Autore Topic: Diarrea e problemi intestinali...di nuovo  (Letto 109964 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline kaffa

  • Allevamento GoldenMania
  • Administrator
  • *****
  • Post: 4.785
  • "Un uomo di mare diverso da un mare di uomini..."
    • Allevamento GoldenMania
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #45 il: 12 Gennaio 2017, 11:17:13 »
Ti volevo solo segnalare... che Enterofilus contiene comunque cereali fermentati... che per alcuni bubi non sono il massimo...
Io ho utilizzato Enterofilus per Red gli anni scorsi (se noti infatti i miei post risalgono a qualche anno fa...)
L'anno scorso, dopo l'intervento di sterilizzazione e la prolungata terapia antibiotica... ho invece provato Enteromicro con grande soddisfazione  ;D
http://www.drnsrl.it/informations.asp?id=14

Altro ottimo prodotto.
Enteromicro, Enterofilus, e Dia-Tab, sono "ambetre" della DRM...

Il Dia-Tab, serve per bloccare ogni forma di diarrea acuta ed improvvisa, (quando è a spruzzo per intenderci)
a questo aggiungo il DIARSANYL PLUS, e il comune STREPTOMAGMA, che viene anche usato per i bimbi... (questo lo si trova in farmacia) ed anche il Pro Bio Carrot che ha anche un buon effetto "tamponante"

Mentre gli altri due servono per curare ed integrare l'alimentazione con Prebiotici e Probiotici,
e a questi aggiungo il Normalia, l'Actinorm, Il Pro Bio Carrot, l'Enterolac, etc etc...

QUALE è il migliore?
Dipende dal cane. Ed anche dalla causa del problema.
Come per gli umani, c'è chi è più sensibile ad un principio attivo, e chi ad un altro...
Occorre provare e vedere quale meglio si adatta al cane... e alla "patologia"...

Piccolo Approfondimento "tratto dal sito del Progetto Mangimi, Crocchemania.it)

I probiotici sono "organismi vivi" che, somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell'ospite.
I batteri lattici, rappresentati dai lactobacilli, e i bifidobatteri sono i più comuni tipi di microrganismi probiotici, anche alcuni lieviti e bacilli possono essere utili.

I prebiotici sono sostanze organiche non digeribili, capaci di stimolare selettivamente la crescita e/o l'attività di batteri benefici presenti nel colon.
Si definisce prebiotico, ogni sostanza che, presente nel cibo, non viene assorbita dall'organismo ma è utilizzata dalla flora intestinale.
Sono nella grande maggioranza carboidrati, in particolare oligosaccaridi.
Favoriscono la crescita e l'attività dei probiotici, Bifidobacterium e di Lactobatteri, specie batteriche importanti per la salute digestiva dell'organismo ospite.

Tra questi rivestono un ruolo importante i Frutto-oligosaccaridi (FOS) e tra questi l'inulina risulta il prebiotico di maggiore interesse.
I FOS fanno parte di un eterogeneo gruppo di molecole biologiche chiamate prebiotici, sostanze che consentono in particolare lo sviluppo dei bifidobacterium intestinali.
Le caratteristiche principali dei prebiotici sono la resistenza ai processi digestivi della parte superiore della tratto gastrointestinale e la fermentazione selettiva per i microrganismi del microbioma intestinale, in particolare il microbioma del colon, garantendo un vantaggio proliferativo a questi ceppi batterici e modificando di conseguenza la composizione quanti/qualitativa del microbioma stesso.
I FOS alimentari non vengono idrolizzati dagli enzimi intestinali (glicosidasi) raggiungendo l'intestino cieco strutturalmente immutati.

I mannanoligosaccaridi (MOS) sono estratti dalle pareti cellulari di lieviti, soprattutto dal lievito di birra del genere Saccharomyces cerevisiae ed hanno attività prebiotica ed immunostimolante.
Alcune frazioni estratte dalle pareti cellulari di Saccharomyces cerevisiae svolgono lo stesso effetto di regolazione della flora batterica intestinale degli antibiotici, eliminandone però gli effetti indesiderabili.
Kaffa
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane."

"Nessuno è obbligato a chiedermi un consiglio e poi a seguirlo.
MA... se mi chiedi un consiglio e poi fai esattamente l'opposto, vuol dire che mi ritieni un idiota.
E io, con chi mi ritiene un idiota, preferirei non avere nulla a che fare.

Allevamento GoldenMania

http://www.golden-data.it
http://www.infocrocche.it

https://www.instagram.com/allevamento_goldenmania/
https://www.tiktok.com/@allevamentoGoldenmania

No tempo? No Cane!!!

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #46 il: 12 Gennaio 2017, 15:41:35 »
Purtroppo, come ho già scritto, non ho potuto fare subito il cambio con il Sensi perché mi serviva di togliere le precedenti crocchette con uovo subito e il sito della Regal era chiuso per Natale. Quindi il Sensi rimane un obiettivo a medio-lungo termine, ma non adesso perché non posso cambiare di nuovo cibo dopo 15 giorni che somministro monoproteico Exclusion cervo e patate, altrimenti lo stomaco di Jam va davvero in tilt.

Ciao Eli, leggo ora e mi spiace tanto, ma sono d'accordo con il commento di Renato

Io spero e prego che Renato abbia ragione perché significherebbe che non ci sono patologie intestinali croniche o immunitarie ma che questa situazione è il frutto di un mix tra Giardia, infiammazioni temporanee pregresse, intolleranze, surplus di farmaci e mangimi troppo carichi. Se così fosse, si tratterebbe solo di una situazione temporanea, risolvibile con una dieta leggera a vita, probiotici/prebiotici e basta. Niente dermatiti, niente diaree, niente endoscopie, niente biopsie, niente cortisone, niente antibiotici. Tutte cose che si verificherebbero se invece, disgraziatamente, dovesse trattarsi di una patologia cronica, una delle tante denominate sotto la sigla unica di IBD.
Purtroppo per saperlo bisogna aspettare, prestare attenzione all'alimentazione, monitorare....e sperare.

...sono convinta che riuscirete a trovare presto una soluzione per Jam: un mangime semplice, con pochissimi ingredienti, con un tasso proteico che non superi il 27%...


In realtà, in caso di coliti ecc il vero problema non sono tanto le proteine - o meglio non sono solo le proteine - ma anche i grassi che devono essere bassi. Ed è proprio questa la mia unica perplessità rispetto a quanto mi ha prescritto il terzo (e spero ultimo) veterinario.
 Jam dal 5 gennaio sta mangiando Exclusion cervo e patate, un cibo molto semplice con solamente patate (un po' troppe per la verità, siamo al 60%), carne di cervo disidrata (26%), olio di girasole, olio di semi di lino, fruttoligosaccaridi, cloruro di sodio, glucosamina, solfato di condroitina, aloe vera, rosmarino. Però nella formulazione Puppy, con 28% di proteine e 16 % di grassi. Quindi monoproteico, semplice in termini di ingredienti ma un po' carico.
Nella versione Adult invece i valori si abbassano decisamente (proteine 22%, grassi 10%), anche se aumentano le patate (70%). Insomma l'Adult è più leggero ma contiene meno carne e il veterinario dice che Jam ha bisogno di riprendere peso.



Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.364
    • Il mio profilo Linktree
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #47 il: 12 Gennaio 2017, 15:50:59 »
Sì, ho letto tutto e naturalmente spero che non ci siano "robe" croniche. Forza, siete bravissimi!

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #48 il: 12 Gennaio 2017, 15:51:51 »
Finora Jam ha usato Florentero.
A proposito ...mi viene in mente una cosa: devo verificare se la ricomparsa di diarrea o feci molli si è verificata in concomitanza con la sospensione del Florentero.
In pratica, noi abbiamo alternato periodi in cui Jam assumeva Florentero (e nessun altro farmaco) e periodi in cui abbiamo smesso di darglielo. Potrebbe essere possibile che, senza arrivare a casi estremi di IBD, la flora batterica di Jam non ce la faccia da sola a riequilibrare la presenza dei batteri "buoni" (per così dire) e abbia bisogno dell'aiuto esterno di probiotici e prebiotici? Sarebbe il male minore somministrare a vita questi integratori dato che non sono farmaci e non hanno effetti collaterali.
Ma si possono dare a vita, senza interruzioni (o quasi)?

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #49 il: 12 Gennaio 2017, 15:54:54 »
Sì, ho letto tutto e naturalmente spero che non ci siano "robe" croniche. Forza, siete bravissimi!

Grazie Maria! E grazie a tutti quelli che stanno scrivendo esperienze personali, suggerimenti, riflessioni, parole di conforto. Ci state aiutando davvero tanto  :group:

Nel frattempo leggerò attentamente quanto ha riportato Kaffa su probiotici e prebiotici. Penso di analizzare questo elenco di principi attivi che mi ha postato e di confrontarlo con gli ingredienti degli integratori che mi hanno suggerito pelone, Chiara e Davide per capire qual è il più completo e sottoporlo all'attenzione del veterinario. Naturalmente dovrò stare attenta che quello che scelgo non contenga potassio sorbato, soia o altro a cui Jam è intollerante...

Offline SUNNY8

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 9
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #50 il: 12 Gennaio 2017, 21:55:15 »
Buonasera a tutti,

volevo condividere se può essere utile la mia esperienza con la giardia

per i problemi di giardia scoperti il 3 novembre scorso, sono stata il 4 gennaio da una veterinaria nutrizionista a Milano davvero in gamba a mio parere, lei fa anche agopuntura e osteopatia, consiglia rimedi omeopatici (se piace)

 al mio cucciolo per esempio ha "consigliato caldamente DI PASSARE ALLA BARF"
questo perchè il post giardia mi ha dtto è molto lungo e può durare piu di un anno e se nn curato portare il cane ad essere più fragile dal punto di vista intestinale
da qui le conseguenti intolleranze/diarrea alternata a feci morbide o  quasi normali/poca assimilazione con scarso accrescimento tutto appunto post giardia e....farmaci! che sono necessari ma sono una bomba purtroppo

io stavo già dando terra diatomacea e il pasto serale casalingo (sempre sotto condiglio altro vet visto in precedenza) la situazione diarrea era quasi rientrata, ma l accrescimento non era ancora normale (200 gr a settimana)

tutto questo utilizzando il regal puppy che ho scelto proprio consultando questo forum: uno dei mangiarini top per cuccioli :P

Sunny non sopporta molto i cereali ma non ha uno strascico di intolleranze così pesante ,  aveva fatto solo due cicli di farmaci ed era meno intossicato forse (?)

SECONDO LA VET  lintestino fino all anno di età sarà più fragile e la giardia tendera' a recidivare percio mi ha dato anche:
probinul fermenti ( fino a che non comincio la barf poi basterà la trippa verde)
colostro noni
e globuli omeopatici che non dico qui perchè non credo sia legale :icon_confused: essendo cure non rìconosciute (io provo) :police:

non ho ancora iniziato la barf per due motivi
il primo è che ho moltissime crocchette regal , quindi do il pasto serale casalingo e due di crocchette
il secondo è la difficolta di stipare la carne nel mio piccolo freezer dato che il centro piu vicino è comunque lontano da me e on line vendono quantitativi abbastanza voluminosi

spero possa esservi stata d aiuto

Offline titty59

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.071
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #51 il: 13 Gennaio 2017, 08:29:52 »
Mi sono letto solo ora il post iniziale di Arizona,e purtroppo ,mi ci sono ritrovato con il mio "vissuto e vivendo" :-[ .Credo sia inutile stare ad elencare l'escursus terapeutico e sintomatologico (Arizona ne ha descritto, la quasi totalità), ma ora mi ritrovo con la mia amatissima PT di 19 kg ,tutta spelacchiata e sotto terapia continua di una compressa di tilosina al di', per fare si che non vada in diarrea.Dopo aver utilizzato di tutto e di piu' ,ora sto cercando con un approccio veterinario ...diciamo alternativo, di avere un aiuto tangibile per il suo benessere.Capisco lo sconforto, di Arizona, quando li si guarda negli occhi e gli si legge il loro ...amore , e il non essere in grado di contraccabbiarlo come si vorrebbe ,specialmente sulle  basi del loro benessere fisico ,...è devastante.Per quanto si cerchi di documentarsi,è difficile trovare la risposta a queste problematiche sempre piu' (a mio avviso) presenti, e credo pure che non sia facile trovare qualche vet ,in grado di fare la diffferenza diagnostica e terapeutica senza usare il cannone ,ma la sua conoscenza -esperienza in tale ambito,magari anche fuori dai soliti canoni scientifici .Non so cosa ,mi riserverà il futuro ,per la mia adorata PT, ma di certo ,non manchero' di continuare a cercare di migliorare il suo quotidiano, cercando di non  sconfinare in un accanimento diagnostico e terapeutico.Magari sarà anche poco,ma ..la speranza è l'ultima a morire.
Ciao e in bocca al lupo per il tuo Jam

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #52 il: 13 Gennaio 2017, 17:18:06 »
Titty59 mi sento vicina a tutto quello che hai scritto. Alla difficoltà di diagnosi e terapia, alla constatazione di quanto siano sempre più ricorrenti questi problemi in cani di diversa razza e tipologia e soprattutto alla stato d'animo che hai descritto quando guardi il tuo cane che non sta bene. Io mi sento impotente: cerco di capire, spendo fior di soldi in esami, analisi, veterinari, mangimi ecc; studio, mi documento e mi ritrovo a intervalli di due mesi punto e a capo. L'unica cosa che mi resta da fare dopo tutto questo sbattersi è aspettare e sperare che possano passare più di  due mesi senza avere di nuovo problemi. È questo il traguardo.
Adesso Jam sta meglio ma fino a quando?

In questi giorni sto appesa a un filo; ho quasi paura ogni volta che si mette giù in posizione a fare i bisogni. Io e mio marito stiamo lì con il fiato sospeso a guardare cosa verrà fuori...e quando la "roba" è buona, tiriamo un sospiro di sollievo. E mi girano a mille per lui, perché non sta bene, e anche per me che ho desiderato per una vita un cane con il quale fare mille esperienze, sport, attività, vita insieme, con il quale costruire un rapporto, un'intesa... invece ogni volta che iniziamo un precorso dobbiamo fermarci per problemi di salute. Adesso alla gioia di avere un cane sento sempre di più mescolarsi il retrogusto amaro della paura che possa star male e che possa iniziare il calvario che altri qui hanno raccontato.
In questi giorni sono un po' demoralizzata, scusate lo sfogo...

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #53 il: 13 Gennaio 2017, 17:27:01 »
SunnyB, grazie per la tua testimonianza. Anch'io ho letto che molti hanno risolto con la Barf e/o omeopatia, mentre altri purtroppo dopo miglioramenti iniziali hanno avuto ricadute e sono dovuti tornare ai farmaci.
Io però al momento non potrei provare nemmeno volendo perché il veterinario quando ho accennato alla cosa mi ha risposto "io da gastroenterologo le sconsiglio la Barf". Ovviamente ci sono altre scuole di pensiero anche tra veterinari ma io non me la sento di iniziare con questo percorso da sola, senza la guida di un medico (e qui in Sicilia la corrente di pensiero dell'alimentazione a crudo non ha ancora preso piede). Se Jam non avesse tutti questi problemi mi affiderei a gruppi FB e simili, ma in una situazione come la mia non me la sento di rischiare e di sbagliare.

Offline GIO

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 240
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #54 il: 13 Gennaio 2017, 17:39:08 »
Anche noi per i nostri problemi intestinali il veterinario ha sconsigliato BARF ma piuttosto una naturale...
Capisco la tua angoscia... questi Golden sono proprio delicatini...

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #55 il: 15 Gennaio 2017, 17:27:26 »
La dieta casalinga (quindi carne cotta) era un'altra opzione che ci aveva prospettato il veterinario. Io volevo provare ma mio marito non era convinto perché non si lega molto con i nostri ritmi di vita quindi abbiamo deciso per il monoproteico.

A proposito con questo cervo e patate puppy, Jam è passato da 2 o 3 evacuazioni al giorno che faceva con Acana a 4 al giorno (in un paio di occasione anche 5 volte); fa sempre delle feci dure o ben formate ma alternando evacuazioni di piccole quantità ad altre di quantità più consistenti. Di solito sono tre di mattina e una di pomeriggio/sera: la prima della mattina è molto ridotta così come la seconda mentre la terza e la quarta più consistenti.
È normale? O anche questa può essere considerata una forma di diarrea?
Sono due settimane che mangia queste crocchette.

Offline titty59

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.071
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #56 il: 15 Gennaio 2017, 17:42:48 »
Se le feci sono ben formate ,non credo si possa parlare di diarrea,anche se il numero di evacuoazioni e' leggermete superiore alla norma!....?
Ciao

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #57 il: 15 Gennaio 2017, 22:32:57 »
Anch'io sono orientata a vederla così anche perché non sono tutte abbondanti le feci. Sono di discreta quantità solo due su quattro (o cinque). Con Acana invece erano due o tre ma ognuno di loro era corposa anche nel periodo in cui erano ben formate.
Ma...non è che adesso c'è il problema opposto di stipsi?  :icon_confused: Cioè ne fa due o tre ma striminzite perché fa fatica a liberarsi in una sola volta? Stamattina ad esempio ne ha fatta una alla prima uscita alle 9:00. Subito dopo ha mangiato; poi è uscito alle 12:00 e ne ha fatta una piccola e dopo poco (alle 12:50) ne ha fatta un'altra piuttosto abbondante ma perfettamente formata e abbastanza dura come le altre.

Che discorsi... :P

Offline titty59

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 5.071
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #58 il: 16 Gennaio 2017, 08:15:20 »
Non credo fosse giusta la prima, ma non credo neppure che sia la seconda :laugh: .Diciamo che in teoria ,poche feci (ovviamente rapportate a quanto si introduce)ben formate sono indice di buon assimilazione di quanto introdotto ,e c'è da dire che la motilità intestinale è comunque un parametro un po"soggettivo",per quanto riguarda la sua......... diciamo "compattazione" ^-^ e "espulsione".Mi viene da pensare che nel tuo caso ,personalmente sarei fiducioso sul benessere "digestivo"del momento.
Ciao

Offline Arizona

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.260
Re:Diarrea e problemi intestinali...di nuovo
« Risposta #59 il: 16 Gennaio 2017, 21:51:09 »
Anch'io spero bene! Ci siamo attestati su 4 evacuazioni.

 


Privacy Policy - Cookie Policy