vita😂 anche i miei muso a terra e piangono se vedono una femmina. Barney non parte come un killer però ringhia e alza pelo e si gonfia se vede un maschio, non tutti in verità, soprattutto quelli grosso e neri. Ho anche pensato che potrebbe solo essere razzista ahimè 🤦‍♀️🤦‍♀️🤦‍♀️ anche la mia veterinaria mi ha detto che la durata cambia da cane a cane e, come hai detto tu, nella castrazione fisica preservi da alcuni tipi di tumori ma non da altri. Io su quell’aspetto mi sono un po’ convinta comunque che la sorte non si possa più di tanto modificare. Magari non li castro e viene un tumore ai testicoli o magari no. Magari verrà qualcos’altro oppure no. Purtroppo proteggerli da tutto non si può … ti ringrazio tantissimo per il tuo contributo, mi hai fatto capire bene tante cose. Penso che mi orienterò su questa strada e, in base alla risposta e alla durata valuterò poi quella definitiva
« Ultima modifica: 21 Settembre 2023, 16:22:02 da Micki »

Offline Micki

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 540
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #11 il: 21 Settembre 2023, 16:23:15 »
Posso solo chiederti come mai Bruno hai deciso di ripetere quella chimica e non la definitiva? Per curiosità mia e perché so che analizzi sempre tutto dal punto di vista medico e mi interessa molto la tua opinione

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.364
    • Il mio profilo Linktree
Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #12 il: 21 Settembre 2023, 19:23:47 »
Grazie, cari, per queste vostre osservazioni - e grazie, Bruno, sei sempre molto esaustivo!
Guarda caso mi trovo un po’ nella situazione di dover valutare bene il da farsi con Sean. Ora ha 10 mesi e non è uno stinco di santo… sempre postura eretta, testa alta, da figo… Abbastanza competitivo e possessivo, ma legge bene i messaggi dei maschi interi più adulti ed equilibrati.
La mia vet esperta in comportamento ritiene che questo sia il momento perfetto per lavorare sulle sue competenze, un po’ difficile ma sicuramente necessario.
Secondo lei, la castrazione in questo momento potrebbe produrre un effetto negativo, aumentando le sue insicurezze e impedendo la fisiologica formazione dei suoi pattern comportamentali. Mi chiede, visto che lo so fare, di lavorare sulle sue competenze relazionali in modo particolare e assiduo, perché è il momento in cui si mette alla prova e sperimenta chi è veramente.
Se poi la situazione diventasse ingestibile, mi consiglia soltanto la castrazione chimica, per poi riprovare a vedere come si comporta quando finisce l’effetto.
Insomma, lei terrebbe come obiettivo quello di mantenerlo un maschio intero…
Vedremo.

Offline Micki

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 540
Re:Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #13 il: 22 Settembre 2023, 08:52:24 »
Maria ciao! Anche la mia vet fintanto che barney era così giovane non voleva assolutamente levare testosterone, ora ha due anni e mi ha detto che volendo si potrebbe provare, magari dopo Natale in primavera. Anche la mia sostiene che si possano tenere interi, mi ha suggerito questa via per vedere se potrebbe alleviare certe cose come la costante testa sugli odori in passeggiata e l’ossessione per le femmine. Thalion non è un maschio dominante, lo devo difendere dai chihuahua, quindi a livello caratteriale per lui tutto a posto. Barney è come il tuo Sean. Devo dire che lavorandoci tanto risultati ne ho avuti. Prima partiva che faticavo a tenerlo adesso fa lo spesso ma rimane gestibile. Tranne con due suoi nemici giurati che proprio non sopporta e in quel caso cambiamo strada😂😂😂 io conunque ho capito che è il suo carattere e quindi anche con la chimica penso cambierà di poco. La sua ansia da testosterone però magari può migliorare, quindi potrebbe calmarsi in passeggiata dove ogni odore lo eccita tantissimo. E non tanto per salvare le mie ossa, anche eh, ma perché credo potrebbe vivere meglio lui

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.364
    • Il mio profilo Linktree
Castrazione Chimica con Suprelorin : Esperienze?? Consigli ??
« Risposta #14 il: 22 Settembre 2023, 09:30:48 »
Ciao, Michela, per me è sicuramente un tentativo da fare con Barney. È interessante, come dice Bruno, il fatto che poi si possa valutare se un cambiamento permane anche una volta terminato l’effetto chimico. Dopodiché si decide.
Non è comunque facile, per me che porto con me Sean libero all’asilo diurno con altri cani, femmine e maschi (interi o sterilizzati) oppure in passeggiata. Il mio timore è sempre quello di un aggressione da parte di un maschio esterno (ultimamente ho avuto a che fare con cani da guardiania, in giro incustoditi col gregge) e la mia vet di riferimento, quando le portai il cucciolo per la vaccinazione, mi disse “eh ma perché maschio? non sai quanti maschi devo ricucire!”.

 


Privacy Policy - Cookie Policy