Autore Topic: Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante  (Letto 2597 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Patrizia Ciava

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 15
Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« il: 13 Dicembre 2021, 22:16:32 »
Il 23 settembre scorso abbiamo adottato dall'allevamento  Accademia Cani Guida Mario Salzano Onlus di Roma (dietro versamento di un cospicuo contributo alla onlus come da loro richiesto) un cucciolo di Golden Retriever (linea americana), nato il 29.06.2021, figlio di Rosemary C'est moi e Ocean Dive 2.
Fin dall'inizio abbiamo notato che il cucciolo accusava un tremore ad entrambe le zampe anteriori da seduto. Avevamo letto che poteva essere dovuto ad una posizione errata nel poggiare i piedi e non ci siamo preoccupati. Appena terminato il ciclo vaccinale lo abbiamo portato a visita dal veterinario che gli ha prescritto l'Artikrill. La situazione però non è migliorata, anzi è peggiorata e abbiamo iniziato a notare una zoppia intermittente, specie della zampa anteriore destra, quando camminava o correva ; addirittura a volte la zampa gli cedeva come se non avesse forza muscolare sufficiente a sorreggerlo. Era anche restio a camminare durante le passeggiate e mostrava eccessivo timore nello scendere gradini e scale. All'età di 5 mesi  abbiamo deciso di portarlo da uno specialista ortopedico.
Lo studio radiografico cui è stato sottoposto ha evidenziato displasia dei gomiti - più precisamente OCD osteocondrite dissecante - e predisposizione alla displasia delle anche.
A questo punto abbiamo consultato la cartellina che avevamo ricevuto dall'allevamento alla consegna e che avrebbe dovuto contenere i certificati attestanti l'assenza di patologie congenite nei genitori per anche, gomiti, occhi e cardiopatie e ci siamo resi conto che mancavano sia quelli del padre sia quelli della madre.
Interpellata inizialmente al telefono, la titolare dell'allevamento ha affermato - senza aver visto le lastre - che secondo lei il cane non ha nulla e che è sufficiente rinchiuderlo in un kennel ed evitare di farlo camminare per risolvere il problema.
Le abbiamo quindi inviato una mail con le radiografie chiedendo di ottenere un parere dal suo veterinario di fiducia e sollecitato l'invio dei certificati dei genitori ma ad oggi non abbiamo avuto alcun riscontro alle nostre richieste.

Abbiamo consultato due veterinari ortopedici,  il dott. Michele D'Amato della clinica CVRS di Roma e la dott.ssa Silvia Boiocchi della clinica veterinaria Vezzani di Cremona i quali hanno entrambi concordato che occorre un intervento urgente con esecuzione di una artroscopia esplorativa ad entrambi i gomiti, per esplorare l'articolazione dall'interno e rimuovere il flap cartilagineo. Se è presente una incongruenza fra le ossa che compongono l'articolazione sarà necessario eseguire una osteotomia (taglio dell'osso) ulnare prossimale bi-obliqua (BOD-PUO). 
La notizia che ci ha maggiormente gettato nello sconforto è che questo intervento non è risolutivo ma serve solo a rallentare il progredire della malattia.
In altre parole, i medici ci hanno detto che il nostro cane svilupperà in ogni caso artrosi e che non potrà mai vivere una vita normale, come gli altri cani.  :'(
Qualcuno di voi ha avuto esperienze simili? E' vero che il nostro Alex non potrà condurre una vita normale e che è destinato a una vita di sofferenza??

Offline LindAron

  • ...perché sei un essere speciale, ed io avrò cura di te
  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 527
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #1 il: 14 Dicembre 2021, 14:56:32 »
Mi dispiace molto di non esservi d'aiuto... spero che qualcuno che legga il vostro topic vi possa suggerire o anche solo raccontare qualcosa in merito a tutta la vostra vicenda. Vi mando un grande abbraccio.

Offline dani

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 6.734
  • 💝
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #2 il: 14 Dicembre 2021, 16:53:45 »
Ciao io avevo Maggie , la mia Golden ,aveva  grave displasia bilaterale gomiti. Le era stata diagnosticata a 11 mesi . Le lastre sono state inviate a un ortopedico famoso a Cremona che aveva consigliato un intervento di osteotomia bilaterale dei gomiti altrimenti il cane con il passare degli anni sarebbe arrivato a non appoggiare più la zampa. Il cane all'epoca era asintomatica e non ha zoppicato fino ai 3 anni. Dopodiché non ti nego che dai 3 ai 9 anni ha avuto episodi di zoppia risolti con cicli di antinfiammatori. Prendeva condroprotettori a ciclo continuo e ha condotto una vita normalissima ,correndo e giocando. Ho visto cani operati stare peggio di lei. È mancata a ottobre di un anno fa, a 9 anni, per un tumore osseo che nulla c'entrava con la displasia. Quindi cerca di avere una gestione corretta del cane ,evitando giochi ripetuti con il riporto soprattutto su terreni duri, corse sfrenate sulla neve, fai fare nuoto e meglio un po' più magro così non sforza le articolazioni.

Offline franco.oscar

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 477
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #3 il: 14 Dicembre 2021, 18:46:05 »
Mi dispiace per la situazione... non vi resta che affidarvi nella mani dei medici veterinari, se entrambi consigliano un intervento urgente forse é quello che farei anche io, soprattutto perché il cane non é asintomatico, anzi.
Discorso allevamento invece io li chiamerei subito ed ESIGEREI  tutti i certificati di esenzione da displasia, oculopatie, ittiosi ecc dei genitori, anche se questo era da chiedere prima di prendere il cucciolo.
Di che grado di displasia si sta parlando?
Come puó dire che il cane non ha niente se non ha visionato le lastre? io mi incazzerei, scusa il termine, come una iena. Li chiamerei o, ancora meglio, andrei di persona e gli sbatterei le lastre in faccia e chiederei spiegazioni per tutta la faccenda.

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.213
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #4 il: 14 Dicembre 2021, 19:00:28 »
Sufficiente chiuderlo in un kennel ed evitare di farlo camminare?????
La come fa un'allevatore a rispondere un questo modo, davvero non ho parole.
Mi spiace per il cucciolo, non ho esperienze vissute di questi casi per poterti aiutare purtroppo.
A volte si parla di veterinari troppo interventisti la in questo caso il cucciolo purtroppo è sintomatico, affidati, come hai fatto, a bravi ortopedici.

Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.429
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #5 il: 14 Dicembre 2021, 21:49:58 »
Non posso darti consigli o esperienze dirette ma posso esprimere tutto il mio disappunto per l'allevatore .... ma come si può consigliare di chiudere il cane nel kennel e non farlo camminare? Cosa è un peluche da mettere su una mensola???? Ma io dico come si fa ... ma tu non gli hai chiesto "scusa fino a quando????" ... Mi dispiace che alla fine sono sempre i cuccioli a rimetterci perchè stanno male e perchè non sempre finiscono in famiglie disponibili e con il cuore grande e le disponibilità economiche a far fronte a questi problemi ...
Il fatto che l'allevatore non ti abbia risposto alle radiografie può essere davvero segno che sa di essere colpevole e di non aver fatto tutto quanto necessario...
Ti posso solo augurare di trovare sulla strada medici competenti ai quali affidare il tuo cucciolo e che possano risolvere il problema.... si dice sempre di aspettare sempre prima di operare un cucciolo ma quando è asintomatico ... se lui zoppica ha probabilmente male, e se l'operazione la farebbe stare meglio, perchè no ... Valuta bene quello che ti dicono i medici, piuttosto fai una consulenza in più e poi vai dove ti senti ...
In bocca al lupo tienici aggiornati...

Offline Patrizia Ciava

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 15
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #6 il: 15 Dicembre 2021, 17:52:38 »
Grazie a tutti per le vostre risposte...che però hanno aumentato i nostri dubbi. Il cucciolo ora è praticamente asintomatico, corre e gioca come se non avesse dolore. Alcuni dicono che in questi casi è meglio non operare, dall'altra parte ben 3 specialisti (il 19 abbiamo appuntamento anche con il dott. Tommassini) che hanno visionato le lastre  hanno detto che se non lo operiamo la situazione peggiorerà in breve tempo. Ormai siamo rassegnati all'idea che debba fare l'intervento e che il decorso post operatorio sarà lungo e doloroso per lui e per noi. Speriamo che possa davvero avere una vita normale in seguito. Su questo punto i veterinari si sono mantenuti molto vaghi. In quanto all'allevamento la loro condotta è inqualificabile. Mi hanno finalmente inviato copia del pedigree della madre ed è emerso che la nonna era displasica. Quando ho chiesto chiarimenti in merito, questa è stata la risposta dell'allevatrice:  "Non cerchi di scandagliare i pedigree dei genitori cercando un colpevole. Per quanto riguarda gli ascendenti nessun allevatore secondo enci è tenuto a fare nemmeno i controlli Sui genitori. Nessuno le ha mai garantito che le avrebbe dato un cane A di anche e zero di gomiti poiché per quanto riguarda la displasia incidono diversi fattori.… Le è stato assicurato che avrebbe avuto un figlio di Genitori adatti alla riproduzione. Così È stato fatto" .  Questo comportamento la dice lunga sul loro "amore" per i cani che allevano. 

Offline Brina

  • A te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di piu
  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 2.213
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #7 il: 15 Dicembre 2021, 18:00:59 »
Inqualificabile davvero, purtroppo ci sono allevatori,se così si possono definire, che pensano solo ai soldi.
Il cucciolo è stato fortunato a trovare voi, tienici informati sull'esito di questa ulteriore visita.

Offline franco.oscar

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 477
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #8 il: 15 Dicembre 2021, 18:56:00 »
Grazie a tutti per le vostre risposte...che però hanno aumentato i nostri dubbi. Il cucciolo ora è praticamente asintomatico, corre e gioca come se non avesse dolore. Alcuni dicono che in questi casi è meglio non operare, dall'altra parte ben 3 specialisti (il 19 abbiamo appuntamento anche con il dott. Tommassini) che hanno visionato le lastre  hanno detto che se non lo operiamo la situazione peggiorerà in breve tempo. Ormai siamo rassegnati all'idea che debba fare l'intervento e che il decorso post operatorio sarà lungo e doloroso per lui e per noi. Speriamo che possa davvero avere una vita normale in seguito. Su questo punto i veterinari si sono mantenuti molto vaghi. In quanto all'allevamento la loro condotta è inqualificabile. Mi hanno finalmente inviato copia del pedigree della madre ed è emerso che la nonna era displasica. Quando ho chiesto chiarimenti in merito, questa è stata la risposta dell'allevatrice:  "Non cerchi di scandagliare i pedigree dei genitori cercando un colpevole. Per quanto riguarda gli ascendenti nessun allevatore secondo enci è tenuto a fare nemmeno i controlli Sui genitori. Nessuno le ha mai garantito che le avrebbe dato un cane A di anche e zero di gomiti poiché per quanto riguarda la displasia incidono diversi fattori.… Le è stato assicurato che avrebbe avuto un figlio di Genitori adatti alla riproduzione. Così È stato fatto" .  Questo comportamento la dice lunga sul loro "amore" per i cani che allevano.
e il pedigree del padre? displasica di che grado? facci sapere cosa dice il dott. Tommassini.

Offline Patrizia Ciava

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 15
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #9 il: 16 Dicembre 2021, 08:04:36 »
e il pedigree del padre? displasica di che grado? facci sapere cosa dice il dott. Tommassini.

L'allevamento dice che il padre ha un pedigree inglese che non riporta le lastre e le eventuali displasie.

Offline Luna14

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 330
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #10 il: 16 Dicembre 2021, 08:31:08 »
Anche se il pedigree inglese non le riporta,  se le lastre sono state fatte è stato rilasciato un certificato.   Chiedi che ti mandino quello e insisti perchè te lo mandino, anche se è in inglese. 
La mamma che grado ha di anche ?   E la nonna che dici essere displasica ?

Offline fedeg

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 178
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #11 il: 19 Dicembre 2021, 21:30:50 »
Solo io storco il naso leggendo di un allevamento che esercita la propria attività sotto forma di onlus, con tutte le agevolazioni fiscali che ne conseguono????

Offline morgana

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 410
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #12 il: 31 Dicembre 2021, 00:36:37 »
Queste due pseudo allevatrici sono delle megere, ho letto - se non ricordo male anche qui su forum - altre persone che si erano rivolte a loro e sono scappate a gambe levate (fortunatamente) , ed il fatto che non riportano nel loro sito nomi dei riproduttori, pedigree e certificazioni la dice lunga sulla attivita’ che celano col pietosismo di una Onlus. Purtroppo anche se aveste chiesto a suo tempo le certificazioni non ve le avrebbero mostrate perche’ i loro cani nn le hanno. Sono cagnari a tutti gli effetti (e come dice Fedeg, da storcere altro che il naso) Inutile l’accanimento nei confronti delle due streghe, quelle ti raccontano che Cristo e’ morto di sonno, ormai i soldi glieli hai dati, a meno che - tramite un avvocato con le palle - gli intentate una causa per farvi rendere i soldi del costosissimo intervento che dovra’ subire il cane. Ho letto che ci sono stati casi in cui l’allevatore e’ stato costretto a concorrere nelle spese, ma ci vuole un cazzutissimo avvocato. Se lo meriterebbero.

Ma veniamo al cucciolo. L’intervento non e’ risolutivo, ma ho capito - confrontandomi con l’ortopedico che ha in cura la mia “secondigenita” - che se viene effettuato entro i 6 mesi puo’ consentire al cucciolo di camminare normalmente, ed avere una crescita regolare da un punto di vista articolare e di formazione e distensione delle ossa lunghe. Poi piu avanti l’artrosi si riforma, purtroppo non c’e’ modo di evitarlo se il cane e’ displasico, ma i primi anni di vita glieli garantisci regolari. Se l’intervento non viene fatto entro i primi 6 mesi - perche’ magari il cane non zoppica e non e’ sintomatico, si tiene sotto controllo la displasia facendo delle lastre mirate (da sveglio) ogni 6 mesi controllandone l’andamento, ed in casi in cui magari puo’ peggiorare sono previsti (oltre ai condroprotettori che dovra’ prendere a vita accompagnati da farmaci e anti infiammatori nei periodi in cui ha dolore ) dei cicli di infiltrazioni a livello articolare.

Nel tuo caso pero’ il cane ha sintomi - ha presentato zoppia. Io lo valuterei l’intervento come ti hanno consigliato.

Ovviamente un cane displasico ha tutta una serie di divieti : no salti, no corse sulla spiaggia o in terreni con buche o sconnessi, no scale, no giochi di corsa con la pallina, si a nuoto, si a lunghe camminate in piano su terreni compatti e senza grossi dislivelli, ma per il resto avra’ una vita normale come tutti gli altri cani. In bocca al lupo!
“il futuro non e’ fissato, il destino e’ quello che ci creiamo noi”. John Connor

Offline Patrizia Ciava

  • Utente del Forum
  • **
  • Post: 15
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #13 il: 16 Marzo 2022, 07:46:13 »
Alex è stato operato dal dott. Tommasini della clinica Gregorio VII di Roma il 19 gennaio scorso, dopo aver fatto una Tac. Dato che non era stata riscontrata una incongruenza radio-ulnare, il dott. Tommasini ha ritenuto di non dover effettuare l'osteotomia e ha ripulito le articolazioni rimuovendo il flap cartilagineo in artroscopia. Dopo quasi due mesi dall'intervento, il nostro cane presentava una zoppia intermittente più marcata di prima. Abbiamo rifatto una Tac di controllo ed è emerso che la situazione è degenerata in FCP (Frammentazione del Processo Coronoideo). Siamo, come potete immaginare disperati e amareggiati, perché se avessimo fatto l'osteotomia a 5 mesi (come suggerito dall'ortopedico che avevamo consultato prima, dott. D'Amato) forse non saremmo a questo punto. Lo ha ammesso lo stesso dott. Tommasini, con molta umiltà e sincerità, dichiarando di aver sottovalutato il problema. Ha quindi consigliato di procedere immediatamente con il taglio dell'ulna, ora che Alex ha 8 mesi e mezzo. Oggi stesso sarà operato, prima a un gomito poi tra qualche settimana all'altro. Vorrei evitare questa ulteriore sofferenza al nostro cucciolo, ma non possiamo rischiare di doverci pentire nei prossimi anni se dovesse avere problemi a camminare. Purtroppo, nessuno garantisce che l'intervento darà i risultati attesi e che eviterà di sviluppare artrosi almeno nei primi anni. Siamo demoralizzati.

Offline mimminax3

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 601
Re:Displasia dei gomiti e OCD - osteocondrite dissecante
« Risposta #14 il: 16 Marzo 2022, 10:09:28 »
Mi dispiace tanto per Alex e per voi che soffrite con lui .

Mi auguro che questo nuovo intervento possa risolvere il problema e faccia sì che Alex non provi più dolore.

Povero pelosone 8 mesi e mezzo e ha già dovuto subire due interventi importanti.

Facci sapere come è andata e un abbraccio forte a voi e al piccolo Alex

 


Privacy Policy - Cookie Policy