Autore Topic: blocchi "psicologicii"  (Letto 4021 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ollyenanà

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 106
blocchi "psicologicii"
« il: 27 Settembre 2008, 21:05:23 »
io parlo di blocchi psicologici -se così si possono definire...?-
nanà è molto paurosa.

i primi giorni per farla camminare al guinzaglio- nonostante gliel avessi fatto digerire poco a poco a casa...- certe sudate...bastava un rumore un po' + forte e si bloccava....!!!!
ora il problema più rilevante è che non c'è verso di farla salire in macchina,e durante i tratti ansima e va in ansia....

l ho presa ad un allevamento a 100 km da casa mia,perciò fin da piccolissima l ho abituata alla macchina....
un pochino con la mia y era migliorata-solo durante i tragitti- ma ora nn ce l ho + ,perchè irreparabilmente incidentata!!!
non sapete che scene per farla salire....fa il peso morto!
io devo sollevare 30 kg "a sasso"!!!
le ho provate tutte,dai bocconcini -che sputa-, all andare io dietro,nei sedili posteriori mentre lei è nel portabaglio,per tranquillizzarla....ma non è servito a nulla...
abbiamo provato anche con l addestratore,niente!
 
altro problema:
se un estraneo-anche munito di cane- le si avvicina troppo "direttamnte" lei abbaia e borbotta come una matta,e lo scarta.
non ha subito nessun tipo di trauma da piccola,è uscita dall allevamento ed è entrata in una famiglia numerosa,caciarona e già con un altro cane,che le ha dedicato tutte le attenzioni e le coccole di cui aveva bisogno,
quindi penso che di stimoli ne abbia avuti!!!!

è un po' frustrante quando ti chiedono: -ma l hai trovata? perchè è così paurosa? ha subito traumi? -  no,no,no!!!


è un po' paurosa anche quando incontriamo cani che non conocse,
gira a largo,larghissimo - tanto che l altro giorno mi stava tirando sotto una macchina per evitare un pastore tedeco-

penso che sia il suo carattere c' è chi è più temerario,chi più pauroso,
lei fa parte della seconda categoria,
non mi sgolo neanche più -mi limito a caricarla di peso in macchina!!! :-\ -.
è lei è fatta così,se fa parte del suo splendido carattere -nel complesso- a me va bene così,
d' altronde nessuno è perfetto,a cominciare da me....

baci a te e a shaggy

ps: scusa se mi sono un po' dilungata,però dovevo spiegare bene lla situazione....

Offline elisavalli

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.479
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #1 il: 27 Settembre 2008, 21:51:20 »
Ciao!
Mi permetto di intervenire anch'io, più che altro per chiederti come mai sembri così rassegnata  ?-?-?  dai quasi per scontato che la tua patuffola sia così e debba essere così per sempre, che non ci siano speranze insomma. Io non sono d'accordo...penso che la tua nanà non viva benissimo con tutte queste sue ansie e paure, insomma è un cane che vive spaventato e che si angoscia quando viene esposto a stimoli assolutamente normali e che fanno parte della vita quotidiana. Per lo meno da quello che ci racconti. E' un peccato che un cane debba vivere male così :( dispiace insomma, anche se certamente voi l'amate e la accettate anche così. Però penso che le fareste un favore se invece che accettarla e sopportarla cercaste di aiutarla ancora, lavorandoci su. Penso che ci siano ancora ampi margini di miglioramento per portare nanà ad avere più fiducia in se stessa e nel mondo esterno. Guarda Nura cosa è riuscita a tirare fuori dal suo terrorizzatissimo dalmata. Forse non hai trovato l'addestratore giusto o non gli hai dato abbastanza tempo per agire. Io ci riproverei, con l'aiuto giusto e con tanta pazienza. Per il bene della cagnolotta che vivrebbe decisamente meglio...

Offline Ollyenanà

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 106
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #2 il: 28 Settembre 2008, 14:59:27 »
ciao elisa,

sì, nanà è un po'paurosa,
ma non da vivere male o precluderle delle cose,lei non vive spaventata o traumatizzata ...
è serena va al parco gioca con tutti i suoi cani amichetti,esce tranquillamente al guinzaglio (ora)...

ha le sue paure,
ci sono cani che quando vedono un gatto lo vogliono inseguire a tutti i costi cani che abbaiano quando una persone sale su una sedia,cani che hanno paura dei pavimenti bianchi ( il golden di una mia amica non cammina sul marmo!!!e lei lo ha in salone)...etc

ogni cane ha qualche fissa che per quanto ci si possa lavorare,questa un po'  rimane.
poi penso che i golden di carattere non siano molto estroversi e temerari(tipo labrador),
sì ci sono soggetti più espansivi,e ci sono anche soggetti più "timidi",lei è un po' "tirarta" con gli estranei,molto diffidente(ma questo un po',devo riconoscere,che lo sono anch io...)

quando era piccola spesso chiamavo l allevatrice per chiederle dei vari comportamenti,lei mi ha sempre tranquillizato dicendo che fosse normale,anche nella cucciolata,i test di cooper(mi pare che si chiamino così) avevano evidenziato che fosse una cucciola più timida rispetto ad altri.

poi con noi,con il mio ragazzo con simona e ale è estremamente affettuosa,casinara e dolce,ma agli estranei non si concede molto.

i blocchi che ha sono macchina scale mobli...etc cose un po' strane e non ordinarie (a parte la macchina)
per la macchina penso che prima o poi imparerà,nella y si stava sciogliendo....ma ora non esiste +.... lei sale ma con un po' di sforzi miei per sollevarla è una cosa che palesemente non le piace.

però io non mi sono rassegnata,le insegno sempre cose nuove, salta gli ostacoli, i tronchi fa i percosi al parco,fa la palizzata e tra un po' ci iscriveremo al corso di agilty.
quando siamo andate a polvese ha preso pure un traghetto rumorosissimo....

è solo che è un po' più ansiosa rispetto ad altri cani....

AleShaggy

  • Visitatore
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #3 il: 28 Settembre 2008, 19:42:10 »
Ciao Olly,
ti avevo fatto questa domanda poichè anche Shaggy ha un carattere un pò "particolare".
Noi lo abbiamo preso a 65gg presso un allevamento Croato consigliatoci spassionatamente,
il cucciolo ha affronato il viaggio Croazia-Italia molto bene senza presentare ne fastidi per l'auto ne dandoci nessun altro segnale negativo.
In casa è stato accolto calorosamente da me,da mio marito (il bimbo non lo metto in considerazione perchè quando Shaggy è arrivato aveva solo 5mesi) e dall'altra cagnolina,una cucciolona di cocker, e posto in un contesto credo psicologicamente "salutare".
é stato trattato con estrema dolcezza ma anche con fermezza,ha da subito capito che ci sono regole da rispettare e bocconi prelibati come ricompensa;
l'impatto col guinzaglio non è stato drammatico,il dramma è stato proprio l'ambiente esterno. Di camminare non ne voleva sapere,si "piantava" continuamente e andava stimolato vocalmente o con dei biscottini per fargli fare qualche passo.
Poi non parliamo dei rumori poichè questa è veramente una tara indissolubile. Basta senta il passaggio di un furgone più rumoroso,un cancello automatico in movimento ecc che va in ansia e se non corretto istantaneamente entra in fuga. Quando era più piccolo abbiamo fatto consulenze comportamentali con lezioni cane-padrone in cui gli sono stati insegnati con metodo gentile i classici esercizi nei quali ha ottenuto ottimi successi,abbiamo cercato di correggere anche questi atteggiamenti di paura ma con scarsi risultati,ci abbiamo lavorato molto e ci lavoriamo tutt'ora giornalmente nelle uscite quotidiane,qualche piccolo miglioramento lo ha ottenuto ma molto poco. Eppure anche lui non ha subito traumi,non essendo il nostro primo cane (prima di lui 2 rottweiler e un meticcino fantasia) siamo stati sempre attenti a dargli i giusti imput evitandogli situazioni di stress ma a quanto pare a poco è servito. Altro problema è anche per lui la macchina,anche in questo è migliorato,quando era più piccolo era un dramma,adesso diciamo che non viaggia volentieri per la città ma in autostrada va meglio,anzi nel viaggio per le vacanze è pure riuscito ad addormantarsi;pensa che l'altr'anno si è fatto Firenze-Croazia tutto il tempo in piedi dall'ansia!!!!!!!!! Quest'anno stesso tragitto ma ha appunto dormito.Per farlo salire però tocca comunque anche a me sollevare i fatidici 30kg a peso morto!!
Altro dramma (e con questo la finisco  ;) ) sono gli oggetti ingombranti: ha pure paura del saccone dei suoi croccantini!
Basta che in casa ci sia qualcosa di grande che non è consueto esserci che non so cosa scatti nella sua testa,addirittura si accuccia sul pianerottolo di casa tant'è la paura di entare.....
Per il resto anche lui ha un  ottimo carattere,con adulti e bimbi è a dir poco uno spettacolo,ha veramente un carattere d'oro.
Anche con gli altri cani va molto bene,solo dai maschi che trova al parco esige rispetto,ma credo che questo sia anche giusto,un pò di carattere ci vuole!  :)

In conclusione penso proprio sia un suo problema caratteriale,potrà forse ancora miglioare (è giovane,ha 1anno e mezzo) però la sua natura resterà sempre questa.
Scusate la lunghezza esagerata del messaggio!

Saluti a tutti Alessandra e Shaggy

Offline Simo

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 389
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #4 il: 28 Settembre 2008, 23:58:07 »
Questo racconto di Alessandra mi ha fatto venire in mente un episodio che mi è capitato qualche giorno fa: stavo a passeggio con Jolie, e in una strada che frequentiamo spesso un negozio di antiquariato aveva messo su bordo del marciapiede un suo oggetto in vendita...un mucca di legno! Non a grandezza naturale eh, diciamo come un terranova più o meno. Bene, Jolie quando l'ha vista ha dapprima iniziato a scodinzolare e si è avvicinata piano piano, poi ha visto che c'era qualcosa di strano e si è immobilizzata e ha iniziato a piagnucolare per la paura...bè non c'è stato verso di farla passare lì davanti, ho dovuto fare il giro largo! Per dire, Jolie è una che la notte di capodannno se la passa a dormire beata e poi ha fifa delle cose più stupide em_036
Penso anch'io che ogni cane abbia le sue di paure, i suoi timori, che ognuno è un mondo a sè, e non sempre la soluzione sta nel forzarli a superarle.  em_054

AleShaggy

  • Visitatore
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #5 il: 29 Settembre 2008, 09:32:37 »
Si infatti anche secondo me dobbiamo provare ad aiutarli a superare le ansie ma senza forzarli,sarebbe sicuramente controproducente!
I rumori tipo tuoni o botti di capodanno non infastidiscono neppure Shaggy,non batte ciglio.... Che strani che sono i nostri amori!  :D

Saluti a tutti i pidedi e carezze ai quadrupedi


Offline liury

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 471
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #6 il: 29 Settembre 2008, 10:20:46 »
Di sicuro è una certezza che ogni cane ha il proprio carattere e che più tanto non si riesca a modificarlo e forse non sarebbe neanche giusto.
Però mi pare che qui si parli di cose diverse che non hanno a che fare solo con il carattere,non mi pare così normale che questi cani provino così fastidio ad andare in auto,mi trovo più d'accordo con Elisa tenterei anch'io di trovare un bravo addestratorre che nel rispetto dell'indole possa aiutarli a superare questi problemi perche,sono convinta che alla fine loro ma neanche chi gli sta a fianco non vivano benissimo.

yvlohorse

  • Visitatore
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #7 il: 29 Settembre 2008, 11:38:26 »
Mulan anche è un pò scostante con gli estranei, ma crescendo sta migliorando molto.
Nel suo caso credo che tutto si sia scatenato a causa di una esperienza poco piacevole avvenuta quando aveva poco più di due mesi.

Dei ragazzi l'hanno accerchiata per fargli le coccole e lei si è terrorizzata, da allora quando vede umani che gli si avvicinano in malo modo si tira indietro. Prima gli abbaiava anche contro, ora comincia a farlo meno.

L'importante è portarle a fare più esperienza possibile per fargli capire che gli umani non sono pericolosi.
Ho cmq notato una grossa sensibilità alle posture. Mulan valuta sempre come si avvicina l'umano. Se è irruento e si china sopra di lei, Mulan si tira indietro, altrimenti si lascia toccare, anzi ti dirò di più è lei  che cerca le coccole da quelli che incontra.
Quando la gente vuole toccarla, falla sedere e spiega alle persone come devono avvicinarla.

Per la macchina ti capisco benissimo, anche io devo aiutarla a salire. lei vomitava sempre, poi ho imparato che non devo mai portarla in macchina a pancia piena.
Ora non vomita praticamente mai.
Considera che se gli fai fare brevi tragitti e la porti in posti belli, capirà che la macchina equivale a grande divertimento e salirà più volentieri.
Non è detto che sia ansia, probabilmente soffre la macchina, quindi userei dei rimendi (rescue o simili) che hanno un buon effetto.

AleShaggy

  • Visitatore
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #8 il: 29 Settembre 2008, 14:14:56 »
Anche l'ansia di Shaggy per la macchina credo derivi dal mal d'auto che purtroppo lo ha accompagnato per un periodo della sua crescita.
Certo le dovute precauzioni (come non dare la pappa prima) aiutano ma in alcuni casi non sono sufficienti...
Abbiamo usato rescue,emergency e addirittura gli zuccherini alkan;l'addestratore stesso ci disse di portarlo per brevissimi tratti in luoghi piacevoli in modo potesse associare il viaggetto a qualcosa di bello,fatto sta che penso che lui non è e non sarà mai un amante dell'auto.
Per il discorso addestramento senz'altro l'aiuto di un valido addestratore è fondamentale,devo pur dire che bisogna ben selezionare la persona a cui ci si affida,sono dell'idea che una metodologia sbagliata possa rovinare anche permanentemente il carattere di un cane,soprattutto di un soggetto sensibile....
E per noi anche qui cade l'asino! mi spiego, l'addestratore da cui lo abbiamo portato da cucciolo è un nostro grande amico di famiglia,mi fido ciecamente di lui e dei suoi metodi in quanto conosco molto bene il suo modo di lavorare,quando avevo i rottweiler ho fatto un addestramento di 2 volte settimana per 2 anni per fargli conseguire i vari brevetti; appena è arrivato Shaggy naturalmente ho pensato di farmi seguire da lui: il problema???
E' a circa 50 km da casa nostra!!!! Quindi Shaggy non amando l'auto rischia di arrivare alla lezione già stanco e poi l'auto fa male pure al mio bimbo che dovrei lasciare a casa ma non riesco ad organizzarmi. Questo addestratore non fa lezioni domociliari.
Dovrei e vorrei rivolgermi a qualcun'altro ma purtroppo ho paura di cascare nella persona sbagliata,a questo proposito se qualcuno potesse indirizzarci su un addestratore con i fiocchi gliene sarei davvero grata...... Noi abitiamo a Firenze sud,ovvio che qualche chilometruccio siamo disposti a farlo però nei limiti del possibile  ;D

Saluti a tutti Ale

Offline alisigra

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 146
  • l'allegra famiglia
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #9 il: 29 Settembre 2008, 15:13:13 »
Dalla mia posso dire che Sally un po di mal d'auto c'è l' ha sempre avuto (sbaiavo a farla mangiare prima )...per farla salire in auto ho dovuto prenderla in braccio per un po di tempo anche per la sua frattura femorale ma oggi basta aprire il cofano e lei è già su pronta...fosse per lei salirebbe anche al posto di guida  ;D....quando è ora di scendere non osa muoversi se non ha il guinzaio ben attaccato...mitica ;D ;D ;D.In principio piangeva un po ma con un richiamo tipo "Sally stai tranquilla" e tutto passava.
Anche Sally non ha nessuna paura dei fuochi d' artificio o dei tuoni...per questo devo ringraziare Tiziana che prima di consegnarcela ha cercato di fagli fare più esperienze possibili....compreso aperture di ombrelli (anche senza pioggia ;D) che possono far paura ad un cucciolo .... vedere apparire qualcosa di voluminoso che fino ad un momento prima non c'era.
Mi è capitato che Sally si impuntasse nei confronti di una sacco dell' immondizia appeso e l' abbiamo risolta facendogli vedere che avvicinandomi non c' era nessun pericolo ,una volta fatto questo ho fatto avvicinare anche lei senza forzarla e rassicurandola con un placido vieni e qualche carezzina.
Le prime uscite di casa sono state fantastiche non ha mai avuto paura di niente ...ne di moto,trattori ,persone o cani che abbaiavano dietro i loro cancelli ...anzi era pronta a far sentire la sua voce.
L' unica cosa non fa ancora la pipì in giro....in compenso se la fa letteralmente addosso per la felicità quando arriviamo da lavorare.
Spero che crescendo gli passi.
A presto

Offline Ollyenanà

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 106
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #10 il: 29 Settembre 2008, 16:02:21 »

nanà non ha mai vomitato in macchina,non penso che sia mal d' auto.
semplicemete la ritiene una situazione che non le piace.
nei tragitti lunghi si stanca e dopo un po' si mette giu,però ce ne vuole!!

con gli estranei ha perfettamente lo stesso attegiamento che hai descritto di mulan.
e quando era piccola successe un evento simile,incontrammo una scolaresca di bambini di 6 anni....
penso che quello abbia rimarcato la sua diffidenza.

cmq ora lei ha 2 anni e devo dire che è migliorata moltissimo nell ultimo anno.

sentendo anche le vostre esperienze mi accorgo che cmq i suoi comportamenti in un certo senso non sono 'npoi così 'anormali',sì un po' problematici,però risolvibili col tempo...
secondo me è solo questione di maturazione,più crescono più questi episodi si  ridimensionano.

almeno per me è stato così.

per ale shaggy: noi abbiamo fatto ,per un periodo,quando nanà era cucciola un addestramento speciale.quando succedeva qualche rumore esagerato che spaventava nanà lei anzicchè fuggire lontano doveva venire verso di me.e l abbiamo abituata ai botti quando sparavano(cn la pistola che fa solo rumore) per le prove di utilità dei rotty.
questo perchè una volta in un negozio vicino casa un signore è entrato con una busta rumorosa urtando nanà(lei aveva 3 mesi)e dimenandosi si è liberata dal collare....mi ha fatto morire di paura!!!!!
è arrivata fino a casa attraversando la trionfale(strada trafficatissima) e tutta la piazza...l.la volevo ammazzare!!!!

baci a tutti

yvlohorse

  • Visitatore
Re: blocchi "psicologicii"
« Risposta #11 il: 29 Settembre 2008, 16:09:16 »
Mulan ha due anni e mezzo e ha fatto enormi progressi in questo senso.  ;D

I golden sono estremamente sensibili e considerando che tra i due e i tre mesi è un periodo delicatissimo per la socializzazione, con molta probabilità esperienze come quelle capitate a Mulan e a Nanà lasciano un piccolo segno.

 


Privacy Policy - Cookie Policy