Autore Topic: Tumori Golden e allevamenti  (Letto 1299 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Atafic

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 8
Tumori Golden e allevamenti
« il: 23 Maggio 2022, 12:24:50 »
Recentemente ho dovuto affrontare la malattia e la successiva eutanasia del mio golden, una femmina di 6 anni colpita da un tumore midollare che l’ha consumata nell’arco di 2 mesi, purtroppo anche il golden che ho avuto in precedenza è deceduto a seguito di tumore.

A seguito di queste esperienze  ho cercato di capire con quale frequenza i golden si ammalassero di tumori e purtroppo ho appreso che circa il 60/70% dei golden si ammalano di neoplasie.

La mia volontà sarebbe quella di prendere un altro golden , ormai peró ho il terrore di ritrovarmi a vivere la stesse drammatiche esperienze .

Sono consapevole che nessun allevatore potrà garantirmi che il cane vivrà in salute per tutta la vita , ma nella vostra esperienza questa percentuale del 60/70% di neoplasie trova conferma?

Sapreste consigliarmi allevamenti in cui siano effettuate serie verifiche  anche su questa tipoligia di patologie ?

Grazie e saluti

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.825
  • 💝
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #1 il: 23 Maggio 2022, 13:56:32 »
Anch'io ho perso Maggie per un'osteosarcoma alla spalla sinistra la sorella è mancata 8 mesi dopo per un sarcoma ai tessuti molli sempre sull'anteriore sinistro. Il veterinario ci ha detto che è un tumore a base genetica ma non ci sono screening che possa fare un allenamento per garantire che i cuccioli siano esenti da future patologie neoplastiche. Io dopo la morte di Maggie ho preso un altro Golden, ho cambiato allevamento, e 🤞🤞🤞

Offline Atafic

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 8
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #2 il: 23 Maggio 2022, 14:21:09 »
Mamma mia anche per te non dev'essere stato facile, dopo 8 mesi poi....
E' vero che non esistono screening ma probabilmente bisognerebbe trovare il sistema per ridurre le percentuali che stanno diventando un serio problema.
Io ho segnalato all'allevamento il decesso del mio cane e mi auguro che le sorelle/fratelli del mio golden non vengano utilizzati per la riproduzione, per lo meno è quello che mi aspetto da un allevamento coscienzioso

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.825
  • 💝
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #3 il: 23 Maggio 2022, 14:39:08 »
Mamma mia anche per te non dev'essere stato facile, dopo 8 mesi poi....
E' vero che non esistono screening ma probabilmente bisognerebbe trovare il sistema per ridurre le percentuali che stanno diventando un serio problema.
Io ho segnalato all'allevamento il decesso del mio cane e mi auguro che le sorelle/fratelli del mio golden non vengano utilizzati per la riproduzione, per lo meno è quello che mi aspetto da un allevamento coscienzioso
non avevo 2 Golden ma 1 sola, la sorella era di una mia amica e dopo 2 mesi che era mancata la mia quest'amica si era accorta di un bozzo sulla stessa zampa

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.463
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #4 il: 23 Maggio 2022, 19:57:49 »
Al mio golden dopo quasi un anno di ricerche ed esami hanno diagnosticato un tumore sul nervo brachiale dell'arto anteriore ... abbiamo amputato la zampa nella speranza di eliminare tutto .... Ha 10 anni ci hanno dato dagli 8/12 mesi di aspettativa di vita nel caso qualche cellula fosse già andata oltre il margine di taglio ... E' stato operato ad ottobre per cui ... siamo in attesa ogni giorno sperando di non veder comparire i sintomi, lui sta bene, magari non gli succederà nulla e vivrà ancora tanti anni .... magari ... non lo so ma non ci voglio pensare ... lui adesso eliminato il male, corre felice ... però se ne sentono troppi ... E non posso imputare all'alimentazione da crocche di bassa qualità perchè mangia barf, e nemmeno all'obesità perchè è magro, e nemmeno alla sedentarietà perchè ha sempre fatto tanta attività fisica all'aperto tra montagne e boschi e vive praticamente in campagna dove c'è aria poco inquinata ... E nemmeno all'allevamento, i suoi fratelli che conosco stanno benone ...

Online Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.347
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #5 il: 23 Maggio 2022, 21:33:13 »
A me il veterinario aveva detto che bisognerebbe lavare i pavimenti solo con alcool, troppi prodotti nocivi nei detergenti per i pavimenti, e loro passano molto tempo sdraiati per terra.


Offline LindAron

  • ...perché sei un essere speciale, ed io avrò cura di te
  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 562
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #6 il: 23 Maggio 2022, 22:10:08 »
Cavoli è una percentuale davvero molto alta! Non ne ero a conoscenza!

Offline morgana

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 410
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #7 il: 24 Maggio 2022, 00:36:36 »
ehm…. non vorrei sollevare un vespaio ed essere tacciata di superficialita’ ma il Golden Retriever e’ un cane di razza, e gli allevatori non possono avere conoscenza di quanto vivono tutti i cuccioli che vendono (a meno che non ci sia gente che resta in contatto con l’allevatore fino a vecchiaia del cane), pertanto una statistica sulla longevita’ delle varie linee di sangue e’ improbabile….. mettici anche l’inquinamento e le crocchette con sempre piu’ additivi e il danno e’ fatto.

Chia non e’ che facendo la Barf ci si metta al riparo da eventuali danni, l’allevamento intensivo e i mangimi con cui viene cresciuto il bestiame destinato all’alimentazione umana, con ormoni, antibiotici e compagnia bella non sono esenti da fare danni, a noi (voi - che io sono vegetariana ;-) e ai nostri cani.

Tempo fa giravano affermazioni e statistiche sulla mortalita’ dei Golden (gli americani paragonati agli inglesi secondo queste statistiche vivono di meno) ma io personalmente sono andata un po’ a spulciare nelle pubblicazioni americane a cui queste sedicenti statistiche facevano riferimento ed erano parecchio datate (dati di quasi 20 anni fa provenienti da studi condotti su campioni di cani negli Stati Uniti).

Io penso che purtroppo sia - come per noi umani - solo una questione di fortuna. A 6 anni un cane di taglia grande e’ nel fiore degli anni, a 10 inizia purtroppo a non esserlo piu’, e malgrado noi vorremmo che vivessero per sempre, arriva un terribile momento in cui bisogna lasciarli andare.  Purtroppo nessuno e’ in grado di sapere quanto zampetteranno al nostro fianco, ma privarsi di questo cammino assieme, anche per una manciata di anni, e’ un peccato davvero grande.

“il futuro non e’ fissato, il destino e’ quello che ci creiamo noi”. John Connor

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.463
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #8 il: 24 Maggio 2022, 07:33:50 »
ehm…. non vorrei sollevare un vespaio ed essere tacciata di superficialita’ ma il Golden Retriever e’ un cane di razza, e gli allevatori non possono avere conoscenza di quanto vivono tutti i cuccioli che vendono (a meno che non ci sia gente che resta in contatto con l’allevatore fino a vecchiaia del cane), pertanto una statistica sulla longevita’ delle varie linee di sangue e’ improbabile….. mettici anche l’inquinamento e le crocchette con sempre piu’ additivi e il danno e’ fatto.

Chia non e’ che facendo la Barf ci si metta al riparo da eventuali danni, l’allevamento intensivo e i mangimi con cui viene cresciuto il bestiame destinato all’alimentazione umana, con ormoni, antibiotici e compagnia bella non sono esenti da fare danni, a noi (voi - che io sono vegetariana ;-) e ai nostri cani.

Tempo fa giravano affermazioni e statistiche sulla mortalita’ dei Golden (gli americani paragonati agli inglesi secondo queste statistiche vivono di meno) ma io personalmente sono andata un po’ a spulciare nelle pubblicazioni americane a cui queste sedicenti statistiche facevano riferimento ed erano parecchio datate (dati di quasi 20 anni fa provenienti da studi condotti su campioni di cani negli Stati Uniti).

Io penso che purtroppo sia - come per noi umani - solo una questione di fortuna. A 6 anni un cane di taglia grande e’ nel fiore degli anni, a 10 inizia purtroppo a non esserlo piu’, e malgrado noi vorremmo che vivessero per sempre, arriva un terribile momento in cui bisogna lasciarli andare.  Purtroppo nessuno e’ in grado di sapere quanto zampetteranno al nostro fianco, ma privarsi di questo cammino assieme, anche per una manciata di anni, e’ un peccato davvero grande.

Che il mondo sia ormai quasi tutto inquinato dall'uomo è purtroppo un dato di fatto ma è vero anche che più gli alimenti subiscono delle trasformazioni meno sono qualitativamente sani, tra conservanti, processi industriali di lavorazione, altre sostanze chimiche. Sicuramente è più sana una torta fatta in casa che una merendina industriale pur che magari l'uovo di partenza è prodotto da una gallina di allevamento intensivo. Anche nella scelta della carne anche per loro si va alla meno peggio, prediligendo i contadini piuttosto che i supermercati e non che le verdure siano esenti da fitofarmaci, e altro perchè le ciliegie e le pesche che crescono sui miei alberelli non hanno niente a che vedere con ciò che si vede al mercato, anche il mercato dei contadini a km0. Il pesce nuota in acque inquinate e tutti respiriamo aria più o meno inquinata.
Credo che anche gli animali siano sottoposti a questo strazio con l'aggravante che pur facendo scelte di linee di sangue compatibili e "sane" sotto tanti punti di vista, sempre di selezione fra soggetti della stessa razza si parla e l'ereditarietà e la predisposizione a sviluppare determinate malattie è presente come in umana ... I soggetti frutto dell'incrocio di varie razze senza la mano dell'uomo probabilmente sono tendenzialmente meno propensi ad essere portatori di predisposizioni perchè hanno patrimoni genetici molto vari e se lasciati decidere da soli la natura fa già una pre selezione da sola escludendo dalla riproduzione i soggetti fragili.
Credo comunque che non sia solo il golden ad essere afflitto da questa casistica per cui si incrociano le dita si fa il meglio che si può per offrirgli una vita sana e il più lungo duratura...

Online Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.347
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #9 il: 24 Maggio 2022, 07:43:02 »
Che il mondo sia ormai quasi tutto inquinato dall'uomo è purtroppo un dato di fatto ma è vero anche che più gli alimenti subiscono delle trasformazioni meno sono qualitativamente sani, tra conservanti, processi industriali di lavorazione, altre sostanze chimiche. Sicuramente è più sana una torta fatta in casa che una merendina industriale pur che magari l'uovo di partenza è prodotto da una gallina di allevamento intensivo. Anche nella scelta della carne anche per loro si va alla meno peggio, prediligendo i contadini piuttosto che i supermercati e non che le verdure siano esenti da fitofarmaci, e altro perchè le ciliegie e le pesche che crescono sui miei alberelli non hanno niente a che vedere con ciò che si vede al mercato, anche il mercato dei contadini a km0. Il pesce nuota in acque inquinate e tutti respiriamo aria più o meno inquinata.
Credo che anche gli animali siano sottoposti a questo strazio con l'aggravante che pur facendo scelte di linee di sangue compatibili e "sane" sotto tanti punti di vista, sempre di selezione fra soggetti della stessa razza si parla e l'ereditarietà e la predisposizione a sviluppare determinate malattie è presente come in umana ... I soggetti frutto dell'incrocio di varie razze senza la mano dell'uomo probabilmente sono tendenzialmente meno propensi ad essere portatori di predisposizioni perchè hanno patrimoni genetici molto vari e se lasciati decidere da soli la natura fa già una pre selezione da sola escludendo dalla riproduzione i soggetti fragili.
Credo comunque che non sia solo il golden ad essere afflitto da questa casistica per cui si incrociano le dita si fa il meglio che si può per offrirgli una vita sana e il più lungo duratura...

Condivido in pieno Chiara.
Quando dovetti fare addormentare Brina, tumore alla milza, aveva tredici anni (e l'ultima ad andarsene della sua cucciolata) la veterinaria mi disse che nei cani dii razza (tutte le razze, non solo i Golden) la percentuale che si ammala di questa patologia è molto più alta rispetto agli incroci.

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.825
  • 💝
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #10 il: 24 Maggio 2022, 09:45:09 »
Io posso solo aggiungere che quando il veterinario diagnosticò il tumore a Maggie la prima domanda che ci fece fu cosa mangia il cane?

Offline Atafic

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 8
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #11 il: 24 Maggio 2022, 10:39:30 »
sicuramente l'alimentazione ha la sua importanza ma purtroppo pare che il golden, rispetto ad altre razze, abbia una predisposizione maggiore. mentre nelle altre razze la percentuale di neoplasie si attesta al 20% sul golden si arriva al 60%. non sono un veterinario ne tantomeno uno scienziato per cui riporto questi dati col beneficio del dubbio ed  ero curioso di conoscere le vostre esperienze .

Negli Stati Uniti è in corso una ricerca che coinvolge i proprietari di golden per comprendere il motivo per cui , una razza che aveva un'aspettativa di vita di addirittura 17 anni, abbia oggi una vita media di 9,5 anni, con una percentuale di decessi per tumori impressionante.

nella mia esperienza ho avuto 2 golden: 1 deceduto a 8 anni per osteosarcoma e 1 deceduto a 6 anni per una neoplasia

Offline Gloria Donati

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 8.005
  • Tass il mio tesoro e il mio kender
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #12 il: 24 Maggio 2022, 23:08:14 »
Comunque le percentuali andrebbero  correlate anche con  i luoghi dove abitano i cani ( contesto urbano, montagna, mare, campagna)


Offline morgana

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 410
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #13 il: 26 Maggio 2022, 09:45:41 »
Chiara sulla qualita’ dell’alimentazione (umana e animale) con me sfondi una porta aperta…. sono animalista e vegetariana convinta, ed essendo stata varie volte negli Stati Uniti in passato ho potuto vedere con i miei occhi gli effetti disastrosi di cibi troppo lavorati, troppo raffinati, troppo additivati….. Pure noi stiamo andando verso quella dimensione anche se piu’ lentamente grazie ad una educazione alimentare radicata che pero’ sta sparendo con le nuove generazioni che crescono a merendine, fast food e kebabbari.

Raffaello mi sembrano veramente troppo sbilanciate le percentuali che dici….. per curiosita’ ti ricordi dove le hai lette? Mi piacerebbe spulciare un po’, soprattutto le fonti - non dimentichiamo che le fonti da cui si traggono le informazioni devono essere attendibili altrimenti si rischia di fare confusione.

Altra cosa scusa, ma un’aspettativa di vita di 17 anni (di media sto parlando, perche’ poi in taluni rarissimi casi e’ stata confermata) per un golden mi sembra tanto….. le mie reminescenze di letture cinofile mi fanno ricordare 13-14 anni per cani di taglia media, 9-11 anni per le taglie grandi. 40 chili di cane NON e’ una taglia media…… (poi ci sta che le mie informazioni siano datate e che ora sia diverso e che la vita media sia allungata, lo spero, per i nostri bimbi)

Ultimo ma non ultimo….. esattamente Gloria, le statistiche sulla mortalita’ dei golden cui mi riferivo io erano state condotte su un campione di cani statunitensi…… difficile rapportarle ai contesti italiani (alimentazione, stile di vita, contesto abitativo….. non che un cane che viva in un ranch texano non abbia l’aria buona, ma dubito che per la statistica abbiano raccolto dati di cani sperduti nelle lande del Montana 😉)

“il futuro non e’ fissato, il destino e’ quello che ci creiamo noi”. John Connor

Offline Atafic

  • Neo iscritto
  • *
  • Post: 8
Re:Tumori Golden e allevamenti
« Risposta #14 il: 26 Maggio 2022, 16:10:25 »
Chiara sulla qualita’ dell’alimentazione (umana e animale) con me sfondi una porta aperta…. sono animalista e vegetariana convinta, ed essendo stata varie volte negli Stati Uniti in passato ho potuto vedere con i miei occhi gli effetti disastrosi di cibi troppo lavorati, troppo raffinati, troppo additivati….. Pure noi stiamo andando verso quella dimensione anche se piu’ lentamente grazie ad una educazione alimentare radicata che pero’ sta sparendo con le nuove generazioni che crescono a merendine, fast food e kebabbari.

Raffaello mi sembrano veramente troppo sbilanciate le percentuali che dici….. per curiosita’ ti ricordi dove le hai lette? Mi piacerebbe spulciare un po’, soprattutto le fonti - non dimentichiamo che le fonti da cui si traggono le informazioni devono essere attendibili altrimenti si rischia di fare confusione.

Altra cosa scusa, ma un’aspettativa di vita di 17 anni (di media sto parlando, perche’ poi in taluni rarissimi casi e’ stata confermata) per un golden mi sembra tanto….. le mie reminescenze di letture cinofile mi fanno ricordare 13-14 anni per cani di taglia media, 9-11 anni per le taglie grandi. 40 chili di cane NON e’ una taglia media…… (poi ci sta che le mie informazioni siano datate e che ora sia diverso e che la vita media sia allungata, lo spero, per i nostri bimbi)

Ultimo ma non ultimo….. esattamente Gloria, le statistiche sulla mortalita’ dei golden cui mi riferivo io erano state condotte su un campione di cani statunitensi…… difficile rapportarle ai contesti italiani (alimentazione, stile di vita, contesto abitativo….. non che un cane che viva in un ranch texano non abbia l’aria buona, ma dubito che per la statistica abbiano raccolto dati di cani sperduti nelle lande del Montana 😉)

Ciao Morgana, ti inoltro il link in cui si tratta questo argomento: https://imieianimali.it/il-cancro-nei-golden-retriever-un-problema-emergente/

all'interno dell'articolo ci sono ulteriori link in cui vengono citate le fonti.

Probabilmente, come dici tu, è un problema più specifico del golden americano (qui l'articolo in cui si citano i 17 anni di vita https://www.greenstyle.it/golden-retriever-studio-motivo-breve-vita-150368.html) o meglio del golden americano che vive negli Stati Uniti. nel mio caso ambedue i golden hanno vissuto in zone rurali non inquinate, li ho nutriti con mangimi di qualità (almeno spero) , hanno avuto una vita attiva e serena ma questo, purtroppo,  non li ha preservati dallo sviluppare tumori in età precoce, come dicevo, la prima a 8 anni e la seconda a 6.
Il mio dilemma è : siamo stati sfortunati o la percentuale che ciò avvenisse era piuttosto alta? in base alle tue esperienze/conoscenze quanti golden raggiungono , diciamo serenamente, i 12 o più anni?
Io davvero vorrei tornare a condividere la mia vita con un golden, ho sempre avuto cani (per altro tutti morti di vecchiaia), ma il legame che ho creato con i golden è stato unico, però ormai sono bloccato . non me la sento di rivivere quello strazio.

 


Privacy Policy - Cookie Policy