Autore Topic: Palmitoiletanolamide (PEA)  (Letto 2396 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.237
    • Il mio profilo Linktree
Palmitoiletanolamide (PEA)
« il: 11 Giugno 2023, 17:38:20 »
Ciao a tutti, recentemente mi è stato presentato un integratore alimentare specifico per i cani anziani, contenente anche questa sostanza, la PEA, che risulterebbe efficace come antiinfiammatorio, antidolorifico, ma anche nella rigenerazione cellulare e, in via preventiva, contro l’invecchiamento cerebrale.
Ne ho dato una confezione alla Maebh, mi è durata un mese e costa un botto anche online (60 birilli, 3 al giorno per la Maebh). Ha un po’ di artrosi, le sto dando anche il Superflex 6 della Biovea ad uso umano.
Qualcuno conosce alternative “umane” anche in ambito PEA?
Ma soprattutto… dovrei farne uso anch’io? Perché insomma, mi preoccupo tanto per la cana, ma io?

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.950
  • 💝
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #1 il: 12 Giugno 2023, 07:36:41 »
Salta al contenuto
La Somma e il Totale
Categorie
INTEGRATORI
Gli integratori
Autore articolo
Di Dott. Gabriele Bernardini
Data dell'articolo
7 Agosto 2017
3 commentisu Gli integratori
Sugli integratori.

Lo dice la parola, integrano una mancanza. E la mancanza va dimostrata. Chi è in grado di farlo? Il medico. Non l’erborista, non il farmacista, non il biologo nutrizionista, non il personal trainer, non un pincopallo qualunque che passa per la strada e tantomeno noi stessi. Ma noi siamo i primi che ci auto-diagnostichiamo il bisogno della pillola magica. Probabilmente per un neppure tanto celato senso di colpa. Non riusciamo a seguire una alimentazione corretta e pensiamo di risolvere prendendo il supplemento senza neppure sapere se ne abbiamo realmente bisogno.

E nel 99.9% dei casi il bisogno non c’è (neppure se la dieta non è così tanto corretta). Viviamo nell’abbondanza, non nella carenza. Le vitamine ci piovono addosso non è necessario buttare denaro per qualcosa di inutile.

Esistono casi in cui l’utilità è dimostrata, vedi lo iodio per esempio e infatti per legge lo troviamo nel sale. Vedi i folati per le donne in gravidanza. La vitamina b12 per i vegani o a volte negli anziani. Ma a parte questi pochi casi un individuo IN SALUTE non ha alcun bisogno di integrazione. Neppure gli sportivi.

C’è poi tutto il mercato degli integratori di antiossidanti che ci promettono di vivere di più:inutili e a volte dannosi. Che ci aiutano a dimagrire : inefficaci. A volte cadiamo in equivoci: l’effetto è dimostrato biochimicamente ma non clinicamente. Per esempio la carnitina, si sa che effettua il trasporto degli acidi grassi nel mitocondrio della cellula affinché vengano ossidati. Ma questo non significa che assumere carnitina in dosi massicce faccia dimagrire e infatti non lo fa.

Mettere in commercio un integratore non richiede prove di efficacia e siccome possono essere presi senza ricetta medica il gioco è fatto.

Diverso é ovviamente il caso delle patologie, ma rientriamo in un campo totalmente diverso che coinvolge direttamente la figura del medico. Nella maggior parte dei casi prendere un integratore non serve a nulla. La dieta basta e avanza.

Per cui quando avvertite un po’ di stanchezza, è perché siete stanchi, non perché vi mancano i sali.
E soprattutto, mamme, i vostri bambini non hanno bisogno di vitamine. Non li comprate i multivitaminici, vi va via uno stipendio per nulla.

Il reparto integratori si trova al supermercato. Lo trovate facilmente, in alto c’è scritto “FRUTTA E VERDURA”.



Edit 2022:

Nuovo corposo documento di consenso che ribadisce la assoluta inutilità degli integratori multivitaminici (e anche dei loro singoli componenti) nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, del cancro e della mortalità in generale.
Si parla della prevenzione primaria, quindi di soggetti sani (adulti non in gravidanza) che non hanno ricevuto una concreta diagnosi di carenza di qualche nutriente.
L’abitudine reiterata è quella di prendere (e dare anche ai bambini) multivitaminici a casaccio e incrementare un mercato enorme (a cui partecipano anche i medici).
Beh non servono assolutamente a niente.
Alcuni possono essere molto dannosi (il betacarotene incrementa il rischio di tumore al polmone in soggetti a rischio), altri solo lievemente (rischi di iperdosaggio da vitamine liposolubili), la maggioranza inutili (e costosi)

https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2793446

Edit 2022 again: qui due documenti su efficacia di integratori per specifiche condizioni

https://www.nccih.nih.gov/health/providers/digest/dietary-supplements-and-cognitive-function-dementia-and-alzheimers-disease?nav=govd

https://www.nccih.nih.gov/health/providers/digest/dietary-supplements-for-eye-conditions?nav=govdcd



Altri riferimenti

https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2793446

https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2793447

https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2793472

https://jamanetwork.com/journals/jamainternalmedicine/fullarticle/2793623

https://goo.gl/6Uwpg1 http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_191_allegato.pdf https://goo.gl/Mwx6Tx



Di Dott. Gabriele Bernardini
Biologo, nutrizionista, toscano
Maria , se hai voglia, leggi quest'articolo .

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.237
    • Il mio profilo Linktree
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #2 il: 12 Giugno 2023, 20:39:57 »
L’ho letto!
E per quanto mi riguarda, ho una dieta talmente varia e di qualità che insomma, non ho mai comprato integratori per me (a parte il lievito di birra secco, che uso regolarmente).
Ma i cani?
Boh. Ad ogni modo, il prodotto di chiama Senilife Plus.
Grazie a chi vorrà dire la sua (o è come per i condroprotettori: “Male non fanno se non al portafoglio”?)…
Che poi, ho anche un figlio medico…

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.675
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #3 il: 14 Giugno 2023, 10:01:36 »
...ho sempre speso migliaia di dobloni in condoprotettori sin da quando Kk aveva pochi mesi. Mai lesinato, sempre preso prodotti top. E son serviti a poco. Di contrappasso se le levassi l'Artikrill Dol ...ora lo sentirebbe. Da piu' di un mese anche l'acido ialuronico ( 6ml nela pappa) che le sto somministrando pare aiuti, e' meno rigida a rialzarsi.
Insomma, male non fanno se non al portafoglio...vero.
Ma anche vero che tanti piccoli aiuti, in un approccio multimodale, permettono risultati migliori. Vedi l'Alevica. Vedi i monoclonali.Vedi agopuntura. Vedi laserterapia ( che provo stasera x la prima volta). In estrema ratio le peggio imprecazioni sentite nelle peggio osterie del padovano...
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.237
    • Il mio profilo Linktree
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #4 il: 14 Giugno 2023, 15:36:30 »
...ho sempre speso migliaia di dobloni in condoprotettori sin da quando Kk aveva pochi mesi. Mai lesinato, sempre preso prodotti top. E son serviti a poco. Di contrappasso se le levassi l'Artikrill Dol ...ora lo sentirebbe. Da piu' di un mese anche l'acido ialuronico ( 6ml nela pappa) che le sto somministrando pare aiuti, e' meno rigida a rialzarsi.
Insomma, male non fanno se non al portafoglio...vero.
Ma anche vero che tanti piccoli aiuti, in un approccio multimodale, permettono risultati migliori. Vedi l'Alevica. Vedi i monoclonali.Vedi agopuntura. Vedi laserterapia ( che provo stasera x la prima volta). In estrema ratio le peggio imprecazioni sentite nelle peggio osterie del padovano...
OT. La laserterapia, quando la Maebh aveva subito uno strappo muscolare, le era stata di grande aiuto. Spero anche per la Ktata.

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 312
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #5 il: 03 Ottobre 2023, 03:26:46 »

Insomma, male non fanno se non al portafoglio...vero.
Ma anche vero che tanti piccoli aiuti, in un approccio multimodale, permettono risultati migliori. Vedi l'Alevica. Vedi i monoclonali.Vedi agopuntura. Vedi laserterapia ( che provo stasera x la prima volta). In estrema ratio le peggio imprecazioni sentite nelle peggio osterie del padovano...

Concordo al 100%!
I condroprotettori da soli non fanno miracoli, non prevengono e non curano, ma in un approccio multimodale sono di aiuto e supporto.

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 312
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #6 il: 03 Ottobre 2023, 03:34:11 »
OT. La laserterapia, quando la Maebh aveva subito uno strappo muscolare, le era stata di grande aiuto. Spero anche per la Ktata.

Stessa esperienza! Aaron in un allenamento si è stirato il muscolo ileopsoas da non riuscire ad alzarsi, tremante e noi in panico!

Riposo+fisioterapista+PEA+laserterapia+artikril dol+ miei massaggi T-Touch e stretching la sera ed è tornato come nuovo in piscina in pochissimi giorni come se nulla fosse, con stupore del suo ortopedico per i risultati lampo ottenuti!

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.675
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #7 il: 03 Ottobre 2023, 06:54:24 »
Nel mio caso purtroppo ha fatto poco ma ormai KK ha due tarsi grossi come palle da tennis ed il gomito ant sx grosso come il mio. Che la porta a camminare allargando la zampa.
Noi ogni mese Librela e agopuntura. Intervallate da 15 gg l’una con l’altra. Più una pariglia e mezza di Normast ( alternativo umano ad Alevica) e artikrill dol due al gg. Più 6 ml di acido ialuronico nella pappa la mattina. Più di così non si può fare , ormai c’è solo lento declino e si cerca di rallentarlo il più possibile.
L’ho sempre curata e preservata. Mai strafatto nemmeno in acqua. Sono stato sin da subito super attento a tutto. Quintali se non tonnellate di integratori. Pappa top sempre. Visite  periodiche dal vet. Mi sono sempre annullato mettendo lei al primo posto. E poi… il trauma… a inizio pandemia… male diagnosticato. È da lì artrosi… genetica infame… mille mila strade provate. Non riesco ad aggiungere altro. Perché già non riesco a superare lo sconforto . Ci convivo , punto. Ma se prima ero stanco morto perché facevo tutto in funzione a loro , ma mi addormentavo col sorriso… ora sono stanco il triplo ( le gestisco separate), devo stare attento anche ai 100mt in più di un mini giretto. Sobbalzo ad ogni accenno di zoppia. E non dormo più di 4 ore nemmeno con lo xanax , la melatonina o il valium.
Ricordo i miei cani cresciuti e gestiti in maniera molto più “ selvatica”. Quando pappa top,prevenzione, cure particolari manco sapevo cosa fossero. In forma sino ai 13 o 14 anni. Poi venuti a mancare per malattia. Mi son sempre detto: se li avessi accuditi come KK sarebbero campati meglio e di più. Ora invece la penso diversamente. Fato e genetica … vero. Ma forse anche una gestione molto più easy e rustica … boh…
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.675
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #8 il: 03 Ottobre 2023, 07:20:58 »
@Bruno: potresti gentilmente spiegarmi come massaggi il tatone? Secondo te come potrei massaggiare KK per darle sollievo? Attualmente faccio a spot massaggi in maniera circolare su spalla , cosce e schiena. Senza troppo calcare la mano ma comunque con un minimo di pressione. Ma lo faccio saltuariamente.
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

Offline Bruno_e_Aaron

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 312
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #9 il: 04 Ottobre 2023, 02:19:34 »
@Bruno: potresti gentilmente spiegarmi come massaggi il tatone? Secondo te come potrei massaggiare KK per darle sollievo? Attualmente faccio a spot massaggi in maniera circolare su spalla , cosce e schiena. Senza troppo calcare la mano ma comunque con un minimo di pressione. Ma lo faccio saltuariamente.

Diciamo che ho "rubato con gli occhi" alcuni massaggi che eseguiva l'assistente della fisioterapista e ho approfondito su YouTube. Si chiamano massaggi T-Touch (cerca TELLINGTON TTOUCH).
Magari non è curativo nel vero senso della parola, ma davvero Aaron li ama più di qualsiasi coccola e grattino ed è un massaggio molto rilassante che lo manda davvero in sonno profondo.

Purtroppo per mancanza di tempo è da un pò che non glieli faccio...
Come prima regola FONDAMENTALE è farlo sdraiare su una superficie morbida (tipo il suo cuscino o materassino) e MAI su pavimento duro.
Luci soffuse, zona tranquilla senza rumori (se vuoi musica soffusa e lenta anche per te) ti siedi accanto e lo fai rilassare con qualche coccola finchè non si sdraia su un fianco.
Poi sempre accarezzando cominci con dei massaggi circolari come gia fai, sofformandoti appunto su spalle e cosce. Parti sempre dalla testa e scendi verso la coda. Se il cane è rilassato puoi fargli anche un pò di stretching passivo allungando dolcemente le articolazioni della spalla, del gomito, del polso e soprattutto le anche. Movimenti moooolto dolci. Il cane di riflesso inizialmente proverà a fare un pò di resistenza; comincia con allungamenti brevi e lenti e se serve con l'altra mano continua a massaggiare dolcemente i muscoli in oggetto.
Aaron ormai è abituato, si rilassa e arrivo ad allungare le posteriori fino alla coda e poi piegare lentamente l'articolazione fin sotto la pancia (hai presente quando la mattina si stiracchiano appena svegli?). Se è ben rilassato comincio a far ruotare l'anca appoggiango il femore sul mio braccio e favorendo l'apertura laterale.

Poi delicatamente lo fai girare sull'altro fianco e ripeti i massaggi circolari e lo stretching.
Si termina il massaggio dedicandosi ai muscoli lunghi del dorso (accanto alla colonna vertebrale). Massima attenzione: MAI PREMERE VICINO LE VERTEBRE. Il massaggio va in senso longitudinale sempre in direzione cranio-caudale.
E si termina con un massaggio cervicale e della testa soprattutto dietro le orecchie (molto gradito).
Con un pò di allenamento e soprattutto osservando le sue reazioni capirai quali sono le zone che preferisce.
A termine massaggio noterai che la respirazione diventerà lenta, spesso abbassa la terza palpebra e lo sentirai addirittura russare per il profondo rilassamento raggiunto.

La fisioterapista mi suggeriva di eseguirlo sempre in prossimità del posto dove Aaron si sdraia a casa, preferibilmente accanto ad una parete e non al centro stanza e fondamentale che si trovi in un ambiente molto tranquillo senza distrazioni, bambini, rumori improvvisi, televisore etc...
Il tutto in genere dura una mezz'ora.
Io in genere lo facevo la sera tarda dopo una bella spazzolata al pelo come defaticamento nei giorni di intenso allenamento in piscina...

Offline M.Rosa&Renny

  • You're wings were ready, my heart was not..
  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 9.675
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO !"
Re:Palmitoiletanolamide (PEA)
« Risposta #10 il: 04 Ottobre 2023, 10:23:15 »
Grazie mille. Molto simile a quello che già faccio. Charlie addirittura ronfa ed allunga le posteriori . Sul dorso invece operavo circolarmente pure lì, facendo “ scollamento “ intorno alle vertebre. Bisogna che corregga. Scollamento lo faccio anche sul collo, posteriormente, e gradiscono molto
La Kira e la Charlie
..E immersi noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi..E andiam di fratta in fratta,or congiunti or disciolti..

 


Privacy Policy - Cookie Policy