Autore Topic: Perchè Vivere ed Educare  (Letto 7536 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

yvlohorse

  • Visitatore
Perchè Vivere ed Educare
« il: 09 Luglio 2008, 10:10:13 »
Vivere: perchè condividiamo la nostra vita con questo essere meraviglioso, che può davvero insegnarci tanto.

Educare: perchè oggi il cane vive nella società e anche lui come chiunque viva in una comunità deve rispettare le regole di civile convivenza.

Non dobbiamo mai fare confusione tra educazione e addestramento, sono cose diverse.

Educare:
allevare qu. plasmandone il carattere e la personalità
impartire ammaestramenti che valgono a fare acquisire un'abitudine, una norma di vita
in particolare, insegnare le buone maniere di comportamento nei rapporti con gli altri. 

Addestrare:
esercitare in qualche attività, rendere qualcuno abile, capace
rendersi abile e capace in qualche attività mediante l'esercizio.

Come vedete l'addestramento è usato per ottenere una performance. Alleno il mio cane nel riporto, nell'agility, nel fare la capriola o quello che volete.  Punto ad eccellere in qualcosa che però ai fini della mia vita con lui in comunità non è rilevante.

Rilevante invece è fare acquisire al cane quelle abilità che gli consentano di rapportarsi con l'ambiente esterno, con il prossimo (cani, umani e altri animali).

Questo non vuol dire che non bisogna fare riporto, agility o altro. Anzi dobbiamo, ma se il nostro interesse non è quello di gareggiare queste attività diventeranno esclusivamente ricreative.
Non sarà più importante vincere e ottenere risultati eccellenti, basterà divertirsi con il nostro compagno cane.

Scegliendo l'attività per lui non dobbiamo trascurare le sue attitudini.  Non mettiamo un buldog a fare agility ...... ???

Scusate se mi sono dilungata, ma spero che abbiate capito che il nocciolo della questione è il giusto equilibrio e il rispetto del nostro amico.  ;)


Offline liury

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 471
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #1 il: 09 Luglio 2008, 10:30:34 »
L'educazione, a mio avviso, è fondamentale se il cane deve essere a tutti gli effetti un membro della famiglia.
Quando è arrivata Perla l'obiettivo che mi sono posta è stato quello di poterla portare con me quanto più spesso e dovunque fosse possibile e mi sono adopoerata affinchè lei imparasse a comportarsi "a modo" ( non tirare al guinzaglio,stare tranquilla al ristorante,non essere invadente con le persone, ecc,ecc) e con orgoglio dopo 5 anni posso dire che sono anche andata ad un matrimonio ( c'era già anche Cannellina) e tutti anche quelli che hanno affermato di non avere particolare feeling con i cani mi hanno fatto i complimenti perchè al  confronto con i bambini presenti i cani quasi non si son notati!
Il discorso addestramento è diverso, si può scegliere se farlo a meno a seconda che si abbia voglia di intraprendere un'attività con il cane ( anche se, sempre secondo me, è molto utile perchè aiuta il cane a scaricare energie mentali e  rinforza il rapporto) e poi comunque si può fare in base alla propria disponibilità di tempo o alle velleità agonistiche.

Offline angela

  • angi/ondi
  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 95
  • il tuo amore immenso mi colma di vergogna - lorenz
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #2 il: 11 Luglio 2008, 04:59:08 »
sul perchè vivere ed educare non ci son ombre di dubbio, sono chiarissimi i concetti da te espressi e condivisi al 200%!
sull'addestrare, ci sono delle sfumature che per l'esperienza avuta quest'anno vorrei aggiungere: fare delle cose insieme al cane, nel mio caso specifico obbedienza, ricerche in superficie o su macerie, aumentano il legame fra la coppia conduttore cane.
siamo molto più in sintonia, e per chi come me e miky (mia figlia) lo facciamo nel rispetto di entrambi e cioè nella misura in cui fa stare bene noi e loro e non per delle mega prestazioni esibizionistiche o da premio.. ecc, aumenta in modo esponenziale il capirsi e l'essere il reciproco punto di riferimento.
non so se riesco a spiegarmi, onda ha acquisito più fiducia in se stessa, sa di potercela fare perchè le confermo tutti i suoi progressi e la sostengo nel momento di timore. sa di potersi fidare.
lei lo fa con me quando mi muovo ..mi muovo... dai... arranco sul campo macerie, lei fa il suo lavoro, poi mi indica la strada per uscire da quel dedalo mal fermo! è capitato che si trovasse in difficoltà nella ricerca sulle macerie e llì sono stata io a darle l'incoraggiamento e ad affiancarla ed è ripartita carica a molla, ce l'ha fatta e non voleva più uscire.
hai presente i bimbi al luna park? che non verrebbero più a casa, anche se abbiamo finito se non sto attenta riparte si rinfila dentro per ricominciare daccapo!
...negli anni ci capitato di scambiarci i nomi : a volte io sono Ondi e tu sei Angi

http://ioeonda.blogspot.com
http://goodboyjoy.blogspot.com

yvlohorse

  • Visitatore
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #3 il: 11 Luglio 2008, 09:39:06 »
Forse questa mia frase può dar luogo a fraintendimenti, perchè non precisa.
Come vedete l'addestramento è usato per ottenere una performance. Alleno il mio cane nel riporto, nell'agility, nel fare la capriola o quello che volete.  Punto ad eccellere in qualcosa che però ai fini della mia vita con lui in comunità non è rilevante.

Quello che è irrilevante non è fare attività con il mio cane,  ma dare maggiore importanza alla performance che al rafforzamento del legame uomo-cane.

Qualsiami tipo di gioco o attività aumenta le capacità cognitive del nostro cane, aumenta le sue abilità e migliora il rapporto con il suo conduttore.
Cercare solo il risultato e la performance potrebbe far perdere di vista tutto questo.

Spero di essermi spiegata meglio  ;)

Offline liury

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 471
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #4 il: 11 Luglio 2008, 10:07:40 »
Hai voglia se ti sei spiegata e purtroppo se ne vedono in giro che pensano solo alla migliore performance e per ottenerla sono disposti ad utilizzare qualsiasi mezzo.

Offline angela

  • angi/ondi
  • Utente Ottone
  • ***
  • Post: 95
  • il tuo amore immenso mi colma di vergogna - lorenz
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #5 il: 11 Luglio 2008, 10:28:17 »
Forse questa mia frase può dar luogo a fraintendimenti, perchè non precisa.
Come vedete l'addestramento è usato per ottenere una performance. Alleno il mio cane nel riporto, nell'agility, nel fare la capriola o quello che volete.  Punto ad eccellere in qualcosa che però ai fini della mia vita con lui in comunità non è rilevante.

Quello che è irrilevante non è fare attività con il mio cane,  ma dare maggiore importanza alla performance che al rafforzamento del legame uomo-cane.

Qualsiami tipo di gioco o attività aumenta le capacità cognitive del nostro cane, aumenta le sue abilità e migliora il rapporto con il suo conduttore.
Cercare solo il risultato e la performance potrebbe far perdere di vista tutto questo.

Spero di essermi spiegata meglio  ;)
assolutamente sì, confermo ciò che scrive laura, volevo solo esprimere quello che sento dentro nient'altro ;)
...negli anni ci capitato di scambiarci i nomi : a volte io sono Ondi e tu sei Angi

http://ioeonda.blogspot.com
http://goodboyjoy.blogspot.com

Offline ClaireandNiso

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 165
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #6 il: 13 Luglio 2008, 12:44:39 »
Educare il cane è una responsabilità che dovrebbe avere il proprietario del cane, di qualsiasi razza sia. Educare, a mio avviso, significa spiegare al cane che comportamento è gradito in certi contesti, quello che gli è concesso e quello che invece non deve fare in certe situazioni. Ogni cane ha dentro di sè una miriade di possibili comportamenti, atteggiamenti e disposizioni, attraverso l'educazione noi gli spieghiamo quali di questi sono adatti al contesto. Avremo cani che così ci potranno seguire ovunque, in grado di non spaventarsi per le novità e pieni di fiducia per il proprietario e per il mondo fuori, un vero compagno di vita!
Insomma, la responsabilità dell'educazione è compito nostro, per la tutela degli altri (nessuno può dire niente di un cane ben educato... i bambini possono dare molto più disturbo, come diceva Laura!) e per la tutela dello stesso nostro cane, che sarà più sicuro di sè e degli altri (e quindi più tranquillo, sereno e disponibile).
Claire

michi

  • Visitatore
Re: Perchè Vivere ed Educare
« Risposta #7 il: 11 Agosto 2008, 02:23:45 »
io con Enjoy ho iniziato qualche settimana dopo l'arrivo a casa,avevo 13 anni ma sapevo che il cane va educato e per me era un piacere,soprattutto vedere come in poco tempo aveva già imparato a fare quello che gli chiedevo,come capiva e come voleva farmi capire che lui era orgoglioso di farmi felice,questo è quello che ho vissuto con lui all'inizio.
Adesso frequento con mia madre gli addestramenti della protezione civile e anche li Joy si riconferma,vedo nei suoi occhi una luce diversa come mi volesse dire"mamma guarda,faccio proprio come vuoi tu,sei felice vero??" ed è un piacere confermarlo.E' un piacere vedere anche come quello che io credevo come la cosa migliore per lui la sia davvero.
Dopo alcuni anni che vedo addestratori che addestrano i cani ho potuto dedurre che l'addestramento gentile è quello che ottiene più risultati e penso sia chiaro a tutti.

 


Privacy Policy - Cookie Policy