Autore Topic: Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso  (Letto 31100 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Techila

  • Utente Bronzo
  • ****
  • Post: 268
Re:Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #480 il: 30 Marzo 2018, 08:24:41 »
Grazie, Alice! Penso che si arricchirà pian piano di nuovi articoli corredati da foto, ma non sono sicura di voler fare una gallery, visto che c’è già quella in Instagram, dove metto gli scatti migliori. Il fatto è che mi piacciono le immagini belle, e mi piace anche fare fotografie, ma non è facile lavorare bene con i cani e anche scattare: spesso siamo in pochi e ci vuole attenzione verso il lavoro, mica posso sempre girare con la reflex e il teleobiettivo appesi al collo...
Per il resto, che dire? Per me è un’attività bellissima nella quale siamo cresciute insieme, e sono convinta che Maebh potrebbe veramente essere un ottimo cane operativo, soprattutto in superficie: lei spazia nei boschi arrampicandosi come un capriolo, si allontana molto da me in assoluta autonomia, seguendo la direzione che le indico; cerca, si inoltra, e altrettanto autonomamente ritorna a ricevere altre istruzioni. Mi guarda, io guardo lei. Io ormai sono tranquilla, guardo la mappa, faccio attenzione all’area e a come mi muovo. Lei mi precede, fa deviazioni, salta gli ostacoli, entra nelle grotte, si infila negli anfratti. Alza le orecchie, punta: parte a razzo e abbaia, abbaia. Abbaia finché non la raggiungo... Brava, la mia Maebh...
In Veneto attualmente i cani operativi in superficie sono una decina, la metà di quelli operativi su maceria. Due settimane fa abbiamo avuto un incontro col responsabile istruttore cinofilo del Nucleo Veneto dei VVF, che nel 2009 fu a L’Aquila e con il suo Labrador salvò una ragazza sotto le macerie da 42 ore. Ho steso un resoconto del suo interessante intervento. Da loro passano gli esami il 30% delle UC...
Noi siamo volontari di Protezione Civile, la selezione non è forse così dura, ma è seria e attenta. Alcune nostre UC sono state operative ma non hanno ottenuto il “riciclaggio”, cioè la conferma dell’abilitazione l’anno successivo. Nelll’esame ci vuole anche una dose di fortuna (il meteo, il vento, l’area di lavoro...). Quello che ritengo fondamentale è che l’operatività venga raggiunta da un’UC capace di lavorare serenamente nella vera emergenza, con equilibrio e con dedizione: come abbiamo scritto nel sito, è un servizio, non una gara.
Metto due foto della nostra ultima ricerca. Spettacolare, con una pendenza anche notevole dell’area: io ero ancora là che mi inerpicavo, e lei, salita in tre balzi, era partita in profondità ed era già in abbaio sul figurante...




Che meraviglia Maebh!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Offline Alice Dinoia

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 557
Re:Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #481 il: 30 Marzo 2018, 09:33:54 »
Grazie, Alice! Penso che si arricchirà pian piano di nuovi articoli corredati da foto, ma non sono sicura di voler fare una gallery, visto che c’è già quella in Instagram, dove metto gli scatti migliori. Il fatto è che mi piacciono le immagini belle, e mi piace anche fare fotografie, ma non è facile lavorare bene con i cani e anche scattare: spesso siamo in pochi e ci vuole attenzione verso il lavoro, mica posso sempre girare con la reflex e il teleobiettivo appesi al collo...
Per il resto, che dire? Per me è un’attività bellissima nella quale siamo cresciute insieme, e sono convinta che Maebh potrebbe veramente essere un ottimo cane operativo, soprattutto in superficie: lei spazia nei boschi arrampicandosi come un capriolo, si allontana molto da me in assoluta autonomia, seguendo la direzione che le indico; cerca, si inoltra, e altrettanto autonomamente ritorna a ricevere altre istruzioni. Mi guarda, io guardo lei. Io ormai sono tranquilla, guardo la mappa, faccio attenzione all’area e a come mi muovo. Lei mi precede, fa deviazioni, salta gli ostacoli, entra nelle grotte, si infila negli anfratti. Alza le orecchie, punta: parte a razzo e abbaia, abbaia. Abbaia finché non la raggiungo... Brava, la mia Maebh...
In Veneto attualmente i cani operativi in superficie sono una decina, la metà di quelli operativi su maceria. Due settimane fa abbiamo avuto un incontro col responsabile istruttore cinofilo del Nucleo Veneto dei VVF, che nel 2009 fu a L’Aquila e con il suo Labrador salvò una ragazza sotto le macerie da 42 ore. Ho steso un resoconto del suo interessante intervento. Da loro passano gli esami il 30% delle UC...
Noi siamo volontari di Protezione Civile, la selezione non è forse così dura, ma è seria e attenta. Alcune nostre UC sono state operative ma non hanno ottenuto il “riciclaggio”, cioè la conferma dell’abilitazione l’anno successivo. Nelll’esame ci vuole anche una dose di fortuna (il meteo, il vento, l’area di lavoro...). Quello che ritengo fondamentale è che l’operatività venga raggiunta da un’UC capace di lavorare serenamente nella vera emergenza, con equilibrio e con dedizione: come abbiamo scritto nel sito, è un servizio, non una gara.
Metto due foto della nostra ultima ricerca. Spettacolare, con una pendenza anche notevole dell’area: io ero ancora là che mi inerpicavo, e lei, salita in tre balzi, era partita in profondità ed era già in abbaio sul figurante...




....spero vivamente di conoscervi un giorno...

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

"Lasciate entrare il cane coperto di fango, si può lavare il cane e si può lavare il fango... Ma quelli che non amano né il cane né il fango... quelli no, non si possono lavare."
Jacques Prevert

Offline Ely93

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 888
  • Un'Anima in due corpi
Re:Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #482 il: 30 Marzo 2018, 10:13:14 »
Da quello che scrivi traspare in primis l'amore che hai verso la Mèiv e il suo temperamento, subito dopo la passione per quello che fai e fate insieme.. Hai rispettato il suo carattere facendo un'attività che la appaga al 100% e questo ti fa tanto onore.. Non tutti hanno voglia e tempo
È sempre bello leggerti e leggervi ❤️

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 10.437
Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #483 il: 30 Marzo 2018, 12:26:05 »
In Veneto attualmente i cani operativi in superficie sono una decina, la metà di quelli operativi su maceria.

Specifico dicendo che sto parlando delle Unità Cinofile operative per il nostro Coordinamento Veneto di Protezione Civile. Queste UC sono attivate dalla Regione a seguito di chiamata da parte dei VVF. Non sto parlando di UC di altre organizzazioni.

Per quanto riguarda quello che dici tu, Ely, a proposito del rispetto del cane... be’, ci sarebbe da fare un lungo discorso... perché sei sempre lì a domandarti quanto conta il condizionamento in questo tipo di lavoro. Noi usiamo un orientamento cognitivo zooantropologico, ma mi domando quanto nel tempo il mio cane è stato condizionato; perché per premiare usiamo comunque il cibo, oltre alla gratificazione sociale finale, che comunque è fortissima e funziona anche con i cani che non amano molto il cibo.
Poi però vedo cani, addestrati in altri modi, che si aspettano in premio il riportello da stringere in bocca e da tirare, che lavorano con un arousal fortissimo, troppo, e continuamente ingaggiati... sembrano fissati sul premio e incapaci di avere desideri propri. A me sembra di rispettare l’autonomia della mia cana, e il rapporto fra noi vorrei che fosse assolutamente paritario. Tuttavia so che questo lavoro ha mantenuto forti in lei alcune motivazioni. In passeggiata è perlustrativa e autonoma, ma in generale cerca sempre cibo. In casa a volte le parte l’abbaio da richiesta...

Offline Ely93

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 888
  • Un'Anima in due corpi
Re:Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #484 il: 30 Marzo 2018, 18:57:04 »
Hai ragione sono d'accordo con quello che vuoi dire.. Ho espresso quel pensiero perché ricordo che in altri tuoi post sottolineavi quanto Maebh fosse nel suo habitat in mezzo alla natura (d'altronde pochi Golden non lo sarebbero 😂) però rendevi l'idea di quanto lei fosse appagata dai vostri giri

Hai il dubbio che sia più mossa dal cibo al lavoro che non dal piacere di lavorare con te?
In casa magari sono abitudini e vizietti?

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 10.437
Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #485 il: 30 Marzo 2018, 20:56:41 »
Hai il dubbio che sia più mossa dal cibo al lavoro che non dal piacere di lavorare con te?

No. Assolutamente no. La ricerca per lei è una cosa seria. Una volta che le ho messo la pettorina da lavoro non ce n’è per nessuno. Snobba le persone, i cani che vorrebbero avvicinarla... Durante l’ultimo esame ci siamo viste venire incontro una coppia con un cane al guinzaglio. Lei era in perlustrazione. Ho semplicemente alzato una mano e si è fermata lasciandoli passare, per poi ricominciare al nuovo invio. I giudici erano molto colpiti. Diciamo che il cibo è stato l’innesco per iniziare il lavoro, ma lei ormai lo farebbe anche solo con tanti “brava e brava”. Le piace proprio, vedo che si diverte. E mi commuove la sua forza di volontà. Certe difficoltà le ha superate proprio per la sua tenacia, perché desidera che io sia contenta di lei. Quando comincia a far caldo infatti sto molto attenta. Pause frequenti, una bevutina... e poi si riparte.

In casa magari sono abitudini e vizietti?

In realtà non abbaia mai per ottenere il cibo, al contrario di quanto mi sarei aspettata. Se ne sta lì tranquilla in adorazione come buona parte dei Golden. Chiaro che il cibo lo adora. Durante l’ultimo allenamento ha trovato, boh, una costina, e se l’è mangiata davanti a me. Non ho avuto nemmeno il coraggio di sgridarla, per non rovinare la magia dell’intesa. Poi, come se niente fosse, è ripartita in ricerca. E l’abbaio da ritrovamento, be’, è proprio un “Vieni! Vieni! Guarda! Ho trovato!”. Non è un abbaio affinché il figurante sganci il cibo. Lei, al contrario di altri cani, il figurante non lo tocca nemmeno...
Abbaia su richiesta in casa se non riesce a prendere un oggetto, se vede una cosa nascosta. Spesso, invece di ingegnarsi a prendersela da sola, mi chiama perché ci pensi io...
E poi si sente autorizzata, quando è libera in passeggiata, ad allontanarsi anche molto e a cercare schifezze da mangiare... ma forse non dipende dall’allenamento: è che i Golden sono delle fogne!

Offline Ely93

  • Utente Argento
  • *****
  • Post: 888
  • Un'Anima in due corpi
Re:Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #486 il: 30 Marzo 2018, 21:40:36 »
Ops, credevo ti riferissi a lei riguardo la gratificazione con il cibo invece parlavi in generale... ribadisco che secondo me siete una bellissima coppia invidiabile! Spero di creare anche io un legame così forte e di fiducia reciproca con il mio cucciolo, che arriverà a fine giugno..
Sarà ciò che cercherò di fare dal primo giorno perché il rapporto cane/umano, per me, può dirsi completo quando avviene quello scambio di sguardi in cui ci si comprende... Lo stesso che immagino avere da te e Maebh quando lavorate... bravissime! :give_heart:

Vostra Fan  :biggrin:

Offline LaMaria

  • Life with Maebh
  • Utente Smeraldo
  • ********
  • Post: 10.437
Re:Progetto DIADE - Unità Cinofile di Soccorso
« Risposta #487 il: Oggi alle 18:50:16 »
Hai nominato il wordpress...a me piace il "vestito" che gli avete cucito addosso...lo trovo adatto all argomento. È informale, di semplice letttura e con colori vivaci...se proprio proprio...piccolo suggerimento personale?...una sezione "Gallery" con qualche foto in più?? È sempre bello vedervi all opera!

Ho cominciato a inserire un nuovo articolo nel blog. In fondo c'è una minigalleria di immagini. Non mi sembra il caso di esagerare perché altrimenti il sito si appesantisce e non viene caricato in fretta dai vari device. Poi devo stare attenta a quello che scrivo... I boss vigilano!

https://diadeunitacinofile.it/index.php/2018/04/23/formazione-primaverile-in-superficie/