Autore Topic: Un libro che non offre citazioni non è, secondo me, un libro. (T.L.Peacock)  (Letto 67440 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"La mia preghiera per te"

Questa preghiera è per te Anima di Luce.

Chiedo all'Immensa Fonte d'Amore
di sostenerti nel dolore,
di proteggerti dal buio,
di darti la forza di sperare,
di trovare accanto a te mani amorevoli
che si prendano cura di te.
Chiedo ad ogni parte di te
di ritornare a fluire con la vita.
Chiedo all'Inesauribile Fonte d'Energia
che possa essere raggiunto il tuo massimo bene.
Che la Luce brilli in te, in ogni tua cellula.
Che l'Amore si espanda e ti porti sollievo.
Tutto il mio Amore, tutta la mia Energia
li dono a Te nell'Attimo Presente
e a chi accanto a te ti Ama tanto
da chiedermi questa preghiera.

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Anima"

Anima mia, cuore del mio cuore,
aiutami a sentire quella pace dentro di me che solo Tu sei.
Quell'equilibrio tra i miei pensieri e la mia vera via.
Quella gioia che non muta al mutare degli eventi.
A Te mi affido, poiché Tu sei il mio vero Essere.
A Te mi rivolgo, perché Ti riconosco quale Unica Fonte
d'Amore Incondizionato, Puro ed Universale,
perché Tu possa emergere e pervadere questa mia esistenza.
Sono in ascolto, risplendi in me.

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Preghiera di Yellow Lark, capo indiano Sioux"

O Grande Spirito, la cui voce sento nei venti
e il cui respiro da' vita a tutto il mondo, ascoltami.
Vengo davanti a Te, uno dei Tuoi tanti figli.
Sono piccolo e debole.
Ho bisogno della Tua forza e della Tua saggezza.
Lasciami camminare tra le cose belle
e fa' che i miei occhi ammirino il tramonto rosso e oro.
Fa' che le mie mani rispettino ciò che Tu hai creato
e le mie orecchie siano acute nell'udire la Tua voce.
Fammi saggio, affinché io possa conoscere le lezioni
che hai nascosto in ogni foglia e in ogni roccia.
Cerco forza, non per essere superiore ai miei fratelli,
ma per essere abile a combattere il mio più grande nemico: me stesso.
Fa' che io sia sempre pronto a venire a Te, con mani pulite e occhi dritti,
così quando la vita svanirà, come la luce al tramonto,
il mio spirito potrà ritornare da Te senza vergonga.

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"I Caldomorbidi"
Claude Steiner

C'era una volta un villaggio particolare, una specie di Shambhala perché era una fonte di felicità e si trovava in una grande valle circondata dai monti.
Il segreto della felicità di quel villaggio e di tutti i suoi abitanti si trovava all'interno di un sacchettino speciale che ogni bambino riceveva in dono al momento della nascita. Dentro ogni sacchettino c'erano dei Caldomorbidi, che erano delle palline calde e morbide, che gli abitanti di quel villaggio quando si incontravano tiravano fuori dal loro sacchetto e se li lanciavano addosso.
Il Caldomorbido si attaccava alla persona, si espandeva, la ricopriva tutta e le scaldava il cuore. Essi avevano il potere di riuscire sempre a far sentire bene le persone, le rendevano felici e non si ammalavano mai. Quando uno si sentiva un pò triste usciva di casa e appena incontrava un'altra persona si lanciavano a vicenda un Caldomorbido. Beh, direte voi, non poteva semplicemente tirare fuori un Caldomorbido dal suo sacchetto e tirarselo addosso? No, perché i Caldomorbidi funzionavano solo sugli altri e non sul possessore. Perciò, le persone se li scambiavano continuamente perché dare e ricevere i Caldomorbidi era una fonte inesauribile di piacere. Però, un giorno una strega cattiva decise di spargere la voce che i Caldomorbidi potevano finire e da quel momento nessuno fu più disposto ad usare i Caldomorbidi. Tutti gli abitanti del villaggio, ormai non più felice, andavano in giro il meno possibile e molti si ammalarono per carenza di amore. Finché un giorno, da fuori, arrivò una fata molto buona e dolce che decise di prendere le sembianze di una bambina per poter ricevere il sacchettino pieno di Caldomorbidi. Subito aprì il suo sacchetto e cominciò a lanciare i Caldomorbidi su tutti coloro che incontrava e quelle persone, a loro volta, cominciarono a lanciare nuovamente i Caldomorbidi alle persone che incontravano. E da quel giorno i Caldomorbidi ripresero a scaldare il cuore di tutti gli abitanti di quel villaggio che tornarono a sentirsi bene perché erano felici ed amati...

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Paradosso, Ironia, Cambiamento"

Paradosso: La vita è un mistero, non perdere tempo a cercare di capirla.

Ironia: Usa l'ironia, specialmente con te stesso, è una forza oltre misura.

Cambiamento: Niente puo' essere immutabile.

Il viaggio. Il viaggio ti rende felice, non la destinazione.

La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva.
(David Hume)

La vera bellezza sta nella purezza di cuore.
(Gandhi)

La bellezza è semplicemente la realtà guardata con gli occhi dell'Amore.
(Evelyn Underhill)

La meraviglia si trova ad ogni istante.

Cerca di sentire e di percepire, invece di pensare.

Il senso profondo della vita si trova al di là del pensiero.
(Enrique Barrios)

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"L'altro Io"

All'uomo che cammina alla ricerca di ciò che è, attraverso memorie, emozioni, riflessioni.
All'uomo con il cuore impantanato nelle dense immagini del Sé.
A te io dico: Tu sei Dio.
Continua a cercarmi, non accontentarti di vivere una sola dimensione di te.
Tu sei altro, Tu sei l’altro, Tu sei Me.

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Conquistare la mente"

Il corpo è come l'albero della saggezza.
La mente è simile ad uno specchio terso:
noi lo puliamo con cura ogni momento
affinché la polvere non si depositi su di esso.
Sulle vette il vento, che prima sembrava solo sibilare,
aveva preso a sussurrare.
Fino a quando ascoltandolo con il cuore,
un giorno ho compreso il suo linguaggio.
Così ho potuto ascoltare con nuove orecchie
la sua musica, i suoi versi.
I pensieri sono polvere soffusa.
La mente è la trasparenza dello specchio.
La realtà è là, riflessa da quella trasparenza.

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Essere cosmico destati"

L'essere cosmico che è in te,
o uomo della Terra,
comincia a destarsi dal lungo sonno,
dall'oblio dell'ignoranza
nel quale la tua mente l'aveva sprofondato.
Certo, sei ancora intorpidito
e non hai ancora preso coscienza
della tua nuova realtà.
Vedrai che non tarderai ad essere
ben cosciente e determinato.
Sta per iniziare un nuovo giorno.
Il sole è già alto,
destati o uomo della Terra.
Apri la tua Anima, apri il tuo cuore.
Respira l'aria fresca del nuovo giorno
che ti riporterà ad essere Respiro di Dio.
Anime della Terra,
accogliete ogni giorno della vostra vita
come un dono.
Non pensate alla fatica ed al dolore
che possono contenere.
Pensate solo alla gioia ed all'Amore
che potete dare.
Innalzate i vostri pensieri
e raggiungete la mente di Dio,
perché solo ciò che è in sintonia
con lo Spirito Onnicreante
si avvicinerà a voi.
Le Anime scelgono d'incarnarsi
nella realtà materiale
perché vogliono crescere ed imparare.
Attraverso questa realtà vogliono confrontarsi
con se stesse e con la materia,
perché solo nel mondo materiale ci sono
occasioni di crescita e di conoscenza.

Namasté

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Doniamo Amore"

Osserva l'abbondanza della natura,
della bellezza che ti circonda
e riconosci la Mia presenza in ogni cosa.
Quante volte durante il giorno,
mentre vai di qua e di là,
ti soffermi a guardare le meraviglie intorno a te
e a ringraziare per esse?
Quasi sempre vai così di fretta
che ti lasci sfuggire molte cose
e dimentichi di assorbire
queste meraviglie e queste bellezze
che eleverebbero e rinfrancherebbero la tua Anima.
Si tratta di aprire gli occhi
e di essere percettivo e cosciente.
Inizia fin d'ora ad essere sempre più conscio
delle cose importanti della vita,
delle cose che allietano il cuore,
rinfrancano lo Spirito ed elevano la coscienza.
Più assorbi la bellezza,
più sei in grado di irradiarla.
Più assorbi Amore,
più ne hai da dare agli altri.
Il mondo ha sempre più bisogno d'Amore,
bellezza, armonia e comprensione,
e tu sei la persona adatta per donare.
Perché non dischiudere adesso
il tuo cuore e cominciare a donare?

Buona vita...

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Noi figli dell'Universo"

Varcare la soglia del mondo interiore
significa addentrarsi in un universo che
è molto più vasto di quello esterno.
Non servono missili o strumenti meccanici
ed elettronici per lanciarsi in questo spazio.
Nell'Universo interiore
possiamo muoverci alla velocità del pensiero.
Tuttavia, i pensieri che sono Luce ed energia,
non arrivano dalla nostra mente,
ma dal nucleo centrale del cuore, 
il diamante che, una volta risvegliato,
invia i suoi impulsi e le sue vibrazioni
alle ali della nostra astronave,
permettendole di viaggiare in un profondo silenzio
attraverso le innumerevoli costellazioni,
sulla rotta della Luce.
Tutto questo è dentro di noi.
Non è semplice trovare i codici di accesso
all'Universo interiore.
A volte, pur cercandone l'ingresso,
non troviamo la via.
Essi non vanno cercati nella mente
perché sono celati e custoditi all'interno del cuore.
Per portarli alla luce e decifrarne il messaggio,
c'è una sola via: l'apertura del cuore.
Ricordarsi che l'Amore profondo arriva proprio da lì
è il primo passo utile per trovare la chiave.
Quando il cuore comincia ad aprirsi
avviene una forte espansione
dentro di noi e nella nostra vita.
Iniziamo a guardare le prime vie interiori
e veniamo colpiti dallo splendore
e dalla Luce cristallina che regna in esse.
La Luce illumina i dettagli e mette in evidenza
anche i lati oscuri e negativi del nostro modo di essere.
Non sono gli occhi che guardano,
ma è la vista interiore il faro della nostra astonave
che ci indica la via da seguire.
Per inoltrarsi in questo mondo
bisogna cominciare a cambiare se stessi.
Tuttavia non c'è fretta, non esiste il tempo.
Ogni piccolo passo ci fa evolvere.
Occorre abbandonare la paura
che è una cattiva consigliera
e modificare il proprio modo di esistere
esaltando quei piccoli dettagli
che rendono luminosa e positiva la nostra vita.
Lentamente questo viaggio ci porterà al risveglio
ed alla piena consapevolezza delle nostre potenzialità interiori,
permettendoci di fluire nel nostro splendido Universo.

Namasté

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
Non sentirti abbandonato, perché Io sono sempre con te.
Non ti abbandonerò, non posso abbandonarti,
perché sei la mia creatura e la mia creazione,
mia figlia e mio figlio, il mio scopo, il mio Sé.
Invocami, ovunque ed in qualunque momento
ti troverai separato dalla pace che Io sono.
Io sarò lì.

Neale Donald Walsch

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Il presente è un dono"

Dialogo tra Panda Po e la saggia tartaruga Oogway
tratto da "Kung Fu Panda"

Maestro Oogway: "Vedo che hai trovato il sacro pesco della celestiale saggezza"

Panda Po: "Ah! Questo? Mi dispiace, credevo fosse un normalissimo pesco."

Maestro Oogway: "Capisco, tu mangi quando sei sconvolto"

Panda Po: "Sconvolto? Non sono sconvolto!
Che cosa ti fa pensare che sia sconvolto?"

Maestro Oogway: "Allora, perché sei sconvolto?"

Panda Po: "Probabilmente oggi ho fatto più schifo io
di ogni altro nelle storia del Kung Fu,
nella storia della Cina, nella storia dello schifio!"

Maestro Oogway: "Probabilmente!"

Panda Po: "I Cinque. Caspita, dovevate vederli, mi odiavano una cifra"

Maestro Oogway: "Una cifra"

Panda Po: "Come farà Xifu a trasformare me nel guerriero dragone?
Insomma io non sono come i Cinque.
Non ho artigli, ne ali, ne veleno.
Perfino Mantide ha quelle... cosette.
Forse dovrei mollare e tornare a fare gli spaghetti!"

Maestro Oogway: "Mollare, non mollare. Spaghetti, non spaghetti.
Ti preoccupi troppo di ciò che era e ciò che sarà.
C'è un detto: Ieri è storia, domani è un mistero,
ma oggi è un dono... per questo si chiama presente."

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Il caso non esiste"

Dialogo tra Shifu e la saggia tartaruga Oogway
tratto da "Kung Fu Panda"

Shifu: Pace interiore. Pace interiore. Pace... Pa... pa... pa... pa... pace interiore.
Chiunque stia facendo questo rumore d'ali, la può piantare? Pace.
Oh Zeng... magnifico! E' il momento giusto per una buona notizia.

Shifu: Maestro! Maestro! Io ho... è una bruttissima notizia!

Oogway: Aaah, Shifu... esistono solo le notizie, non sono né belle né brutte.

Shifu: Maestro, la vostra visione, la vostra visione era giusta!
Tai Lung è evaso di prigione, è diretto qui!

Oogway: Questa è una brutta notizia...
se tu non credi che il guerriero dragone possa fermarlo.

Shifu: Il Panda? Maestro, quel Panda non è il guerriero dragone,
lui non dovrebbe nemmeno trovarsi qui. E' stato un caso.

Oogway: "Il caso non esiste."

Shifu: "Sì, lo so... l'avete già detto... due volte."

Oogway: "Neanche questo è stato un caso."

Shifu: "E fanno tre."

Oogway: Mio vecchio amico, il Panda non adempirà mai al suo destino
né tu al tuo... finché non rinucerete all'illusione del controllo...

Shifu: Illusione?

Oogway: Sì... guarda quest'albero, Shifu.
Non posso farlo fiorire quando mi aggrada, né farlo fruttificare prima del suo tempo!

Shifu: Ma alcune cose le possiamo controllare.
Posso controllare quando cade la frutta, e posso controllare... dove piantare il seme.
Questa non è un'illusione, Maestro.

Oogway: Ah sì, ma qualunque cosa tu faccia, quel seme crescerà e diventerà un pesco.
Magari tu desideri un melo o un arancio, ma otterrai un pesco.

Shifu: Ma un pesco non può sconfiggere Tai Lung!

Oogway: Può darsi di sì, se sei disposto a guidarlo, a nutrirlo, a credere in lui.

Shifu: Ma come, come? Mi serve il vostro aiuto, Maestro.

Oogway: No, tu devi solamente credere. Promettimelo Shifu, promettimi che tu crederai.

Shifu: Io... io ci... proverò.

Oogway: Bene. È giunta la mia ora. Devi continuare il tuo viaggio senza di me.

Shifu: Co-co-cosa state... aspettate! Maestro! Non potete lasciarmi!

Oogway: Tu devi... credere!

Shifu: Maestro!

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Addestramento Panda Po"

Dialogo tra Shifu e Panda Po
tratto da "Kung Fu Panda"

Panda Po: "So che state cercando di essere tutto mistico e kungfuico, ma potreste almeno dirmi dove stiamo andando?
Voi... mi avete trascinato in tutta questa strada per un bagno?"

Shifu: "Panda, noi non ci laviamo le ascelle nella Pozza delle lacrime sacre."

Panda Po: "Ah, la Pozza delle la...?!?

Shifu: "Qui Oogway ha districato i misteri dell'armonia e concentrazione. Questo è il luogo d'origine del Kung Fu."

Panda Po: "Ah"

Shifu: "Vuoi tu apprendere il Kung Fu?"

Panda Po: "Sì!"

Shifu: "Allora io sono il tuo Maestro."

Panda Po: "D'accordo."

Shifu: "Non piangere."

Panda Po: "D'accordo."

Shifu: "... Quando ti focalizzi sul Kung Fu,
quando ti concentri... fai schifo!
Ma può darsi che sia colpa mia.
Non posso addestrarti come ho addestrato i Cinque.
Ora capisco che il modo per tenerti avvinto è questo...
(Shifu estrae una ciotola di ravioli al vapore)."

Panda Po: "Oh grandioso, perché ho tanta fame."

Shifu: "Bene, quando sarai addestrato potrai mangiare. Si dia inizio!"
Shifu: "Dopo di te, Panda."

Panda Po: "Come così, niente addominali, né...
nessuna scarpinata di 10 chilometri?"

Shifu: "Ho fatto voto di addestrarti e sei stato addestrato.
Sei libero di mangiare. Gustatelo."

Panda Po: "Ehi!"

Shifu: "Ho detto che sei libero di mangiare. Prendi questo."

Panda Po: "Ehi!"

Shifu: "Tu sei libero di mangiare."

Panda Po:"Davvero?"

Shifu: "Davvero!"

Panda Po: "Non ho fame... Maestro."

Offline Shanti

  • Utente Oro
  • ******
  • Post: 1.014
"Scena della cucina"

Dialogo tra Shifu e Panda Po
tratto da "Kung Fu Panda"

Panda Po: "Che c'è? Se sono sconvolto mangio, va bene?"

Shifu: "Oh, non serve spiegare, pensavo solo che fosse Scimmia,
nasconde i suoi biscotti sulla mensola in alto."

Panda Po: "Non ditelo a Scimmia."

Shifu: "Guardati!"

Panda Po: "Sì, lo so ti disgusto."

Shifu: "No, no... voglio dire... come ci sei arrivato lassù?"

Panda Po: "Non lo so... Io...
Immagino che... non lo so stavo... prendendo un biscotto."

Shifu: Eppure sei a tre metri da terra e hai eseguito una spaccata perfetta.

Panda Po: "No, questa? Questa è solo un... caso."

Shifu: "Il caso non esiste, vieni con me."