Autore Topic: È entrato in casa nostra da una settimana, ma è ingestibile: dove sbagliamo?  (Letto 31860 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.314
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Scusate ma nei post di Veronique non trovo nessuna spiegazione medico scientifica comprovata da anni di studi e ricerche. E in tutti questi anni NESSUNO è mai stato in grado di darmene una. Sto ancora aspettando un confronto serio a riguardo.
Sul resto fai come meglio credi, come dice Sofy prendete una strada e seguitela, ma per favore non siate depressi se un cucciolo vi fa impazzire. È assolutamente una cosa normale.


staff@golden-forum.it

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 36.365
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
hai la fortuna di aver preso come primo cane un golden, sono giocherelloni e terremoti da cuccioli, ma facilissimi da gestire una volta appresi i comportamenti basilari.Osservate tanto il vostro cane, imparate a riconoscerne gli atteggiamenti,conquistatene la fiducia e avrete a fianco a Voi un amico meraviglioso.Diatribe su pettorine collari e quantaltro ci sono sempre state in tanti seguono le loro scuole di pensiero, io ho sempre usato lo scorrimento, anche perche' Artu' le pettorine le ha sempre odiate, ma io non faccio testo e poi ho una lunga esperienza di collari a scorrimento che se usati male provocano danni.Ripeto sei fortunato ad avere un golden, se avessi avuto un JR saresti uscito pazzo lol
Teo Artu' e Rocky

Offline MARCANTONIO

  • Utente Rubino
  • *********
  • Post: 36.365
  • Teo nel cuore, Artu' e Rocky le mie pesti amate
ps il collare a scorrimento non certo da cucciolo
Teo Artu' e Rocky

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.239
    • Il mio profilo Linktree
Non sono un allevatore, ma vivo con e per i cani da soltanto 49 anni.
E per questo non posso far altro che essere d'accordo con Sofia e Tiziana.
Lo ripeto: è semplicemente un cucciolo ed in quanto tale potrebbe anche arrivare dal migliore allevamento del mondo, ma rimane un CUCCIOLO e, per questo, deve essere aiutato a capire il nostro mondo.
Tutti noi siamo passati dalla stessa fase, alcuni più e più volte, quindi capiamo perfettamente le problematiche.
Capirete, se vorrete farlo, che il guinzaglio da retriever è un magnifico oggetto quando il cane vi VORRÀ  stare accanto, e capirete che a quel punto basterebbe anche un filo di cotone perché lui non vorrà andare da nessun altra parte.
Usarlo su un cucciolo, oltre a tutto ciò che ha detto Tizi, aumenta il pericolo che scappi perché i cani son furbi ed imparerà in un attimo a toglierselo.
Le pettorine a "fascia" sul davanti sono palesemente impattanti sulle spalle del cane e chi dice il contrario meno deve dimostrare con spiegazioni anatomiche affidabili, non "sull'esperienza".
Le H non impattano su nessuna articolazione ed aspetto anche qui una dimostrazione del contrario.
Ogni periodo di vita del cane è soggettiva, non esistono formule magiche o rituali da compiere.
Contano l'empatia, la fiducia, la serenità e la coerenza.
È facile quando gli prende la mattana ?
No.
Ma, come per un bambino, rimpiangerete questo periodo.
Sempre se riusciate a viverlo per quello che è: un percorso di crescita PER VOI e per lui.


P.s: Tizi credo volesse dire che chi fa "concorsi di bellezza" predilige il guinzaglio da retriever anche da cucciolo per farlo abituare da subito a quello che dovrà usare in futuro. Ma in questo modo non pensa alla conformazione fisica del cucciolo che ha bisogno del suo tempo per arrivarci pian piano.
E "abbandonare" le discussioni mi conferma che questo non è un problema di cane. Mi spiace dirlo, ma dalle risposte e dal tono degli scritti traspare questo.
Non si abbandona, ma ci si confronta cercando di ascoltare chi ha più esperienza di noi. E questo vale sempre, non solo qui sopra.
Grazie.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Offline veronique

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 106
rsidanna: non ci sono spiegazioni mediche scientifiche nemmeno nel commento di Tiziana che sostiene danni da trachea per l'uso del guinzaglio. a quanto pare ognuno , come sostengo io, ha la sua scuola di pensiero Chi si preoccupa dello schiacciamento del petto e delle articolazioni e chi di preoccupa del collo
Però Tiziana ha ancora citato l'inesperienza e la volontà di fare concorsi della mia allevatrice ( e non so su che basi viene detto questo).
La mia allevatrice vive in un posto magico, in montagna, i cani vivono principalmente in casa con lei, tutti, e in boschi e prati magnifici. Sono equilibrati , tranquilli: passeremo due giorni li' con lei e ci verrà insegnato lì tutto incluso l'andare al guinzaglio.
Ad una settimana dal nostro arrivo a casa avremo l'educatrice che per le prime due settimane verrà a casa nostra, niente centro cinofilo ma gireremo insieme a lei la città per conoscere cose e rumori .
Valuteremo insieme pettorina o collare: i miei cani hanno sempre avuto la pettorina, sempre. Se sento di potermi fidare di questa allevatrice è cosi'. Non trovo giusto insistere sempre che gli allevatori altrui siano principianti o interessati al concorso. Nel mio caso è del tutto falso. N?  Nè stiamo parlando di allevatori "agée" O di vecchio stampo

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.314
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
forse non hai letto bene, quindi ti riporto le parole di Tiziana:

 ;)

Nel collasso tracheale, si assiste ad una modificazione della cartilagine tracheale che viene a perdere la sua normale rigidità. Fenomeni degenerativi colpiscono gli anelli cartilaginei tracheali, per cui la normale cartilagine ialina viene sostituita da tessuto fibrocartilagineo e fibre collagene.La conseguenza è che gli anelli tracheali non riescono più a garantire la normale conformazione della trachea nelle varie fasi della respirazione, tendono a collassare (da qui il nome della patologia) su se stessi. Il tratto interessato durante l’inspirazione è quello cervicale, invece durante l’espirazione l'aumento di pressione nella gabbia toracica ad opera dei polmoni può schiacciare il tratto intratoracico. Questo, comporta, durante la respirazione, una riduzione del lume tracheale e quindi una diminuzione dell’aria in entrata che nei casi più gravi può arrivare fino all’asfissia. Di conseguenza, si possono riscontrare rumori respiratori anomali, scarsa resistenza ad attività motoria, rigurgito e una dispnea di intensità variabile a seconda della gravità del collasso.

Questa è una spiegazione medico scientifica.
Oltretutto Davide anni fa fece un post perfetto con spiegazioni corredate da foto ed esempi ( che mi piacerebbe ritrovare ).
Aspetto sempre, da anni, chi mi dimostri il contrario e mi sa che aspetterò a lungo.


Comunque, giusto per ribadire il concetto di Maurizio, si parla di cani adulti con i quali ognuno sceglierà il mezzo preferito anche secondo le attitudini del cane. Ma lo strozzo o semi strozzo su un cucciolo iperattivo....

staff@golden-forum.it

Offline GIidDaLa

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 115
Io penso che un cane sia un po' come un figlio, dal punto di vista della relazione e dell'educazione. Intendo dire che serve tempo per conoscersi e per trovare il giusto equilibrio, ma anche per trovare un po' di tranquillità su come sia giusto muoversi. Nei campi dell'educazione e della salute, per i neonati come per i cuccioli, è sicuramente disorientante leggere tutto ed il contrario di tutto. Un po' alla volta, di sicuro, seguirete chi vi dà fiducia ed inizierete anche a scegliere da soli, sulla base dell'esperienza e del confronto. Capisco la fatica ed i momenti di scoraggiamento, ma sono una fase che riuscirete a superare, passo passo. Ne sono sicura! Rispetto ai tuoi interrogativi, non mi sento di darti consigli, perché non sono affatto un'esperta. Ti dico solo di osservare il tuo cucciolo e, un po' alla volta, entrare in una relazione che faccia stare bene entrambe. Buon percorso!

Offline veronique

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 106
forse non hai letto bene, quindi ti riporto le parole di Tiziana:

 ;)

Nel collasso tracheale, si assiste ad una modificazione della cartilagine tracheale che viene a perdere la sua normale rigidità. Fenomeni degenerativi colpiscono gli anelli cartilaginei tracheali, per cui la normale cartilagine ialina viene sostituita da tessuto fibrocartilagineo e fibre collagene.La conseguenza è che gli anelli tracheali non riescono più a garantire la normale conformazione della trachea nelle varie fasi della respirazione, tendono a collassare (da qui il nome della patologia) su se stessi. Il tratto interessato durante l’inspirazione è quello cervicale, invece durante l’espirazione l'aumento di pressione nella gabbia toracica ad opera dei polmoni può schiacciare il tratto intratoracico. Questo, comporta, durante la respirazione, una riduzione del lume tracheale e quindi una diminuzione dell’aria in entrata che nei casi più gravi può arrivare fino all’asfissia. Di conseguenza, si possono riscontrare rumori respiratori anomali, scarsa resistenza ad attività motoria, rigurgito e una dispnea di intensità variabile a seconda della gravità del collasso.

Questa è una spiegazione medico scientifica.
Oltretutto Davide anni fa fece un post perfetto con spiegazioni corredate da foto ed esempi ( che mi piacerebbe ritrovare ).
Aspetto sempre, da anni, chi mi dimostri il contrario e mi sa che aspetterò a lungo.


Comunque, giusto per ribadire il concetto di Maurizio, si parla di cani adulti con i quali ognuno sceglierà il mezzo preferito anche secondo le attitudini del cane. Ma lo strozzo o semi strozzo su un cucciolo iperattivo....

E perché mai hai decretato che la mia cucciola sarà iperattiva? Ma pensa un po’

Offline verasofia

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 249
  • Olivia la Goldenina
    • Instagram di Olivia
E perché mai hai decretato che la mia cucciola sarà iperattiva? Ma pensa un po’

Tutti i cuccioli tendenzialmente lo sono, e quelli di Golden Retriever, in particolare, sono tendenzialmente piuttosto esuberanti. Non penso proprio si volesse criticare la tua cucciola, quanto fare presente un dato di fatto che è vero nel 99% dei casi.
Olivia è in linea generale tranquilla, ma ti assicuro che basta veramente una briciola di pane che vola col vento per farle tirare uno strattone al guinzaglio (o una fontanella dell'acqua che la attira, un piccione in lontananza o una mosca che vola). Io mi sento tranquilla con la pettorina e non sono una talebana (per me ognuno, con un po' di spirito critico, può fare quel che crede), ma in questa fase in cui voglio che lei conosca il mondo non me la sentirei di metterle il guinzaglio da retriever.

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.314
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Grazie.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Prego, but... for what ?  :D

staff@golden-forum.it

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.314
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
E perché mai hai decretato che la mia cucciola sarà iperattiva? Ma pensa un po’
A parte il fatto che si sta parlando della cucciola di Axel2020 (il thread è il suo ) ed ho risposto a te per la parte "scientifica" visto che dicevi che Tiziana non aveva detto niente di medico ed invece aveva spiegato perfettamente.
Non capisco perché poi tu ti debba scaldare.
Se un cucciolo non fosse iperattivo ci sarebbe da preoccuparsi, o qualcuno ti ha detto il contrario ?
Mica è un'offesa, anzi... mi manca quando Seta lo era perché eravamo all'inizio della nostra meravigliosa avventura.


staff@golden-forum.it

Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.314
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
X Orsidanna

Non ho abbandonato la discussione, ho scritto che aggiornerò l'evoluzione del nostro rapporto con Axel con più distanza di tempo tra un update e un altro per darci modo di applicare i correttivi e vedere i risultati nel lungo periodo, non ha senso scrivere quello che combina ogni 3 ore anche perché mi rendo conto che poi passo per super ansioso.

Io credo di non aver mai detto che abbiamo un cane sbagliato o lasciato intenderlo, anzi vi sfido a trovare le parti in cui si evince questo. Che il problema siamo noi e la nostra totale inesperienza, ci è sempre stato chiarissimo. Infatti quando parlo dei momenti di depressione mi riferisco esclusivamente ai nostri dubbi sul fatto di essere effettivamente all'altezza di crescere un cane e di renderlo felice come merita, e se prima di fare queste scelte che rivoluzionano la vita avremmo dovuto fare valutazioni più approfondite, aiutati da qualcuno che ci mettesse subito difronte a quello che ci avrebbe aspettato. Quando vediamo certi comportamenti nel cane, capiamo che non si è ancora instaurata una buona relazione con noi, e questo ci fa male ma più per lui che per noi. Ma da certe scelte non si torna indietro e ora spetta a noi "trovare la quadra" della situazione.

Se dai miei scritti è passato altro mi dispiace ma non è la realtà dei fatti. Abbiamo appena iniziato un percorso con un educatore, e ricordo anche a te che è quello che quasi tutti ci avete consigliato, prima non pensavamo fosse necessario, poi ci siamo convinti, segno che non è assolutamente vero che non ascoltiamo i vostri preziosi contributi. E sempre voi stessi ci avete consigliato di evitare di leggere internet e sentire mille campane perché saremmo solo andati in una confusione incredibile, e di seguire rigidamente la linea dettata dall'educatore. Quindi capite bene che adesso non possiamo disattendere un percorso iniziato con lui (e ribadisco che voi in primis ci avete detto di fare così), non stiamo spendendo soldi a vuoto, questo non vuol dire che non teniamo conto delle vostre considerazioni. Tiziana per esempio trova un'assurdità tirare il cane per la collottola, il mio educatore sostiene che senza esagerare nel farlo di continuo e quando fa qualcosa che davvero non deve fare in nessun modo (quindi non certo se acchiappa una ciabatta), si può fare. Voi provate per un attimo a mettermi nei miei panni e capite che poi ho difficoltà a capire che strada prendere in certi momenti, posso solo provare a "mediare" tra le due posizioni e quindi attuare questo metodo davvero come estremissima ratio.
Ho fatto un esempio ma potrei parlare di tante altre situazioni.

Sulla pettorina ad H chiedevi una spiegazione e ti posso solo dire che il mio allevatore come giustificazione la stessa dell'allevatrice di Veronique, leggiti il suo post più sopra per sapere quale. Non ho le competenze per sapere chi ha ragione.
Ringrazio ancora tutti.

PS Visto che ci tenete allora no problem, l'allevamento è questo qui:
 http://muchmoregolden.it/
Bene allora, aspettiamo novità.

staff@golden-forum.it

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 14.239
    • Il mio profilo Linktree

Prego, but... for what ?  :D
Per la risposta sensata.

Comunque, ragazzi, fate un po’ come volete.
L’obiettivo, però, deve essere chiaro: desidero un cane equilibrato, sereno, che viva bene le situazioni che vivo io; sono disposto a rispettarlo nel periodo di reciproca conoscenza, perché io devo capire il suo carattere e lui, strappato alla sua realtà natale, è spaesato e ha bisogno di punti di riferimento, di una serenità coerente, non di gente stressata che gli corre dietro.
Faccio un esempio. Ho un bimbo piccolo e ho paura che metta le dita nelle prese, che faccia cadere soprammobili fragili? Metto dei copripresa, metto al sicuro i soprammobili, ovvero lavoro di prevenzione, mica mi metto a urlargli dietro o a rincorrerlo per paura che faccia danni.
Desidero che sappia quali sono i comportamenti apprezzabili? Gli faccio capire quando si sta comportando bene, gratifico la calma e la buona volontà.
I primi esercizi sulla calma proposti dal vostro educatore mi sono noti, presumo che venga da una formazione cognitiva e penso che vi sarà utile.
Ci vuole calma e pazienza. Sia chiaro al cucciolo che cosa può mangiucchiare e che cosa no. E ovviamente non lascio in giro “tentazioni” come scarpe e ciabatte, ma qualche divertente bottiglia di plastica schiacciata, qualche straccio intrecciato; e se ho paura per l’incolumità della libreria da 10000 € posso rendere off limits quella stanza per un po’ di tempo.

P.S. Oggi passeggiavo con la cana a guinzaglio lasco. Lasciatemelo dire. Se il cane non tira (e avrò impostato un buon lavoro al guinzaglio), attaccare il guinzaglio sulla schiena di una pettorina è molto più comodo, perché il guinzaglio non gli va fra i piedi. E consente i movimenti corretti nel caso si incontrino altri cani (ovviamente mai da vicino). Se però mi dà uno strattone perché vede un gatto, la pressione della pettorina ad H va in minima parte sul torace, chi dice il contrario non ne ha mai usata una.

P.P.S. Anch’io poche volte ho usato con la cucciola la pinzatina sul collo per farle smettere un comportamento. Una pressione leggera, con voce bassa. Non credo sia rimasta molto traumatizzata. Poi ha imparato subito il segnale vocale.

Offline veronique

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 106
Fino a prova contraria, la parola iperattivo (a proposito di termini medici,) non significa la normale esuberanza di un cucciolo, anche di golden, visto che iper significa dal greco "oltre" . e infatti come da DSMIV dove c'e' iper attività c'è una attività superiore a quella considerabile normale.
Quindi non giochiamo con le parole .

ll fatto che uno si stizzisca è perché veramente c'è un approccio che faccio fatica a capire.
Come si fa a pensare che l'allevatrice del mio cane sia incompetente, fissata con le mostre ecc.. Ma pensate che tutti i veterinari siano solo favorevoli alla pettorina?
Io non dico che chi mette la pettorina (io la metterò!!!) è un incompetente.. sarebbe opportuno rispettare tutti, visto che qui, mi pare, nessuno vuole il male dei propri cani.
E' proprio il tono di chi pensa che gli altri siano tutti stupidi che probabilmente indispone.
Io sono qui per imparare.. la mia allevatrice non è favorevole al kennel: io ho letto qui dentro, ho imparato e credo che PER LE MIE ESIGENZE (e solo per le mie, non per quelle di tutti) , forse un uso "leggero" del kennel al contrario mi sarà utile eccome, e l'ho imparato qui. Quindi imparo e metto in pratica, magari con le modifiche che si adattano alla mia famiglia.

Ci sono allevamenti terribili.. ho toccato con mano. Ma il mio, al contrario, è l'esatto opposto. E' un piccolo paradiso dove i golden sono cresciuti come bimbi di famiglia. Niente è assoluto. Potrò anche cambiare idea ma al momento non ho motivo per criticare il loro operato.
COme si fa a criticare senza conoscere?


Offline orsidanna

  • Moderatore
  • ***
  • Post: 25.314
  • .... camminiamo insieme....
    • trekking a bologna
Ripeto, è il thread di Axel2020 e stavo parlando della sua cucciola.
Perché insisti a parlare di te e del tuo allevamento?
Per il resto, credimi sulla fiducia o fai pure come ti pare, ma le parole le conosco perfettamente, quindi se ho detto che un cucciolo è normale che sia iperattivo volevo proprio dire quello.
Non stiamo demonizzando nulla, almeno personalmente.
È solo che ogni momento di vita del cane ha necessità particolari e sta a noi umani capirle ad aiutarlo.
Quindi vanno bene la pettorina ad H, il guinzaglio da retriever, il filo di cotone o nulla, ma vanno bene in determinati momenti e, SOPRATTUTTO, in determinati momenti di conoscenza reciproca cane/uomo.
Conoscenza che si costruisce con pazienza, serenità, comprensione e coerenza.
Tutti gli altri discorsi, veramente, lasciano il tempo che trovano.

staff@golden-forum.it

 


Privacy Policy - Cookie Policy