Autore Topic: fobie  (Letto 460 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline raffaelle

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 115
fobie
« il: 29 Luglio 2017, 23:43:40 »
salve,spero sia la sezione giusta.
ho un golden che ha poco piu' di 13 mesi,una femmina bellissima,a volte davvero credo sia la piu' bella del mondo(ok sono di parte ma è stupenda).
ha le caratteristiche del vero golden,confidente con tutti,cani e umani,vuole coccole da tutti.
premetto che è il mio primo cane,quindi mi metto in discussione anch'io,il fatto è che Aika per quanto sia dolce bella è brava è ingestibile fuori nel senso che ha troppe paure.
l'ho portata fuori sin da piccolissima,ha fatto anche un  corso per addestramento base.
sono troppe le cose che la spaventano,riesce a passeggiare disinvolta nei due -tre isolati intorno casa,se ci allontaniamo è un problema.
tira all'indietro cercando di sfilarsi la pettorina,teme cassonetti,transenne,rumori,griglie,carte mosse dal vento,balconi bassi,tapparelle alzate o abbassate bruscamente,quando inizia ad impaurirsi poi le viene tutto difficile e le paure aumentano.
nel tempo siamo riusciti ad eliminare alcune paure ad esempio i passeggini e le moto,c'ero riuscito anche coi cassonetti ma ora le è tornata e credetemi non è facile gettare il sacchetto con un cane che non vuole saperne di avvicinarsi al cassonetto,mi sto specializzando nei canestri da tre punti.
c'è sempre qualcosa di nuovo che la spaventa,la mia preoccupazione principale è che possa sfilarsi la pettorina e finire sotto una macchina.
ha paura anche dell'acqua,è guardinga anche in casa seppure non le neghiamo nemmeno l'accesso al letto.
ha amici cani coi quali gioca tutti i giorni ma non li imita,loro si immergono nell'acqua e lei si allontana.
ovviamente la paura dell'acqua è l'ultimo dei problemi ma la delusione è tanta per non poter godere di una passeggiata  fuori porta.
consigli?
ogni istante è diventato importante da quando sei con me

Offline Pepetto

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 911
  • ... se abbaia è affidabile al 100%!!🐶
Re:fobie
« Risposta #1 il: 30 Luglio 2017, 00:20:12 »
salve,spero sia la sezione giusta.
ho un golden che ha poco piu' di 13 mesi,una femmina bellissima,a volte davvero credo sia la piu' bella del mondo(ok sono di parte ma è stupenda).
ha le caratteristiche del vero golden,confidente con tutti,cani e umani,vuole coccole da tutti.
premetto che è il mio primo cane,quindi mi metto in discussione anch'io,il fatto è che Aika per quanto sia dolce bella è brava è ingestibile fuori nel senso che ha troppe paure.
l'ho portata fuori sin da piccolissima,ha fatto anche un  corso per addestramento base.
sono troppe le cose che la spaventano,riesce a passeggiare disinvolta nei due -tre isolati intorno casa,se ci allontaniamo è un problema.
tira all'indietro cercando di sfilarsi la pettorina,teme cassonetti,transenne,rumori,griglie,carte mosse dal vento,balconi bassi,tapparelle alzate o abbassate bruscamente,quando inizia ad impaurirsi poi le viene tutto difficile e le paure aumentano.
nel tempo siamo riusciti ad eliminare alcune paure ad esempio i passeggini e le moto,c'ero riuscito anche coi cassonetti ma ora le è tornata e credetemi non è facile gettare il sacchetto con un cane che non vuole saperne di avvicinarsi al cassonetto,mi sto specializzando nei canestri da tre punti.
c'è sempre qualcosa di nuovo che la spaventa,la mia preoccupazione principale è che possa sfilarsi la pettorina e finire sotto una macchina.
ha paura anche dell'acqua,è guardinga anche in casa seppure non le neghiamo nemmeno l'accesso al letto.
ha amici cani coi quali gioca tutti i giorni ma non li imita,loro si immergono nell'acqua e lei si allontana.
ovviamente la paura dell'acqua è l'ultimo dei problemi ma la delusione è tanta per non poter godere di una passeggiata  fuori porta.
consigli?
Non ho consigli, mi spiace. Posso solo dirti che anche Pepe sta lontano dall' acqua nonostante tutti i cani intorno a lui ci entrino e che anche lui è un fifone tremendo: ha paura delle foglie secche, dei sacchetti pieni, dell'aspira polvere e di altre cose ma con lui riesco a passeggiare. Puoi provare a portarla (per le passeggiate lunghe come quelle nei weekend e non per quelle"pipì") in luoghi tranquilli in collina o semplicemente in parchi isolati dai rumori e dagli elementi cittadini. MAGARI (non sono esperta)piano piano, introducendo qualche elemento alla volta, si abituera' a stare persino in centro città!
Per la bellezza:foto? Sono convinta che sei bellissima! E brava ad allenare il tuo papi a basket! 😉😍

Inviato dal mio SM-G357FZ utilizzando Tapatalk


Offline Chia71

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 4.063
Re:fobie
« Risposta #2 il: 30 Luglio 2017, 11:03:46 »
Io mi affiderei ad un bravo comportamentalista ripercorrendo con lui la storia di Aika per capire se c'è stato qualche evento particolare da spaventarla al punto di non essere serena neppure in casa ... Lui farà tutte le domande costringendovi a ripensare a tutto, magari particolari a cui non avete dato importanza, magari una situazione o la privazione di situazioni che per lei ora sono nuove ...

Eviterei ora come ora le situazioni che le fanno spavento tipo il cassonetto, anche se non vi avvicinate ma già il gesto di lanciare il sacchetto potrebbe spaventarla ... Cercherei di fare con lei solo le cose che la fanno sentire tranquilla, portarla in posti dove può giocare con voi lontano da tutto, in modo da avere piena fiducia anche in voi, farle capire che se ci siete voi c'è tranquillità perchè sicuramente, ed è comprensibile, uscire sapendo che lei non è tranquilla in qualche modo agita anche voi e lei lo sente ... E al tempo stesso prendere contatti con qualcuno che vi possa aiutare perchè 13 mesi sono pochi e tanti, non fate passare altro tempo ...


Offline Gloria Donati

  • Utente Platino
  • *******
  • Post: 7.129
  • Tass il mio tesoro e il mio kender
Re:fobie
« Risposta #3 il: 30 Luglio 2017, 14:36:17 »
Io mi affiderei ad un bravo comportamentalista ripercorrendo con lui la storia di Aika per capire se c'è stato qualche evento particolare da spaventarla al punto di non essere serena neppure in casa ... Lui farà tutte le domande costringendovi a ripensare a tutto, magari particolari a cui non avete dato importanza, magari una situazione o la privazione di situazioni che per lei ora sono nuove ...

Eviterei ora come ora le situazioni che le fanno spavento tipo il cassonetto, anche se non vi avvicinate ma già il gesto di lanciare il sacchetto potrebbe spaventarla ... Cercherei di fare con lei solo le cose che la fanno sentire tranquilla, portarla in posti dove può giocare con voi lontano da tutto, in modo da avere piena fiducia anche in voi, farle capire che se ci siete voi c'è tranquillità perchè sicuramente, ed è comprensibile, uscire sapendo che lei non è tranquilla in qualche modo agita anche voi e lei lo sente ... E al tempo stesso prendere contatti con qualcuno che vi possa aiutare perchè 13 mesi sono pochi e tanti, non fate passare altro tempo ...
straquoto Chiara.. e MOLTO importante che la veda un bravo comportamentalista prima che generalizzi le paure..


Offline Milù2012

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.488
Re:fobie
« Risposta #4 il: 02 Ottobre 2017, 13:39:13 »
 Ciao Raffaele,
Il piccolo consiglio che posso rifilarti è quello di trovare la persona giusta che ti possa aiutare a comportarti col tuo cane. Ti dico già che non sarà facile purtroppo e la strada sarà lunga. Ma se ti ci applichi e trovi la persona giusta, potrai gestire la situazione al meglio. Un abbraccio...





Offline M.Rosa&Renny

  • Goldenforum-Aid
  • *
  • Post: 4.847
  • "Poggia la tua zampa sulla mia mano; io TI VEDO.."
Re:fobie
« Risposta #5 il: 02 Ottobre 2017, 14:06:49 »
Ciao. Anche la mia Kiri ha paure profonde che son difficili da sradicare. Ma posso dirti che con la pazienza e la perseveranza molte le si supera. Insieme. FONDAMENTALE e' decontestualizzare gli eventi . Tipo, che so, il rumore improvviso...il camioncino....ecc. Quando si spaventa, fai finta di nulla....proponi un bombo e appari sereno. Alcuni timori la Kira li ha superati, con sua buona volonta' e tanto nostro impegno. Altrio meno. Altri decisamente sono radicati. Lei teme gli ombrelli. Ha temuto per due estati anche gli ombrelloni da spiaggia...un cinema metterla a posto. Invece quest'anno ....non ci ha èpiu' fatto caso. La crescita, la maturita'...aiuta molto. Pero' come giustamente suggerito se il complesso dei timori e' importante e non focalizzato su pochi eventi/cose....il supporto di un educatore comportamentalista e' auspicabile.